Combinazioni drawbar

  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

07-09-15 14.02

Buongiorno a tutti,
apro la discussione sulle combinazioni drawbar, perchè sarebbe carino condividere (se le conoscete), le combinazioni più famose usate dai grandi tastieristi/hammondisti, oltre che la nostra più usata.
Parto io:
Rod Argent 88000000 Matt Fischer 68860000 Pete Robinson (Quatermass) 68880000 Keith Emerson 88800000
In più aggiungo la mia:
upper 888830000 (ch C2, 2nd perc. ovd un pò sotto la metà), Low 6083000, io attualmente non sono più vincolato alle cover, suono inediti, e quindi sono piuttosto libero nel impostare le mie patch emo
Sono curioso di conoscere le vostreemoemo
Edited 7 Set. 2015 12:09
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3545
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 390  

07-09-15 14.16

Anche facendo cover, io mi sento libero comunque di usare, anzi nn ci faccio neanche caso ai vari "numeri" dei drawbar... lascio correre la fantasia e l'orecchio del momento.
Certo, per un pezzo Jazz non uso l'888888888.....
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1443
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 287  

07-09-15 15.08

Digitando "Drawbars Setting" in Google trovi molti siti più o meno indicativi, come questo
  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

07-09-15 15.22

Quelle di Gregg Allmann le conoscevo, nel sito che hai postato, però mancano quelle rock, o almeno io non ho guardato approfonditamente. Comunque mi interessava conoscere anche le vostreemoemo
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12456
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 737  

07-09-15 16.31

A parte le combinazioni piu classiche, io spesso ho l esigenza di avere in layer piano elettrico archi ed organo e per mon impastare il sound uso 000355321 con gli ultimi 3 drawbar pronti a variare.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 531  

07-09-15 16.44

FranzBraile ha scritto:
Certo, per un pezzo Jazz non uso l'888888888.....

Perchè no...? emo
  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

07-09-15 16.50

zaphod ha scritto:
Perchè no...? [;-)

infatti, dipende anche da come setti ovd, chorus, perc. e da come ti muovi col pedale di espressioneemo
Edited 7 Set. 2015 14:52
  • andreakappa
  • Membro: Senior
  • Risp: 211
  • Loc: Massa Carrara
  • Status:
  • Thanks: 5  

07-09-15 17.16

88800000 è tra le più diffuse,
a me piace aggiungere qualcosa anche la quarta drawbar, e fare 88830000 o 88840000
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5526
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 326  

07-09-15 17.47

Vi consiglio di leggere gli articoli su JazzItalia dedicati all'organo hammond. Adesso non sto a linkarveli tutti, ma vengono approfondite anche le varie timbriche, riportando anche i registri d'origine (ormai caduti in disuso) che dovevano replicare quelli dell'organo a canne.
uno degli articoli in questione

Per quanto riguarda i settaggi da me preferiti:

888 perc2nd/3rd:
per i soli, va bene sia con chorus C3, C1, sia senza, a seconda dell'incisività desiderata, leslie slow-fast.

8888:
per l'accompagnamento, a piacere si può aggiungere un pò del 5o draw per renderlo più acuto, fino a degli half-full per le parti più in tensione.

888855 leslie stop-slow-fast, volume e distorsione elevata, no perc no chorus/vibrato:
lo usavo per far tremare i muri e tirarmela con i chitarristi, una versione più cattiva dell'8888, ma che lo rendeva ancora meno incisivo nel mix. da usarsi con parsimonia.

888765433
l'half-full, molto più gestibile dell' 888888888 e meno rumoroso, non fa sparire il lower r il pedal, e vi da comunque quella sonorità importante, che tanto piace agli hammondisti jazz con il leslie fast e i block chords.

il secondo manuale deve risultare tendenzialmente più svuotato, quindi solitamente usavo il 5066 e altri settaggi abbastanza soft.

Un altro trucchetto, è di usare il primo drawbar come un accentuatore o attenuatore di frequenze basse. La presenza o meno di questo può consentirvi di avere timbriche più grasse o acute e quindi gestire il modo in cui uscite nel mix soprattutto in contesti rumorosi dove i suoni più complessi tendono a perdersi.
Anche per la costruzione di accordi che non siano i soliti bicordi di 5a o 8va al di sotto del Do centrale, togliere per buona parte o del tutto il primo drawbar è praticamente come usare un transpose di un ottava in su. Può rivelarsi utile per evitare troppi incroci di mani soprattutto con il manuale inferiore, a me però la cosa non ha mai dato tanto fastidio, quindi ho usato poche volte questo accorgimento.
Edited 7 Set. 2015 15:55
  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

07-09-15 17.59

Ottimo SimonKeyb, sugli ultimi due punti concordo con te, e infatti, come noti, nei miei settaggi tendo a togliere qlc dal primo. Io in generale, il 4 drawbar mi trovo bene a tenerlo aperto, ma io suono in power trio con basso e batteria, e non ho chitarrista, i cambi di dinamica, dettati dal pedale, mi risultano molto piu efficaci.
Tu prediligi l'88800000 per i soli, per via delle frequenze? thanx
Edited 7 Set. 2015 16:02
  • Pinus
  • Membro: Expert
  • Risp: 2463
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 116  

07-09-15 18.38

Questo (clicca qui) e' un foglio xls dal sito NORD .


A mio avviso, completo dei "best players".....e relativi Drawbar set ...Merita dargli uno sguardo.

