Gestione di una Band

  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1994
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 59  

11-03-19 12.46

Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
  • dobermann103
  • Membro: Expert
  • Risp: 2392
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 103  

11-03-19 12.54

@ fulezone
Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
se ti fai questa domanda, evidentemente il secondo batterista è più bravo... altrimenti i sostituti durano poco, appunto il tempo di una momentanea sostituzione.. se invece il primo va bene allora non ci devi pensare!! il sostituto penso conosca la sua posizione
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7555
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 639  

11-03-19 13.15

Situazione del cavolo.

Devi fare la cosa giusta.

È un sostituto? Tale deve rimanere.
Certamente all'inizio gliel'avrete spiegato e quindi non si incorre in errori.

Ma poi c'è il lato umano ...ci si trova bene, magari è anche più bravo ...e qui si insedia il emo.

Due strade: prendersi la responsabilità di essere un po' "cattivelli" o restare nei binari del rispetto.
Ma alla fine sulla bilancia vince sempre il guadagno e dipende da che parte viene.

Un mio esempio:
L'estate scorsa avevo scritto musica per un'orchestra e mi ero anche ricavato un mio spazio per i concerti.
A fronte degli impegni proposti dissi che dopo le date di luglio purtroppo i primi tre giorni di agosto ero impegnato ma libero per le date dal 4 al 15.
Il direttore mi chiese di procurare un sostituto (ne feci anche richiesta qui sul forum). Alla fine trovai quello giusto e fu giusto anche per l'orchestra perché era un ex allievo del direttore. Mi fecero fuori...
Mia moglie spostò addirittura il piano ferie per via dei miei "volatili" impegni sino al 15 agosto e si incazzò a bestia, io no! Capita, va così. Quante volte è successa in mio favore la stessa cosa...
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 2939
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 152  

11-03-19 13.15

@ fulezone
Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
Se per te non è un lavoro e quindi non lo fai a livello professionale è chiaro che prevale l’amicizia e perciò è scontato che riprenda il vecchio batterista...
Non mi porrei nemmeno la domanda 😂😂😂...
Ciao
Paolo
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 2939
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 152  

11-03-19 13.20

@ vin_roma
Situazione del cavolo.

Devi fare la cosa giusta.

È un sostituto? Tale deve rimanere.
Certamente all'inizio gliel'avrete spiegato e quindi non si incorre in errori.

Ma poi c'è il lato umano ...ci si trova bene, magari è anche più bravo ...e qui si insedia il emo.

Due strade: prendersi la responsabilità di essere un po' "cattivelli" o restare nei binari del rispetto.
Ma alla fine sulla bilancia vince sempre il guadagno e dipende da che parte viene.

Un mio esempio:
L'estate scorsa avevo scritto musica per un'orchestra e mi ero anche ricavato un mio spazio per i concerti.
A fronte degli impegni proposti dissi che dopo le date di luglio purtroppo i primi tre giorni di agosto ero impegnato ma libero per le date dal 4 al 15.
Il direttore mi chiese di procurare un sostituto (ne feci anche richiesta qui sul forum). Alla fine trovai quello giusto e fu giusto anche per l'orchestra perché era un ex allievo del direttore. Mi fecero fuori...
Mia moglie spostò addirittura il piano ferie per via dei miei "volatili" impegni sino al 15 agosto e si incazzò a bestia, io no! Capita, va così. Quante volte è successa in mio favore la stessa cosa...
Ciao .... appunto ma per te la musica è lavoro. Permettimi ma chi lo fa a livello dilettantistico, come ho sempre fatto io per esempio, deve far prevalere i sentimenti di amicizia, senza ombra di dubbio.
Poi occorre vedere la situazione effettiva che interessa il forumer.
Ciao
Paolo
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1994
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 59  

11-03-19 13.32

@ dobermann103
se ti fai questa domanda, evidentemente il secondo batterista è più bravo... altrimenti i sostituti durano poco, appunto il tempo di una momentanea sostituzione.. se invece il primo va bene allora non ci devi pensare!! il sostituto penso conosca la sua posizione
Allora il primo ha un tocco più raffinato e delicato dinamiche nettamente superiori, il secondo ha un tocco forte e deciso e tiene benissimo il tempo, anche quando facciamo casino il tempo forte e deciso é sempre presente, anche quando dico di andarci leggero per un assolo di pianoforte non sempre ci riesce, nel frattempo la scaletta si é evoluta di parecchio in questi 4 mesi e l'abbiamo tirata fuori tutta con il secondo batterista, poi dico prevale l'amicizia, ovviamente, ma dopo tutto questo tempo passato a suonare insieme sono entrambi degli amici, non siamo certo macchine, qualcuno si ma io non lo sono, spero che questa cosa non miri la stabilitá del gruppo, il lavoro é lavoro ma noi prevalentemente lo facciamo per svago
  • lucabbrasi
  • Membro: Expert
  • Risp: 4184
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 231  

