Beyerdynamic dt-770 vs akg k-271: the winner is...

  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

01-03-10 22.26

Ieri sera è venuto a casa mia GIACOMO. Vi ricordate di lui? O la vostra memoria è troppo magra? emo


Mi ha portato due cuffie chiuse in suo possesso: le Beyerdynamic DT-770 Pro (250 Ohm) e le AKG K-271 (Studio). Abbiamo cercato di fare un paragone.

Le prove effettuate sono state 4: collegate alla Yamaha PSR-3000 per sentire i suoni; collegate sempre alla PSR-3000 per sentire la voce tramite l'ingresso della tastiera; collegate allo Yamaha P-80; collegate allo stereo, con la colonna sonora del film "Titanic" (cd originale ovviamente) come disco di prova.

Iniziamo!


Yamaha PSR-3000: Le Beyerdynamic sono più basse di volume, per via dell'impedenza maggiore. Tengo a precisare che esistono Beyerdynamic anche con impedenza da 80 Ohm. Tuttavia, da subito si è notata una peculiarità: nonostante le Beyerdynamic siano "più basse" di volume, hanno un ascolto più naturale e facile, agevole, se mi passate l'aggettivo. Praticamente, la sensazione è che nonostante si utilizzi un'intensità sonora inferiore alle AKG, il suono sia più facile da ascoltare.

Voce da Yamaha-PSR3000: Il microfono era consumer, niente di professionale. Abbiamo cantato un paio di canzoni piano (della PSR) e voce, con Giacomo che mi accompagnava. Il risultato? Con le Beyerdynamic riuscivo a cantare che era una meraviglia! Sentivo la voce addosso, dentro, la sentivo mia. Con le AKG questo non è successo, nel modo più assoluto. Forse dovevo fare l'orecchio sulle K-271, ma con le DT-770 mi sono trovato subito bene non appena le ho indossate. Qualcosa di incredibile, a mio giudizio.

Yamaha P-80: sbalorditivo. Le AKG a confronto delle Beyer sembravano cuffiette. Le Beyer restituivano sfumature del piano, soprattutto nell'ottava medio-alta, che con le AKG non si udivano assolutamente. Le AKG risultavano mediose, e lo stesso suono di pianoforte ne risentiva. Dalle Beyer mi arrivava un suono "caldo". Ma non era un suono enfatizzato, non sono assolutamente hi-fi, anzi. Semplicemente, forse a causa dei 5 o 6 dB di sensibilità in più, arrivavano più dettagli, più armonici, meno fuoco sulle frequenze medie. E' stato un piacere suonare il P-80 con le Beyer.

CD "Titanic" sound track: qui le AKG sono crollate. Abbiamo ascoltato la traccia 1, che inizia con un fiddle per poi lasciare spazio all'ingresso dei synth, con un basso profondissimo. Ho ascoltato la traccia con le Beyerdynamic e quel basso mi è arrivato allo stomaco. Di una profondità paurosa! Un suono morbido e vellutato come non avrei mai giurato di sentire con un paio di cuffie. Ho infilato le AKG e quel basso era smorzato. Allora abbiamo ascoltato dalle casse la "veridicità": quel basso c'era eccome. Questo, per escludere che il basso fosse dovuto alla maggior presenza sulle basse delle Beyer rispetto alle AKG, come fossero enfatizzate. No, assolutamente. Il basso c'era, ma le AKG lo davano smorzato. Non è questione di meno enfasi sulle basse. E' che proprio le AKG non hanno quel basso lì. Giacomo al primo suono "basso" nemmeno si era accorto, con le AKG, della presenza di quella nota.



[Continua...]
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

01-03-10 22.38

[Continua...]


Costruzione e feeling: le AKG sono mostri in leggerezza, ma ho avuto la sensazione che chiudano poco l'orecchio. Le sentivo quasi come cuffie semiaperte. Le Beyerdynamic invece dall'inizio le sentivo più chiuse, forse con un po' di disagio iniziale. Ma è bastato farci il callo mezzo minuto ed iniziare ad ascoltare. Chiudono molto bene l'orecchio, lo avvolgono in modo morbido. Sono più pesanti delle AKG, ma non mi causavano problemi o fastidi.
Le AKG sono davvero leggere, si possono torcere, sono duttili e malleabili. Comoda la loro funzione di disattivazione del volume una volta scalzate dalla testa. Un altro plus è il cavetto intercambiabile con mini-XLR.
Le Beyerdynamic sono impressionanti in solidità. Parti metalliche, plastiche solide. Danno una forte impressione di robustezza. Purtroppo però non hanno il cavo intercambiabile, e il cavo a spirale per qualcuno può non risultare molto comodo.


