Disossidare uscite audio workstation

  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14646
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1857  

02-08-18 22.53

Oggi pomeriggio ho "riesumato" Motif XF7 che giaceva nel suo trolley da tempo quasi immemore.
Collegando le uscite principali L e R ad una coppia di Yamaha MSP-3, mi sono accorto immediatamente che il timbro di pianoforte era palesemente sbilanciato verso sinistra.
Muovendo il jack all'interno dell'uscita audio destra venivano prodotti alcuni rumori tipici dei falsi contatti, ronzii ecc. La cosa mi stupisce alquanto perché lo strumento è sempre rimasto nel trolley in ambiente a temperatura controllata, tuttavia un po' di ossidazione è possibile.
Proseguendo di tanto in tanto a muovere il cavo la sensazione dello sbilanciamento non se n'è andata del tutto, magari era solamente una mia suggestione. Sembrava, proporzionalmente, che l'uscita sinistra fosse al 100% mentre quella destra al 98%, quasi impercettibile ma avvertibile comunque.

Mi è stato consigliato DeoxIT D5, ma sembra impossibile da trovare sul suolo italiano a prezzi civili (forse c'è qualcosa su Amazon.UK)

Ricordo che sul forum veniva consigliato anche uno spray disossidante a secco di Philips. Chi si ricorda il nome? Alternative ce ne sono? Vorrei evitare di fare danni.
Grazie
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 2955
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 168  

02-08-18 23.29

@ michelet
Oggi pomeriggio ho "riesumato" Motif XF7 che giaceva nel suo trolley da tempo quasi immemore.
Collegando le uscite principali L e R ad una coppia di Yamaha MSP-3, mi sono accorto immediatamente che il timbro di pianoforte era palesemente sbilanciato verso sinistra.
Muovendo il jack all'interno dell'uscita audio destra venivano prodotti alcuni rumori tipici dei falsi contatti, ronzii ecc. La cosa mi stupisce alquanto perché lo strumento è sempre rimasto nel trolley in ambiente a temperatura controllata, tuttavia un po' di ossidazione è possibile.
Proseguendo di tanto in tanto a muovere il cavo la sensazione dello sbilanciamento non se n'è andata del tutto, magari era solamente una mia suggestione. Sembrava, proporzionalmente, che l'uscita sinistra fosse al 100% mentre quella destra al 98%, quasi impercettibile ma avvertibile comunque.

Mi è stato consigliato DeoxIT D5, ma sembra impossibile da trovare sul suolo italiano a prezzi civili (forse c'è qualcosa su Amazon.UK)

Ricordo che sul forum veniva consigliato anche uno spray disossidante a secco di Philips. Chi si ricorda il nome? Alternative ce ne sono? Vorrei evitare di fare danni.
Grazie
Se lo trovi suggerisco alcool isopropilico, non lascia residui oleosi...lo puoi cercare in farmacia o rivendite di articoli sanitari. A me lo ha dato un parente medicoemo
  • almavian
  • Membro: Senior
  • Risp: 716
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 40  

03-08-18 00.17

@ michelet
Oggi pomeriggio ho "riesumato" Motif XF7 che giaceva nel suo trolley da tempo quasi immemore.
Collegando le uscite principali L e R ad una coppia di Yamaha MSP-3, mi sono accorto immediatamente che il timbro di pianoforte era palesemente sbilanciato verso sinistra.
Muovendo il jack all'interno dell'uscita audio destra venivano prodotti alcuni rumori tipici dei falsi contatti, ronzii ecc. La cosa mi stupisce alquanto perché lo strumento è sempre rimasto nel trolley in ambiente a temperatura controllata, tuttavia un po' di ossidazione è possibile.
Proseguendo di tanto in tanto a muovere il cavo la sensazione dello sbilanciamento non se n'è andata del tutto, magari era solamente una mia suggestione. Sembrava, proporzionalmente, che l'uscita sinistra fosse al 100% mentre quella destra al 98%, quasi impercettibile ma avvertibile comunque.

