Madame

  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

18-06-21 18.15

Non ho ancora letto alcun parere sul forum riguardo a questa cantante (o rapper?) se non sbaglio vicentina, lodata persino da autorevoli riviste quali Rolling Stone che la definisce "la cantante di cui l'Italia aveva bisogno".
Ora, siccome sui vari social la faccenda ha scatenato una guerra di religione tra adolescenti (che la adorano per le tematiche e l'uso dello slang tipico delle giovani generazioni) e gli "anta" (che la criticano per l'eccesso di effetti con cui carica la voce e il fatto che si mangi le parole impedendo persino all'ascoltatore medio di decodificare il testo), voi che idea vi siete fatti?
La mia umilissima opinione, da detestatore seriale del rap italiano anni 2000, sarebbe fin troppo lapidaria. Però qualcosa dei suoi testi devo salvare, sarei bugiardo se liquidassi tutto come robetta per ragazzine in fase ormonale crescente emo
Per esempio trovo nei testi una ricerca poetica che pur galleggiando nel magma "cafonal" tipico dello stile, ha qualche marcia in più rispetto ai colleghi... la tipa sa ironizzare con talento su temi tabù come la sessualità adolescenziale, senza però mai scadere nella volgarità. Per fare un paragone azzardato, mi ricorda Melissa P. in salsa beatbox. Voi cosa ne pensate? Che impressione vi ha fatto? Lascerà il segno o sarà una delle tante meteore viste finora? emo
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

18-06-21 19.47

Lei può essere brava fin che vuole, ma è proprio il genere che fa schifo! emo
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3178
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 269  

18-06-21 20.37

Personalmente trovo che sia stata una delle poche cose originali di questa edizione..
  • soicaM
  • Membro: Senior
  • Risp: 460
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Status:
  • Thanks: 180  

19-06-21 00.51

..
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 841
  • Loc: Aquila
  • Status:
  • Thanks: 127  

19-06-21 12.03

La abbiamo commentata nel thread di Sanremo 2021, ed è rispuntata fuori in quello di Eurovision / Maneskin.

A me piace molto, e spero davvero non sia una meteora.
Il genere non è certamente ciò che mi appassiona emo, ma è in ogni caso prodotto ad un livello altissimo.
Lei usa la voce splendidamente, anche con gli effetti (peraltro molto meno invadenti di colleghi affini al suo genere) riesce ad avere una sua personalità ben definita e riconoscibile.
I presupposti per diventare grande per me ci sono tutti! Ecco, magari lasciamola crescere in pace, per una responsabilità come “la cantante di cui l’Italia aveva bisogno” è presto..
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

19-06-21 12.07

Se in Italia si parla più di Madame e poco o nulla di IoSonoUnCane, facciamoci due domande emo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2137
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 386  

19-06-21 12.34

@ markelly2
Se in Italia si parla più di Madame e poco o nulla di IoSonoUnCane, facciamoci due domande emo
"Non l'eroe che meritavamo, ma quello di cui avevamo bisogno" cit. James Gordon/Gary Oldman in Batman: il Cavaliere Oscuro... citazione che forse in questo caso andrebbe invertita emo
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 170
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 47  

19-06-21 15.14

@ anonimo
Non ho ancora letto alcun parere sul forum riguardo a questa cantante (o rapper?) se non sbaglio vicentina, lodata persino da autorevoli riviste quali Rolling Stone che la definisce "la cantante di cui l'Italia aveva bisogno".
Ora, siccome sui vari social la faccenda ha scatenato una guerra di religione tra adolescenti (che la adorano per le tematiche e l'uso dello slang tipico delle giovani generazioni) e gli "anta" (che la criticano per l'eccesso di effetti con cui carica la voce e il fatto che si mangi le parole impedendo persino all'ascoltatore medio di decodificare il testo), voi che idea vi siete fatti?
La mia umilissima opinione, da detestatore seriale del rap italiano anni 2000, sarebbe fin troppo lapidaria. Però qualcosa dei suoi testi devo salvare, sarei bugiardo se liquidassi tutto come robetta per ragazzine in fase ormonale crescente emo
Per esempio trovo nei testi una ricerca poetica che pur galleggiando nel magma "cafonal" tipico dello stile, ha qualche marcia in più rispetto ai colleghi... la tipa sa ironizzare con talento su temi tabù come la sessualità adolescenziale, senza però mai scadere nella volgarità. Per fare un paragone azzardato, mi ricorda Melissa P. in salsa beatbox. Voi cosa ne pensate? Che impressione vi ha fatto? Lascerà il segno o sarà una delle tante meteore viste finora? emo
Ah, gli originali omologati all'onda dell'unicità che poi si rifà al passato perché non si inventa nulla ... preferisco - lo giuro - "l'ultimo dei belli" di Franco Franchi, lì almeno non dovevi leggere fra le righe quello che non c'era perché non avrebbe comunque dovuto esserci.
La sua permanenza o meno sulle scene credo non cambi nulla, se questi sono davvero i nuovi eroi...
(Chiaramente a mio irrisorio parere).
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2002
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 162  

