Rimedi Naso chiuso

Risposte totali:31 [Ultima]   Apri una discussione nel Forum  
     
profiloblacksound 16 Apr. 2004 12:56
C'e' qualcuno di voi che soffre di rinite o sinusite e ha un rimedio che non siano i soliti spry o prodotti cortisonici per riuscire a cantare ???
profiloblacksound 16 Apr. 2004 13:07
Mi sa che state tutti a pranzo!!!
profiloGIACOMO 16 Apr. 2004 13:11
Fatti un pò di scaicqui con il sedocalcio.
profiloblacksound 16 Apr. 2004 13:14
Lo utilizzi tu o te le hanno consigliato?
profiloGIACOMO 16 Apr. 2004 13:20
Lo utilizzo io e me l'hanno consigliato. Che vorresti dire ?

Non è un prodotto molto forte ma agisce benne sulle corde volcali sopratutto per laffaticamento.

C'è anche un farmaco in vendita in farmacia che si chiama Voxil ma ancora non mi sono informato.

La meglio cosa comunque è farsela passare del tutto prima di cantare, non ci sarà mai paragone con una gola sana ed una gola riparata con vari medodi.


profiloblacksound 16 Apr. 2004 15:13
Intendevo dire che preferisco il parere di chi prova di persona perche' rimedi speudo collaudati ne ho provati svariati, qualcuno mi liberava il naso ma mi irritava e mi faceva camminare a starnuti, altri mi davano l'impressione di indurire le corde vocali etc..
Ti ringrazio dell' aiuto in quanto al lasciar guarire la mia rinite e' praticamente cronica
profiloGIACOMO 16 Apr. 2004 15:22
Canta sul fiato canzoni non molto impegnative.
profiloblacksound 16 Apr. 2004 15:31
Prima di arrivare a questo mi faccio Monaca
profiloGIACOMO 16 Apr. 2004 19:57
Cosa canti ?
profiloclouzot 16 Apr. 2004 21:05
il sedocalcio va bene, ma anche spalmare vicks pomatina dentro le narici, fa un po' schifo ma funziona

profiloduke 16 Apr. 2004 21:58
Caro black,
se vuoi veramente cantare perchè devi cantare...30 mg di deflazacort e un antistaminico di ultima generazione.Se non basta anche qualche sorsetto d'aminofillina.Il resto sono chiacchere.
Saluti
Sandro
profiloGIACOMO 16 Apr. 2004 22:02
O Duke, tu m'ha fatto paura !

Spiegaci meglio, metti links foto, trattati !!
profiloduke 16 Apr. 2004 22:18
Caro Giacomo,
che c'è da spiegare?
profiloGIACOMO 17 Apr. 2004 1:38
Cosa sono quelle sostanze stupefacenti che hai elencato sopra !
profiloAlexmiz 17 Apr. 2004 2:55
il rimedio è: farsi visitare da un medico specialista.

io ce l'ho da un bel po' questa seccatura, alla fine stufo di usare spray e cortisonici mi sono fatto visitare, mi hanno fatto l'endoscopia al setto nasale ed hanno trovato 2 inizi di polipi.

penso che sicuramente mi dovrò operare per eliminare questo fastidio.

ciao, Alex
profiloduke 17 Apr. 2004 5:53
Caro Alex,
è assodato che l'asma,la rinite allergica,la faringite cronica ,la laringite cronica ,riconoscono principalmente un movens primario flogistico.I tuoi polipi sono sicuramente secondari--maestri,cantanti,oratori--.
In genere il responsabile di tutto questo è un tipo di streptococco.
Quindi il nostro Black deve prima di tutto farsi visitare.Vedere se vi sono vegetazioni di tipo adenoideo che sono la causa più comune,o un difetto morfologico funzionale tipo deviazione del setto e affini.
Il mio suggerimento era per una situazione precaria.Se si deve portare a compimento una bella serata remunerativa il mix cortisone ,antistaminico e aminofillina è insuperabile.
Saluti
Sandro
profiloclouzot 17 Apr. 2004 11:57
duke, our king and our pusher!!!