Mi è stato consigliato DeoxIT D5, ma sembra impossibile da trovare sul suolo italiano a prezzi civili (forse c'è qualcosa su Amazon.UK)

Ricordo che sul forum veniva consigliato anche uno spray disossidante a secco di Philips. Chi si ricorda il nome? Alternative ce ne sono? Vorrei evitare di fare danni.
Grazie
Ciao Michele basta un po di CRC electro, da spruzzare su un batuffolo di cotone o dischetti levatrucco e strofinarlo con vigore sul jack maschio L e R. Per la femmina su un cotton fioc, stesso prodotto e poi infilarlo avendo cura di non lasciare pelucchi all'interno.emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14646
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1857  

03-08-18 07.22

Thanks ad entrambi.
In merito all'uso del bastoncino nettaorecchie per pulire le uscite era una soluzione a cui avevo pensato anch'io, magari preceduta da una bella spruzzata di aria compressa (bomboletta utilizzata per la pulizia dei PC e componenti hardware).
Riguardo all'alcol isopropilico, stamattina faccio un salto in farmacia e vedo se è disponibile.
In ogni caso l'obiettivo di procurarsi il DeoxIT Caig rimane ancora in piedi, visto che ho molti strumenti vecchiotti e, potenzialmente, affetti dal problema suddetto.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17250
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1644  

03-08-18 08.25

@ michelet
Thanks ad entrambi.
In merito all'uso del bastoncino nettaorecchie per pulire le uscite era una soluzione a cui avevo pensato anch'io, magari preceduta da una bella spruzzata di aria compressa (bomboletta utilizzata per la pulizia dei PC e componenti hardware).
Riguardo all'alcol isopropilico, stamattina faccio un salto in farmacia e vedo se è disponibile.
In ogni caso l'obiettivo di procurarsi il DeoxIT Caig rimane ancora in piedi, visto che ho molti strumenti vecchiotti e, potenzialmente, affetti dal problema suddetto.
Vai in un negozio di elettronica hobbystica (immagino che nella tua zona non sia difficile trovarne, ad esempio della nota catena di 3 lettere che inizia con G) e chiedi dello spray pulisci contatti (il Deoxit é solo uno dei tanti), meglio se specifico per connettori. Attenzione peró che se il problema non é di ossidazione ma di allentamento delle “mollette” che fanno contatto la pulitura non risolve.
  • mcocchi
  • Membro: Senior
  • Risp: 229
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 9  

03-08-18 12.04

@ michelet
Oggi pomeriggio ho "riesumato" Motif XF7 che giaceva nel suo trolley da tempo quasi immemore.
Collegando le uscite principali L e R ad una coppia di Yamaha MSP-3, mi sono accorto immediatamente che il timbro di pianoforte era palesemente sbilanciato verso sinistra.
Muovendo il jack all'interno dell'uscita audio destra venivano prodotti alcuni rumori tipici dei falsi contatti, ronzii ecc. La cosa mi stupisce alquanto perché lo strumento è sempre rimasto nel trolley in ambiente a temperatura controllata, tuttavia un po' di ossidazione è possibile.
Proseguendo di tanto in tanto a muovere il cavo la sensazione dello sbilanciamento non se n'è andata del tutto, magari era solamente una mia suggestione. Sembrava, proporzionalmente, che l'uscita sinistra fosse al 100% mentre quella destra al 98%, quasi impercettibile ma avvertibile comunque.

