GSI Gemini modulo consigli ed esperienza

  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

30-04-21 20.41

Buonasera a tutti, suono per diletto cover anni 60-90 italiana e straniera e mi piacciono le sonorità vintage/analogiche così come i grandi classici tipo DX o MKS. Attualmente ho principalmente un Vox Continental 73 e una Roland JD-XA (“quest’ultima “customizzata” con solo suoni “classici”, tipo pad, strings e poly...ok lo so che può fare ben di più, ma sono i suoni che uso... rumori, stranezze, arpeggiatori ampollosi ecc non li uso )e mi piacerebbe acquistare un GSI Gemini perché incorpora tutte le sonorità che cerco. Lo userei con una master Roland A33 che giace inutilizzata in una seconda casa, piuttosto che come complemento o alternativa ai miei due strumenti principali. Ho letto tante opinioni in vari blog, ma spesso sono discussioni nel periodo in cui il gemini è uscito, mentre poco parla di evoluzioni, aggiornamenti o anche affidabilità nel tempo. Non sono nemmeno riuscito a trovare una lista di preset ne suoni user condivisi. Insomma a parte tante discussioni iniziali (per lo più collegate all uso con la master dmc 122) e qualche sostenitore successivo, nulla di aggiornato. È anche uno dei pochi di cui non ho trovato una bella e completa recensione (ne in italiano ne in Inglese). Partendo dal presupposto che sulla carta incorpora solo le sonorità che mi piacciono, mi piacerebbe se chi lo possiede o lo ha posseduto possa condividere la sua esperienza e i suoi suggerimenti.
Grazie a tutti
Michele
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1897
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 342  

03-05-21 18.50

@ MicheleJD
Buonasera a tutti, suono per diletto cover anni 60-90 italiana e straniera e mi piacciono le sonorità vintage/analogiche così come i grandi classici tipo DX o MKS. Attualmente ho principalmente un Vox Continental 73 e una Roland JD-XA (“quest’ultima “customizzata” con solo suoni “classici”, tipo pad, strings e poly...ok lo so che può fare ben di più, ma sono i suoni che uso... rumori, stranezze, arpeggiatori ampollosi ecc non li uso )e mi piacerebbe acquistare un GSI Gemini perché incorpora tutte le sonorità che cerco. Lo userei con una master Roland A33 che giace inutilizzata in una seconda casa, piuttosto che come complemento o alternativa ai miei due strumenti principali. Ho letto tante opinioni in vari blog, ma spesso sono discussioni nel periodo in cui il gemini è uscito, mentre poco parla di evoluzioni, aggiornamenti o anche affidabilità nel tempo. Non sono nemmeno riuscito a trovare una lista di preset ne suoni user condivisi. Insomma a parte tante discussioni iniziali (per lo più collegate all uso con la master dmc 122) e qualche sostenitore successivo, nulla di aggiornato. È anche uno dei pochi di cui non ho trovato una bella e completa recensione (ne in italiano ne in Inglese). Partendo dal presupposto che sulla carta incorpora solo le sonorità che mi piacciono, mi piacerebbe se chi lo possiede o lo ha posseduto possa condividere la sua esperienza e i suoi suggerimenti.
Grazie a tutti
Michele
Buonasera.
Il Gemini è un grande strumento, e sull'emulazione degli elettromeccanici è probabilmente al top.
Ha ricevuto diversi aggiornamenti nel corso degli anni, sono stati aggiornati alcuni engine e sono stati rilasciate 5 espansioni, tra cui due bei samplesets di piano acustico. In futuro potrebbero essere rilasciate ulteriori espansioni, ma già così va alla grande (ma questo non ditelo a ziokiller emo).
Non trovi suoni condivisi da altri, ma non servono: se conosci gli strumenti che va ad emulare e il suono che devi raggiungere, aggiustare i parametri dall'editor è molto semplice. Io uso solo piano acustico, rhodes, hammond e synth, più qualcosa qua e là...per esempio il Wurlitzer non lo conosco, non ne ho mai suonato uno e quindi non lo uso...idem per altri generatori sonori.

