Maestro di pianoforte

  • anonimo

30-08-19 10.29

fighterrx ha scritto:
Mi sembra invece del tutto senza controindicazioni provare ad imparare a suonare. Il peggio che può succedere è sbagliare le note o suonare male. Siamo d'accordo che un maestro personalizzato è meglio, ma bisogna anche considerare il costo. Youtube è gratis.


Be', non è proprio così, non è proprio senza controindicazioni: se inizi a suonare da solo puoi assumere posture del corpo e posizioni delle dita sbagliate che, a lungo andare, possono portare a dolorose tendiniti.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

30-08-19 10.29

@ Raptus
Non è vero che non abbiamo tempo, abbiamo altre priorità.
Da giovane si ha tempo non perchè lo si decide o si pianifica ma perchè se ne ha talmente tanto tra pause scolastiche che puoi provare qualsiasi cosa per non annoiarti.
Da adulti, come ha detto qualcun altro, è diverso, è meglio per tanti punti di vista: sai cosa vuoi. Sai cosa devi imparare, sai dove vuoi arrivare, conosci i tuoi limiti e le tue ambizioni.
Avessi avuto tutte queste certezze da giovane... sarei un concertista famoso (o un insegnante sottopagato :D )
e quindi? Come si fa? Dovrei trovare un bravo insegnante che fa quello che voglio imparare io e sa insegnarmelo, e lo conosco pure, solo che ultimamente è arrivato a livelli così alti che è quasi irraggiungibile non credo abbia più tempo da dedicarmi, l'altra volta ha fatto un concerto in un famoso teatro, stesso teatro dove si sono esibiti Elton John, BB King e tutti i musicisti famosi Italiani!
Tutti gli altri che trovo o sono troppo classici o cmq non ne conosco altri!
  • anonimo

30-08-19 10.36

lucio55 ha scritto:
Scusate, ma online su youtube e nel suo sito internet c'è sempre il Tino Carugati con le sue innumerevoli e simpatiche ed attraenti lezioni, dense di suggerimenti pratici, e quant'altro possa servire per avvicinarsi al mondo della musica ed in particolare al pianoforte che lui definisce "leggero". Io stesso ne sto traendo beneficio su molteplici aspetti. Provare per credere.


Sì, certo, il Tino è un grande insegnante: io stesso ho imparato moltissime cose che non conoscevo dai suoi Video: Scale Diminuite, Scale Esatonali, Accordi Quartali, Armonia Negativa e tanto altro.

Sarebbe importante, però, farsi seguire da un Maestro in carne ed ossa, almeno all'inizio, che ti dia la giusta impostazione del corpo e delle dita e che e ti corregga quando sbagli. Poi, quando hai un minimo di basi tecniche consolidate, puoi guardarti gli interessantissimi Video di Tino Carugati o di altri validi insegnanti (non tutti i Video Tutorial di Pianoforte su You Tube sono validi: quelli del Tino e di alcuni insegnanti sicuramente sì, altri un po' meno, bisogna saper fare una scelta...).
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

30-08-19 10.54

@ anonimo
lucio55 ha scritto:
Scusate, ma online su youtube e nel suo sito internet c'è sempre il Tino Carugati con le sue innumerevoli e simpatiche ed attraenti lezioni, dense di suggerimenti pratici, e quant'altro possa servire per avvicinarsi al mondo della musica ed in particolare al pianoforte che lui definisce "leggero". Io stesso ne sto traendo beneficio su molteplici aspetti. Provare per credere.


Sì, certo, il Tino è un grande insegnante: io stesso ho imparato moltissime cose che non conoscevo dai suoi Video: Scale Diminuite, Scale Esatonali, Accordi Quartali, Armonia Negativa e tanto altro.