11-03-19 13.36

i King Crimson suonano attualmente con 3 batteristi...dov'è il problema? emo
  • lucablu
  • Membro: Senior
  • Risp: 391
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 21  

11-03-19 13.37

fulezone ha scritto:
nel frattempo la scaletta si é evoluta di parecchio in questi 4 mesi e l'abbiamo tirata fuori tutta con il secondo batterista, poi dico prevale l'amicizia, ovviamente, ma dopo tutto questo tempo passato a suonare insieme sono entrambi degli amici, non siamo certo macchine, qualcuno si ma io non lo sono, spero che questa cosa non miri la stabilitá del gruppo

Purtroppo, suonare con due batteristi la vedo dura: o li fai alternare, cioè uno suona alcuni pezzi (magari quelli nei quali ci vuole il tocco più leggero e delicato) e l'altro suona quelli nei quali fate più "casino" (e ci vuole un tocco più forte e deciso), però non so se i batteristi siano disposti a fare ciò... oppure mandi via uno e tieni l'altro (o viceversa...). Non vedo altre soluzioni...
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 3928
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 158  

11-03-19 14.04

@ fulezone
Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
Anche per me il posto spetta al vecchio batterista. Al limite sincerati che sia interessato a tornare, vuoi mai che nel frattempo abbia cambiato idea, ma tagliarlo fuori è un malinteso dal quale nel lungo periodo ci potete solo rimettere. Non vale la pena nel contesto di suonare un po' la sera per divertimento.
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3127
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 184  

11-03-19 14.08

Secondo mè,se con il primo batterista andavate bene,approfittare di una sua assenza per malattia per rimpiazzarlo con il sostituto è,umanamente parlando,un'azionaccia,che io personalmente non farei mai,anche perché porterebbe una rottura dei rapporti col primo che,giustamente,si sentirebbe tradito nella fiducia.Se c'è un problema tecnico (ergo il secondo è globalmente meglio) si fa rientrare il primo al suo posto, e dopo un po' se ne parla francamente.E' meno brutto che farlo fuori mentre è malato.
  • maverplatz
  • Membro: Senior
  • Risp: 658
  • Loc: Reggio Emilia
  • Status:
  • Thanks: 64  

11-03-19 14.20

Credo le opzioni possibili siano queste (la terza mi pare non sia ancora stata considerata):
1. rientra il batterista titolare e si ringrazia il sostituto, il quale lascia la band;
2. si procede con due batteristi (cosa non impossibile), così siete sempre "coperti" anche nel caso che uno sia impossibilitato a presentarsi alle prove e/o nei live;
3. uno dei due batteristi passa alle percussioni: conga, bongo, percussioni elettroniche, rototom, ecc...
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11647
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 675  

11-03-19 15.28

@ fulezone
Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
devi riprendere il primo batterista perchè il posto è il suo..si è fatto male..ha sofferto..si sarà fatto il mazzo per tornare come era prima e tu lo sostituisci ? devi avere un bidone al posto del cuore per fare una cosa del genere..il rispetto umano prima di tutto e vedrai che ne trarrai beneficio, e il tutto correlato dal fatto che stai suonando per divertimento..
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1994
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 59  

11-03-19 15.43

@ giannirsc
devi riprendere il primo batterista perchè il posto è il suo..si è fatto male..ha sofferto..si sarà fatto il mazzo per tornare come era prima e tu lo sostituisci ? devi avere un bidone al posto del cuore per fare una cosa del genere..il rispetto umano prima di tutto e vedrai che ne trarrai beneficio, e il tutto correlato dal fatto che stai suonando per divertimento..
se avevo un cuore a forma di bidone non sarei qui a chiedere,
per chi diceva che è stata un'azionaccia continuare a suonare non è cosi,
avevamo un progetto che sarebbe andato a male se abbandonato per 4 mesi!
E invece siamo cresciuti parecchio!

Sicuramente rientrerà il primo appena tornerà al 100% anche se dopo essersi rotto la spalla,
averci messo una protesi o placca dentro dubito che possa suonare per tutto questo tempo,
io lo spero, è un bravissimo ragazzo.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1994
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 59  

11-03-19 15.56

@ tsuki
Secondo mè,se con il primo batterista andavate bene,approfittare di una sua assenza per malattia per rimpiazzarlo con il sostituto è,umanamente parlando,un'azionaccia,che io personalmente non farei mai,anche perché porterebbe una rottura dei rapporti col primo che,giustamente,si sentirebbe tradito nella fiducia.Se c'è un problema tecnico (ergo il secondo è globalmente meglio) si fa rientrare il primo al suo posto, e dopo un po' se ne parla francamente.E' meno brutto che farlo fuori mentre è malato.
guarda che nessuno lo ha fatto fuori, e lui è sempre stato nel gruppo non è mai uscito, si deve capire se dopo l'intervento potrà realmente tornare a suonare al 100%, è rimasto a casa per 3 mesi, posso capire cantare o suonare una chitarra ma un batterista che si rompe ginocchio e spalla in una caduta la vedo difficile. Anche se spero che non sia così
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11647
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 675  

