Nel ricordo di Freddie Mercury....

luigifersini 24-11-11 10.25
Venta'anni fa' moriva uno dei talenti più mostruosi del nostro millennio, lo voglio ricordare con il pezzo che amo di più ......
Edited 24 Nov. 2011 14:06
Dantes 24-11-11 11.39
emo
fuztec25 24-11-11 12.08
Ben fatto Luigi, Freddie sarà sempre un grande!

Fuz!
jacus78 24-11-11 12.15
io invece amo questa
grande freddy!
Wildecat 24-11-11 12.21
Però metterei il nome giusto nel titolo....
Kawabonga 24-11-11 13.57
Freddie è uno dei più grandi della storia della musica...grazie di essere esistito!
raptus 30-03-20 10.27
@ luigifersini
Venta'anni fa' moriva uno dei talenti più mostruosi del nostro millennio, lo voglio ricordare con il pezzo che amo di più ......
Edited 24 Nov. 2011 14:06
Da poco mi sto approcciando a suonare per diletto alcuni sui pezzi e mi chiedo: perché nel forum nessuno si è mai fermato a sottolineare anche il suo immenso talento pianistico?
Tutti ad affermare, ovviamente, le straordinarie doti vocali ma porca misera, anche al pianoforte di talento ne aveva eccome, i suoi brani erano forse semplici per melodia ma dannatamente geniali nella composizione...
paolo_b3 30-03-20 12.15
@ raptus
Da poco mi sto approcciando a suonare per diletto alcuni sui pezzi e mi chiedo: perché nel forum nessuno si è mai fermato a sottolineare anche il suo immenso talento pianistico?
Tutti ad affermare, ovviamente, le straordinarie doti vocali ma porca misera, anche al pianoforte di talento ne aveva eccome, i suoi brani erano forse semplici per melodia ma dannatamente geniali nella composizione...
Concordo è stato un ottimo pianista e compositore.
Di recente ho fatto la cover di Don't stop me now (che ho anche postato sul forum) ed ho dovuto semplificare parecchio le parti di pianoforte.
SimonKeyb 30-03-20 12.21
raptus ha scritto:
Da poco mi sto approcciando a suonare per diletto alcuni sui pezzi e mi chiedo: perché nel forum nessuno si è mai fermato a sottolineare anche il suo immenso talento pianistico?

Possono piacere i pezzi, ma gli "immensi talenti pianistici" sono ben altri, con rispetto parlando per il buon Freddie, di cui tra l'altro ho studiato penso la maggior parte dei suoi pezzi famosi fin da quando ero ragazzino. Divertenti e tutto ma che alla fin fine è un piano rock decisamente meno raffinato di quello di un Elton John o Billy Joel.
paolo_b3 30-03-20 12.29
@ SimonKeyb
raptus ha scritto:
Da poco mi sto approcciando a suonare per diletto alcuni sui pezzi e mi chiedo: perché nel forum nessuno si è mai fermato a sottolineare anche il suo immenso talento pianistico?

Possono piacere i pezzi, ma gli "immensi talenti pianistici" sono ben altri, con rispetto parlando per il buon Freddie, di cui tra l'altro ho studiato penso la maggior parte dei suoi pezzi famosi fin da quando ero ragazzino. Divertenti e tutto ma che alla fin fine è un piano rock decisamente meno raffinato di quello di un Elton John o Billy Joel.
Beh dai, lui era un esecutore di musica leggera, nel suo stile era molto bravo. Poi se vogliamo disquisire sulla definizione ci può anche stare.
SimonKeyb 30-03-20 12.38
@ paolo_b3
Beh dai, lui era un esecutore di musica leggera, nel suo stile era molto bravo. Poi se vogliamo disquisire sulla definizione ci può anche stare.
difatti ho aggiunto al mio intervento che parlo per ragion veduta, siccome a suo tempo il suo stile l'avevo studiato per bene, non lo dicevo così gratuitamente emo
Se proprio si vuole stanare i "geni dell'ombra o quasi" consiglio fortemente di recuperare una Tori Amos, che meriterebbe di venire citata assai più spesso sia per quanto riguarda il piano che il rock barocco.
paolo_b3 30-03-20 12.53
@ SimonKeyb
difatti ho aggiunto al mio intervento che parlo per ragion veduta, siccome a suo tempo il suo stile l'avevo studiato per bene, non lo dicevo così gratuitamente emo
Se proprio si vuole stanare i "geni dell'ombra o quasi" consiglio fortemente di recuperare una Tori Amos, che meriterebbe di venire citata assai più spesso sia per quanto riguarda il piano che il rock barocco.
E' mai stata aperta una discussione sulla differenza tra genio e talento?

