Delucidazioni processori Macbook

  • morgan74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1908
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 61  

12-02-20 14.19

Oggi ho chiesto ad un commesso di Mediaworld una spiegazione sulla potenza dei nuovi macbook pro da 13 (2019).
I processori più potenti sono degli i5, quad core, a 1,4 gigahertz di potenza, ma con turboboost fino a 3,9 o anche superiore, non ricordo.
La cosa che non sapevo è che la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima.
In questo modo, almeno da come mi ha spiegato, é meglio avere un i5, a 1,4Ghz piuttosto che un i5 a 2,4 Ghz, perché quello a 1,4 scalda meno e consuma meno batteria, potendo partire da valori più bassi, e se non c'è bisogno di accelerare, in base ai processi in corso, resta a lavorare a frequenze più basse.
Al contrario un 2,4 parte già da un valore più alto, e quindi a meno di tanto non può andare.
A voi risulta tutto questo?

Un macbook pro 2019, da 13, con i5 1,4Ghz quad core, 8 o 16 giga ram e Ssd, può essere sufficiente per mainstage 3 e uso live? Benchmark 3847.
O meglio, sempre compatibilmente col budget, cmq scegliere un processore i7
O meglio ancora, un processore i5, ma a frequenza superiore 2,4 ghz?
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 1917
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 74  

12-02-20 14.32

Uso Mainstage 3 con un macbook del 2009, mai piantato una volta (per ora emo). E' anche vero che non suono in contesti "critici".

morgan74 ha scritto:
la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima

Ciò vale per qualsiasi oggetto tecnologico, che sia un computer, un'automobile, un collegamento telematico, etc. E' anche ciò su cui si basano le aziende costruttrici per accattivarsi la preferenza del consumatore finale. Vedi ad esempio certe offerte in cui pubblicizzano la velocità della fibra, poi ad allacciamento effettuato scopri che è un'adsl rimarchiata.
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 15.06

@ morgan74
Oggi ho chiesto ad un commesso di Mediaworld una spiegazione sulla potenza dei nuovi macbook pro da 13 (2019).
I processori più potenti sono degli i5, quad core, a 1,4 gigahertz di potenza, ma con turboboost fino a 3,9 o anche superiore, non ricordo.
La cosa che non sapevo è che la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima.
In questo modo, almeno da come mi ha spiegato, é meglio avere un i5, a 1,4Ghz piuttosto che un i5 a 2,4 Ghz, perché quello a 1,4 scalda meno e consuma meno batteria, potendo partire da valori più bassi, e se non c'è bisogno di accelerare, in base ai processi in corso, resta a lavorare a frequenze più basse.
Al contrario un 2,4 parte già da un valore più alto, e quindi a meno di tanto non può andare.
A voi risulta tutto questo?

Un macbook pro 2019, da 13, con i5 1,4Ghz quad core, 8 o 16 giga ram e Ssd, può essere sufficiente per mainstage 3 e uso live? Benchmark 3847.
O meglio, sempre compatibilmente col budget, cmq scegliere un processore i7
O meglio ancora, un processore i5, ma a frequenza superiore 2,4 ghz?
ad esempio se fosse questo è una cpu bestiale….valore TDP molto basso 15w, quindi non scalda o scalda pochissimo…
e un bench, pauroso…(ti avanzerebbe anche la meta di quel valore)ci fai tutto quel che vuoi….

poi non è detto che un 2.4 scaldi di piu...dipende di che generazione è...perché non è detto magari scalda di piu ma rende il doppio...allora fallo girare piu piano,(gli abbassi il multiplier) e non scalderà...
  • raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 1384
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 55  

12-02-20 15.48

@ morgan74
Oggi ho chiesto ad un commesso di Mediaworld una spiegazione sulla potenza dei nuovi macbook pro da 13 (2019).
I processori più potenti sono degli i5, quad core, a 1,4 gigahertz di potenza, ma con turboboost fino a 3,9 o anche superiore, non ricordo.
La cosa che non sapevo è che la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima.
In questo modo, almeno da come mi ha spiegato, é meglio avere un i5, a 1,4Ghz piuttosto che un i5 a 2,4 Ghz, perché quello a 1,4 scalda meno e consuma meno batteria, potendo partire da valori più bassi, e se non c'è bisogno di accelerare, in base ai processi in corso, resta a lavorare a frequenze più basse.
Al contrario un 2,4 parte già da un valore più alto, e quindi a meno di tanto non può andare.
A voi risulta tutto questo?