Mi è stato consigliato DeoxIT D5, ma sembra impossibile da trovare sul suolo italiano a prezzi civili (forse c'è qualcosa su Amazon.UK)

Ricordo che sul forum veniva consigliato anche uno spray disossidante a secco di Philips. Chi si ricorda il nome? Alternative ce ne sono? Vorrei evitare di fare danni.
Grazie
Un risultato buono e duraturo lo puoi ottenere adoperando un cotton fioc leggermente imbevuto nel sidol che è un potente disossidante e lucidante.
Una volta fatti diversi inserimenti ed estrazioni con qualche rotazione del cotton fioc imbevuto, ripassi all'interno un cotton fioc asciutto per pulire i residui.
Con questo sistema i contatti escono come nuovi.
Poi non usare il suono piano per fare le verifiche perché essendo un campione stereo ha una evoluzione nel panorama dalle note gravi a quelle più acute con uno sbilanciamento voluto e potrebbe indurti in errore; utilizza un suono Mono o un suono di Synth togliendo gli effetti.

  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14646
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1857  

03-08-18 14.38

@ mcocchi
Un risultato buono e duraturo lo puoi ottenere adoperando un cotton fioc leggermente imbevuto nel sidol che è un potente disossidante e lucidante.
Una volta fatti diversi inserimenti ed estrazioni con qualche rotazione del cotton fioc imbevuto, ripassi all'interno un cotton fioc asciutto per pulire i residui.
Con questo sistema i contatti escono come nuovi.
Poi non usare il suono piano per fare le verifiche perché essendo un campione stereo ha una evoluzione nel panorama dalle note gravi a quelle più acute con uno sbilanciamento voluto e potrebbe indurti in errore; utilizza un suono Mono o un suono di Synth togliendo gli effetti.

Grazie anche per il tuo consiglio, specialmente in merito al timbro di pianoforte.
Mi rimane comunque la curiosità di capire come si sia potuta ossidare, seppure limitatamente, una delle due uscite audio, quando lo strumento è sempre rimasto nella sua custodia, in ambiente a temperatura domestica, con scarsa umidità. emo
  • Mazz56
  • Membro: Senior
  • Risp: 377
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 33  

04-08-18 00.29

@ almavian
Ciao Michele basta un po di CRC electro, da spruzzare su un batuffolo di cotone o dischetti levatrucco e strofinarlo con vigore sul jack maschio L e R. Per la femmina su un cotton fioc, stesso prodotto e poi infilarlo avendo cura di non lasciare pelucchi all'interno.emo
Vedo che il post e' stato ben analizzato, allora ti do anche il mio consiglio: usa prodotti specifici per la pulitura contatti elettronici, ( il CRC/ Svitol /Philips e similari vanno benissimo) ,altri prodotti tipo alcool, Sidol, etc, sono molto aggressivi, con le plastiche non vanno d'accordo!! , emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14646
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1857  

04-08-18 08.01

@ Mazz56
Vedo che il post e' stato ben analizzato, allora ti do anche il mio consiglio: usa prodotti specifici per la pulitura contatti elettronici, ( il CRC/ Svitol /Philips e similari vanno benissimo) ,altri prodotti tipo alcool, Sidol, etc, sono molto aggressivi, con le plastiche non vanno d'accordo!! , emo
Ieri ho sentito al telefono un amico che fa regolarmente manutenzioni e riparazioni a strumenti elettronici e mi ha consigliato di stare alla larga da tutti i prodotti per la pulizia e disossidazione dei contatti elettrici. emo A suo avviso fanno più danni che benefici.
Mi ha consigliato, eventualmente, di usare solo il jack del cavo audio come sistema per sfregare internamente le pareti interne dell'uscita audio incriminata.
Il motivo fondamentale è che gli spray troppo volatili evaporano rapidamente risultando inefficaci, quelli a base oleosa sono troppo aggressivi.
Mi limiterò, eventualmente, ad una sommaria pulizia con alcol isopropilico - ammesso riesca a trovarlo in farmacia o, alla peggio, lo acquisterò da Amazon.
  • Mazz56
  • Membro: Senior
  • Risp: 377
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 33  

