Indeciso sull'acquisto di roland integra 7

  • todino66
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc: Viterbo
  • Status:
  • Thanks: 0  

28-01-16 21.04

saluti a tutti, sono nuovo del forum e spero di avere dei buoni consigli come del resto fate sempre.
come da titolo sono indeciso per l'acquisto del modulo integra 7.vorrei chiedere a voi che siete più esperti di me
in questo campo di darmi delle risposte. mi domando se è una bella macchina come si dice ,perche c'è tanta gente che se la rivende quasi subito dopo averla acquistata? forse è troppo difficile da manovrare ,oppure non è quello che chi si aspettava?
ringrazio a tutti coloro che mi possono dare delle risposte
  • anonimo
  • Membro: Guru
  • Risp: 6108
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 136  

28-01-16 21.27

Innanzitutto benvenuto nel forum ! emo

Io sono possessore di integra7 da piu' di un anno : non l'ho venduto e tantomeno ho intenzione di farlo.

Pero' prima di darti alcuni ragguagli sullo strumento, assieme alle motivazioni che mi portano ad apprezzarlo, e' importante dirti che integra7 va scelto con accuratezza rispetto alle proprie esigenze.

Esigenze che partono dai gusti sul suono, all'utilizzo (live, home, studio ecc) passando per il set di strumenti che si hanno gia' in casa.

Personalmente ho un Clavinova CVP407 con ottima tastiera pesata, un Mox6 (che uso principalmente come master per i Synth), due VA (mininova e microkorg) ed integra7. Il tutto viene usato esclusivamente in casa (ho smesso di andare in giro gia' da un po').

Il mio set quindi e' composto da stumenti di diversa tipologia, comprensivi di VA, che compensano bene i limiti degli strumenti a campionamento.
Quindi posso usufruire di una vasta rosa di sonorita' diversificata proprio dalle varie fonti di sintesi.

Detto cio', integra7 in un uso Home (registrazione ecc), a mio giudizio si colloca perfettamente sul mio set diversificato, costituendo un enorme serbatoio di suoni di ogni genere, che consentono di avere sempre lo strumento giusto al momento giusto : anche quelli meno comuni (ad esempio suoni etnici).

Per farti un esempio, quando ho rifatto una mia versione di Suspiria (dei Goblin), non ho avuto difficolta' a trovare i timbri etnici tipici di questo brano, o comunque timbri che avessero un suono migliore per personalizzare meglio il brano stesso.
Timbri etnici decisamente completi, ben diversi dai suoni tagliati degli strumenti general midi.

Questo e' un esempio dell'uso che faccio di integra7, al quale peraltro assegno spesso il ruolo di pianoforte digitale per estendere le timbriche del Clavinova.

Quindi nell'uso home lo strumento si colloca decisamente bene (per me irrinunciabile).

Le cose possono essere diverse se si sceglie integra per uso Live : si presta ugualmente a farlo, ma non e' immediato e comodo come altri strumenti concepiti appositamente allo scopo.

Perche' c'e' gente che lo vende?.
Accade anche con altri strumenti : ci sono persone che si fanno prendere da facili entusiasmi, valutano male lo strumento in base a gusti ed utilizzo e poi cambiano idea.

Per questo ti consiglio sinceramente di ascoltare altri pareri, valutare come si collocherebbe Integra in base all'uso che intendi farne, provarlo e capire come suona (ma va provato bene, sia su tastiera Synth che su tastiera pesata, perche' i pianoforti possono cambiare di molto a seconda della tastiera usata), e poi decidere se e' lo strumento che fa per te.

Tieni conto che laddove integra non arriva (come tutti gli strumenti a campioni) io rimedio con i synth VA, per creare il mio suono sintetico di fantasia (lead, pad ecc) e senza il tipico sapore dei suoni campionati. Di integra peraltro apprezzo anche la sezione supernatural synth, che e' una vera e propria sezione VA dove i suoni dei sintetizzatori storici Roland assumono un realismo che va oltre i limiti del campionamento (pur non raggiungendo i livelli degli strumenti originali si avvicina molto). >>> continua
  • anonimo
  • Membro: Guru
  • Risp: 6108
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 136  

28-01-16 21.29

>>>> non ultimo apprezzo la sezione effetti di questo expander, che e' davvero ben fatta e completa.

