Madame

  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3747
  • Loc:
  • Thanks: 354  

22-06-21 09.46

soicaM ha scritto:
Non ho niente contro i gay, ma

Io non ho niente contro gli omofobi, ma emo
  • soicaM
  • Membro: Expert
  • Risp: 802
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Thanks: 304  

22-06-21 09.51

@ MarcezMonticus
OT.
E' la premessa che è sbagliata non c'entra niente l'ignoranza.
Vedi, se fosse un "disturbo" l'OMS non si sarebbe sentita in dovere di togliere l'omosessualità dalle malattie mentali (roba che in Italia ti spediva dritto in manicomio in mezzo ai malati mentali veri dove ti "curavano" a schiaffoni e altri metodi simpaticamente pesanti). Va presa per quello che è, un'attitudine personale con tutti gli annessi e connessi.
Il problema è che questa viene infilata in un calderone dove finiscono le drag queen (per me fenomeni da baraccone), i transgender (che meriterebbero un lungo discorso), i transessuali, ecc.
Il gender fluid è solo roba legata al marketing. Facci caso, ogni tanto qualche vip se ne esce con questa roba e, bum, clickbaiting a nastro.
Gli omosessuali sono altra roba, il fatto che li abbiano infilati (o ci si siano infilati loro) in un mondo, quello LGBT, troppo eterogeneo, li penalizza agli occhi di chi non concepisce (e non c'è niente di male in questo) questo loro modo di essere.
Spero di non apparire troppo polemico.
Fine OT.

P.S. (questo sì polemico non diretto a te) i 3/4 dei video di artisti (maschi o femmine) hip-pop, trap e pop, adorati dai ragazzini di 13-14 anni contengono messaggi neanche troppo velati di machismo e prostituzione del corpo femminile, mosse e atteggiamenti che richiamano l'amplesso fin troppo espliciti, però lì non si alza nessuno in difesa del buon gusto ma se poi in un video due uomini o due donne si baciano, apriti cielo! A me QUESTA ipocrisia fa ribrezzo.
Fine polemica.
Grazie marcezmonticus, perché m'hai fatto capire con un intervento di livello assoluto.
Se nella vita vuoi migliorare devi relazionarti con persone migliori....voglio migliorare
  • soicaM
  • Membro: Expert
  • Risp: 802
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Thanks: 304  

22-06-21 09.55

@ Raptus
Diciamo che questi discorsi li posso sentire dal Papa o da qualche autorità che è obbligata a dire certe fregnacce.

Ma sentirle da gente che è cresciuta negli anni 70, anni in cui si perculava qualsiasi cosa avesse delle regole morali, mi fa un po' incavolare scusate...

Ognuno è libero di sentirsi come si vuole sentire, non c'è il giusto o sbagliato, perché se ci fosse (e lo diceva pure un certo leader religioso superiore al Papa) scagliate la prima pietra voi che negli anni 60/70 avete praticamente distrutto ogni regola morale esistente.
Ho 45 anni, sono una vittima anch'io e tendo a esagerare, scusatemi

22-06-21 10.13

@ soicaM
Grazie marcezmonticus, perché m'hai fatto capire con un intervento di livello assoluto.
Se nella vita vuoi migliorare devi relazionarti con persone migliori....voglio migliorare
Grazie.
Vedi in fondo il punto non è essere migliori o peggiori ma essere sé stessi nel pieno rispetto degli altri, cosa che sta venendo sempre meno.
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 275
  • Loc:
  • Thanks: 88  