Certo si sovrappone molto al Vox che hai già...anche se il Gemini ha delle cose in più, e probabilmente fa meglio alcune cose, tipo l'hammond, e ha un synth molto più completo.
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

03-05-21 20.25

@ d_phatt
Buonasera.
Il Gemini è un grande strumento, e sull'emulazione degli elettromeccanici è probabilmente al top.
Ha ricevuto diversi aggiornamenti nel corso degli anni, sono stati aggiornati alcuni engine e sono stati rilasciate 5 espansioni, tra cui due bei samplesets di piano acustico. In futuro potrebbero essere rilasciate ulteriori espansioni, ma già così va alla grande (ma questo non ditelo a ziokiller emo).
Non trovi suoni condivisi da altri, ma non servono: se conosci gli strumenti che va ad emulare e il suono che devi raggiungere, aggiustare i parametri dall'editor è molto semplice. Io uso solo piano acustico, rhodes, hammond e synth, più qualcosa qua e là...per esempio il Wurlitzer non lo conosco, non ne ho mai suonato uno e quindi non lo uso...idem per altri generatori sonori.

Certo si sovrappone molto al Vox che hai già...anche se il Gemini ha delle cose in più, e probabilmente fa meglio alcune cose, tipo l'hammond, e ha un synth molto più completo.
Grazie d_phatt per la tua opinione, Thanks meritatissimo. Io non ho una esperienza diretta con gli strumenti originali, ma è interessante sapere che con editor si possono modificare i suoni per avvicinarsi al timbro che uno più preferisce. Si potrebbe a maggior ragione condividere o distribuire preset customizzati, sarebbe interessante. Sono consapevole che è un po’ sovrapponibile al vox continental come tipologia di suoni, ma per me non è un problema . Lo userei nel caso il fine settimana quando rientro a casa (o in settimana dove sto per lavoro) quindi sarebbe solo apparentemente ridondante. Trovo affascinante l idea dei diversi generatori sonori dedicati a modelli fisici ed avere in pratica tutti i suoni che mi piace suonare. tra l altro dalle demo anche i suoni di synth incontrano il mio gusto (ed interessante anche la string machine). Sarebbe davvero bello se in un futuro potrebbe dar vita ad un competitor di nord stage. Ma non sono di certo il primo ad averlo pensato. grazie ancora
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 3408
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 227  

03-05-21 20.46

@ d_phatt
Buonasera.
Il Gemini è un grande strumento, e sull'emulazione degli elettromeccanici è probabilmente al top.
Ha ricevuto diversi aggiornamenti nel corso degli anni, sono stati aggiornati alcuni engine e sono stati rilasciate 5 espansioni, tra cui due bei samplesets di piano acustico. In futuro potrebbero essere rilasciate ulteriori espansioni, ma già così va alla grande (ma questo non ditelo a ziokiller emo).
Non trovi suoni condivisi da altri, ma non servono: se conosci gli strumenti che va ad emulare e il suono che devi raggiungere, aggiustare i parametri dall'editor è molto semplice. Io uso solo piano acustico, rhodes, hammond e synth, più qualcosa qua e là...per esempio il Wurlitzer non lo conosco, non ne ho mai suonato uno e quindi non lo uso...idem per altri generatori sonori.

Certo si sovrappone molto al Vox che hai già...anche se il Gemini ha delle cose in più, e probabilmente fa meglio alcune cose, tipo l'hammond, e ha un synth molto più completo.
Io ho il Seven (che dovrebbe condividere i piano col Gemini) e mi trovo molto bene sugli elettrici, soprattutto su sonorità più metà anni 70, ma devo dire che se cerchi un suono più aperto, tipo dyno-my-piano è un po’ più difficile rimanere soddisfatti, in quello probabilmente il Vox ti viene più incontro.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1897
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 342  

03-05-21 21.35

MicheleJD ha scritto:
ma è interessante sapere che con editor si possono modificare i suoni per avvicinarsi al timbro che uno più preferisce

Sì, con l'editor (accessibile via browser web) è possibile modificare i suoni nei minimi dettagli, o crearne di nuovi. Sul sito GSi è disponibile una demo di prova di tale editor, anche se non aggiornata all'ultima versione.
Il synth virtual analog suona, a mio modesto parere, davvero bene.

filigroove ha scritto:
Io ho il Seven (che dovrebbe condividere i piano col Gemini)

Sì, dovrebbero essere identici, almeno da quello che so...
filigroove ha scritto:
ma devo dire che se cerchi un suono più aperto, tipo dyno-my-piano è un po’ più difficile rimanere soddisfatti, in quello probabilmente il Vox ti viene più incontro.