Un macbook pro 2019, da 13, con i5 1,4Ghz quad core, 8 o 16 giga ram e Ssd, può essere sufficiente per mainstage 3 e uso live? Benchmark 3847.
O meglio, sempre compatibilmente col budget, cmq scegliere un processore i7
O meglio ancora, un processore i5, ma a frequenza superiore 2,4 ghz?
Io rimango basito nel vedere nel 2020 ancora 8gb di ram come configurazione standard.... 8gb di ram non bastano per 10 tracce vst su una qualsiasi daw emo
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 15.59

@ raptus
Io rimango basito nel vedere nel 2020 ancora 8gb di ram come configurazione standard.... 8gb di ram non bastano per 10 tracce vst su una qualsiasi daw emo
ma no, per l'utente normale 8 gb bastano…tutti i programmi utilizzano il metodo di carica dei campioni in streaming su HD caricando solo un 10-20% sulla ram.
  • morgan74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1908
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 61  

12-02-20 16.53

@ zerinovic
ad esempio se fosse questo è una cpu bestiale….valore TDP molto basso 15w, quindi non scalda o scalda pochissimo…
e un bench, pauroso…(ti avanzerebbe anche la meta di quel valore)ci fai tutto quel che vuoi….

poi non è detto che un 2.4 scaldi di piu...dipende di che generazione è...perché non è detto magari scalda di piu ma rende il doppio...allora fallo girare piu piano,(gli abbassi il multiplier) e non scalderà...
Questo .
Che ne dici?
  • morgan74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1908
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 61  

12-02-20 16.56

@ morgan74
Questo .
Che ne dici?
Questo qui costa anche meno.
Che ne dite?
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5018
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 149  

12-02-20 16.57

@ raptus
Io rimango basito nel vedere nel 2020 ancora 8gb di ram come configurazione standard.... 8gb di ram non bastano per 10 tracce vst su una qualsiasi daw emo
ma non è vero.. io uso un macbook air 2015 e ho progetti in logic con 30 tracce... certo molto dipende dai vst che usi anche..
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 17.34

@ morgan74
Questo qui costa anche meno.
Che ne dite?
Si, ottimo ha lo stesso processore che. Ti ho linkato i5 8gen il numero prima es: I5 8250 indica di che anno é piu é alto piu sono moderni.
Na bestia...
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5018
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 149  

12-02-20 17.39

@ zerinovic
Si, ottimo ha lo stesso processore che. Ti ho linkato i5 8gen il numero prima es: I5 8250 indica di che anno é piu é alto piu sono moderni.
Na bestia...
chiedo a chi loa vesse già effetutato. Come è il passaggio da un mac ad un altro? intendo... il trasferimento delle librerire , i vari vst etc.... si può fare da soli o meglio farlo fare da chi se ne intende?
  • superbaffone
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14465
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 474  

12-02-20 17.41

@ morgan74
Questo qui costa anche meno.
Che ne dite?
prendilo con 16gb di ram, il disco non importa puoi mettere un ssd esterno, ma la ram se sbagli non hai soluzione
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 17.46

@ superbaffone
prendilo con 16gb di ram, il disco non importa puoi mettere un ssd esterno, ma la ram se sbagli non hai soluzione
Be certo questo fatto non é da sottovalutare, in previsione di tenerlo il piu a lungo possibile...
  • morgan74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1908
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 61  

12-02-20 18.41

@ zerinovic
Be certo questo fatto non é da sottovalutare, in previsione di tenerlo il piu a lungo possibile...
In offerta c'è solo quello con 8 giga ram, e cmq credo che vada più che bene per usar i Mainstage 3.e qualche vst
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 19.24

@ morgan74
In offerta c'è solo quello con 8 giga ram, e cmq credo che vada più che bene per usar i Mainstage 3.e qualche vst
Si adesso si, magari con mainstage 4.0 tra dieci anni...forse no,ma sinceramente non credo..
  • fighterrx

12-02-20 20.12

morgan74 ha scritto:
Oggi ho chiesto ad un commesso di Mediaworld una spiegazione sulla potenza dei nuovi macbook pro da 13 (2019).
I processori più potenti sono degli i5, quad core, a 1,4 gigahertz di potenza, ma con turboboost fino a 3,9 o anche superiore, non ricordo.
La cosa che non sapevo è che la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima.
In questo modo, almeno da come mi ha spiegato, é meglio avere un i5, a 1,4Ghz piuttosto che un i5 a 2,4 Ghz, perché quello a 1,4 scalda meno e consuma meno batteria, potendo partire da valori più bassi, e se non c'è bisogno di accelerare, in base ai processi in corso, resta a lavorare a frequenze più basse.
Al contrario un 2,4 parte già da un valore più alto, e quindi a meno di tanto non può andare.
A voi risulta tutto questo?


Manco per niente.