22-06-21 10.23

@ soicaM
Nulla si crea nulla si distrugge tutto si trasforma
Assolutamente si.
Il problema, semmai, sta nel come si trasforma: chi ha letto i testi delle canzoni di Madame, avrà colto la fragranza delle cose nuove, del modo alternativo di porre e trasmettere concetti ed emozioni, storie di identità irrisolte perché malgrado l'età (19 anni, una vita...), le risposte ai disequilibri sociali, umani, mistici sono mete poco praticabili, malgrado l'esperienza e la cultura (!)
Anche il turpiloquio è necessario, accelera la penetrazione (ops ..) concettuale e mentale, striglia le anime assetate di incertezze...(sò ggiovani...)
C'era una volta un "musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli, un prete, a sparare cazzate".. che "se avesse previsto tutto questo, dati cause e pretesto, le attuali conclusioni...'
Però, quasi mezzo secolo fa, passa il tempo...
Un tempo, appunto, dove c'era davvero 'qualcosa' oltre le parole volgari o sono solo io che sono invecchiato? C'era la ricerca di 'qualcosa' da dire o è la mia età che mistifica il passato?
Ci voleva più coraggio, più contenuti o solo le conoscenze giuste, e forse nemmeno quelle?
Era meglio trovarsi un disaccordo su temi un po' più profondi o non capire un caxxo di ciò che si intende dire perché forse non c'è un caxxo da dire, ma solo un puro esercizio mal riuscito di copiatura?
Boh.emo

22-06-21 10.47

@ claudio101
Assolutamente si.
Il problema, semmai, sta nel come si trasforma: chi ha letto i testi delle canzoni di Madame, avrà colto la fragranza delle cose nuove, del modo alternativo di porre e trasmettere concetti ed emozioni, storie di identità irrisolte perché malgrado l'età (19 anni, una vita...), le risposte ai disequilibri sociali, umani, mistici sono mete poco praticabili, malgrado l'esperienza e la cultura (!)
Anche il turpiloquio è necessario, accelera la penetrazione (ops ..) concettuale e mentale, striglia le anime assetate di incertezze...(sò ggiovani...)
C'era una volta un "musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli, un prete, a sparare cazzate".. che "se avesse previsto tutto questo, dati cause e pretesto, le attuali conclusioni...'
Però, quasi mezzo secolo fa, passa il tempo...
Un tempo, appunto, dove c'era davvero 'qualcosa' oltre le parole volgari o sono solo io che sono invecchiato? C'era la ricerca di 'qualcosa' da dire o è la mia età che mistifica il passato?
Ci voleva più coraggio, più contenuti o solo le conoscenze giuste, e forse nemmeno quelle?
Era meglio trovarsi un disaccordo su temi un po' più profondi o non capire un caxxo di ciò che si intende dire perché forse non c'è un caxxo da dire, ma solo un puro esercizio mal riuscito di copiatura?
Boh.emo
Boh, io ho letto i testi di Madame e li trovo assolutamente in linea con quanto oggi può piacere ai gggiovani, fin qui nulla di male.
Il problema è che i gggiovani si esprimono proprio così normalmente, mettono insieme frasi che fra di loro sono scollegate e ci tirano fuori un discorso dove infilano tutto, un meltin' pot che a volte (li e ci) manda in confusione.
Bro, Fre, Bella Zio, ecc. la parolaccia serve loro solo a dare un senso di sicurezza a ciò che si dice, cazzo, sembra che aiuti a rendere granitico il concetto.
Per carità può piacere come no.
La citazione di Guccini, devo dire, è davvero di classe.
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 907
  • Loc: Aquila
  • Thanks: 147  

22-06-21 11.07

MarcezMonticus ha scritto:
Va presa per quello che è, un'attitudine personale con tutti gli annessi e connessi.
Il problema è che questa viene infilata in un calderone dove finiscono le drag queen (per me fenomeni da baraccone), i transgender (che meriterebbero un lungo discorso), i transessuali, ecc.
Il gender fluid è solo roba legata al marketing.


Cito te, ma solo per brevità..
Vi invito a fare attenzione a bollare il tutto come marketing, o moda..

In realtà il "calderone" che citi ha già al suo interno una distinzione ben definita: da una parte identità sessuale (gay, lesbo, bi) che riguarda il rapporto con gli altri; dall'altra identità di genere (trans, travestiti, queer, e una marea di altre definizioni) che è una robina un po' più complessa, e si riferisce al rapporto con il proprio io, ed all'accettazione di sé e del proprio genere biologico.