Sarebbe importante, però, farsi seguire da un Maestro in carne ed ossa, almeno all'inizio, che ti dia la giusta impostazione del corpo e delle dita e che e ti corregga quando sbagli. Poi, quando hai un minimo di basi tecniche consolidate, puoi guardarti gli interessantissimi Video di Tino Carugati o di altri validi insegnanti (non tutti i Video Tutorial di Pianoforte su You Tube sono validi: quelli del Tino e di alcuni insegnanti sicuramente sì, altri un po' meno, bisogna saper fare una scelta...).
questi sono già un buon inizio insieme a quello che mi ha girato il buon Cyrano una tecnica moderna, veloce e alternativa in un fascicolo da leggere
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2287
  • Loc: Padova
  • Thanks: 222  

30-08-19 11.08

@ fulezone
questi sono già un buon inizio insieme a quello che mi ha girato il buon Cyrano una tecnica moderna, veloce e alternativa in un fascicolo da leggere
Alla fine è difficile anche consigliare tramite forum, siamo tutti diversi, a parte il ragionare abbiamo esperienze diversissime alle spalle.
Tutti quanti siamo d'accordo sul pensare che il maestro fisico sia la soluzione migliore per iniziare.
Sul dopo... dipende da ognuno di noi e dovrebbe essere proprio il maestro a mostrarci la strada per essere autonomi.
Alla fine anche avere tante dispense e libri da dover studiare o fare esercizi senza una guida... secondo me lascia il tempo che trova...
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

30-08-19 11.35

raptus ha scritto:
Alla fine è difficile anche consigliare tramite forum, siamo tutti diversi, a parte il ragionare abbiamo esperienze diversissime alle spalle.


io penso purtroppo che ogni cosa ha un suo tempo, a 40 anni tra famiglia, bollette da pagare, spesa da fare, problemi vari, mi piacerebbe trovare realmente 3 ore da dedicare alla musica con il maestro, ma poi le 3 ore si sommano alle 2 del gruppo, alle 3 di palestra che già non ho, e sono tutte ore che togli ad altro: moglie, figli, madre, amici, un giorno di 24 ore non basta, ma non bastano le energia per affrontarne uno di 48

raptus ha scritto:
Tutti quanti siamo d'accordo sul pensare che il maestro fisico sia la soluzione migliore per iniziare.


e su questo non abbiamo dubbi

raptus ha scritto:
Alla fine anche avere tante dispense e libri da dover studiare o fare esercizi senza una guida... secondo me lascia il tempo che trova...


Si è vero ma io ormai da mesi dormo circa 3/4 ore a notte, studiare qualcosa invece di vagare per casa senza meta o davanti alla televisione notturna (anche se ho scoperto che i programmi culturali più belli li fanno alle 2 di notte) mi sembra più utile!

D'altra parte una mia cugina aveva come sogno quello di laurearsi,
da giovane purtroppo non c'era riuscita e si è intestardita e circa due anni fa alla veneranda di 67 anni si è laureata,
penso sia inutile laurearsi a quella età però forse questo dimostra che volendo si può riuscire,
però posso aspettare di pensionarmi per realizzare qualche sogno?

Per questo dico si deve trovare un compromesso per realizzare quello che vogliamo senza togliere tempo ai nostri cari!
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2287
  • Loc: Padova
  • Thanks: 222  

30-08-19 11.42

@ fulezone
raptus ha scritto:
Alla fine è difficile anche consigliare tramite forum, siamo tutti diversi, a parte il ragionare abbiamo esperienze diversissime alle spalle.


io penso purtroppo che ogni cosa ha un suo tempo, a 40 anni tra famiglia, bollette da pagare, spesa da fare, problemi vari, mi piacerebbe trovare realmente 3 ore da dedicare alla musica con il maestro, ma poi le 3 ore si sommano alle 2 del gruppo, alle 3 di palestra che già non ho, e sono tutte ore che togli ad altro: moglie, figli, madre, amici, un giorno di 24 ore non basta, ma non bastano le energia per affrontarne uno di 48

raptus ha scritto:
Tutti quanti siamo d'accordo sul pensare che il maestro fisico sia la soluzione migliore per iniziare.


e su questo non abbiamo dubbi

raptus ha scritto:
Alla fine anche avere tante dispense e libri da dover studiare o fare esercizi senza una guida... secondo me lascia il tempo che trova...


Si è vero ma io ormai da mesi dormo circa 3/4 ore a notte, studiare qualcosa invece di vagare per casa senza meta o davanti alla televisione notturna (anche se ho scoperto che i programmi culturali più belli li fanno alle 2 di notte) mi sembra più utile!