E' presto non fa ancora caldo emoemoemo
raptus 30-03-20 13.55
@ SimonKeyb
difatti ho aggiunto al mio intervento che parlo per ragion veduta, siccome a suo tempo il suo stile l'avevo studiato per bene, non lo dicevo così gratuitamente emo
Se proprio si vuole stanare i "geni dell'ombra o quasi" consiglio fortemente di recuperare una Tori Amos, che meriterebbe di venire citata assai più spesso sia per quanto riguarda il piano che il rock barocco.
Certo, ho provato pure un paio di volte a fare la cover di "Smells like teen spirit" come l'ha fatta lei al pianoforte, senza ovviamente concludere nulla.
Dal mio punto di vista devo ammettere che non è da tutti saper comporre pezzi "leggeri" in quel modo. Come infatti non è da tutti entrare nella storia come l'ha fatto lui.
Questo per me è un immenso talento, anche pianistico (mica usava un flauto dolce per comporre emo).
Poi che non lo si possa paragonare ai geni ad es. della musica classica... chi lo vuole fare? Boh
SimonKeyb 30-03-20 15.05
@ paolo_b3
E' mai stata aperta una discussione sulla differenza tra genio e talento?

E' presto non fa ancora caldo emoemoemo
infatti, vedo che stiamo finendo nel solito loop, già è stata nominata la parola "musica classica" emo si salvi chi può
raptus ha scritto:
Dal mio punto di vista devo ammettere che non è da tutti saper comporre pezzi "leggeri" in quel modo. Come infatti non è da tutti entrare nella storia come l'ha fatto lui.

Mi permetto di dissentire su questo, pezzi leggeri ben composti ne sento anche da parte di band anonime da bar. il fatto che diventino famosi o meno dipende dalla portata di pubblico è in grado di raggiungere... Tra l'altro ho sgamato pezzi anni 40 e 50 tipo "barbershop music" che hanno le stesse cellule armoniche e arrangiamenti vocali dei brani più baroque dei Queen (che all'epoca in cui li ascoltai la prima volta mi sembrarono incredibilmente originali); se poi aggiungiamo il fatto che Bohemian Rhapsody e altre cose più interessanti sono state partorite per gran parte dai produttori più che dagli stessi componenti della band..
paolo_b3 30-03-20 15.08
@ SimonKeyb
infatti, vedo che stiamo finendo nel solito loop, già è stata nominata la parola "musica classica" emo si salvi chi può
raptus ha scritto:
Dal mio punto di vista devo ammettere che non è da tutti saper comporre pezzi "leggeri" in quel modo. Come infatti non è da tutti entrare nella storia come l'ha fatto lui.