Ora, se i primi (identità sessuale) combattono le loro battaglie da ormai più di 40 anni, e si sono fatti enormi passi avanti nell'accettazione delle preferenze sessuali come libere, individuali ed insindacabili, i secondi si trovano oggi a dover ricominciare da capo. Motivo per cui gran parte delle comunità appartenenti al primo gruppo (gran parte, non tutte, a dire il vero), si sentono in qualche modo "alleate" dei secondi, visto che hanno già affrontato le difficoltà che questi ultimi stanno vivendo oggi.

Alla base di tutto c'è sempre e comunque il rispetto della persona e della sua dignità, l'inviolabilità delle libertà individuali e la necessità dell'uguaglianza dei diritti dell'individuo.
Tant'è che "l'alleanza" di cui sopra coinvolge anche gruppi che hanno poco a che vedere con sesso e genere (femministe intersezionali, ecologisti, collettivi, giuristi, associazioni per la disabilità...) che però hanno a cuore il tema della parità dei diritti e dell'uguaglianza tra gli individui.

Io stesso, dalla mia posizione privilegiata di maschio, etero, cisessuale, abile, bianco, occidentale, mi sento a tutti gli effetti alleato e coinvolto, e nel mio piccolo cerco di dare una mano dove posso.

22-06-21 11.15

Mi sono fatto un giro più approfondito delle sue canzoni e devo dire una cosa.
Se cantasse una bella canzone pop rock come si deve invece che su dei beat preconfezionati avrebbe una voce potenzialmente interessantissima, davvero molto espressiva, contrariamente a molti suoi colleghi.

22-06-21 11.23

divicos ha scritto:
Vi invito a fare attenzione a bollare il tutto come marketing, o moda..

Tutto no ma qualcosa sì.

Capisco il tuo discorso e la vedo come te, tuttavia non posso non notare come l'identità di genere si sia evoluta in qualcosa che è diventata difficile da interpretare dall'esterno. Di fatto io credo che nessuno deve essere fatto oggetto di disuguaglianza gratuita o violenta.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 4033
  • Loc: Benevento
  • Thanks: 670  

22-06-21 11.56

MarcezMonticus ha scritto:
Ha fatto una cazzata sesquipedale.

Quoto tutto, virgole comprese.
MarcezMonticus ha scritto:
...Se la tirano troppo queste leve moderne senza averne le motivazioni e senza aver dimostrato niente se non di essere fenomeni transitori.

Qui addirittura la hola.
Aggiungo: prima transitano e meglio è.
Del resto sono convinto che certi atteggiamenti siano l'unico modo per dare forma al nulla.
Superthanks.
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 2021
  • Loc: Verona
  • Thanks: 409  

22-06-21 12.16

non entro nel merito della discussione sui gusti sessuali o altro... (leggo con interesse e ringrazio per i punti di vista sempre apprezzabili)

ma relativamente a Madame e allo sfogo, faccio pero' presente che rispetto anche a solo 20 anni fa... ora l'esposizione di chi è nuovo e si appresta alla "cresta dell'onda" e esponenzialmente maggiore ... accelerando a 1000 tutto.

Una volta (tanto una volta)... si e no ti conoscevano in paese... se per caso passavi in radio... conoscevano il tuo nome, ma non la tua faccia... se per caso arrivavi in tv... apriti cielo ... magari ti riconoscevano al supermercato o per strada (chi aveva visto il programma almeno... per gli altri eri un "famoso").

Ora con tutto il discorso social, i giornali online 24/7 (e non solo i tg canonici o le pubblicazioni specializzate), i siti specializzati e tutto... sei esposto 24/7... e se non lo fai (ora e' così, lo sappiamo) se sparisci per 1 settimana, rischi che si perda l'interesse e non ti ca*ino piu'... quindi sei "costretto" a farti vedere, a postare foto, a scrivere 2 righe, quasi "quotidianamente". E se sappiamo che per i social ci sono si Social Media Manager, è vero pero' che ora "subito" sanno tutto di te, dove sei, dove stai mangiando, chi hai visto ieri, con chi ti vedrai e dove sarai domani... etc.etc... e questo bruciare le tappe non ti lascia neanche il tempo di "abituartici"... e ci puo' stare lo sbotto.
visto anche il crescere della "sfrontatezza" dei fan o chi per loro...