D'altra parte una mia cugina aveva come sogno quello di laurearsi,
da giovane purtroppo non c'era riuscita e si è intestardita e circa due anni fa alla veneranda di 67 anni si è laureata,
penso sia inutile laurearsi a quella età però forse questo dimostra che volendo si può riuscire,
però posso aspettare di pensionarmi per realizzare qualche sogno?

Per questo dico si deve trovare un compromesso per realizzare quello che vogliamo senza togliere tempo ai nostri cari!
Anche lì vedi è questione di priorità. Io ad esempio ho sospeso tutte le attività live per dedicarmi solo allo studio e al limite ai brani miei, spero, di riuscire ad iscrivermi al conservatorio. Riuscirò a portarlo avanti? Boh, ci provo ma almeno so cosa voglio fare adesso.
Ognuno si riadatta in base alle esigenze del momento... credo
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

30-08-19 11.54

@ Raptus
Anche lì vedi è questione di priorità. Io ad esempio ho sospeso tutte le attività live per dedicarmi solo allo studio e al limite ai brani miei, spero, di riuscire ad iscrivermi al conservatorio. Riuscirò a portarlo avanti? Boh, ci provo ma almeno so cosa voglio fare adesso.
Ognuno si riadatta in base alle esigenze del momento... credo
io ricordo che tra i 20 e i 25 anni avevo migliaia di idee, molte notturne, alle 3 del mattino mentre dormivo, sognavo melodie e musica, mi alzavo dal letto e cominciavo a suonare prima che fosse troppo tardi, ora invece è tutto un gran casino! I sonni sono privi di sogni, la gastrite impera!
  • anonimo

30-08-19 12.00

raptus ha scritto:
spero, di riuscire ad iscrivermi al conservatorio. Riuscirò a portarlo avanti? Boh, ci provo ma almeno so cosa voglio fare adesso.
Ognuno si riadatta in base alle esigenze del momento... credo

A me, invece, piacerebbe poter avere un "pezzo di carta" che certifichi le mie poche o tante (non importa) capacità al Pianoforte.

Da bambino ho studiato 5 anni Pianoforte con un Maestro privato e poi ho continuato a suonare per conto mio o con vari gruppi, ma non ho niente che dica che, almeno un minimo, so mettere le mani sul Pianoforte, anche solo a livello di 3° anno di Pianoforte del vecchio ordinamento di Conservatorio.

Qualcuno sa dirmi se negli odierni Conservatori si possa dare un esame che certifichi un certo livello (alto, medio o basso, non importa)? Ovviamente non mi servirebbe a scopo Professionale (di lavoro faccio tutt'altro), ma solo per una mia soddisfazione personale. Una volta si poteva dare l'esame di Teoria e Solfeggio e, almeno, uno aveva quel pezzo di carta in mano (che era indispensabile per iscriversi alla SIAE come autore di Musiche, oggi non più).

Grazie!
  • wildcat80
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Genova
  • Thanks: 1111  

30-08-19 12.07

Ok i tutorial e le lezioni, ma senza maestro quali feedback puoi avere? La lezione è importante, ma l'apprendimento come lo valuti?
Un conto è seguire che so un corso di modellismo online. Il risultato è oggettivo.
Un conto vedere un filmato, ripetere gli esercizi e avere solo il feedback proprio, che non può essere sostituibile da quello di un esterno.
Non è solo il risultato musicale l'obiettivo, ma anche come viene realizzato.
Avere una buona tecnica significa non stancare la mano, e non stancarsi significa suonare meglio e più a lungo, significa andare avanti in automatico con le mani, e soprattutto per chi vuole improvvisare significa potersi dedicare all'ideazione musicale con ben altra facilità, perché più la tecnica è interiorizzata, meno attenzione devo dare alle mani.
Senza feedback esterni si fa poco.
Lo dico con estrema sincerità e cognizione di causa, me ne rendo conto sulla mia pelle che la freschezza di 10 anni fa me la sogno.
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1790
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 132  

30-08-19 12.30

@ fighterrx
artemiasalina ha scritto:
No, vi prego...il corso di piano su youtube no... capisco qualche consiglio, ma tenetevi alla larga dal web per certe cose.


