Come trascrivere partiture

  • maxtub
  • Membro: Expert
  • Risp: 4617
  • Loc: Verona
  • Thanks: 348  

31-03-18 14.51

Sarei curioso di sapere come trasctivete le vostre partiture per suonare dal vivo... personalmente non ho ancora un metodo in quanto molte volte è più pratico scaricare il testo e in Word aggiungere gli accordi ma, altre, mi serve poter annotare anche note di assoli o di come comporre un particolare accordo.
Che sistema usate?
Usate carta e penna, computer o ipad? E in caso quali programmi?
PS: qualcuno dirà che dal vivo, come me, non usa spartiti... ma per imparare un brano o ripassarlo dopo molto tempo che non lo esegue, come fa?
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

31-03-18 15.01

Per fare al volo scrivo su pentagramma doppio, basso e sol, creo le battute con gli accordi ed eventuali ritornelli ed uso i pentagrammi per appuntare obbligati, bassi particolari, stacchi, figurazioni complesse...
  • maxtub
  • Membro: Expert
  • Risp: 4617
  • Loc: Verona
  • Thanks: 348  

31-03-18 15.07

@ vin_roma
Per fare al volo scrivo su pentagramma doppio, basso e sol, creo le battute con gli accordi ed eventuali ritornelli ed uso i pentagrammi per appuntare obbligati, bassi particolari, stacchi, figurazioni complesse...
Tipo così?
E' un sistema che ho utilizzato abbastanza, ma effettivamente senza un testo o la nota guida del cantato, a volte è facile perdersi ... almeno per me
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

31-03-18 15.56

Io penso che per seguire una stesura è la cosa migliore. Se poi servono i testi... Allora i "libroni" scritti in grande...
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

31-03-18 16.14

maxtub ha scritto:
scaricare il testo e in Word aggiungere gli accordi

Non mi è mai capitato di aver bisogno del testo visto che non canto, ma se fosse farei così anch'io, oppure senza scaricare su word stampo direttamente il testo e poi scriverei a matita gli accordi sul foglio. Per gli assoli invece faccio come Vin.

Però può tornare utile in effetti copiare il testo sul programma Word per creare lo spazio dove insererire il pezzo di pentagramma dell'assolo sottoforma di immagine.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5621
  • Loc: Savona
  • Thanks: 645  

31-03-18 16.32

@ maxtub
Sarei curioso di sapere come trasctivete le vostre partiture per suonare dal vivo... personalmente non ho ancora un metodo in quanto molte volte è più pratico scaricare il testo e in Word aggiungere gli accordi ma, altre, mi serve poter annotare anche note di assoli o di come comporre un particolare accordo.
Che sistema usate?
Usate carta e penna, computer o ipad? E in caso quali programmi?
PS: qualcuno dirà che dal vivo, come me, non usa spartiti... ma per imparare un brano o ripassarlo dopo molto tempo che non lo esegue, come fa?
Ho provato di tutto (ultimo Musescore), ma preferisco ancora scrivere a mano, perchè faccio prima.
Questo sia per gli spartiti veri e propri (rari), che per le griglie degli accordi tipo quelle di iReal. Se ho qualche obbligato da seguire, alla riga orizzontale della griglia ne aggiungo 4 e mi diventa un pentagramma per le misure che mi serve.
Note o griglie che siano, le scrivo con una stilografica con inchiostro nero, dal pennino bello largo. Ho notato che è il metodo migliore per vedere con tutti i tipi di luce, meglio della biro (non parliamo delle matite emo)
  • alesfil
  • Membro: Guest
  • Risp: 29
  • Loc: Udine
  • Thanks: 3  

31-03-18 21.52

@ maxtub
Sarei curioso di sapere come trasctivete le vostre partiture per suonare dal vivo... personalmente non ho ancora un metodo in quanto molte volte è più pratico scaricare il testo e in Word aggiungere gli accordi ma, altre, mi serve poter annotare anche note di assoli o di come comporre un particolare accordo.
Che sistema usate?
Usate carta e penna, computer o ipad? E in caso quali programmi?
PS: qualcuno dirà che dal vivo, come me, non usa spartiti... ma per imparare un brano o ripassarlo dopo molto tempo che non lo esegue, come fa?
Scrivo su pentagramma la struttura con gli accordi e gli obbligati. Tutto molto schematico, con in bella evidenza riff strofe ritornelli e via dicendo. Poi imparo a memoria e lascio il librone a casa... Ultimamente sto trascrivendo con Musescore, con la stessa logica, anche se sono più veloce a mano, causa il liceo musicale e le maledette trascrizioni che ci facevano fare
  • orlando
  • Membro: Expert
  • Risp: 3105
  • Loc: Roma
  • Thanks: 77  

01-04-18 11.21

@ maxtub
Tipo così?
E' un sistema che ho utilizzato abbastanza, ma effettivamente senza un testo o la nota guida del cantato, a volte è facile perdersi ... almeno per me
Che programma hai usato?
  • maxtub
  • Membro: Expert
  • Risp: 4617
  • Loc: Verona
  • Thanks: 348  