coi Duran Duran c'era la gente fuori dall'hotel per ore... e li seguivano in macchina... e qualcuno provava ad entrare di straforo ...
ora quando uno "famoso" esce, e' circondato dalle fotocamere che TUTTI hanno in tasca non solo di chi lo fa per professione... direi che la pressione e' tanta, arriva subito e arriva tutta insieme...
Se sei "da sola" ad affrontare tutto questo (i Maneskin sono in 4 emo) ... puoi scoppiare più facilmente
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 907
  • Loc: Aquila
  • Thanks: 147  

22-06-21 13.01

@ toniz1
non entro nel merito della discussione sui gusti sessuali o altro... (leggo con interesse e ringrazio per i punti di vista sempre apprezzabili)

ma relativamente a Madame e allo sfogo, faccio pero' presente che rispetto anche a solo 20 anni fa... ora l'esposizione di chi è nuovo e si appresta alla "cresta dell'onda" e esponenzialmente maggiore ... accelerando a 1000 tutto.

Una volta (tanto una volta)... si e no ti conoscevano in paese... se per caso passavi in radio... conoscevano il tuo nome, ma non la tua faccia... se per caso arrivavi in tv... apriti cielo ... magari ti riconoscevano al supermercato o per strada (chi aveva visto il programma almeno... per gli altri eri un "famoso").

Ora con tutto il discorso social, i giornali online 24/7 (e non solo i tg canonici o le pubblicazioni specializzate), i siti specializzati e tutto... sei esposto 24/7... e se non lo fai (ora e' così, lo sappiamo) se sparisci per 1 settimana, rischi che si perda l'interesse e non ti ca*ino piu'... quindi sei "costretto" a farti vedere, a postare foto, a scrivere 2 righe, quasi "quotidianamente". E se sappiamo che per i social ci sono si Social Media Manager, è vero pero' che ora "subito" sanno tutto di te, dove sei, dove stai mangiando, chi hai visto ieri, con chi ti vedrai e dove sarai domani... etc.etc... e questo bruciare le tappe non ti lascia neanche il tempo di "abituartici"... e ci puo' stare lo sbotto.
visto anche il crescere della "sfrontatezza" dei fan o chi per loro...

coi Duran Duran c'era la gente fuori dall'hotel per ore... e li seguivano in macchina... e qualcuno provava ad entrare di straforo ...
ora quando uno "famoso" esce, e' circondato dalle fotocamere che TUTTI hanno in tasca non solo di chi lo fa per professione... direi che la pressione e' tanta, arriva subito e arriva tutta insieme...
Se sei "da sola" ad affrontare tutto questo (i Maneskin sono in 4 emo) ... puoi scoppiare più facilmente
I social hanno reso tutto più difficile.
Abbiamo appena finito di girare un cortometraggio piuttosto ambizioso ed impegnativo qui da me, con attori di fama nazionale. Che però oltre ad essere personaggi famosi, sono ragazzi che, come tutto il resto della troupe, a fine giornata volevano banalmente uscire e farsi una birra e una chiacchiera in santa pace.
Devo dire che i miei concittadini, molto poco (anzi, per nulla) abituati ad incontrare vip al bar, sono stati fin troppo educati e discreti. Ma comunque non è stato sempre semplicissimo mantenere privacy e tranquillità.
E ancora non abbiamo finito, visto che già iniziano a spuntare foto del set scattate da comparse (ne abbiamo avute un centinaio, in una settimana di riprese) e curiosi, che vanno a interferire con il lavoro di promozione e post produzione, che va inevitabilmente programmato anche con professionisti della comunicazione (i Social Media Manager, appunto) è che è una roba molto più complessa oggi di quanto non fosse qualche anno fa.
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2197
  • Loc: Padova
  • Thanks: 196  

22-06-21 13.20

Tra gli eventi peggiori del nuovo millennio, e non scherzo, inserirei proprio l'esplosione di Facebook.

