Sintetizzatore serio

  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 13.44

Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
  • Dantes
  • Membro: Expert
  • Risp: 2199
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 161  

17-02-21 14.19

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
Da possessore posso dirti che il Prologue (io ho l'8) è assolutamente serio! A poche parole buon intenditor! Considera che ho avuto quasi tutti i VA di grido..e questo è meglio!
  • simondrake
  • Membro: Senior
  • Risp: 638
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 66  

17-02-21 14.37

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
Ciao Giulio, io purtroppo non ho la competenza per rispondere alla tua domanda, ma dato che condivido con te il desiderio di imparare ad usare un synth vero mi sto informando. La macchina che più mi attrae è la Sledge, in particolare la black edition. Però ribadisco che non sono esperto e che mi sono documentato solo su YT, dove per altro ci sono dei bellissimi tutorial che spiegano come ottenere suoni tratti da brani famosi...

Buona musica, Simone
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 15.09

@ Dantes
Da possessore posso dirti che il Prologue (io ho l'8) è assolutamente serio! A poche parole buon intenditor! Considera che ho avuto quasi tutti i VA di grido..e questo è meglio!
Vale la pena di prendere il 16 o non servono quelle voci di polifonia in più?
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 15.10

@ simondrake
Ciao Giulio, io purtroppo non ho la competenza per rispondere alla tua domanda, ma dato che condivido con te il desiderio di imparare ad usare un synth vero mi sto informando. La macchina che più mi attrae è la Sledge, in particolare la black edition. Però ribadisco che non sono esperto e che mi sono documentato solo su YT, dove per altro ci sono dei bellissimi tutorial che spiegano come ottenere suoni tratti da brani famosi...

Buona musica, Simone
Si, su quella fascia di prezzo Studiologic è una possibilità...
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 2851
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 194  

17-02-21 15.43

Io da poco ho acquistato un Moog Subsequent37 ed è imho il synth migliore che mi sia mai capitato tra le mani.
Se non hai esigenze di polifonia, puoi valutarlo.
  • pentatonic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2174
  • Loc: Mantova
  • Status:
  • Thanks: 82  

17-02-21 17.41

se un synth desktop non è un problema ti consiglio con convinzione Novation Peak, una macchina davvero ben suonante (ha oscillatori digitali, e filtri analogici. Un ibrido eccellente). Bella pasta sonora, workflow molto intelligente, grandi potenzialità di disegno sonoro.
Anche Modal Cobalt 8 è molto ben strutturato, un ottimo VA con grandi possibilità di editing profondo.

Sono rimasto impressionato dalle potenzialità e dal suono di Hydra Synth ASM, ma è una macchina decisamente complessa e credo necessiti anche per un uso superficiale di conoscenze di sintesi approfondite.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15557
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1997  

17-02-21 18.49

Per i miei gusti, Prologue 16 e Summit sono i due sintetizzatori più interessanti attualmente disponibili. C'è una differenza di prezzo verso Summit di quasi 500€, quindi andresti un po' fuori dalla previsione di spesa.
Dopo aver venduto Roland JX-10 ho considerato inizialmente Prologue 16 e successivamente Summit, però al momento non ho ancora deciso tra i due o se sia il caso di migrare a Fantom, visto che Montage mi ha un po' stancato. Sono tutti ragionamenti un po' campati in aria, perché, solitamente mi affeziono agli strumenti e, anche se li uso 6 volte all'anno, preferisco averli sempre disponibili.
  • Dantes
  • Membro: Expert
  • Risp: 2199
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 161  

17-02-21 19.02

@ giulio12
Vale la pena di prendere il 16 o non servono quelle voci di polifonia in più?
io ho preferito l'8 anche per la mobilità (4 ottave) , ma devo dire che non mi manca niente! Pensaci..un analogico con 8 voci (+parte digital), bitimbrico!
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3638
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 209  

17-02-21 19.06

se ti piace il prologue 16 qui c'è un'offerta da non lasciarsi assolutamente scappare!
Ciao
Paolo
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 19.10

@ berlex65
se ti piace il prologue 16 qui c'è un'offerta da non lasciarsi assolutamente scappare!
Ciao
Paolo
Bhe insomma, nuovo sta a 1380.... Me lo compro nuovo piuttosto. Usato, se con meno di due anni di vita, gli darei al massimo 800 euro. Devo avere margine per eventuali avarie fuori garanzia.
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3638
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 209  

17-02-21 20.22

@ giulio12
Bhe insomma, nuovo sta a 1380.... Me lo compro nuovo piuttosto. Usato, se con meno di due anni di vita, gli darei al massimo 800 euro. Devo avere margine per eventuali avarie fuori garanzia.
bah insomma c'è scritto che è nuovo! Poi sono più di 200 euro..di risparmio..Veramente non capisco più le persone!! Non è che i negozi fanno beneficienza! Comunque auguri per l'acquisto emoemo!
Ciao
Paolo
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11116
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 803  

17-02-21 20.36

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
io credo che "sintetizzatore serio" voglia dire ben poco come concetto, non è infatti lo strumento in se ad essere piu o meno serio ma l'uso che se ne va a fare, è insomma il musicista/programmatore a stabilirlo,