Concludendo:

Sia le AKG K-271 che le Beyerdynamic DT-770 Pro sono ottime cuffie, sulla stessa fascia di prezzo. Per chi sia indeciso o titubante nei confronti delle cuffie chiuse, consiglio le AKG. Sono davvero leggere, hanno un discreto suono, un po' enfatizzato a mio giudizio sulle medie, e un po' scarno e tagliato sui bassi. Però non danno assolutamente la sensazione di "chiusura" tipica delle cuffie chiuse.
Consiglio invece le Beyerdynamic a tutti coloro che desiderino solidità strutturale, suono neutro e più ampio come spettro, un maggior isolamento e per chi deve registrare la voce, dato che le Beyer a mio giudizio sono molto più presenti nella gamma vocale, dando maggior sicurezza al cantante. Non so ben spiegare questo punto, e tengo a precisare che le ho provate con un microfono dinamico, non a condensatore. Però le Beyerdynamic rispetto alle AKG hanno davvero stravinto. Forse sarò di parte, forse sarò pazzo. Ma la qualità delle DT-770 è superiore alle K-271, che tuttavia rimangono uno standard nel campo delle cuffie, con il plus della leggerezza.


Per chiunque voglia porre dei quesiti, non esiterò a rispondere. A breve prenderò comunque le Beyerdynamic. Devo solo decidere se optare per il modello a 250 o a 80 Ohm.
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

01-03-10 23.20

Ma non frega una cippa a nessuno? Già sapevate queste cose??

emo
  • Parsifal
  • Membro: Guru
  • Risp: 6275
  • Loc: Enna
  • Status:
  • Thanks: 453  

01-03-10 23.32

@ NickyYellows
Ma non frega una cippa a nessuno? Già sapevate queste cose??

emo
Più che altro speriamo ti sia deciso perchè sinceramente ci hai rotto un pò i maroni con ste cuffie emoemoemoemoemoemoemoemo
  • extreme
  • Membro: Expert
  • Risp: 1703
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 179  

01-03-10 23.39

Ciao NickyYellow...alla fine ho comprato le B. DT-990 Pro ho preso queste dato che non lavoro prettamente con voci, non mi occorre il completo isolamento e anche perchè hanno una risposta in frequenza più lineare alle alte anche se di un inezia rispetto alle 770. Sono andato subito al confronto con le mie AKG 141 monitor nonostante siano diverse come ascolto infatti le 141 monitor hanno 600 Ohm di imped. e penso siano nate per un ascolto flat e con determinati preamp.
Ho provato quasi le tue stesse senzazioni, però una cosa devo dire, secondo me tutte e due hanno dei pregi e difetti:
Akg 141 monitor molto flat, anche troppo per i miei gusti nelle basse frequenze mancano di corpo però in cambio danno delle medie e alte frequenze cristalline molto dettaglio e si percepiscono le minime sfumature anche se con un volume molto più basso. (600 Ohm)
Beyerdynamic DT-990 pro leggermente caricate sui bassi anche se non sembra dalla curva di risposta, quindi frequenze alte e altissime cristalline ma quel basso un pò caricato va a rompere le uova nel paniere alle medie-medioalte, non lo sò è come se c'è un buco di frequenza, rendendo poco fluido l'ascolto delle alte. Sò che comunque l'ascolto è molto soggettivo per diversità di udito e di percezione a parità di pressione acustica soprattutto alle basse ed alte F.
Quindi a mio parere le B. DT-770 le vedo più per un ascolto misto hi-fi home theatre e per studio mastering
finale diciamo, mentre le AKG 141 monitor che comunque differiscono dalle K-271 le vedo più utili per missaggi di strumenti ricchi di medie e alte frequenze tipo voce, trombe, campanellini e via dicendo.
Dico bene.emo
  • maury3000
  • Membro: Expert
  • Risp: 1436
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 119  

01-03-10 23.40

Ottima recensione per entrambi i prodotti, anche se traspare un po' troppa soggettività emo. Terrò in considerazione quanto hai scritto nel caso mi dovessi trovare di fronte all'acquisto di un nuovo paio di cuffie, sperando che le mie Sennheiser EH 350 (che costano la metà circa, quindi fascia di prezzo completamente diversa) durino ancora un po'.

Saluti,

Maurizio

emo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

01-03-10 23.48

A mio giudizio, era impossibile non essere soggettivi dopo la prova effettuata ieri sera.

Il discorso dei bassi secondo me non è dovuto a un'enfasi troppo alta, quanto a una miglior risposta. Anche con un cd ho avvertito una pulizia su tutto lo spettro.