Ha completamente cambiato sia l'internet che avevamo prima che il mondo reale che abbiamo avuto dopo emo
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3747
  • Loc:
  • Thanks: 354  

22-06-21 13.53

@ mauroverdoliva
assolutamente no, era solo un giudizio legato ad un estetica complessiva piuttosto improbabile, mooooolto lontana dai miei stereotipi da conservatore convinto.
Ti facevo più progressista emo
  • soicaM
  • Membro: Expert
  • Risp: 802
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Thanks: 304  

22-06-21 14.40

( .Y. )
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 3847
  • Loc: Roma
  • Thanks: 344  

22-06-21 15.25

toniz1 ha scritto:
Ora con tutto il discorso social, i giornali online 24/7 (e non solo i tg canonici o le pubblicazioni specializzate), i siti specializzati e tutto... sei esposto 24/7... e se non lo fai (ora e' così, lo sappiamo) se sparisci per 1 settimana, rischi che si perda l'interesse e non ti ca*ino piu'... quindi sei "costretto" a farti vedere, a postare foto, a scrivere 2 righe, quasi "quotidianamente". E se sappiamo che per i social ci sono si Social Media Manager, è vero pero' che ora "subito" sanno tutto di te, dove sei, dove stai mangiando, chi hai visto ieri, con chi ti vedrai e dove sarai domani... etc.etc... e questo bruciare le tappe non ti lascia neanche il tempo di "abituartici"... e ci puo' stare lo sbotto.
visto anche il crescere della "sfrontatezza" dei fan o chi per loro...


Hai colto un aspetto importante...frenesia isterica dell'esserci, ad ogni costo, anche a quello di scrivere emerite fregnacce o montare ad arte buffonate senza speranza...
il problema che questa febbre ha preso anche l'informazione, e ciò non va bene....
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 2021
  • Loc: Verona
  • Thanks: 409  

22-06-21 15.39

Raptus ha scritto:
Tra gli eventi peggiori del nuovo millennio, e non scherzo, inserirei proprio l'esplosione di Facebook.

Ha completamente cambiato sia l'internet che avevamo prima che il mondo reale che abbiamo avuto dopo


immagino che tu con FB ti riferisca al mondo social... perche' ormai FB e' per i vecchi.. io l'ho provato e ci sono solo per 2-3 contatti esteri che uso con messenger, altrimenti non lo uso mai... vedo i miei nipoti che viaggiano con Instagram soprattutto... e tiktok ora (che uso anche io perche' come perditempo emo è 1000 volte meglio di FB)... ma se poi uno li deve seguire tutti... addio...

soicaM ha scritto:
( .Y. )

approvo emoemo

BB79 ha scritto:
Hai colto un aspetto importante...frenesia isterica dell'esserci, ad ogni costo, anche a quello di scrivere emerite fregnacce o montare ad arte buffonate senza speranza...
il problema che questa febbre ha preso anche l'informazione, e ciò non va bene....


concordo... pur di esserci ... diciamo qualsiasi cosa... anche una cazzata... inquinamento digitale, energetico, e tutto quello che vuoi.. .risparmiabile. emo

  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

22-06-21 16.21

@ Raptus
Tra gli eventi peggiori del nuovo millennio, e non scherzo, inserirei proprio l'esplosione di Facebook.

Ha completamente cambiato sia l'internet che avevamo prima che il mondo reale che abbiamo avuto dopo emo
FB è l'alter ego telematico di Rete 4 emo
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 2021
  • Loc: Verona
  • Thanks: 409  

22-06-21 16.28

Spectrum ha scritto:
telematico


TELE-EMETICO... emo emoemo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 4033
  • Loc: Benevento
  • Thanks: 670  

22-06-21 16.48

Raptus ha scritto:
Tra gli eventi peggiori del nuovo millennio, e non scherzo, inserirei proprio l'esplosione di Facebook.

Si
Hai perfettamente ragione.
È un cancro culturale. Ha aperto il vaso di Pandora liberando il peggio degli esseri umani.