Innanzitutto la frequenza di un processore è cosa diversa dalla "potenza". La potenza caso mai è l'energia per unità di tempo (watt), e rappresenta il consumo del processore. Poi c'è la capacità di calcolo, cioè quanti "calcoli" il processore può fare nell'unità di tempo.

Consumo e capacità di calcolo sono direttamente correlati solo nella medesima famiglia di processori (= costruttore e generazione della litografia).

Attualmente i processori Intel (litografia a 14 nm) sono MENO efficienti dei processori AMD (litografia a 7 nm). Ciò significa che un processore Intel, a pari calcoli al secondo effettuati, consuma di più, scalda di più, e fa durare meno la batteria. Il processore energeticamente più efficiente attualmente è AMD Ryzen serie 3000. Non solo consuma di meno a parità di calcoli effettuati, ma a parità di € necessari per comprarlo è anche molto più performante nelle applicazioni multithreaded (quale è una DAW con varie istanze di Vst).

I processori per laptop (limitati dalla poca energia immagazzinabile nella batteria) consumano forzatamente meno di quelli per desktop e conseguentemente hanno meno capacità di calcolo (a parità di produttore e generazione).

La frequenza di base non ha alcun significato particolare, è quel valore a cui il processore assorbe un tot di potenza elettrica (dichiarata dal costruttore), e che può essere mantenuto indefinitamente perchè i produttori di laptop dimensionano il sistema di raffreddamento su quella potenza da dissipare.

Il processore in idle riduce la frequenza a valori più bassi, e sotto carico può raggiungere, per poco tempo (misurabile in secondi) , la frequenza di boost. Dopo di ché si surriscalda e la frequenza viene di nuovo ridotta per non bruciarlo.

Il processore migliore è quello che ha la frequenza di base più alta (= miglior sistema di raffreddamento implementato nel laptop) e quella di boost più alta possibile (valore in genere limitato per questioni di marketing in modo da segmentare la clientela e spremere più soldi possibili dagli acquirenti danarosi).

Io ti scrivo da un PC con Ryzen serie 2000, 8 core, 16 thread, 3.8 Ghz (all cores). A pieno carico il processore consuma 90W (fuori dalla portata di qualsiasi laptop, ma meno di processori Intel meno performanti), e sviluppa una potenza di calcolo brutale, ai vertici di quanto oggi possibile con un processore consumer.

A titolo di esempio prima avevo un Intel i5 Haswell (22 nm) , 4 core @ 3.8GHz (boost, 3.6GHz all cores). Consumava a pieno carico circa 65W, ma aveva meno di 1/3 della capacità di calcolo che ho adesso.

Il PC è autocostruito. Il processore l'ho pagato 170€.

L' i5 @1.4GHz che ti hanno proposto, a regime continuo, ha quindi circa il 10% della capacità di calcolo del mio desktop.

Il Ryzen 3000 farebbe ancora meglio (più performante e più efficiente).
  • raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 1384
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 55  

12-02-20 21.22

@ benjomy
ma non è vero.. io uso un macbook air 2015 e ho progetti in logic con 30 tracce... certo molto dipende dai vst che usi anche..
Esatto, dipende dai vst ma mica lo puoi prevedere se stai comprando un computer da tenerti per n anni.
Il mio mac coi suoi 8gb di ram arranca parecchio in presenza di alcuni vst (soprattutto della Best Service, a proposito, a parte l'"Emotional Cello", io mi son trovato male con parecchie loro librerie, usano la ram in modo a mio avviso sconsiderato e sono piene di bug).
Alla luce di questo, per quanto possiate usare dei workaround, 8 gb di ram è comunque poco e se stai facendo un passo importante perché, anche in offerta, un macbook non te lo regalano io spenderei quei soldi per espandere a 16.
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5018
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 149  

12-02-20 21.39

@ fighterrx
morgan74 ha scritto:
Oggi ho chiesto ad un commesso di Mediaworld una spiegazione sulla potenza dei nuovi macbook pro da 13 (2019).
I processori più potenti sono degli i5, quad core, a 1,4 gigahertz di potenza, ma con turboboost fino a 3,9 o anche superiore, non ricordo.
La cosa che non sapevo è che la potenza dichiarata di un processore in realtà è quella di partenza e non la massima.
In questo modo, almeno da come mi ha spiegato, é meglio avere un i5, a 1,4Ghz piuttosto che un i5 a 2,4 Ghz, perché quello a 1,4 scalda meno e consuma meno batteria, potendo partire da valori più bassi, e se non c'è bisogno di accelerare, in base ai processi in corso, resta a lavorare a frequenze più basse.
Al contrario un 2,4 parte già da un valore più alto, e quindi a meno di tanto non può andare.
A voi risulta tutto questo?


Manco per niente.