profiloduke 17 Apr. 2004 13:19
Caro Clouzot,
questa è la mia professione.
profiloclouzot 17 Apr. 2004 14:16
e allora attienitici

profiloduke 17 Apr. 2004 20:35
Caro clouzot,
a cosa devo attenermi?
L'uso del sedocalcio--è praticamente inutile ed innocuo;attenzione però agli operati di paratiroidi-- e quello del vicks addirittura dannoso.Il prodotto contiene degli antistaminici,un mucolitico e vasocostrittori.Annulla quindi la fuoriuscita del muco creando una vasocostrizione periferica.Secca la mucosa danneggiandola ulteriormente.E' un prodotto da banco che dovrebbe essere tolto dal commercio.
Vi possono essere anche componenti allergiche nella composizione, e delle controindicazioni nell'associazione con altri farmaci--è notorio che qualche antistaminico è stato ritirato dal commercio in tempi passati.
Quindi attenzione ,si possono creare danni anche dando consigli che possano sembrare innocui.
Il deflazacort è invece un cortisonico di ultima generazione che può essere usato con molta managevolezza;lo stesso vale per gli ultimi antistaminici in commercio.Per l'aminofillina poi non vi sono preoccupazioni:praticamente è un aminosimpaticomimetica che in commercio si chiama caffè.
Tanto dovevo
Sandro
profiloSimone.01 18 Apr. 2004 0:20
E per chi ha la tonsillite cronica ???? C'è la speranza di farle tornare piccole queste maledette tonsille ?

ciao

Simone
profiloAlexmiz 18 Apr. 2004 1:01
caro Duke,
innanzi tutto grazie per le risposte.

vorrei approfittare, se mi è concesso, ancora della tua competenza:

per attenuare gli effetti di questi polipi (naso gocciolante, insensibilità agli odori. ecc...) l'unica cosa che funziona con me è 2 fiale di Kenacort intramuscolari a lenta ritenzione che in genere hanno l'effetto di 2 mesi.

ho provato con vari spray e areosol sempre cortisonici ma solo col Kenacort in punture, o col Bentelan funziona.

ora ovviamente sono deciso a farmi operare, però nell'attesa continuo così.

vorrei gentilmente sapere da te
1) cosa può provocarmi l'uso prolungato di queste sostanze?
2) avendo fatto diverse prove allergiche risultate negative, da cosa potrebbe dipendere? asma, polipi nasali e alle corde vocali (a questi ultimi mi sono operato in ottobre), naso insensibile, a volte anche bruciore agli occhi ed dentro alle orecchie, leggero catarro in gola.
sembrerebbero, da profano, fenomeni allergici ma dalle prove nulla risulta, boh?!?

ciao, Alex

P.S.
mi scuso con gli altri per questo off topic ma forse potrebbe essere utile anche a qualcun altro.
profiloduke 18 Apr. 2004 5:57
Car Alex,
se vi sono due polipi,ebbene bisogna toglierli.In questo caso la chirurgia è decisiva.Forse è possibile con il laser.A lungo andare rischi di sviluppare allergie.Il meccanismo di quest'ultime ormai è quasi noto del tutto:lo stato di flogosi,specie in periodo di riacutizzazione sensibilizza il sistema immunitario verso alcune sostanze presenti in quel momento:in genere polvere o i fiori del momemnto.La parietaria,poi, è sempre presente.
Il guaio è che a lungo andare dalla rinite allergica si passa all'asma.
La casistica in mio possesso prevede un successo almeno all'ottanta per cento.Non funziona ,il meodo chirurgico,anche se migliora sempre la compliance,solo in pazienti inveterati dalla patologia.Insomma prima si fa e meglio è.
L'uso dei cortisonici a lungo andare è deleterio:imbibisce i tessuti,rammollisce le ossa,ed ha un'azione inibente su tutta la cascata degli organi preposti per l 'asse ipofisi-tiroide-corteccia surrenale.Senza parlare poi della probabilità d'ulcere allo stomaco e fratture ossee.
Alex,conosci la causa ,quindi non pensarci più di due volte.Tornerai a nascere.
Cura ut valeas
sandro
profiloduke 18 Apr. 2004 6:00
Caro Alex,
avevo dimenticato il secondo punto della questione.
I test allergici a volte lasciano il tempo che trovano.
Nel tuo caso è possibile che siano negativi perchè non vi è uno stato allergico,per fortuna.Sono sempre i due polipi che creano uno stato di flogosi perenne a darti tutto il corteo di sintomi che descrivi.
Di nuovo
Sandro
profiloduke 18 Apr. 2004 6:13
Caro Simone,
questi sono i miei consigli.
Prima di tutto un tampone orofaringeo presso un buon laboratorio d'analisi.
Devi assicurarti proprio che sia buono perchè le contaminazioni dei "Petri" sono all'ordine del giorno e danno falsi positivi.
Al novanta per cento sono sostenute da uno streptococco sensibile alla penicillina che l'esame rivelerà.A questo punto avrai due alternative:gli immunostimolanti d'ultima generazione e la classica penicillina ad azione prolungata.Dalla mia esperienza e per varie ragioni che sarebbe noioso spiegarti la penicillina (Wicillina ap 1200000 ui) funziona molto meglio, con risultati quasi al cento per cento.E' dolorosa da fare e deve essere praticata da un'infermiera professionale, ma ne vale la pena.
Questo lo schema posologico:una fiala alla settimana per un mese,poi una ogni 25/28 giorni almeno per un anno.
A risultati ottenuti puoi inviarmi la parcella alle coordinate bancarie che t'invierò in un secondo momento.
Ciao Simone
Sandro
profiloSimone.01 18 Apr. 2004 21:17
Tempo addietro ero andato a fare un tampone ma era risultato negativo....