Tu hai un palato molto raffinato mi sa! emo
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

04-05-21 07.45

Grazie ad entrambi per i vostri suggerimenti e opinioni. Un ultima domanda, l emulazione del MKS fa solo il suono di piano elettrico(comunque quello che mi interessa di più) o emula altri preset tipo il piano o anche vibrafono? avere anche un suono di piano alla Elton John sarebbe interessante.
PS giusto per farvi capire le mie esigenze... io non ho “esigenze” ma solo curiosità. questo perché da anni ormai causa lavoro suono solo in casa da solo. Se ho uno strumento con un bel wurli mi metto a strimpellare un poco di supertramp, mi faccio un bel organo e quindi passo ai DIK DIK, oppure se trovo un bel synth provo qualche riff anni 80. Insomma è il piacere di suonare uno strumento ben suonante. Ecco perché limitazioni come la mancanza di mille split o layer complessi non mi servono. Anche la JD-XA che ha tutte quelle caratteristiche la uso in maniera molto semplice (limitato anche potrebbe giustamente sottolineare qualche utente)
grazie ancora
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 3408
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 227  

04-05-21 08.49

MicheleJD ha scritto:
l emulazione del MKS fa solo il suono di piano elettrico(comunque quello che mi interessa di più) o emula altri preset tipo il piano o anche vibrafono?

Sul Seven (per ora) c’è solo il piano elettrico. Sempre sul Seven, se ti interessa, c’è anche un vibrafono a modelli fisici (non mks) molto carino, io non lo uso ma c’è. C’è anche un piano acustico a modelli fisici che, se non è esattamente un piano come lo conosci, è comunque un suono interessante di per sé.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3521
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 556  

04-05-21 12.04

Pensavo che se ti piace il suono Roland SA, si trovano gli MKS20 a cifre ragionevoli, attorno ai 300 euro.
Più MKS di così si muore emo
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

04-05-21 13.01

@ MicheleJD
Grazie ad entrambi per i vostri suggerimenti e opinioni. Un ultima domanda, l emulazione del MKS fa solo il suono di piano elettrico(comunque quello che mi interessa di più) o emula altri preset tipo il piano o anche vibrafono? avere anche un suono di piano alla Elton John sarebbe interessante.
PS giusto per farvi capire le mie esigenze... io non ho “esigenze” ma solo curiosità. questo perché da anni ormai causa lavoro suono solo in casa da solo. Se ho uno strumento con un bel wurli mi metto a strimpellare un poco di supertramp, mi faccio un bel organo e quindi passo ai DIK DIK, oppure se trovo un bel synth provo qualche riff anni 80. Insomma è il piacere di suonare uno strumento ben suonante. Ecco perché limitazioni come la mancanza di mille split o layer complessi non mi servono. Anche la JD-XA che ha tutte quelle caratteristiche la uso in maniera molto semplice (limitato anche potrebbe giustamente sottolineare qualche utente)
grazie ancora
Seven è uno strumento magnifico, ma al momento non ho la possibilità di prenderlo. Non l ho mai provato, ma ho ascoltato le demo, in particolare quelle dei bravissimi Marco Ballarani ed Enzo Messina che seguo sempre puntualmente (il vox continental 73 - magnifico!!! - l’ho preso proprio per “colpa loro” ) . Proprio le demo del seven mi hanno spinto a valutare il gemini, avendo letto qui sul forum che in buona parte i motori sono condivisi ed è un formato a me più consono (come dicevo lo userei con una vecchia master la roland A33 con cui ho un grande feeling e che si è sempre comportata bene con diversi moduli o diverse tipologie di suoni). Da quel che leggo sul sito (sito che a mio giudizio non rende giustizia allo strumento) il gemini non ha il motore dedicato al piano a modelli fisici, ma anche quelli campionati mi sembrano ottimi, ed in più con la sintesi VA, è forse meglio per le mie “esigenze”, ossia un modulino per suonarci un po’ di tutto.
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