Insomma se si sceglie con i dovuti criteri non si rischia di restarne delusi, ma come ho detto prima spetta a te fare le dovute valutazioni e soprattutto provare bene lo strumento.
Se segui questi passi non potrai sbagliarti : o ti piacera' e non lo darai via, oppure (puo' succedere) ti orienterai verso altri strumenti con altre caratteristiche, ma avrai comunque fatto la scelta piu' giusta per te.

kaiman.

P.S. : nel rispondere facci sapere che genere suoni, come intendi usarlo (live, home ecc) e quali timbri preferisci o usi piu' spesso.
Ad esempio le timbriche hammond per molti non sono esaltanti (ma io uso poco questo tipo di suono, e comunque lo compenso con Clavinova e Mox).
Edited 28 Gen. 2016 20:30
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3890
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 248  

28-01-16 22.29

ciao, io ne ho uno da agosto. Premesso che sono due macchine in una: una è la vecchia sintesi PCM del fantom, con tutte le sue schede di espansione, l'altra è l'implementazine più "completa" della tecnologia supernatural. Per quanto riguarda la prima non l'ho mai apprezzata prima col fantom xr e non mi piace neppure su integra... salvo alcuni suoni della SRX07, ma per il resto se non ci fossero stati non avrei pianto. Per quanto riguarda i supernatural: Dal punto di vista del suono devo dire che la qualità degli acustici è eccellente, gli strumenti sono relativamemte poco customizzabili ma sono già ottimi, ed eventualmente si può giocare con gli effetti. La simulazione hammond è decente, non a livello di nord, ma neppure di kurz (soffre soprattutto del problema che i controlli realtime tipo drawbars e percussione sono comandabili solo tramite sysex con checksum roland). I synth supernatural sono una bella implementazione in va di un classico tipo jupiter, con pwm, supersaw, ring, ma senza sync vero. Sono disponibili 3 oscillatori per voce, con filtri e inviluppi separati e relativo posizionamento nel campo stereofinico. Oltre alle forme d'onda classiche permette di usare come oscillatori anche forme d'onda campionate ( qualche centinaio) tra le quali si trovano sync e fm (ovviamente solo campionate, quindi non vera FM). Il synth ha un bel suono squillante ed ha un parametro per simulare la imprecisioni degli strumenti analogici. Si tratta comunque di una implementazione abbastanza semplice, ma per i suoni classici molto comoda. Ha una console a caratteri, abbastanza chiara, ma non certo quella del jupiter 80 o del motif o del kronos. C'è un app per ios (che io ho provato via wireless ma crasha spesso, magari via usb no...non ho potuto provare), ma io preferisco utilizzare mididesigner pro con un template fa06 modificato. La gestione degli effetti è molto semplice: un effetto per canale + delay/chorus e riverbero complessivi.
....
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3890
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 248  

28-01-16 22.44

....comunque stiamo parlando di un expander dedicato allo studio, quindi niente cambio patch senza stacco e poche decine di locazioni per salvare split e layers ( per i singoli programs ce ne sono un sacco invece ).
Magari molti lo rivendono perchè è complesso da usare, come tutti gli expander se uno non è abituato. Io mi ci trovo bene, ma ho una kurz per gestirlo, che come master keyboard è forse la migliore (magari physis k4 è più potente, ma in effetti è una master specializzata) e con la gestione furba dei keyoff mi permette di "simulare" il cambio suono senza stacco utilizzando differenti canali nei vari cambi di patch e utilizzando il cambio programma per singolo canale al posto di un complessivo cambio di studioset ( come chiama le multi integra ). Diciamo che quando si sceglie un rack lo si fa con la coscenza che non si avrà mai la semplicità di una versione keyboard, ma si tiene il setup leggero. Altrimenti meglio un fa0x o un jupiter 80 se si è interessati solo ai suoni supernatural e che usato costa come un integra nuovo.
  • todino66
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc: Viterbo
  • Status:
  • Thanks: 0  

29-01-16 15.00

ringrazio kurz e kaiman per le risposte. io integra lo dovrei usare per musica live in una band pop rock. io ho una kronos e una master acuna, programmo le multi sulla kronos che ha la possibilità di fare 16 split e suonare contemporaneamente sedici suoni , così decido cosa suonare con la acuna e con la kronos.
volevo acquistare un'altra fonte sonora anche per avere dei suoni diversi della korg,così avevo pensato a integra da usare alla stessa maniera pilotarlo con la korg. ossia attingere suoni dall'una e dall'altro se occorre miscelarli e inviarli alle tastiere che mi interessano. spero di essere stato chiaro
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3890
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 248  