Certo non è raccomandabile (e legale) cimentarsi in opere di ingegneria o medicina dopo un corso su youtube.
Mi sembra invece del tutto senza controindicazioni provare ad imparare a suonare. Il peggio che può succedere è sbagliare le note o suonare male.

Siamo d'accordo che un maestro personalizzato è meglio, ma bisogna anche considerare il costo. Youtube è gratis.

Sono anche certo che TUTTI gli acquirenti della Panda sappiano che la Mercedes è meglio, ciò nonostante si vendono più Panda che Mercedes.
Permettimi di dirti che la tua considerazione è errata: qui non si tratta di scegliere un modello di auto, si tratta di allenamento, fisico e mentale.
E se sbagli tipologia di approccio, se non conosci determinate cose, ben presto sarai costretto a fermarti per tendiniti e altro. Inoltre, un insegnate ti può dare dei consigli adatti al TUO modo di suonare e di muoverti sulla tastiera, cosa che, ovviamente, un video non potrà mai fare.

A tal proposito, ma giusto per farti capire il mio post, ti passo il link di un articolo che ho scritto proprio relativamente allo studio del piano:
Cosa significa davvero studiare il Piano
  • Sonounafrana
  • Membro: Guest
  • Risp: 46
  • Loc: Torino
  • Thanks: 1  

30-08-19 13.07

Ho contattato un maestro, lunedi ho la prima lezione gratuita di prova. Base classica|jazz, 25 euro l'ora. Vi aggiorno lunedi.
  • anonimo

30-08-19 13.45

Prima lezione imparare a suonare le sigle degli accordi descritte qui

Seconda lezione suonarle a prima vista leggendo la sigla

Terza lezione farlo in tutte le tonalità

ci vediamo tra un anno forse due, meglio tre emo
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2287
  • Loc: Padova
  • Thanks: 222  

30-08-19 14.01

@ wildcat80
Ok i tutorial e le lezioni, ma senza maestro quali feedback puoi avere? La lezione è importante, ma l'apprendimento come lo valuti?
Un conto è seguire che so un corso di modellismo online. Il risultato è oggettivo.
Un conto vedere un filmato, ripetere gli esercizi e avere solo il feedback proprio, che non può essere sostituibile da quello di un esterno.
Non è solo il risultato musicale l'obiettivo, ma anche come viene realizzato.
Avere una buona tecnica significa non stancare la mano, e non stancarsi significa suonare meglio e più a lungo, significa andare avanti in automatico con le mani, e soprattutto per chi vuole improvvisare significa potersi dedicare all'ideazione musicale con ben altra facilità, perché più la tecnica è interiorizzata, meno attenzione devo dare alle mani.
Senza feedback esterni si fa poco.
Lo dico con estrema sincerità e cognizione di causa, me ne rendo conto sulla mia pelle che la freschezza di 10 anni fa me la sogno.
Il 90% dei tutorial di youtube si basano sull'insegnarti a suonare un qualcosa di preciso, come ad es. un brano oppure le scale.
Sono d'accordo che quando invece ci sia un obiettivo troppo vasto, poco tangibile (o ambiguo) come può essere proprio la teoria musicale o di fisico come esercizi di tecnica (mi viene in mente l'hanon) dove una persona che ti dica come farli è obbligatorio i video possano diventare controproducenti...
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

30-08-19 14.11

@ anonimo
Prima lezione imparare a suonare le sigle degli accordi descritte qui

Seconda lezione suonarle a prima vista leggendo la sigla

Terza lezione farlo in tutte le tonalità

ci vediamo tra un anno forse due, meglio tre emo
Anche 10...

Se non si contestualizza il centro armonico e la causa delle tensioni, diventa solo un'esercizio fine a se stesso.
Molto meglio i bassi numerati con cadenze o giri armonici, quelli che si studiavano una volta in conservatorio.
  • Sonounafrana
  • Membro: Guest
  • Risp: 46
  • Loc: Torino
  • Thanks: 1  

30-08-19 14.45

@ vin_roma
Anche 10...