....entro certi limiti, chiaramente con un meraviglioso dsi prophet 12 o p6 è piu facile ottenere grandi suoni che con una tastiera medeli, però una volta individuata la particolare tipologia di strumenti per i quali si vuol fare la scelta (monofonico analogico puro vco senza presets, monofonico ibrido con presets, polifonico old school, polifonico ibrido etc etc) non è poi difficile trovare ottimi strumenti, oggi sopratutto quasi tutti gli strumenti suonano benissimo e sono facili da usare.
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 21.26

@ berlex65
bah insomma c'è scritto che è nuovo! Poi sono più di 200 euro..di risparmio..Veramente non capisco più le persone!! Non è che i negozi fanno beneficienza! Comunque auguri per l'acquisto emoemo!
Ciao
Paolo
Per 200 euro preferisco il nuovo imballato.. è una mia fissa.
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3010
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-02-21 21.28

@ orange1978
io credo che "sintetizzatore serio" voglia dire ben poco come concetto, non è infatti lo strumento in se ad essere piu o meno serio ma l'uso che se ne va a fare, è insomma il musicista/programmatore a stabilirlo,

....entro certi limiti, chiaramente con un meraviglioso dsi prophet 12 o p6 è piu facile ottenere grandi suoni che con una tastiera medeli, però una volta individuata la particolare tipologia di strumenti per i quali si vuol fare la scelta (monofonico analogico puro vco senza presets, monofonico ibrido con presets, polifonico old school, polifonico ibrido etc etc) non è poi difficile trovare ottimi strumenti, oggi sopratutto quasi tutti gli strumenti suonano benissimo e sono facili da usare.
Penso che mi sarebbe più utile un polifonico con preset.
  • Steruny
  • Membro: Senior
  • Risp: 500
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 40  

17-02-21 22.39

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
Ma secondo mè non fermarti al Korg. Il mio consiglio è di provarli molto bene. A mè il Korg non è piaciuto.
Mentre mi ha fatto una bella impressione il già citato studiologic sledge. Hai una bella scelta. Sta a te provare le diverse Marche.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9437
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 744  

17-02-21 23.11

io piazzerei un bel virus desktop sull’mp11...
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 2925
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 385  

17-02-21 23.38

Con il tuo budget le possibilità sono varie.
Ti consiglierei di fare chiarezza sulle caratteristiche sonore in prima battuta e sul discorso polifonia.
Il Prologue è un real analog moderno, con un suono personale, bitimbrico, con il bonus dell'oscillatore digitale multimodo che aumenta la flessibilità di utilizzo, permettendoti ad esempio cose semplici come avere un terzo oscillatore VA, o ancora la FM, o ancora avere il motore sonoro del DW 8000, e tanti altri motori di sintesi aggiuntivi.
Essendo bitimbrico puoi goderti uno split con un caldo pad da una parte e un lead dall'altra ad esempio.
Studiologic Sledge invece è un sintetizzatore digitale che nasce sul motore del Waldorf Blofeld (mio grande amore), di cui per molti aspetti è una versione ridotta (ad esempio la politimbricità è a 2 parti anziché 16, le wavetables sono caricabili da un solo oscillatore, e altri dettagli), al quale però aggiunge un'interfaccia old school che lo rende molto più immediato da programmare.
Il Moog citato è un signor sintetizzatore monofonico, l'erede della macchina da cui possiamo dire sia partito tutto... C'è una vasta scelta nel tuo budget, ma se posso darti un consiglio, pondera attentamente, se puoi provare prova, studiati i manuali, leggi le recensioni e ascolta le demo: con i sintetizzatori è molto facile cadere in tentazione e fare un acquisto che poi non soddisfa, soprattutto se si tratta di una novità come tipologia di strumento.
In generale credo che come prima macchina, a prescindere dalla spesa, la scelta migliore sia quella di comprare uno strumento versatile, non limitato, e con un'interfaccia intuitiva.
  • McFly
  • Membro: Senior
  • Risp: 142
  • Loc: Brescia
  • Status:
  • Thanks: 11  

18-02-21 00.17

Non posso che riportarti la mia esperienza come felice neo possessore di un PEAK che, tra l'altro, è stato proprio il mio primo sintetizzatore. Se supportato da studio, ti da una grande soddisfazione: la pasta sonora è calda e i comandi, disposti sul pannello, sono intuitivi e ti aiutano nel workflow, gli effetti sono ottimi e hai 8 note di polifonia che sono più che sufficienti, calcolandone la monotimbricità. Forse è solo quest'ultimo l'aspetto negativo che ti "obbliga" ad affiancarlo ad una seconda macchina.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3034
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 282  

18-02-21 09.29

Un solo consiglio, se posso. Scegli quello che vuoi ma occhio all'interfaccia.
Ci sono macchine che sulla carta, anzi nella sostanza, sono poderose ma, per consentire lo strepitoso rapporto qualità prezzo che le rende invitanti, immolano l'interfaccia, che diventa criptica, "parametrica", ecc.
Viceversa l'interfaccia, ad esempio, di un Moog, apparentemente minacciosa, risponde ad una logica addirittura "grafica" di cui t'impadronisci dopo poco.
"La potenza è nulla senza controllo" (cit.)
Ciò detto nello specifico considera anche un Nord Lead usato.