Innanzitutto la frequenza di un processore è cosa diversa dalla "potenza". La potenza caso mai è l'energia per unità di tempo (watt), e rappresenta il consumo del processore. Poi c'è la capacità di calcolo, cioè quanti "calcoli" il processore può fare nell'unità di tempo.

Consumo e capacità di calcolo sono direttamente correlati solo nella medesima famiglia di processori (= costruttore e generazione della litografia).

Attualmente i processori Intel (litografia a 14 nm) sono MENO efficienti dei processori AMD (litografia a 7 nm). Ciò significa che un processore Intel, a pari calcoli al secondo effettuati, consuma di più, scalda di più, e fa durare meno la batteria. Il processore energeticamente più efficiente attualmente è AMD Ryzen serie 3000. Non solo consuma di meno a parità di calcoli effettuati, ma a parità di € necessari per comprarlo è anche molto più performante nelle applicazioni multithreaded (quale è una DAW con varie istanze di Vst).

I processori per laptop (limitati dalla poca energia immagazzinabile nella batteria) consumano forzatamente meno di quelli per desktop e conseguentemente hanno meno capacità di calcolo (a parità di produttore e generazione).

La frequenza di base non ha alcun significato particolare, è quel valore a cui il processore assorbe un tot di potenza elettrica (dichiarata dal costruttore), e che può essere mantenuto indefinitamente perchè i produttori di laptop dimensionano il sistema di raffreddamento su quella potenza da dissipare.

Il processore in idle riduce la frequenza a valori più bassi, e sotto carico può raggiungere, per poco tempo (misurabile in secondi) , la frequenza di boost. Dopo di ché si surriscalda e la frequenza viene di nuovo ridotta per non bruciarlo.

Il processore migliore è quello che ha la frequenza di base più alta (= miglior sistema di raffreddamento implementato nel laptop) e quella di boost più alta possibile (valore in genere limitato per questioni di marketing in modo da segmentare la clientela e spremere più soldi possibili dagli acquirenti danarosi).

Io ti scrivo da un PC con Ryzen serie 2000, 8 core, 16 thread, 3.8 Ghz (all cores). A pieno carico il processore consuma 90W (fuori dalla portata di qualsiasi laptop, ma meno di processori Intel meno performanti), e sviluppa una potenza di calcolo brutale, ai vertici di quanto oggi possibile con un processore consumer.

A titolo di esempio prima avevo un Intel i5 Haswell (22 nm) , 4 core @ 3.8GHz (boost, 3.6GHz all cores). Consumava a pieno carico circa 65W, ma aveva meno di 1/3 della capacità di calcolo che ho adesso.

Il PC è autocostruito. Il processore l'ho pagato 170€.

L' i5 @1.4GHz che ti hanno proposto, a regime continuo, ha quindi circa il 10% della capacità di calcolo del mio desktop.

Il Ryzen 3000 farebbe ancora meglio (più performante e più efficiente).
C’e anche il
Post con la traduzione per i comuni mortali?emo
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5018
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 149  

12-02-20 21.41

@ raptus
Esatto, dipende dai vst ma mica lo puoi prevedere se stai comprando un computer da tenerti per n anni.
Il mio mac coi suoi 8gb di ram arranca parecchio in presenza di alcuni vst (soprattutto della Best Service, a proposito, a parte l'"Emotional Cello", io mi son trovato male con parecchie loro librerie, usano la ram in modo a mio avviso sconsiderato e sono piene di bug).
Alla luce di questo, per quanto possiate usare dei workaround, 8 gb di ram è comunque poco e se stai facendo un passo importante perché, anche in offerta, un macbook non te lo regalano io spenderei quei soldi per espandere a 16.
Certamente!conviene sempre comprare il
Modello piu performante Ma dire che non funziona con 10 tracce è fuorviante
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7295
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 517  

12-02-20 21.59

@ benjomy
C’e anche il
Post con la traduzione per i comuni mortali?emo
Non é roba per la mela...l'autore del thread vuole comprare una honda cbr 600(macbook) mentre @fighterx gli parla di una moto artigianale da pista classe prototipi...emo
  • Tama72
  • Membro: Senior
  • Risp: 675
  • Loc: Parma
  • Status:
  • Thanks: 27  

12-02-20 22.09

@ superbaffone
prendilo con 16gb di ram, il disco non importa puoi mettere un ssd esterno, ma la ram se sbagli non hai soluzione
Io ho un vecchio Mac metà 2011, al posto del vecchio hard disk ho montato un SSD da 500gb, se metto un hard disk esterno ( sempre SSD ) posso installare i software su quello esterno ed usarli senza avere dei ritardi, latenza , o magari altri problemi che magari ignoro ?