19-06-21 16.19

@ markelly2
Se in Italia si parla più di Madame e poco o nulla di IoSonoUnCane, facciamoci due domande emo
Io me ne farei tre: in Italia devo davvero scegliere tra Madame o IoSonoUnCane per sentire qualcosa di nuovo?

Madame condivido la tua opinione, brava sicuramente ma è proprio il genere che mi fa schifo, non riesco a farmelo piacere emo IoSonoUnCane è troppo sperimentale per i miei gusti... emo
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

19-06-21 18.02

@ Raptus
Io me ne farei tre: in Italia devo davvero scegliere tra Madame o IoSonoUnCane per sentire qualcosa di nuovo?

Madame condivido la tua opinione, brava sicuramente ma è proprio il genere che mi fa schifo, non riesco a farmelo piacere emo IoSonoUnCane è troppo sperimentale per i miei gusti... emo
Ma siamo qui ancora a parlare di "gusti"?
La musica è arte, non è che perché decido che non mi piace, allora non la considero... emo
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

19-06-21 18.53

@ markelly2
Ma siamo qui ancora a parlare di "gusti"?
La musica è arte, non è che perché decido che non mi piace, allora non la considero... emo
Attendevo questo commento emo
Il punto secondo me è capire se una base beatbox e un parlare rumoreggiato possa essere definito "musica", che se non erro è l'arte dei suoni, diversa da "cacofonia". Ok qualcuno potrebbe ribattermi che esiste anche l'arte concettuale, ma è bene ricordare che le provocazioni di Duchamp e le decostruzioni di Picasso avvennero al culmine di un percorso artistico in cui entrambi (e non solo loro) dimostrarono una padronanza della tecnica pittorica di altissimo livello. Pertanto anche in musica puoi rompere le regole, a patto di dimostrarmi però che quelle regole le sai padroneggiare con disinvoltura, altrimenti - come si suol dire - a vendere fuffa siamo tutti buoni.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3178
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 269  

19-06-21 19.00

@ soicaM
..
emo
  • soicaM
  • Membro: Senior
  • Risp: 460
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Status:
  • Thanks: 180  

19-06-21 19.22

@ 1paolo
emo
Quando la musica cercava di cambiare il mondo e invece il mondo ha cambiato la musica....però il femminismo provocatorio di miss keta mi fa simpatia, sangiovanni, daddy ....non mi dispiacciono.
L'eterna lotta tra il bene e il male c'è anche nella musica...associare comportamenti sessuali deviati è male, imho
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

19-06-21 19.47

@ anonimo
Attendevo questo commento emo
Il punto secondo me è capire se una base beatbox e un parlare rumoreggiato possa essere definito "musica", che se non erro è l'arte dei suoni, diversa da "cacofonia". Ok qualcuno potrebbe ribattermi che esiste anche l'arte concettuale, ma è bene ricordare che le provocazioni di Duchamp e le decostruzioni di Picasso avvennero al culmine di un percorso artistico in cui entrambi (e non solo loro) dimostrarono una padronanza della tecnica pittorica di altissimo livello. Pertanto anche in musica puoi rompere le regole, a patto di dimostrarmi però che quelle regole le sai padroneggiare con disinvoltura, altrimenti - come si suol dire - a vendere fuffa siamo tutti buoni.
Non ho capito: IoSonoUnCane è fuffa? emo

Inoltre non concordo sul fatto che per destrutturare la musica, bisogna prima dimostrare di averne padronanza assoluta. Secondo questo concetto, allora avremmo avuto solo Shostakovich, e non il blues, il jazz, il rock, la ambient ecc
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

19-06-21 22.07

markelly2 ha scritto:
Non ho capito: IoSonoUnCane è fuffa?

