Nuovi piani entry level Casio

  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 1769
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 71  

07-11-19 17.02

Ciao, vorrei opinioni da reali possessori. Rispetto ai modelli del passato (CDP, Privia) Casio ha migliorato il keybed oppure no?
La mia esperienza con un CDP 100 e con un Privia sono stati negativi, dopo alcuni mesi di utilizzo la pesatura dei tasti iniziava a "dondolare verticalmente" rendendo pressoché inusabile lo strumento per lo studio classico.
Vorrei sapere se, dato il prezzo allettante, con questa nuova serie il keybed è stato migliorato oppure è rimasto sostanzialmente lo stesso. Grazie
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 636
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 21  

07-11-19 17.09

@ Spectrum
Ciao, vorrei opinioni da reali possessori. Rispetto ai modelli del passato (CDP, Privia) Casio ha migliorato il keybed oppure no?
La mia esperienza con un CDP 100 e con un Privia sono stati negativi, dopo alcuni mesi di utilizzo la pesatura dei tasti iniziava a "dondolare verticalmente" rendendo pressoché inusabile lo strumento per lo studio classico.
Vorrei sapere se, dato il prezzo allettante, con questa nuova serie il keybed è stato migliorato oppure è rimasto sostanzialmente lo stesso. Grazie
no secondo me la keyb e' rimasta uguale, leggermente migliori i suoni e il design ovviamente(soprattutto quello tutto touch e tutto nero lucido, molto carino...)
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 1769
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 71  

07-11-19 17.14

@ steeveJ
no secondo me la keyb e' rimasta uguale, leggermente migliori i suoni e il design ovviamente(soprattutto quello tutto touch e tutto nero lucido, molto carino...)
Ok come non detto...
Secondo te a parità di costo un Roland FP-10 o un Korg sp-170s hanno keybed più durevoli?
Sono interessato soprattutto alla stabilità del keybed, i suoni aggiuntivi e le rifiniture non mi servono.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2181
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 129  

07-11-19 17.30

Sullo SP 170 ti posso rispondere perché lo possiedo da parecchi anni.
Durevole senz'altro perché, ad oggi, problemi zero. Per il resto penso sia ad anni luce dalla possibilità di consentire una simulazione pianistica da studio.
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 1769
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 71  

07-11-19 18.04

@ giosanta
Sullo SP 170 ti posso rispondere perché lo possiedo da parecchi anni.
Durevole senz'altro perché, ad oggi, problemi zero. Per il resto penso sia ad anni luce dalla possibilità di consentire una simulazione pianistica da studio.
Grazie. Forse è meglio orientarmi su un Roland FP-10. Leggo molte note positive sulla PHA4 e già la precedente PHA3 mi aveva fatto un'ottima impressione.
Non capisco come abbiano fatto a ridurre il peso di ben 9 kg dal modello F-20 al FP-10. Ma credo di essere OT, magari apro l'argomento in un altro topic.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10295
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 779  

07-11-19 19.18

giosanta ha scritto:
Durevole senz'altro perché, ad oggi, problemi zero. Per il resto penso sia ad anni luce dalla possibilità di consentire una simulazione pianistica da studio.


Mah oddio, i tasti del mio SP-170 dopo un paio d'anni hanno cominciato ad avere un po' di gioco. Niente che ne impedisse il funzionamento, però la cosa era abbastanza fastidiosa. Magari m'è capitato un modello un po' sfigato, non so, fatto sta che l'ho venduto.

Prima di quello ho avuto un Casio CDP-100. Che dire... suono e meccanica che più plasticosi non si può. Dal 2015 invece ho un Roland RD-700GX. Preso usato ovviamente, e se questo investimento l'avessi fatto subito mi sarei evitato 2 cambi di pianoforte e avrei risparmiato pure qualche soldo.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2181
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 129  

07-11-19 19.49

@ mima85
giosanta ha scritto:
Durevole senz'altro perché, ad oggi, problemi zero. Per il resto penso sia ad anni luce dalla possibilità di consentire una simulazione pianistica da studio.


Mah oddio, i tasti del mio SP-170 dopo un paio d'anni hanno cominciato ad avere un po' di gioco. Niente che ne impedisse il funzionamento, però la cosa era abbastanza fastidiosa. Magari m'è capitato un modello un po' sfigato, non so, fatto sta che l'ho venduto.

Prima di quello ho avuto un Casio CDP-100. Che dire... suono e meccanica che più plasticosi non si può. Dal 2015 invece ho un Roland RD-700GX. Preso usato ovviamente, e se questo investimento l'avessi fatto subito mi sarei evitato 2 cambi di pianoforte e avrei risparmiato pure qualche soldo.
Concordo. Personalmente al di sotto del livello di quello che è ora uno Yamaha P515 ( e simili) ORA non scenderei.
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 636
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 21  

07-11-19 21.38

@ giosanta
Concordo. Personalmente al di sotto del livello di quello che è ora uno Yamaha P515 ( e simili) ORA non scenderei.
sarei curioso di sapere che cosa per te è superiore come tastiera al P515 ... io ne ho provate diverse e a dire il vero di molto meglio non ne ho trovate.
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 636
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 21  

07-11-19 21.39

@ Spectrum
Ok come non detto...
Secondo te a parità di costo un Roland FP-10 o un Korg sp-170s hanno keybed più durevoli?
Sono interessato soprattutto alla stabilità del keybed, i suoni aggiuntivi e le rifiniture non mi servono.
Posso dirti che una fp-30 a me piace, la casio meno...sulla durevolezza non saprei dirti in quanto non le ho avute e non le ho possedute e quindi non saprei rispondere a questa domanda con precisione.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2181
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 129  

07-11-19 22.13

@ steeveJ
sarei curioso di sapere che cosa per te è superiore come tastiera al P515 ... io ne ho provate diverse e a dire il vero di molto meglio non ne ho trovate.
Evidentemente mi sono espresso male.
A mio modesto parere è un ottimo strumento per incominciare a parlare di pianoforte.
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 636
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 21  

07-11-19 22.25

@ giosanta
Evidentemente mi sono espresso male.
A mio modesto parere è un ottimo strumento per incominciare a parlare di pianoforte.
adesso capisco! E' quello che secondo te più si avvicina ad un pianoforte acustico... sono d'accordo e se ho ben interpretato il tuo messaggio anche per me ha una delle tastiere migliori tra i piani digitali esistenti attualmente in commercio.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2181
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 129  

07-11-19 22.32

Premessa l'assoluta relatività del rapporto costo / valore, mi pare un ottimo compromesso tra costo, tastiera e suoni.
A questo mi permetto di aggiugere anche la possibilità di usufruire di una vera pedaliera, per completezza e posizionamento "filologico".
Per quello che vale il mio parere, s'intende.
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 6771
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 474  

07-11-19 22.51

@ Spectrum
Ciao, vorrei opinioni da reali possessori. Rispetto ai modelli del passato (CDP, Privia) Casio ha migliorato il keybed oppure no?
La mia esperienza con un CDP 100 e con un Privia sono stati negativi, dopo alcuni mesi di utilizzo la pesatura dei tasti iniziava a "dondolare verticalmente" rendendo pressoché inusabile lo strumento per lo studio classico.
Vorrei sapere se, dato il prezzo allettante, con questa nuova serie il keybed è stato migliorato oppure è rimasto sostanzialmente lo stesso. Grazie
Il keybed é diverso, avevo letto che non é piu a tre sensori, ma due, con un innovativo algoritmo che calcola ogni movimento del tasto, sto parlando di pxs1000-3000 non so i nuovi cdp..