disco della domenica

BB79 30-09-18 13.37
Novembre 1974.
Registrato ai Kling Klang Studios di Dusseldorf.
Dopo questo lp la musica non sarebbe più stata la stessa, per una varietà di generi.
Il faro ispiratore per generazioni e generazioni di autori, esecutori, DJ.
Per me indispensabile, come l'edizione di Von Karajan delle 9 sinfonie di Ludovico Van o Kind of blue di Miles.
Autostrada
paolo_b3 30-09-18 13.55
@ BB79
Novembre 1974.
Registrato ai Kling Klang Studios di Dusseldorf.
Dopo questo lp la musica non sarebbe più stata la stessa, per una varietà di generi.
Il faro ispiratore per generazioni e generazioni di autori, esecutori, DJ.
Per me indispensabile, come l'edizione di Von Karajan delle 9 sinfonie di Ludovico Van o Kind of blue di Miles.
Autostrada
Ero qui di passaggio emo

Non c'è molto da aggiungere al tuo commento, posso fare una similitudine con la rappresentazione della fantascienza cinematografica di "2001. A Space Odyssey"
vin_roma 30-09-18 14.23
Ai Tangerine Dream bastava un loop di otto note per far sognare ...oggi ne possiamo fare 30.000 e 'n esce un cozzo!
Bastava ripetere AUTOBAHN in un semplice vododer e si scriveva un pezzo di storia.

Altri tempi, tutto era più logico, essenziale e se ne aveva bisogno.
Oggi stamo a lecca' il legnetto del ghiacciolo.

Trovo inutili, ai fini artistici Montage, ModX, Kronos, Nord... solo commercio ed illusioni.
Oggi se gioca
paolo_b3 30-09-18 16.25
@ vin_roma
Ai Tangerine Dream bastava un loop di otto note per far sognare ...oggi ne possiamo fare 30.000 e 'n esce un cozzo!
Bastava ripetere AUTOBAHN in un semplice vododer e si scriveva un pezzo di storia.

Altri tempi, tutto era più logico, essenziale e se ne aveva bisogno.
Oggi stamo a lecca' il legnetto del ghiacciolo.

Trovo inutili, ai fini artistici Montage, ModX, Kronos, Nord... solo commercio ed illusioni.
Oggi se gioca
Se la "mamma dei cretini è sempre incinta", quella dei geni usa gli anticoncezionali emo
vin_roma 30-09-18 17.17
Oggi riusciamo a fare cose nettamente superiori, è una capacità oramai comune tra chi suona o anche solamente suonicchia, basta un PC e un paio di vst e sei migliore dei Kraftwerk ma...
...loro, nonostante oggi appaiano ingenui, sono quelli che hanno visto al di la del muro, che hanno avuto il coraggio e per premio hanno scoperto l'America, che hanno, tra i primi, saputo cogliere il cambiamento di un nuovo linguaggio che hanno fatto poi diventare popolare.
ModX, Kronos, VST vari e loro entusiasti utilizzatori sono la copia della copia surrogata.
Musica nuova non ne sento, solo rifacimenti.
Forse si è detto tutto, forse non c'è più niente da dire.
O forse questo è il punto down e qualcosa di veramente nuovo deve ancora arrivare.
paolo_b3 30-09-18 19.02
vin_roma ha scritto:
Forse si è detto tutto, forse non c'è più niente da dire.


Questo succederà alla fine del mondo.
I geni, in quanto tali, necessitano di tempo per essere compresi dall'uomo medio. E' chiaro che io appartengo alla prima categoria emo
vin_roma 30-09-18 19.53
Young signorino o qualsiasi rima strampalata su un groove looppato non nasconde niente di geniale. Chiunque con un minimo di musicalità, che sia spudorato o anche solo per scherzo, può inventarsi 'ste genialate di hits di adesso.
orange1978 30-09-18 20.52
bisogna considerare piu che altro che ai tempi dei kratwerk non era facile fare un prodotto simile, per vari motivi sia tecnici che musicali.

tecnici perche comunque all'epoca non era semplice come oggi fare un pezzo del genere, non esistevano campionatori o daw, per gestire loops ed effetti, erano quindi tecniche innovative e pionieristiche se vogliamo.

