Sono solo canzonette

  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5812
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 413  

09-05-18 15.22

@ maverplatz
Ho letto l'articolo di Piero Scaruffi, articolo che potrei usare come esempio del perché detesto (da sempre) i critici musicali (ed io non sono nemmeno un fan dei Beatles).
D'accordo, è informatissimo sulla storia, sui personaggi, sulle influenze, sulla produzione, ma da quale pulpito si permette di giudicare le capacità tecniche? Io non so se l'autore di tale articolo abbia mai imbracciato una chitarra elettrica od un basso.
Occorre inoltre considerare il livello tecnico medio relativo agli anni in questione ed il necessario apporto alle caratteristiche dei brani da eseguire; ad esempio, è come se si volesse sminuire le capacità tecniche di Andy Summers (chitarrista con una tecnica mostruosa) per le parti non complesse che suonava nei Police di Sting, ma perfettamente funzionali a tale musica.

Alcune perle:
“Paul McCartney...Come bassista non valeva l'ultimo dei bassisti rhythm and blues”

Ripeto: avete mai provato ad eseguire le linee di Paul (senza contare la difficoltà aggiuntiva del cantare mentre le si eseguono)? Avete mai provato a cambiarle? Sono già perfette così: i brani stanno “in piedi” con solo basso e voci.
Avete mai ascoltato attentamente la linea di basso di “Something” (brano di Harrison)?

“George Harrison era un chitarrista patetico al confronto degli altri in circolazione a Londra in quegli anni (Townshend degli Who, Richards dei Rolling Stones, Davies dei Kinks, Clapton e Beck e Page degli Yardbirds, e tanti altri meno famosi ma molto piu` originali).”

Richards ha composto dei riff straordinari, ma toglieva/toglie anche una corda dalle sue Telecaster per avere già pronto l'accordo di SOL maggiore (1-5: re-si-sol-re-sol) e spostare solo l'indice sul manico come barrè...
Clapton, Beck e Page sono dei fuoriclasse, ma Harrison (amico di Clapton) non hai mai poi così sfigurato: le sue rifiniture ed i suoi assoli in slide sono belli, suonati con gusto e non sono poi così semplici; provate ad eseguirli sulla chitarra!

“Ringo Starr suonava la batteria come qualsiasi ragazzo dell'epoca.”

Ringo suonava un po' meglio la batteria di qualsiasi ragazzo dell'epoca (es. Pete Best) ed è stato tra i primi a suonare la cassa “di punta” per dare più enfasi e volume (impronta nata dalla necessità di farsi sentire nei locali rumorosi di Amburgo).
ci va giù pesante Piero emo difatti non dico che il suo pensiero sia condivisibile al 100%... anzi! concordo con tutte le tue considerazioni ma devi prendere atto che la "mission" di Scaruffi è quella di ricostruire la storia della musica contemporanea conferendo i meriti con quanta più precisione possibile, per quanto riguarda "tecnica" e i suoi criteri di valutazione fa un bel discorso in un disclaimer nel sito e devo dire che sebbene da un lato è una dichiarazione di ignoranza (non suona strumenti) dall'altro pone un metro di valutazione molto interessante che si basa su fattori quanto più oggettivi possibile anzichè basati sulle influenze e sui propri gusti. Nel suo discorso sui Beatles ti consiglio di soffermarti nelle parti riguardanti George Martin, e su quanto fosse influente (se non prepotente) nel loro lavoro; ha vinto parecchi premi per quell'articolo.

Quel che ho capito invece sarebbe il perchè molti brani dei Beatles suonino quasi sempre meglio fatti da altri: sembra che fosse proprio il target commerciale borghese con sound da "canzonette" per lo più a dettare le scelte artistiche delle loro produzioni; vedasi gli arrangiamenti vocali quando erano già in fase di archiviazione essendo stati abusati per tutti gli anni 50.... alla fin fine se ci pensi più o meno in quelli anni (metà60) c'era gente come i Cream o Hendrix o Zappa che aprivano il culo in quattro, non era solo questione di genere musicale, erano degli "scapigliati" quindi poco tollerati dai benpensanti dell'epoca, ragion per cui si cercava di orientare i gusti delle persone verso contenuti più frivoli e meno infervoranti.