29-01-16 21.01

ok, allora hai fondamentalmente un setup come il mio, dove al posto di kronos ho pc3k. Io passo acuna attraverso il kurz e la uso per pilotare suoni del pc3 e/o di integra a seconda del setup impostato sul pc3 stesso. Come suoni mi piacciono, per il live alla fine ho deciso che i piani hanno troppa dinamica e devo metterci un compressore (sto giocando con un mfx interno per ora per vedere se mi basta), per gli altri posso dire che nonostante il kurz abbia una flessibilità estrema come sintesi, integra è pratico per creare velocemente suoni sintetici semplici e con un bel timbro definito e squillante. La vedo come un buon complemento ai suoni korg, ma devi prepararti tutti i setup in studio. Usato sta sui 900/1000, l'alternativa è il motif rack xs, ma tra i due ho preferito roland.
  • brunello
  • Membro: Senior
  • Risp: 203
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-10-20 21.29

@ kurz4ever
ok, allora hai fondamentalmente un setup come il mio, dove al posto di kronos ho pc3k. Io passo acuna attraverso il kurz e la uso per pilotare suoni del pc3 e/o di integra a seconda del setup impostato sul pc3 stesso. Come suoni mi piacciono, per il live alla fine ho deciso che i piani hanno troppa dinamica e devo metterci un compressore (sto giocando con un mfx interno per ora per vedere se mi basta), per gli altri posso dire che nonostante il kurz abbia una flessibilità estrema come sintesi, integra è pratico per creare velocemente suoni sintetici semplici e con un bel timbro definito e squillante. La vedo come un buon complemento ai suoni korg, ma devi prepararti tutti i setup in studio. Usato sta sui 900/1000, l'alternativa è il motif rack xs, ma tra i due ho preferito roland.
Entro nell'argomento di Roland Integra 7 per chiedervi ... ma se lo dovessi usare per gestire Midi File che creo personalmente, secondo voi è uno spreco, oppure si può fare?
Finora ho sempre usato una Yamaha PSR S910, ma volevo gestire appunto i midi file senza una tastiera ( che tra l'altro ho appena venduto ) e al posto della tastiera vorrei appunto usare un modulo sonoro.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1923
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 204  

25-10-20 21.34

Puoi trovare buona qualità spendendo decisamente meno, ad esempio con un modulo della serie JV, XV ,o Sonic Cell.
Integra ha tutta la collezione XV, a meno che non ti serva clone Hammond, Supernatural Synth e altre cose più recenti i campioni XV sono sempre attuali.
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3071
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 284  

25-10-20 21.50

brunello ha scritto:
secondo voi è uno spreco?

SI
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3602
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 247  

25-10-20 22.03

Usare un Integra7 solo per riprodurre midifile,è un po' come pensare di comprare una Porsche Carrera per fare 2km di casa-ufficio-casa a 50 orari di limite...emoCioè voglio dire,se è per riprodurre midifile basta un JV 1080,o al limite un JV 1010.L'Integra è un expander di livello professionale che ha TUTTA la libreria dei suoni storici Roland in numero impressionante,e molto altro.Naturalmente se uno vuole moltissimo un oggetto e ne ha i mezzi,fa' bene a prendereselo,a mio avviso....Anche una Porsche....emo
  • brunello
  • Membro: Senior
  • Risp: 203
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-10-20 22.15

@ tsuki
Usare un Integra7 solo per riprodurre midifile,è un po' come pensare di comprare una Porsche Carrera per fare 2km di casa-ufficio-casa a 50 orari di limite...emoCioè voglio dire,se è per riprodurre midifile basta un JV 1080,o al limite un JV 1010.L'Integra è un expander di livello professionale che ha TUTTA la libreria dei suoni storici Roland in numero impressionante,e molto altro.Naturalmente se uno vuole moltissimo un oggetto e ne ha i mezzi,fa' bene a prendereselo,a mio avviso....Anche una Porsche....emo
In effetti può sembrare una cosa esagerata, ma comunque vorrei che i miei midi file suonino comunque al meglio, e comunque vorrei usare qualcosa che sia attualmente in commercio, e quindi ancora prodotta.
Non so se i vari JV / XV sono ancora in produzione.
Ho scoperto inoltre che il XV 5080 è gestibile anche come software, e anche per MAC, ma non so se è una cosa professionale oppure un palliativo.
  • brunello
  • Membro: Senior
  • Risp: 203
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-10-20 22.18