Se non si contestualizza il centro armonico e la causa delle tensioni, diventa solo un'esercizio fine a se stesso.
Molto meglio i bassi numerati con cadenze o giri armonici, quelli che si studiavano una volta in conservatorio.
che significa "il centro armonico e la causa delle tensioni"?
  • wildcat80
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Genova
  • Thanks: 1111  

30-08-19 14.51

Il significato in termini meno tecnici può essere questo.
Nella musica tonale, classica per fare un esempio pratico, le successioni degli accordi di fatto generano un movimento che porta verso un altro accordo.
Questo movimento generalmente è verso la fondamentale o tonica della tonalità del pezzo, ma può essere anche verso il quinto grado, o verso il sesto (relativa minore, es do maggiore la minore), o ancora modulando verso altre tonalità.
Capire dove porta una struttura armonica aiuta la comprensione del pezzo, l'interpretazione, e volendo guardare anche verso altri lidi, l'improvvisazione.
  • wildcat80
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Genova
  • Thanks: 1111  

30-08-19 14.53

Ancora: una struttura armonica, parlando di musica moderna modale e non tonale, descrive il modo e quindi le scale impiegabili per costruire le frasi melodiche
È tutto molto riduttivo, cerco solo di semplificare.
Un esempio pratico:
C7 F7 C7 il quarto ci riporta sul primo
F7 F#7dim C porta sul primo? Andando avanti...
C7M Am ci porta sul sesto che a sua volta...
Am7/5b Dm7 G7 C ci porta sul primo.
I passaggi F7 F#7dim C e C7M Am Am7/5b Dm7 hanno una tensione che fa proseguire il movimento verso una chiusura che sentiamo molto naturale (II/V/I, Dm7 G7 C) rassicurante.
Prova a suonare questi accordi e capirai cosa intendo
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

30-08-19 15.50

Infatti wildcat, l'armonia è conseguenza di un contesto tonale o modale, con punti di moto e riposo e gli intervalli e accordi che si vanno a creare diventano tutti codificabili ed ovvi
Imparare gli intervalli di un accordo e il relativo nome non porta a niente se non si conoscono le dinamiche di un discorso musicale.
E imparare gli accordi in un contesto di bassi numerati con senso musicale penso che sia la cosa migliore.

Oh, Jaam è un validissimo musicista e so che ciò che dico lo approva.
Avrà solo voluto fare la parte del sergente con chi è al primo giorno di naja! emo
  • Luca27
  • Membro: Guest
  • Risp: 48
  • Loc: Fermo
  • Thanks: 0  

30-08-19 15.55

@ anonimo
raptus ha scritto:
spero, di riuscire ad iscrivermi al conservatorio. Riuscirò a portarlo avanti? Boh, ci provo ma almeno so cosa voglio fare adesso.
Ognuno si riadatta in base alle esigenze del momento... credo

A me, invece, piacerebbe poter avere un "pezzo di carta" che certifichi le mie poche o tante (non importa) capacità al Pianoforte.

Da bambino ho studiato 5 anni Pianoforte con un Maestro privato e poi ho continuato a suonare per conto mio o con vari gruppi, ma non ho niente che dica che, almeno un minimo, so mettere le mani sul Pianoforte, anche solo a livello di 3° anno di Pianoforte del vecchio ordinamento di Conservatorio.

Qualcuno sa dirmi se negli odierni Conservatori si possa dare un esame che certifichi un certo livello (alto, medio o basso, non importa)? Ovviamente non mi servirebbe a scopo Professionale (di lavoro faccio tutt'altro), ma solo per una mia soddisfazione personale. Una volta si poteva dare l'esame di Teoria e Solfeggio e, almeno, uno aveva quel pezzo di carta in mano (che era indispensabile per iscriversi alla SIAE come autore di Musiche, oggi non più).

Grazie!
Io attualmente frequento il conservatorio (ancora per 1 mese emo) ma non credo che ci sia qualcosa come dici tu... Prima si potevano fare gli esami da privatisti e forse era quello che intendevi, ma attualmente l'unica strada possibile credo sia quella di iscriversi al triennio, e cioe mettersi sotto con lo studio, come fosse un'università. Non sono informatissimo quindi magari senti qualche altra persona, ma credo sia così.