04-08-18 11.03

@ michelet
Ieri ho sentito al telefono un amico che fa regolarmente manutenzioni e riparazioni a strumenti elettronici e mi ha consigliato di stare alla larga da tutti i prodotti per la pulizia e disossidazione dei contatti elettrici. emo A suo avviso fanno più danni che benefici.
Mi ha consigliato, eventualmente, di usare solo il jack del cavo audio come sistema per sfregare internamente le pareti interne dell'uscita audio incriminata.
Il motivo fondamentale è che gli spray troppo volatili evaporano rapidamente risultando inefficaci, quelli a base oleosa sono troppo aggressivi.
Mi limiterò, eventualmente, ad una sommaria pulizia con alcol isopropilico - ammesso riesca a trovarlo in farmacia o, alla peggio, lo acquisterò da Amazon.
Il mondo e' bello perche' e' vario! in alternativa l'amico c'e' sempre........emo
  • almavian
  • Membro: Senior
  • Risp: 716
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 40  

04-08-18 13.42

@ michelet
Ieri ho sentito al telefono un amico che fa regolarmente manutenzioni e riparazioni a strumenti elettronici e mi ha consigliato di stare alla larga da tutti i prodotti per la pulizia e disossidazione dei contatti elettrici. emo A suo avviso fanno più danni che benefici.
Mi ha consigliato, eventualmente, di usare solo il jack del cavo audio come sistema per sfregare internamente le pareti interne dell'uscita audio incriminata.
Il motivo fondamentale è che gli spray troppo volatili evaporano rapidamente risultando inefficaci, quelli a base oleosa sono troppo aggressivi.
Mi limiterò, eventualmente, ad una sommaria pulizia con alcol isopropilico - ammesso riesca a trovarlo in farmacia o, alla peggio, lo acquisterò da Amazon.
Michele , infatti ti ho detto di non spruzzarlo direttamente all'interno ma su un cotton fioc e pian piano pulirloemo credimi provato di persona
  • mcocchi
  • Membro: Senior
  • Risp: 229
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 9  

04-08-18 21.41

@ michelet
Ieri ho sentito al telefono un amico che fa regolarmente manutenzioni e riparazioni a strumenti elettronici e mi ha consigliato di stare alla larga da tutti i prodotti per la pulizia e disossidazione dei contatti elettrici. emo A suo avviso fanno più danni che benefici.
Mi ha consigliato, eventualmente, di usare solo il jack del cavo audio come sistema per sfregare internamente le pareti interne dell'uscita audio incriminata.
Il motivo fondamentale è che gli spray troppo volatili evaporano rapidamente risultando inefficaci, quelli a base oleosa sono troppo aggressivi.
Mi limiterò, eventualmente, ad una sommaria pulizia con alcol isopropilico - ammesso riesca a trovarlo in farmacia o, alla peggio, lo acquisterò da Amazon.
sono d'accordo con il tuo amico infatti proprio in virtù di questo ti ho consigliato il sidol. ho fatto diverse esperienze in mertio e sono arrivato al sidol prorpio perché a differenza degli altri prodotti è molto più efficace ed è facilmente rimovibile. il fenomeno che si è manifestato molto probabilmente è la fritting corrotion ed in giro puoi trovare diverse letterature. Lo sfregamento del jack con il contatto a molla col tempo fa creare delle capacità parassite che influenzano la conduzione dei due metalli ed essendo un segnale in corrente alternata la capacità si comporta come una resistenza attenuando il segnale.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14646
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1857  

06-08-18 12.36

@ mcocchi
sono d'accordo con il tuo amico infatti proprio in virtù di questo ti ho consigliato il sidol. ho fatto diverse esperienze in mertio e sono arrivato al sidol prorpio perché a differenza degli altri prodotti è molto più efficace ed è facilmente rimovibile. il fenomeno che si è manifestato molto probabilmente è la fritting corrotion ed in giro puoi trovare diverse letterature. Lo sfregamento del jack con il contatto a molla col tempo fa creare delle capacità parassite che influenzano la conduzione dei due metalli ed essendo un segnale in corrente alternata la capacità si comporta come una resistenza attenuando il segnale.
Il Sidol l'ho usato con successo su jack ossidati, ma non mi arrischio con le uscite audio di Motif XF7 emo