Sgt Pepper è secondo me un esempio di emancipazione verso un sound rock coevo più maturo, ma che finisce per auto limitarsi per tornare sui propri passi; parliamo di un signor album con dei gran bei pezzi ma che suonano terribilmente anacronistici e il che è assurdo se pensiamo a chi suonava in quello stesso periodo, non so se mi sono spiegato.
  • ipiman
  • Membro: Senior
  • Risp: 563
  • Loc: Roma
  • Thanks: 37  

09-05-18 15.46

@ fulezone
Non ricordo chi in un post diceva che i Beatles suonano solo canzonette e allora beccati questo
Come together

Ho trovato versioni cantate da:
Lady Gaga
Eric Clapton
Red Hot chili peppers
E praticamente chiunque suoni...

Con questo vorrei aggiungere secondo voi cosa potrei fare come traccia di tastiera?
A proposito, venerdì suono allo Scholar's lounge di Roma con il gruppo The Beaters (sarà una reunion di vari componenti) e domenica al Fonclea con il gruppo The Silver Hammers...suvvia, questi Beatles dopo 60 anni ancora radunano un sacco di persone attorno alla loro musica emo

Se qualche forumer romano vuole passare ci salutiamo emo
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

09-05-18 18.45

fulezone ha scritto:
Liberi Liberi


E' bellissima, la canto spesso... Anche a livello strumentale è fatta benissimo... Anche i suoni... E' l'ultimo album di Vasco... Poi doveva chiudere baracca...

Anche "Gli angeli" è bellissima, deprimente ma bellissima... In un periodo della mia vita mi ha ucciso quella canzone, ovvio va capita...
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

09-05-18 18.48

fulezone ha scritto:
Adelmo Fornaciari


A pota grazie al cazzo...

Dune mosse... Un pezzo avanti 40 anni... Che in italia caghiamo in pochi...
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

09-05-18 18.59

E come vedi la mia mente si apre e si chiude come gli pare... O meglio... Non prendo posizioni... Vasco ha 2 o 3 canzoni belle... Per il resto è sopravalutatissimo!!! Ogni cagata che fa è mitizzata, se campiona una scoreggia i suoi fans si adattano al genere... "IO SONO L'UOMO DEL SABATO SERA" Che cazzo di merda di canzone di schifomerda è?

Jagger per me rimane inascoltabile... Non mi piace una canzone delle pietre rotolanti a valle...
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11309
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1189  

10-05-18 08.47

@ Synthex77
fulezone ha scritto:
Liberi Liberi


E' bellissima, la canto spesso... Anche a livello strumentale è fatta benissimo... Anche i suoni... E' l'ultimo album di Vasco... Poi doveva chiudere baracca...

Anche "Gli angeli" è bellissima, deprimente ma bellissima... In un periodo della mia vita mi ha ucciso quella canzone, ovvio va capita...
Stupendo,Sally...ma anche di nuove, come "e...."
O quella ultima in stile prog/metal ,sono innocente ma...sono notevoli.
Il fornaciari invece non ne sbaglia una...neanche le cover...
  • denismzz
  • Membro: Senior
  • Risp: 288
  • Loc:
  • Thanks: 18  

10-05-18 09.33

@ Synthex77
E come vedi la mia mente si apre e si chiude come gli pare... O meglio... Non prendo posizioni... Vasco ha 2 o 3 canzoni belle... Per il resto è sopravalutatissimo!!! Ogni cagata che fa è mitizzata, se campiona una scoreggia i suoi fans si adattano al genere... "IO SONO L'UOMO DEL SABATO SERA" Che cazzo di merda di canzone di schifomerda è?

Jagger per me rimane inascoltabile... Non mi piace una canzone delle pietre rotolanti a valle...
Dai che 30 secondi di questa piacciono anche a te su... emo
https://www.youtube.com/watch?v=lR5DbMQgIOQ
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

10-05-18 09.55

@ zerinovic
Stupendo,Sally...ma anche di nuove, come "e...."
O quella ultima in stile prog/metal ,sono innocente ma...sono notevoli.
Il fornaciari invece non ne sbaglia una...neanche le cover...
Sugar è bravissimo, non penso tanto lui in se, ma si circonda di musicisti spettacolari, ha suonato con i più grandi in assoluto da Pavarotti e Bocelli per quanto riguarda gli italiani, e da Eric Clapton a Be Be King, Jon Lee Hoker, Brayan May, Sting, e tantissimi altri, è fantastico.