11-03-19 16.09

Però dai tuo interventi si vede la tendenza nello sperare che non recuperi del tutto..il discorso è semplice..col secondo batterista va meglio,devi (dovete) decidere se per il gruppo è più importante la musica o l amicizia.. poi c'è anche da entrare nella psicologia di questo ragazzo che sicuramente suona per passione e per un incidente si è visto togliere la sua passione per mesi, sono sicuro di questo ragazzo avrà avuto come suo obiettivo riuscire ad entrare nella band perché il fatto di riuscire a entrare per lui vuol dire essere guarito.. e voi lo ferite alle spalle.. fossi in voi farei tornare il vecchio batterista e alle brutte manderei via un chitarrista il che non guasta mai p😀
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1994
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 59  

11-03-19 16.22

giannirsc ha scritto:
Però dai tuo interventi si vede la tendenza nello sperare che non recuperi del tutto..il discorso è semplice..col secondo batterista va meglio,devi (dovete) decidere se per il gruppo è più importante la musica o l amicizia.. poi c'è anche da entrare nella psicologia di questo ragazzo che sicuramente suona per passione e per un incidente si è visto togliere la sua passione per mesi, sono sicuro di questo ragazzo avrà avuto come suo obiettivo riuscire ad entrare nella band perché il fatto di riuscire a entrare per lui vuol dire essere guarito.. e voi lo ferite alle spalle.. fossi in voi farei tornare il vecchio batterista e alle brutte manderei via un chitarrista il che non guasta mai p😀

Mi spiace di aver dato a vedere questo, e non dipende dal fatto che uno va meglio, ma dal fatto che devo dire a uno dei due sei stato bravo ma adesso non ci servi più, ma questo è indifferente, ormai un rapporto di amicizia è nato con entrambi per cui la cosa rimane indifferente! Ed entrambi hanno pregi e difetti differenti!
  • lucabbrasi
  • Membro: Expert
  • Risp: 4184
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 231  

11-03-19 16.57

...amicizia nelle band? ah ah ah.....
  • zaphod
  • Membro: Expert
  • Risp: 3841
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 276  

11-03-19 17.43

@ fulezone
Come probabilmente ormai sapete, suono da tempo in una band,
adesso però si è verificato un evento e sono in imbarazzo, non so come comportarmi,
i primi giorni di dicembre 2018 il nostro batterista storico è caduto e si è rotto una spalla e un ginocchio,
dopo 3 mesi di cure e di fisioterapia lui dice di aver recuperato circa l'80% della sua mobilità, nel giro di poco
recupererà il 100%, nel mentre in questi mesi è venuto a suonare con noi una persona
con cui abbiamo raggiunto un buon grado di affiatamento e con cui ormai suoniamo da quasi 4 mesi, ora posso capire 2 chitarre, 2 cantanti, 2 bassi già mi suonano strani, ma due batterie? Siamo già in 6, come dovrei gestire secondo voi la cosa? Alla fine come sempre darò libertà al gruppo di esprimersi!
Ma intanto io non ho una mia idea precisa sul da farsi!
Con il primo abbiamo suonato insieme da luglio 2017 e siamo come una famiglia, il secondo lo abbiamo conosciuto e ci siamo affiatati e ora come mi comporto?
Dipende molto dalle premesse che avete detto al secondo batterista: avete chiarito da subito che sarebbe stata una sostituzione temporanea? Allora non dovrebbe avere dei problemi. Avete solo provato? Fatto già serate? Nel primo caso, per dargli soddisfazione per il lavoro svolto, magari uscite un paio di volte con lui prima che torni l’altro.
Quando si è trasparenti, leali e chiari, nessuno potrà mai dire alcunché. I malumori si creano comunque, ma non finirai mai dalla parte del torto. Poi, se il primo batterista suona più leggero, che te lo dico a fà... emo
  • cecchino
  • Membro: Expert
  • Risp: 2366
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 183  

11-03-19 18.57

@ lucabbrasi
...amicizia nelle band? ah ah ah.....
E perché no!? Ho una band attiva da 37 anni, nel tempo abbiamo sostituito per loro fuoriuscita volontaria due elementi, ma la formazione attuale è immutata da un quarto di secolo. Siamo tutti amici, nel vero senso della parola, ci siamo sposati nello stesso periodo, abbiamo figli della stessa età, ci si vede indipendentemente dalla musica e con il cantante abbiamo insieme altri due gruppi. Sarà sicuramente difficile ma non è impossibile emo
P.S. azz' ho sbagliato, nel frattempo gli anni sono diventati 38 emo
  • ahivela
  • Membro: Expert
  • Risp: 1031
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 90  

11-03-19 19.05

zaphod ha scritto:
Poi, se il primo batterista suona più leggero, che te lo dico a fà...


Quoto definitivamente... emo