Mi permetto di dissentire su questo, pezzi leggeri ben composti ne sento anche da parte di band anonime da bar. il fatto che diventino famosi o meno dipende dalla portata di pubblico è in grado di raggiungere... Tra l'altro ho sgamato pezzi anni 40 e 50 tipo "barbershop music" che hanno le stesse cellule armoniche e arrangiamenti vocali dei brani più baroque dei Queen (che all'epoca in cui li ascoltai la prima volta mi sembrarono incredibilmente originali); se poi aggiungiamo il fatto che Bohemian Rhapsody e altre cose più interessanti sono state partorite per gran parte dai produttori più che dagli stessi componenti della band..
Tranquillo, voleva dire musica esatta. emo
SimonKeyb 30-03-20 15.15
@ paolo_b3
Tranquillo, voleva dire musica esatta. emo
Ci siamo capiti emo comunque mi rendo conto che quando si studia qualcosa e la si comprende nel suo funzionamento è facile cadere in "facili entusiasmi"; per dire questi giorni sto studiando Spain quindi sono in piena fase "Chick Corea" emo
anonimo 30-03-20 15.15
@ paolo_b3
Concordo è stato un ottimo pianista e compositore.
Di recente ho fatto la cover di Don't stop me now (che ho anche postato sul forum) ed ho dovuto semplificare parecchio le parti di pianoforte.
Hai usato solo i tasti neri?
paolo_b3 30-03-20 15.21
@ anonimo
Hai usato solo i tasti neri?
Si perchè sono leggermente sporgenti e si fa meno fatica a schiacciarli.
raptus 30-03-20 16.27
@ SimonKeyb
infatti, vedo che stiamo finendo nel solito loop, già è stata nominata la parola "musica classica" emo si salvi chi può
raptus ha scritto:
Dal mio punto di vista devo ammettere che non è da tutti saper comporre pezzi "leggeri" in quel modo. Come infatti non è da tutti entrare nella storia come l'ha fatto lui.

Mi permetto di dissentire su questo, pezzi leggeri ben composti ne sento anche da parte di band anonime da bar. il fatto che diventino famosi o meno dipende dalla portata di pubblico è in grado di raggiungere... Tra l'altro ho sgamato pezzi anni 40 e 50 tipo "barbershop music" che hanno le stesse cellule armoniche e arrangiamenti vocali dei brani più baroque dei Queen (che all'epoca in cui li ascoltai la prima volta mi sembrarono incredibilmente originali); se poi aggiungiamo il fatto che Bohemian Rhapsody e altre cose più interessanti sono state partorite per gran parte dai produttori più che dagli stessi componenti della band..
Con tutto il rispetto per le band da bar vicentine, non sono assolutamente d'accordo emo

Non fraintendermi, sono d'accordo che ci sia l'entusiasmo di studiare qualcosa di nuovo ma non sono proprio d'accordo che il successo indiscusso dei Queen sia dovuto solo al fatto della portata del pubblico che han raggiunto, anche perché se sono arrivati a raggiungere quella portata (circolo vizioso) sono stati sicuro diversi da tante altre band da "bar" dei loro anni.
Per non dire anche degli altri membri, tutti e 4 hanno contibuito a creare quella storia.
Quest'anno ho iniziato ad immergermi appieno nel mondo del jazz (sono al primo anno, si fa per dire, del triennio) e mi rendo conto di quanto sia stato grande e importante quel mondo, ogni nuovo standard che mi approccio a studiare mi sorprende ogni volta, proprio come mi è successo per i brani di Freddie emo
wildcat80 30-03-20 16.31
Non sono mai stato un patito dei Queen. Ho suonato qualche pezzo in passato, e devo dire che la parti pianistiche non erano proprio semplicissime, erano da preparare insomma, non erano cose da improvvisare.
La cosa mi aveva colpito, perché in quegli anni suonavo in gruppo che faceva tanto hard rock e rock blues anni 70, pescando in un repertorio in cui molto spesso le tastiere erano in primo piano (basta pensare ai Deep Purple): nei Queen le tastiere in genere non sono mai così dominanti, eppure erano belle toste.
Ora dico una cosa che potrebbe sembrare folle: secondo voi quanto hanno preso i Queen da un gruppo come i Supertramp (altra mia perversione, suonare cover loro)? Secondo me molto!