musicali perche la musica stessa, il suo linguaggio, era diverso nella stragrande maggioranza degli artisti, come dire suonare un blues in fa o in mi maggiore al pianoforte (poi dipende dal pezzo) puo non essere difficilissimo, ma se lo facevi ai tempi di js bach saresti stato un genio perche arrivare a concepire un linguaggio del genere che ha richiesto secoli di evoluzione per potersi codificare da un momento all'altro sarebbe davvero sorprendente.

i kraftwerk sicuro possono considerarsi come artisti in anticipo per i loro tempi.
BB79 30-09-18 21.16
@ paolo_b3
Ero qui di passaggio emo

Non c'è molto da aggiungere al tuo commento, posso fare una similitudine con la rappresentazione della fantascienza cinematografica di "2001. A Space Odyssey"
Chapeau, compagno Sir!emo
paolo_b3 30-09-18 22.00
@ vin_roma
Young signorino o qualsiasi rima strampalata su un groove looppato non nasconde niente di geniale. Chiunque con un minimo di musicalità, che sia spudorato o anche solo per scherzo, può inventarsi 'ste genialate di hits di adesso.
Per quanto sia un appassionato di strumenti musicali sono fortemente convinto che lo strumento sia un mezzo e non un fine. Se hai qualcosa dentro "da tirare fuori" il mezzo non è mai stato, ne sarà mai un ostacolo
vin_roma 30-09-18 23.14
@paolo
Forse non mi sono spiegato bene, dico quello che dici tu: tocca avere comunque qualcosa da dire. Non sono Montage, Nord o Casio che risolvono, è il bisogno di dire qualcosa sfruttando i mezzi a disposizione.

Walter Carlos (oggi, da buon brasiliano, è Wendy ...emo) quando all'epoca ('68?) registrò 'Switched on Bach' con i Moog, per ottenere un suono più deciso e perfetto ritmicamente usava registrare su nastro ad un' ottava sotto e a mezza velocità così che poi a velocità normale il tutto risultasse più stringato e meccanico ...come quello che poi si sarebbe avuto con i sequencer.
Lui non li aveva ma ne aveva presagito l'efficacia ...era avanti.

Oggi risuonare Bach col computer è una bambinata ...ma se non c'erano Moog e Walter...
paolo_b3 01-10-18 06.54
@ vin_roma
@paolo
Forse non mi sono spiegato bene, dico quello che dici tu: tocca avere comunque qualcosa da dire. Non sono Montage, Nord o Casio che risolvono, è il bisogno di dire qualcosa sfruttando i mezzi a disposizione.

Walter Carlos (oggi, da buon brasiliano, è Wendy ...emo) quando all'epoca ('68?) registrò 'Switched on Bach' con i Moog, per ottenere un suono più deciso e perfetto ritmicamente usava registrare su nastro ad un' ottava sotto e a mezza velocità così che poi a velocità normale il tutto risultasse più stringato e meccanico ...come quello che poi si sarebbe avuto con i sequencer.
Lui non li aveva ma ne aveva presagito l'efficacia ...era avanti.

Oggi risuonare Bach col computer è una bambinata ...ma se non c'erano Moog e Walter...
No probabilmente mi sono spiegato male io, perchè la penso esattamente come te. emo

Edit: e comunque se hai visto il mio avatar capirai come mi sia caro Walter - Wendy Carlos emo
markelly2 02-10-18 00.24
@ BB79
Novembre 1974.
Registrato ai Kling Klang Studios di Dusseldorf.
Dopo questo lp la musica non sarebbe più stata la stessa, per una varietà di generi.
Il faro ispiratore per generazioni e generazioni di autori, esecutori, DJ.
Per me indispensabile, come l'edizione di Von Karajan delle 9 sinfonie di Ludovico Van o Kind of blue di Miles.
Autostrada
Non ho mai perso la testa per i Kraftwerk, e mai avevo sentito questo specifico disco.
Ma il primo brano è interessante. Certo c'è dell'ingenuità che con gli anni si sconta, ma si sente che c'è qualcosa.
Grazie della segnalazione.
Cyrano 22-03-20 17.51
Bellissimo!

Fraseggio bebop di una purezza incredibile.