@ brunello
In effetti può sembrare una cosa esagerata, ma comunque vorrei che i miei midi file suonino comunque al meglio, e comunque vorrei usare qualcosa che sia attualmente in commercio, e quindi ancora prodotta.
Non so se i vari JV / XV sono ancora in produzione.
Ho scoperto inoltre che il XV 5080 è gestibile anche come software, e anche per MAC, ma non so se è una cosa professionale oppure un palliativo.
Io faccio comunque al 95% musica da ballo.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15266
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1960  

25-10-20 22.25

@ tsuki
Usare un Integra7 solo per riprodurre midifile,è un po' come pensare di comprare una Porsche Carrera per fare 2km di casa-ufficio-casa a 50 orari di limite...emoCioè voglio dire,se è per riprodurre midifile basta un JV 1080,o al limite un JV 1010.L'Integra è un expander di livello professionale che ha TUTTA la libreria dei suoni storici Roland in numero impressionante,e molto altro.Naturalmente se uno vuole moltissimo un oggetto e ne ha i mezzi,fa' bene a prendereselo,a mio avviso....Anche una Porsche....emo
Se l'obiettivo al 95% è quello di riprodurre file .MID, meglio affidarsi al Sound Canvas SC88PRO che costa 1/6 di Integra7.
L'unica marcia in più che, ovviamente, ha Integra7 rispetto ad un Sound Canvas è che ha una dotazione di sonorità più aggiornate, ma non è detto sia funzionale ad una migliore qualità di riproduzione. Innanzitutto la maggior parte dei file .MID sono stati realizzati proprio con Sound Canvas e tutte le mappature dei program change fanno riferimento a questo, di conseguenza i casi potrebbero essere due: o su Integra7 viene richiamato il banco standard GM (ed il risultato del render audio sarà di qualità media, medio bassa) oppure potrebbero essere richiamati suoni che non c'entrano nulla (e quindi il risultato sarà deludente).
Quindi per "ottimizzare" la riproduzione, bisognerà analizzare tutti i files MIDI e, come minimo, rivedere tutti i program change.
A mio modesto avviso, questa è solo una grandissima perdita di tempo ed i risulitati non sono garantiti. Integra7 deve essere usato per altri scopi molto più dignitosi.

Un'ultima considerazione... fino a qualche anno fa, Integra lo si trovava sotto i 1000€, oggi è quasi impossibile. Visto che è uno strumento non recentissimo (con qualche limite come il non poter caricare più di 4 SRX contemporaneamente) e, non è escluso ne venga prodotta una versione con processore Zen Core prossimamente, lo acquisterei solo se avesse un prezzo molto allettante,
  • brunello
  • Membro: Senior
  • Risp: 203
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-10-20 22.33

@ michelet
Se l'obiettivo al 95% è quello di riprodurre file .MID, meglio affidarsi al Sound Canvas SC88PRO che costa 1/6 di Integra7.
L'unica marcia in più che, ovviamente, ha Integra7 rispetto ad un Sound Canvas è che ha una dotazione di sonorità più aggiornate, ma non è detto sia funzionale ad una migliore qualità di riproduzione. Innanzitutto la maggior parte dei file .MID sono stati realizzati proprio con Sound Canvas e tutte le mappature dei program change fanno riferimento a questo, di conseguenza i casi potrebbero essere due: o su Integra7 viene richiamato il banco standard GM (ed il risultato del render audio sarà di qualità media, medio bassa) oppure potrebbero essere richiamati suoni che non c'entrano nulla (e quindi il risultato sarà deludente).
Quindi per "ottimizzare" la riproduzione, bisognerà analizzare tutti i files MIDI e, come minimo, rivedere tutti i program change.
A mio modesto avviso, questa è solo una grandissima perdita di tempo ed i risulitati non sono garantiti. Integra7 deve essere usato per altri scopi molto più dignitosi.

Un'ultima considerazione... fino a qualche anno fa, Integra lo si trovava sotto i 1000€, oggi è quasi impossibile. Visto che è uno strumento non recentissimo (con qualche limite come il non poter caricare più di 4 SRX contemporaneamente) e, non è escluso ne venga prodotta una versione con processore Zen Core prossimamente, lo acquisterei solo se avesse un prezzo molto allettante,
Ok Michelet, ma come dicevo sopra, vorrei acquistare un prodotto tutt'ora in commercio, e il SC88 non lo è.
Prendendo cose usate e con anni alle spalle, puoi sempre trovare qualcosa che non va, e poi te lo tieni sul groppone.
Certo è che Integra 7 è sicuramente troppo per i miei gusti, specialmente come prezzo.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15266
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1960  