04-05-21 15.53

@ wildcat80
Pensavo che se ti piace il suono Roland SA, si trovano gli MKS20 a cifre ragionevoli, attorno ai 300 euro.
Più MKS di così si muore emo
MKS20 è stato nel mio radar per un po’ e sono stato ad un passo dal prenderlo l anno passato quando ne ho trovati almeno un paio vicini a casa sui 250€ e in ottimo stato. Ma poi ho dovuto cambiare postazione musica e avendo meno spazio ho deciso di”rinunciare”ai rack e li ho venduti tutti (avevo un po’ tutti i classici anni fine 80 inizi 90, dal jv1080, alla wavestation al tx81z ecc, uno più bello dell altro per i miei gusti ma erano perfettamente alloggiati un bel rack da 14 unità e 30kg minimo😅) Il gemini in formato desktop lo trovo molto più maneggevole di un rack e quando non usato lo posso mettere in un cassetto, o in una di quelle valigette multiuso che vendono dal ferramenta e trasportarlo da una casa all altra quando torno nel fine settimana.
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3875
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 308  

04-05-21 21.51

Eppure guarda quando accendo il mio Rack che usavo tempo fa' con dentro TR rack,emu b3,motif xs,Roland XV5080 e pilotati dalla master 88 pesata rimango impressionato dalla qualita' dei suoni...Certo come dici tu non è praticissimo,anche se è tutto montato su ruote e pre-cablato..
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

04-05-21 22.52

@ tsuki
Eppure guarda quando accendo il mio Rack che usavo tempo fa' con dentro TR rack,emu b3,motif xs,Roland XV5080 e pilotati dalla master 88 pesata rimango impressionato dalla qualita' dei suoni...Certo come dici tu non è praticissimo,anche se è tutto montato su ruote e pre-cablato..
sono completamente accordo con te tsuki. Macchine magnifiche. D altronde stiamo parlando di strumenti che nei loro anni erano il meglio che il mercato potesse offrire.
  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2020
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 49  

09-05-21 10.09

@ MicheleJD
Grazie ad entrambi per i vostri suggerimenti e opinioni. Un ultima domanda, l emulazione del MKS fa solo il suono di piano elettrico(comunque quello che mi interessa di più) o emula altri preset tipo il piano o anche vibrafono? avere anche un suono di piano alla Elton John sarebbe interessante.
PS giusto per farvi capire le mie esigenze... io non ho “esigenze” ma solo curiosità. questo perché da anni ormai causa lavoro suono solo in casa da solo. Se ho uno strumento con un bel wurli mi metto a strimpellare un poco di supertramp, mi faccio un bel organo e quindi passo ai DIK DIK, oppure se trovo un bel synth provo qualche riff anni 80. Insomma è il piacere di suonare uno strumento ben suonante. Ecco perché limitazioni come la mancanza di mille split o layer complessi non mi servono. Anche la JD-XA che ha tutte quelle caratteristiche la uso in maniera molto semplice (limitato anche potrebbe giustamente sottolineare qualche utente)
grazie ancora
Ciao, rispondo io, si l'emulazione mks del gemini ha solo il suono di piano elettrico, molto bello tralaltro, mentre il piano dx ha 5 o 6 presets, non ricordo esattamente, comunque non editabili, i vibrafoni , forse, trovi qualcosa tra i campioni. Tutti gli altri motori sonori , eccetto ovviamente il sample player" riproducono le caratteristiche "fisiche" degli originali, quindi per personalizzare il suono vai ad agire su parametri differenti da uno strumento all'altro è il bello del gemini perché è come avere a che fare con lo strumento vero.
Io ne ho 2, un rack di prima generazione in sala e recentemente ho comprato un dmc 122 da tenere a casa con dentro un espansione presa nuova di pacca da thomann. Il Rack, probabilmente a causa di una caduta, ha perso la retroilluminazione del display, ma funziona perfettamente, non posso che consigliartelo perché è uno strumento veramente eccezionale, poi per quello che devi suonarci è perfetto, credo che dopo un po'che lo userai diventerà il tuo strumento di riferimento e gli regalerai un secondo controller, perché sarebbe un peccato non sfruttarne le potenzialità"real time" soprattutto sugli organi e il v.a. (STREPITOSI).
Non sottovalutare la sezione effetti che è uno dei punti forti dello strumento
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