Ciao
PINUS
Edited 7 Set. 2015 16:43
  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

07-09-15 18.55

Be, ho visto, interessante, anche se quello indicato di Matt Fisher non mi sembra il classico (6886) di whiter shade of pale, e di Lord in alcuni video ho visto un settaggio dell'upper più aperto, potrei sbagliare, ma l'impressione è quella.
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5526
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 326  

07-09-15 19.07

CarloF ha scritto:
Tu prediligi l'88800000 per i soli, per via delle frequenze?

per via dell'incisività più che altro, trovo l'8888 con percussione un pò troppo squillante per i miei gusti, è come paragonare un suono di chitarra con single coil contro uno di humbucker. c'è chi preferisce il primo e chi il secondo, a seconda dell'uso che se ne fa.

Aggiungo che il crosstalk e l'usura delle ruote foniche comportano grandi variabili nel suono dell'hammond elettromeccanico, come l'enfatizzazione delle frequenze di ogni registro; quindi è probabile che a seconda della macchina che hai sotto le mani puoi avere la necessità di aggiungere o sottrarre armoniche per ottenere il suono voluto, I settaggi consigliati che parlano di sotto-misure come 7,6,5,4,3,2,1 vanno presi con le pinze, occorre avere anche un pò di orecchio.
Edited 7 Set. 2015 17:08
  • bruggio
  • Membro: Senior
  • Risp: 683
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 12  

07-09-15 19.11

io invece uso per la maggiorparte su accompagnamenti 888040023 con gli ultimi che variano e il secondo che può diventare un 6 o 5 a seconda del momento..
  • Deckard
  • Membro: Expert
  • Risp: 1282
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 78  

07-09-15 21.02

Ottimo, interessantissimo post, soprattutto per un ignorante in "hammondologia" come me emo
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 531  

07-09-15 21.30

CarloF ha scritto:
Sono curioso di conoscere le vostre

ti servo: nientemeno che.... 888! emo
Vado abbastanza sul canonico perchè mi piace una certa sonorità, quindi sul superiore 888 con 3rd e (eventualmente) C3, soprattutto con il leslie in stop. Poi, mi piaciucchia 848000008, la preferisco al classico 800 008 888 dello squabble... Sul lower vado abbastanza obbligatoriamente di 848 perchè faccio il basso.
Ultimamente, per il superiore, mi stanno interessando le sonorità con le sole armoniche uguali alla fondamentale, tipo 808 808 008 e variazioni.

*importante: i numeri che do (e ne dò tanti emo) non sono da intendersi assoluti: ad esempio, il classico 888 può diventare 777 o 767 se voglio far uscire una percussione un po' debole da un manuale un po' invadente.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3603
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 491  

07-09-15 22.54

zaphod ha scritto:
...*importante: i numeri che do (e ne dò tanti emo) non sono da intendersi assoluti: ad esempio, il classico 888 può diventare 777 o 767 se voglio far uscire una percussione un po' debole da un manuale un po' invadente.


È difficile secondo me prescindere dagli altri parametri sonori, riducendo la questione a sequenze di numeri, tuttavia la tua osservazione è di grandissima importanza; ed è il motivo per cui, sempre a mio modesto avviso, l'Hammond necessita di amplificazioni generose, proprio per poter utilizzare in libertà le infinite nuances timbriche messe a disposizione dal sistema dei drawbar.
Mantenendo infatti i rapporti costanti si può esaltare, o meno, la presenza della percussione.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 531  

08-09-15 00.55

giosanta ha scritto:
È difficile secondo me prescindere dagli altri parametri sonori, riducendo la questione a sequenze di numeri

E questa è verità! Quando mi capitano sotto le mani delle tavole di combinazioni di drawbar, le provo, per curiosità... e poi torno ad usare le mie. "Ogni mano, combinata con un certo organo, ha le sue proprie combinazioni"
Io posso impostare un organo come Joey, ma non sono Joey, nel bene e nel male (soprattutto nel male emo)
E torno a dire, come ho già detto in qualche altro 3d, che i registri sono mutevoli: organi diversi in posti diversi suonano (un po') diversi. E soprattutto cambia l'umore con cui si suona. Quindi: i codici esistono, la base ci deve essere, e sarà diversa se suoni in jazz combo o in un tributo ai Deep Purple; ma l'ultimo giudice è il gusto. emo
  • CarloF
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

08-09-15 11.26

zaphod ha scritto:
"Ogni mano, combinata con un certo organo, ha le sue proprie combinazioni"

Grande verità, per questo ero curioso di conoscere i vs settaggi, e a partire da quelli anche le altre caratteristiche. Io, per es. ho citato anche i valori di chorus, overdrive, percussione.
Infatti, secondo me è poco interessante un discorso per cui si dice: 888 è per il jazz, 8888 per il rock 688633 accompagnamento. Queste cose le sappiamo tutti, ormai, e non sono vere in assoluto, per questo sono sempre interessato a "spiare" i settaggi dei grandi e a crearmi dei miei personalizzati
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5258
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 531  

08-09-15 12.38

CarloF ha scritto:
per questo ero curioso di conoscere i vs settaggi, e a partire da quelli anche le altre caratteristiche

e io non li ho messi. Ho parlato solo di drawbars. Non ci avevo fatto caso.
Sono molto canonico anche qui: la mia percussione nel 90% dei casi è 3rd, soft, slow. Pure questa, da interpretare: a volte la percussione esce troppo e allora imposti il decay su fast, a volte troppo poco e metti dunque il volume su norm (anche se questo lo evito quasi sempre).
Non sono solito rafforzare la percussione tirando anche la drawbar corrispondente; più spesso lo faccio con la percussione 2nd (e allora tiro la draw 4').
Chorus: quando lo uso è quasi sempre C3, e possibilmente con leslie in stop. Alternativa: no chorus e leslie in moto.

Altra cosa che ho omesso: non disdegno dei suoni simil-piano elettrico con i tiranti chiusi e solo percussione (ovviamente 2nd) e leslie in fast per simulare il tremolo sul piano.