01-04-18 11.53

@ orlando
Che programma hai usato?
Qui usavo Cubase ... adesso ho iniziato con Musescore che pare più pratico allo scopo
  • LukeBB
  • Membro: Expert
  • Risp: 1116
  • Loc: Milano
  • Thanks: 75  

01-04-18 15.52

Mai usato uno spartito durante una serata, semmai un raccoglitore coi testi, ma solo quelli, senza accordi né tantomeno spartiti da seguire.
Tutto a memoria, da sempre.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

01-04-18 16.22

@ LukeBB
Mai usato uno spartito durante una serata, semmai un raccoglitore coi testi, ma solo quelli, senza accordi né tantomeno spartiti da seguire.
Tutto a memoria, da sempre.
Da solo può non servire ma quando si è in gruppo conviene che tutti suonino gli stessi accordi e le stesse figurazioni al momento giusto.

Quando è così io vado a mano, faccio prima così:
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 2114
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 50  

03-04-18 14.36

@ vin_roma
Da solo può non servire ma quando si è in gruppo conviene che tutti suonino gli stessi accordi e le stesse figurazioni al momento giusto.

Quando è così io vado a mano, faccio prima così:
io se devo scrivere partiture (es per la siae) purtroppo registro la destra e la sinistra in 2 tracce separate, applico la quantizzazione, e solo cosi poi la partitura esce più o meno corretta con musescore.

Altrimenti se con la sinistra invado quello che musescore considera area della mano destra, mi incasina il tutto
  • ahivela
  • Membro: Expert
  • Risp: 1388
  • Loc: Benevento
  • Thanks: 124  

03-04-18 14.58

Il sistema che trovo piu' veloce e' la classica griglia di battute e sigle, su pentagramma singolo, dove riportare obbligati e figurazioni ritmiche.
In era pre-IReal, su carta, facevo cosi'. Ma c'era sempre il problema della tonalita' cambiata all'ultimo minuto, o sconosciuta in fase di trascrizione...
(Non sono una cima nel leggere a prima vista trasportando...)
Con IReal finalmente si e' risolto il cambio tonalita' al volo, ma purtroppo non consente di scrivere altro che le sigle. Mi sono inventato un codice di scrittura ritmico usando le lettere dell'alfabeto, ma e' comunque un sistema farraginoso. In alcuni casi e' sempre d'obbligo il pentagramma, in questo caso salvato come pdf.
Se inventassero una sorta di IReal, che girasse su tablet, e che consentisse anche l'uso di pentagramma, o pezzi di pentagramma, conservando la trasposizione in tempo reale, sarei l'uomo piu' felice della terra...
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12277
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1546  

03-04-18 16.32

Così ... Youkali

Ci studio sopra quando la struttura armonica è complessa e non riesco a memorizzarla facilmente. Normalmente arrivo al punto che quando devo andare alle prove poi non mi serve più lo "spartito".
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

03-04-18 21.20

paolo_b3 ha scritto:
Così ... Youkali

Oddio, che è 'sta roba? Excel?
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12277
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1546  

03-04-18 21.55

@ vin_roma
paolo_b3 ha scritto:
Così ... Youkali

Oddio, che è 'sta roba? Excel?
Banalissima tabella di word. Ma riesco a scrivere incolonnato e se devo dividere la misura è più chiaro. In pratica scrivo la traccia degli accordi a mano ma su word, per chi non ha la vocazione del certosino può essere utile.
  • Lele75
  • Membro: Expert
  • Risp: 2531
  • Loc: Ragusa
  • Thanks: 118  

07-04-18 23.03

SavateVoeanti ha scritto:
Però può tornare utile in effetti copiare il testo sul programma Word per creare lo spazio dove insererire il pezzo di pentagramma dell'assolo sottoforma di immagine.

Mi capita anche a me di incollare il pentagramma per gli intro su semplice testo con accordi.
Peccato che devo ancora digitalizzare la procedura attualmente solo cartacea
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 3579
  • Loc: Pistoia
  • Thanks: 274  

09-04-18 13.25

Mi capita di rado di doverlo fare, diciamo solo quando sostituisco qualcun altro, ma è anche capitato che mi sia stato negato di portare materiale cartaceo sul palco perché non bello. Comunque generalmente, se posso e devo, mi scrivo a mano i miei appunti che normalmente sono la griglia armonica con a limite i lead voice degli accordi, la struttura e gli obbligati. Ho anche dei codici personali e spiccioli per ricordarmi il mood dei brani (ad esempio se posso usare voicing più jazz o meno). Comunque ho qualche problemino di dislessia per cui la mia lettura anche musicale non è il massimo, preferisco di gran lunga ricordare, il che mi rende più facile interpretare con un minimo di sentimento invece di stare lì nel panico a tentare di leggere (male).