Non conosco l'artista in questione per cui non posso giudicarlo.

markelly2 ha scritto:
Inoltre non concordo sul fatto che per destrutturare la musica, bisogna prima dimostrare di averne padronanza assoluta. Secondo questo concetto, allora avremmo avuto solo Shostakovich, e non il blues, il jazz, il rock, la ambient ecc

Il riferimento è a Madame e alla musica rap-cafonal che va di moda adesso. Nessun giudizio aprioristico, ma certi giornalai (definirli giornalisti è troppo) dovrebbero pesare le parole prima di incensare certi personaggi. Capisco che oggi la guerra al potere è fra la Caselli (Sugar) e le talent-lobbies e che il marketing per certe aziende è tutto, ma arrivare a far scrivere a un giornalaio che Madame era ciò di cui l'Italia (musicale) aveva bisogno, mi sembra un'esagerazione.
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

19-06-21 23.21

Spectrum ha scritto:
. Il messaggio originale verrà incluso automaticamente (salvo utilizzo del "Quote" )
markelly2 ha scritto:
Non ho capito: IoSonoUnCane è fuffa?

Non conosco l'artista in questione per cui non posso giudicarlo.

markelly2 ha scritto:
Inoltre non concordo sul fatto che per destrutturare la musica, bisogna prima dimostrare di averne padronanza assoluta. Secondo questo concetto, allora avremmo avuto solo Shostakovich, e non il blues, il jazz, il rock, la ambient ecc

Il riferimento è a Madame e alla musica rap-cafonal che va di moda adesso. Nessun giudizio aprioristico, ma certi giornalai (definirli giornalisti è troppo) dovrebbero pesare le parole prima di incensare certi personaggi. Capisco che oggi la guerra al potere è fra la Caselli (Sugar) e le talent-lobbies e che il marketing per certe aziende è tutto, ma arrivare a far scrivere a un giornalaio che Madame era ciò di cui l'Italia (musicale) aveva bisogno, mi sembra un'esagerazione.

Ah be', qui concordo in toto!
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2002
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 162  

20-06-21 12.04

@ markelly2
Ma siamo qui ancora a parlare di "gusti"?
La musica è arte, non è che perché decido che non mi piace, allora non la considero... emo
Proprio perché la musica è arte io posso o meno accettare il suo significato e il modo con cui lo vuole esporre.

Non ci trovo nulla di male nel dire che non mi piacciono entrambi, così come non mi possono piacere due artisti di arte contemporanea oppure addirittura dire che per me l'arte contemporanea fa schifo. E' un giudizio personale, qui nessuno sta dicendo che quel genere non deve esistere, anzi.

Ben vengano le sperimentazioni, ben venga la musica con elementi elettronici. A me non piace quando si dice "w la musica suonata abbasso l'elettronica", ok l'elettronica spesso non è musica che suoni direttamente ma è prodotta comunque da mente umana e molto ma molto ricercata.
Tutto ovviamente nei limiti. Se una cosa non ha senso o anzi, ha dei significati totalmente negativi la reputo comunque uno schifo (come la Trap di bassa lega che va tanto tra i giovanissimi o il Raggaeton o il Black metal eh, tutti generi che non portano messaggi positivi)...
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3248
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 264  

20-06-21 15.40

Per esperienza personale, con l'aumentare della conoscenza e della consapevolezza, ho cambiato gusti nel corso della mia vita, e mi sono spostato sempre più verso ciò che prima non capivo e talvolta addirittura schifavo.

Raptus ha scritto:
Se una cosa non ha senso o anzi, ha dei significati totalmente negativi

Questo è pacifico, ma non è il motivo per cui non piace IoSonoUnCane (ad esempio, che non deve piacere per forza eh, sia chiaro, ma mi sembra di capire che il problema non è IoSonoUnCane, ma proprio il genere, e un po' anche il fatto che tale artista non sia stato ancora "sdoganato" dai media che contano. Temo che in Italia un artista come IoSonoUnCane non avrà mai lo spazio che merita).
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

20-06-21 17.05

@ markelly2
Per esperienza personale, con l'aumentare della conoscenza e della consapevolezza, ho cambiato gusti nel corso della mia vita, e mi sono spostato sempre più verso ciò che prima non capivo e talvolta addirittura schifavo.