25-10-20 22.37

@ brunello
Ok Michelet, ma come dicevo sopra, vorrei acquistare un prodotto tutt'ora in commercio, e il SC88 non lo è.
Prendendo cose usate e con anni alle spalle, puoi sempre trovare qualcosa che non va, e poi te lo tieni sul groppone.
Certo è che Integra 7 è sicuramente troppo per i miei gusti, specialmente come prezzo.
L'unica cosa che potresti fare, per tagliare la testa al toro, è chiedere ad un negoziante o a qualcuno che abbia Integra7 di fare una prova riproducendo i file MIDI che hai a disposizione.
In quel modo capiresti esattamente se è una cosa fattibile oppure per ottenere i risultati che desideri, devi lavorarci sopra ancora molto.
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12227
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 719  

25-10-20 23.13

Il sound dipende molto dal midifile, io ho Integra-7, ci faccio girare ogni tanto dei midifile e suona meglio dei vari sound canvas ma a mio parere spendere cosi tanto per usare solo il banco GM ( in integra c è un banco GM con suoni di qualità chiamato HQ) mi sembra eccessivo sopratutto perché si può ottenere un risultato simile spendendo decisamente meno..il consiglio è di andare sull usato..oltre ai classici sound canvas io mi trovavo bene con il korg 05r/w..per un periodo per i midifile usavo un motif rack..il “problema” dei vari soun canvas roland è che sono talmente uno standard che suonano di “vecchio”..io prenderei un vecchio modulo yama in XG tipo la serie MU..

Integra-7 general midi demo
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3071
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 284  

26-10-20 05.56

Ora qualcuno mi dirà "... ha chiesto Integra... perché gli proponi qualcos'altro?"
Oggi come oggi, nessuno più usa i file MIDI come riproduzione basi e appunto "musica da ballo".
Oggi siamo sui file audio in MP3 ecc che sono molto, ma molto più fedeli della riproduzione MIDI in quanto fatti con strumenti veri.
Un file audio ti costa intorno ai 3,00 Euro e hai la migliore qualità disponibile.
Se fai un calcolo 100 basi ti vengono meno di 300,00 Euro in quanto hai numerosi sconti.
Perché ti intestardisci con i file MIDI?

P.S. Guarda che anche l'XV-5080 ha i suoi decenni sulle spalle... emo

P.P.S. Io ho l'Integra, mai usato per MIDI, ma ascoltando la DEMO di cui sopra, non vedo nessunissima qualità... veramente mi sembra di sentire roba di 20-30 anni fa...
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3890
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 248  

26-10-20 07.19

@ brunello
Entro nell'argomento di Roland Integra 7 per chiedervi ... ma se lo dovessi usare per gestire Midi File che creo personalmente, secondo voi è uno spreco, oppure si può fare?
Finora ho sempre usato una Yamaha PSR S910, ma volevo gestire appunto i midi file senza una tastiera ( che tra l'altro ho appena venduto ) e al posto della tastiera vorrei appunto usare un modulo sonoro.
Ciao,
Integra 7 è solo un generatore di suoni. Se vuoi un player midi ti serve anche il sequencer (un PC o un'altra tastiera).
  • brunello
  • Membro: Senior
  • Risp: 203
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 0  

26-10-20 07.52

@ FranzBraile
Ora qualcuno mi dirà "... ha chiesto Integra... perché gli proponi qualcos'altro?"
Oggi come oggi, nessuno più usa i file MIDI come riproduzione basi e appunto "musica da ballo".
Oggi siamo sui file audio in MP3 ecc che sono molto, ma molto più fedeli della riproduzione MIDI in quanto fatti con strumenti veri.
Un file audio ti costa intorno ai 3,00 Euro e hai la migliore qualità disponibile.
Se fai un calcolo 100 basi ti vengono meno di 300,00 Euro in quanto hai numerosi sconti.
Perché ti intestardisci con i file MIDI?

P.S. Guarda che anche l'XV-5080 ha i suoi decenni sulle spalle... emo

P.P.S. Io ho l'Integra, mai usato per MIDI, ma ascoltando la DEMO di cui sopra, non vedo nessunissima qualità... veramente mi sembra di sentire roba di 20-30 anni fa...
Ciao Franz ... a me il midi lo chiedono spesso e volentieri, per non dire quasi sempre, e in primis lo vogliono le edizioni.
Le basi audio fatte bene le faccio anch'io da molto tempo, ma in primis preparo sempre il midi file, e mi piace sentirlo bene mentre lo porto avanti ;-)