Ah, devo aggiungere una cosa. Prima della prova delle cuffie, io e Giacomo abbiamo preso un caffè. Moka Bialetti, caffè Illy e metodo di pressurizzazione del caffè by Nicky Yellows, che nessuno conosce. Un caffè sublime. Ecco la recensione di Giacomo riguardo il mio caffè: "Un caffè ottimo. Denso al punto giusto. Marrone, un colore vellutato. Un gusto giusto, con un amico onesto e sincero, in una mite serata di fine febbraio."
Poi abbiamo provato le cuffie, e per finire siamo andati al pub di Zorro. Le birre lì sono ottime. La compagnia semplice e accogliente.

Una bella serata. emo
  • cosmic0
  • Membro: Senior
  • Risp: 330
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 10  

02-03-10 17.30

sarebbe anche interessante provare le DT-990 che si trovano quasi allo stesso prezzo delle 770 ma sono aperte...
  • cotosso
  • Membro: Expert
  • Risp: 1551
  • Loc: Pesaro
  • Status:
  • Thanks: 72  

02-03-10 18.52

NickyYellows ha scritto:
"Un caffè ottimo. Denso al punto giusto. Marrone, un colore vellutato. Un gusto giusto, con un amico onesto e sincero, in una mite serata di fine febbraio."


mancava solo l'amaro Montenegro emoemoemoemo
  • prossi
  • Membro: Expert
  • Risp: 1664
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 211  

02-03-10 22.56

Io ho la DT-770 da 80 Ohm e la AKG K240 da 55 Ohm. La prima è più accattivante, la seconda più rude.
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

03-03-10 00.58

@ cotosso
NickyYellows ha scritto:
"Un caffè ottimo. Denso al punto giusto. Marrone, un colore vellutato. Un gusto giusto, con un amico onesto e sincero, in una mite serata di fine febbraio."


mancava solo l'amaro Montenegro emoemoemoemo
Sapore vero. emo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

03-03-10 00.59

@ prossi
Io ho la DT-770 da 80 Ohm e la AKG K240 da 55 Ohm. La prima è più accattivante, la seconda più rude.
Ecco, ottimo.


Io sono indeciso se prendere le 80 Ohm e le 250 Ohm. Le userò attaccate al mixer prevalentemente, oppure anche al pc se devo ascoltare una canzone, oppure alle mie tastiere. Capiterà forse di attaccarle anche a una scheda audio per registrarmi la voce, ma sarà una cosa più rara.


Quale prendo?? emo
  • simoplak
  • Membro: Guru
  • Risp: 5790
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 259  

03-03-10 15.18

oddio ora apre un altro 3D... emo emo emo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

03-03-10 20.54

Aiutatemi, così non vi spacco più le palpebre! emo



Ah un'altra bischerata: le 80 ohm hanno il cavo arrotolato a spirale oppure lineare?


Edited 3 Mar. 2010 20:18
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

03-03-10 21.27

Su Beyerdynamic.de dicono che le 80 Ohm sono più spinte verso il basso, ideali per il monitoring di strumentisti, soprattutto chitarristi e bassisti, mentre le 250 Ohm sono consigliate ai fonici, poiché più piatte e performanti attaccate al mixer dello studio o della sala, con una maggior finezza di regolazione in virtù dell'impedenza maggiore.

Le 80 Ohm hanno un cavo lineare, per non intralciare gli strumentisti; le 250 Ohm hanno il cavo a spirale, per non lasciarlo a zonzo quando si è davanti a un mixer in live o in uno studio.


Ipsi dixint.
  • extreme
  • Membro: Expert
  • Risp: 1703
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 179  

04-03-10 01.34

Bhe!emo ma te la sei dato da solo la rispostaemo dipende da cosa vuoi fare, registri strumentisti o stai davanti alla consolle?emo io ti consiglio quelle con più alta impedenza ed il filo arricciato con una risposta più flat, tanto di bassi le B sono abbastanza corpose.
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

04-03-10 20.42

Con 250 Ohm però, se un giorno volessi casualmente ascoltarci in casa l'I-Pod, dovrei piangere in turco?
  • extreme
  • Membro: Expert
  • Risp: 1703
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 179  

04-03-10 20.50

Ma... all'I-pod puoi anche collegarci un altro tipo di cuffie più economiche, magari le mini, e comunque apparte l'impedenza, ti costano più le B che l'I-pod non ti sembra un pò sproporzionato l'accoppiamento?emo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

04-03-10 21.16

Beh?? L'ipod è un pezzo di silicio rivestito di alluminio con dei contatti. Le Beyerdynamic sono arte.


emo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

05-03-10 16.19

Mi volete dare questo cappio di consiglio?? emo