Raptus ha scritto:
Se una cosa non ha senso o anzi, ha dei significati totalmente negativi

Questo è pacifico, ma non è il motivo per cui non piace IoSonoUnCane (ad esempio, che non deve piacere per forza eh, sia chiaro, ma mi sembra di capire che il problema non è IoSonoUnCane, ma proprio il genere, e un po' anche il fatto che tale artista non sia stato ancora "sdoganato" dai media che contano. Temo che in Italia un artista come IoSonoUnCane non avrà mai lo spazio che merita).
Avendo un po' di tempo da perdere, sto approfondendo "l'opera" di Madame e devo ammettere che alcuni refrain sono proprio azzeccati. Ci sono comunque alcuni però:

1) stare sotto l'ala protettrice della Caselli per 5 anni sfata il mito della ragazza che "si è fatta da sola": è un prodotto studiato a tavolino, piacevole ma pur sempre un prodotto di consumo.

2) c'è del talento? Non saprei dirlo, sicuramente c'è la sfacciataggine nuda e cruda tipica del genere, che espressa da una donna ne fa qualcosa di esotico. Certo, la trasgressione la fa da padrona e lei (anzi, chi la produce) con questo fattore ci gioca molto. Niente di nuovo, droghe, capelloni, sessualità, problemi adolescenziali sono temi già attivi dagli anni 70. Passiamo oltre.

3) la musica, o meglio, il beat: e qui ci spostiamo sul fronte "producer". Leggo i commenti sotto i video per informarmi da chi ne sa più di me. Si citano vari pseudonimi di producer ovviamente a me sconosciuti, poi interviene puntualmente il commento spoiler che denuncia il plagio, beat clonato dal beatmaker americano J Cole o altri.
Insomma alla fine è la solita zuppa all'italiana.

Possiamo definirli cantautori contemporanei? Azzarderei un sì, in linea con la decadenza nazionale. De André copiava lo stile di Brassens ma almeno lo citava, questi producer nostrani novelli picari rubano i beat altrui senza farne menzione, io da ascoltatore adolescente mi sentirei offeso.
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2002
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 162  

20-06-21 17.31

@ anonimo
Avendo un po' di tempo da perdere, sto approfondendo "l'opera" di Madame e devo ammettere che alcuni refrain sono proprio azzeccati. Ci sono comunque alcuni però:

1) stare sotto l'ala protettrice della Caselli per 5 anni sfata il mito della ragazza che "si è fatta da sola": è un prodotto studiato a tavolino, piacevole ma pur sempre un prodotto di consumo.

2) c'è del talento? Non saprei dirlo, sicuramente c'è la sfacciataggine nuda e cruda tipica del genere, che espressa da una donna ne fa qualcosa di esotico. Certo, la trasgressione la fa da padrona e lei (anzi, chi la produce) con questo fattore ci gioca molto. Niente di nuovo, droghe, capelloni, sessualità, problemi adolescenziali sono temi già attivi dagli anni 70. Passiamo oltre.

3) la musica, o meglio, il beat: e qui ci spostiamo sul fronte "producer". Leggo i commenti sotto i video per informarmi da chi ne sa più di me. Si citano vari pseudonimi di producer ovviamente a me sconosciuti, poi interviene puntualmente il commento spoiler che denuncia il plagio, beat clonato dal beatmaker americano J Cole o altri.
Insomma alla fine è la solita zuppa all'italiana.

Possiamo definirli cantautori contemporanei? Azzarderei un sì, in linea con la decadenza nazionale. De André copiava lo stile di Brassens ma almeno lo citava, questi producer nostrani novelli picari rubano i beat altrui senza farne menzione, io da ascoltatore adolescente mi sentirei offeso.
Posso rispondere solo per i punti 2) e 3) perché del punto 1) non me ne intendo abbastanza.

2) Più che talento io lo definirei cazzimma, il genere Trap richiede quello, un po' come per essere un rapper con l'aggiunta che devi essere pure stronzo.
Con tutto il rispetto per Madame che magari come persona è totalmente diversa, come personaggio lo interpreta benissimo. Non è nemmeno esotico, ce ne sono tante di trapper donne italiane, lo so la cosa vi sconvolgerà emo

3) Completamente d'accordo, lato musicale è sempre la stessa solfa.