Andrea Braido poi è un mito, quando suonava con lui in Ruben me tremavano le pareti a colpi di assolo,

per quanto riguarda Come Together ieri l'abbiamo provata, dopo una partenza incerta sulla tonalità poi è venuta bene e mi piace da impazzire, ho trovato un suono (che già conoscevo ma mi ha stupito in modo esagerato) sulla FA-08 che si chiama Dyno Piano, suona molto dolce e cupo per i pezzi dolci premendo i tasti piano, se invece cominci a pestare tira la voce grossa come a salire di ottava e tira fuori un suono leggermente distorto e aggressivo, fantastico,
La FA-08 mi pare che non aveva aftertouch come fa allora a fare questa cosa di riconoscere il tocco?
  • denismzz
  • Membro: Senior
  • Risp: 288
  • Loc:
  • Thanks: 18  

10-05-18 10.19

@ fulezone
Sugar è bravissimo, non penso tanto lui in se, ma si circonda di musicisti spettacolari, ha suonato con i più grandi in assoluto da Pavarotti e Bocelli per quanto riguarda gli italiani, e da Eric Clapton a Be Be King, Jon Lee Hoker, Brayan May, Sting, e tantissimi altri, è fantastico.

Andrea Braido poi è un mito, quando suonava con lui in Ruben me tremavano le pareti a colpi di assolo,

per quanto riguarda Come Together ieri l'abbiamo provata, dopo una partenza incerta sulla tonalità poi è venuta bene e mi piace da impazzire, ho trovato un suono (che già conoscevo ma mi ha stupito in modo esagerato) sulla FA-08 che si chiama Dyno Piano, suona molto dolce e cupo per i pezzi dolci premendo i tasti piano, se invece cominci a pestare tira la voce grossa come a salire di ottava e tira fuori un suono leggermente distorto e aggressivo, fantastico,
La FA-08 mi pare che non aveva aftertouch come fa allora a fare questa cosa di riconoscere il tocco?
L'aftertouch è un'altra cosa!
Quella che dici tu è la risposta del suono alla velocity. Se pesti più forte oltre a suonare col volume più alto può essere che usi altri campioni oppure che ci sia una curva di velocity che agisca sui filtri e su altre 1000 cose.
L'aftertouch (quello che non c'è) è quello che succede una volta premuto il tasto, senza rilasciarlo quando aumenti la pressione. Per esempio immaginati un suono di tromba, premi e tieni premuto e hai la nota "ferma", poi senza rilasciare il tasto aumenti la pressione e ottieni un vibrato oppure il volume cresce...
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 3204
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 131  

10-05-18 10.21

@ denismzz
L'aftertouch è un'altra cosa!
Quella che dici tu è la risposta del suono alla velocity. Se pesti più forte oltre a suonare col volume più alto può essere che usi altri campioni oppure che ci sia una curva di velocity che agisca sui filtri e su altre 1000 cose.
L'aftertouch (quello che non c'è) è quello che succede una volta premuto il tasto, senza rilasciarlo quando aumenti la pressione. Per esempio immaginati un suono di tromba, premi e tieni premuto e hai la nota "ferma", poi senza rilasciare il tasto aumenti la pressione e ottieni un vibrato oppure il volume cresce...
si lo avevo sulla Roland D-70, cmq mi è piaciuto molto questo suono l'ho usato per altri 3 brani!
Sulla D70 mettevo un effetto di Rotary sugli organi per cui in base a come pestavi sui tasti faceva partire
il rotary, poi non ricordo più mi pare lo impostavo a 56/127!
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

10-05-18 16.59

@ denismzz
Dai che 30 secondi di questa piacciono anche a te su... emo
https://www.youtube.com/watch?v=lR5DbMQgIOQ
Non li sopporto è più forte di me...
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

12-05-18 20.05

E poi... Se si parla di band che hanno influenzato la musica moderna... Bisogna innanzitutto citare i Kraftwerk, cosa che non fa mai quasi nessuno...