Se risultasse negativo anche questa volta ha senso comunque fare la cura da te consigliata ? Le strade alternative con medicinali omeopatici o robe del genere possono funzionare comunque secondo te ?

A me avevano dato delle punture sottocutanee di nonsochecosa ma non sono stato abbastanza costante e non le ho fatte abbastanza a lungo.... e non era cambiato niente. Adesso però la cosa diventa più fastidiosa anche perchè emetto suoni dalla mattina alla sera e devo incominciare a studiare canto.

Per quanto riguarda la parcella.... se tutto passasse sarei disposto anche a spendere.

ciao e grazie mille

Simone
profiloAlexmiz 19 Apr. 2004 1:04
caro Duke,
ti ringrazio di cuore dei preziosi consigli.

giovedì o venerdì devo vedermi col medico che mi operò alle corde vocali e spero che stavolta che è finito l'effetto del cortisone lui riesca ad avere un quadro più chiaro della situazione per poi operarmi.

tra l'altro dimenticai di dirti che mi sono già operato 2 volte al naso, prima al setto e poi ai turbinati, come dice il proverbio: non c'è 2 senza 3! purtroppo.
spero solo che il mio fisico regga 2 anestesie totali giacchè l'ultima è di ottobre.

ciao e grazie ancora, Alex
profiloduke 19 Apr. 2004 12:29
Caro Alex,
c'è qualcosa che non mi convince.Sai,i chirurghi hanno sempre la mania d'operare.
Scrivimi:Katongo66@hotmail.com
Saluti
Sandro
profiloduke 19 Apr. 2004 12:37
Caro Simone,
mi raccomando al laboratorio.
Il prelievo deve essere fatto bene:non su una sola parte.La crescita dei microrganismi deve essere controllata attentamente evitando inquinamento(cosa facile nei laboratori).E' un analisi dove l'operatore svolge una parte importantissima...se pensa alla bonazza di turno magari gli sfugge qualcosa o scambia i terreni di coltura:non è una cosa rara,anzi.
Quello dell'omeopatia è un altro discorso,io sono con le tesi di Hammer e della psicologia in generale, ma prima di tutto bisogna esludere qualsiasi patologia reale.
Ciao
Sandro
profiloSimone.01 19 Apr. 2004 12:46
Ma come faccio ad assicurarmi che l'operatore faccia il suo lavoro.... lo minaccio con un expander ???

Comunque adesso volevo andare a fare una visita per fare un controllo alle corde vocali... ma secondo te la tonsillite può dare qualche problema ad esse ?

ciao

Simone
profiloduke 19 Apr. 2004 19:57
Caro Simone,
è per questo che ,a volte,si è costretti a pagare per avere un lavoro ben fatto.Vi sono,infatti, molti laboratori privati che non pensano nemmeno lontanamente di convenzionarsi.Ci sarà qualche ragione?Purtroppo si,specialmente quando andiamo a vedere le scadenze dei reattivi.
Caro Simone,insomma è un macello.Per ovviare si fanno al massimo tre prove con tre laboratori diversi..e poi si decide.
Certamente l'infiammazione cronica delle tonsille condiziona tutte le prime vie aeree ed è causa di altre malattie molto gravi:miocarditi e glomerulonefriti.
Sicuramente avrai fatto anche l'emocromo-ves e tas.Aggiungi le mucoproteine,reuma test e proteina c reattiva;ma anche il Q.P.E.
Se vuoi spiegarmi bene tutto scrivimi all'indirizzo e-mail :katongo66@hotmail.com
Saluti
Sandro
profiloAlexmiz 20 Apr. 2004 2:41
ok Duke,
ti ho scritto come hai detto.

ciao e grazie, Alex