09-05-21 15.32

@ JohnBarleycorn
Ciao, rispondo io, si l'emulazione mks del gemini ha solo il suono di piano elettrico, molto bello tralaltro, mentre il piano dx ha 5 o 6 presets, non ricordo esattamente, comunque non editabili, i vibrafoni , forse, trovi qualcosa tra i campioni. Tutti gli altri motori sonori , eccetto ovviamente il sample player" riproducono le caratteristiche "fisiche" degli originali, quindi per personalizzare il suono vai ad agire su parametri differenti da uno strumento all'altro è il bello del gemini perché è come avere a che fare con lo strumento vero.
Io ne ho 2, un rack di prima generazione in sala e recentemente ho comprato un dmc 122 da tenere a casa con dentro un espansione presa nuova di pacca da thomann. Il Rack, probabilmente a causa di una caduta, ha perso la retroilluminazione del display, ma funziona perfettamente, non posso che consigliartelo perché è uno strumento veramente eccezionale, poi per quello che devi suonarci è perfetto, credo che dopo un po'che lo userai diventerà il tuo strumento di riferimento e gli regalerai un secondo controller, perché sarebbe un peccato non sfruttarne le potenzialità"real time" soprattutto sugli organi e il v.a. (STREPITOSI).
Non sottovalutare la sezione effetti che è uno dei punti forti dello strumento
Grazie John per la tua opinione sullo strumento, thanks meritato. Interessante che vi siano diversi preset di DX e non è un problema per me che non siano modificabili (non ho dimestichezza con la sintesi FM). Un motivo in piu per GSI di rimpolpare un poco le info on line, con almeno una panoramica dei presets precaricati. Sono sempre più convinto che appena ho da parte qualcosina, prendero’ la versione desktop. Controller midi ne ho un paio, 76 e 49 tasti quindi potrei seguire facilemente il tuo suggerimento. Sono entrambi vecchiotti ma con keybed che mi piacciono molto, con il solo limite che hanno entrambi solo il modo din . Comunque ho anche una midi merger box che mi dovrebbe permettere di entrare nella unica midi din ma con due canali diversi, uno per dsp se non ho capito male. Potrei quindi avere un piano sotto (acustico, elettrico, Cp, Mks, dx tutto quello che mi piace suonare) e il VA o la string machine, o gli organi sopra. Dico correttamente? credo che così con un solo device avrei tutto quello che mi “serve”. ps le virgolette sono sempre perché ora suono solo in casa per diletto quindi non sono necessità oggettive, ma solo il piacere di avere uno strumento ben suonante per divertirsi quando libero da impegni lavorativi o familiari 😅. grazie ancora
  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2020
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 49  

09-05-21 19.28

@ MicheleJD
Grazie John per la tua opinione sullo strumento, thanks meritato. Interessante che vi siano diversi preset di DX e non è un problema per me che non siano modificabili (non ho dimestichezza con la sintesi FM). Un motivo in piu per GSI di rimpolpare un poco le info on line, con almeno una panoramica dei presets precaricati. Sono sempre più convinto che appena ho da parte qualcosina, prendero’ la versione desktop. Controller midi ne ho un paio, 76 e 49 tasti quindi potrei seguire facilemente il tuo suggerimento. Sono entrambi vecchiotti ma con keybed che mi piacciono molto, con il solo limite che hanno entrambi solo il modo din . Comunque ho anche una midi merger box che mi dovrebbe permettere di entrare nella unica midi din ma con due canali diversi, uno per dsp se non ho capito male. Potrei quindi avere un piano sotto (acustico, elettrico, Cp, Mks, dx tutto quello che mi piace suonare) e il VA o la string machine, o gli organi sopra. Dico correttamente? credo che così con un solo device avrei tutto quello che mi “serve”. ps le virgolette sono sempre perché ora suono solo in casa per diletto quindi non sono necessità oggettive, ma solo il piacere di avere uno strumento ben suonante per divertirsi quando libero da impegni lavorativi o familiari 😅. grazie ancora
Ti do' una bella notizia, il Gemini funziona con due dsp in parallelo, quindi è come avere 2 strumenti completamente indipendenti contemporanemente. Le porte di connessione sono 2 midi din e una usb, quindi, volendo, potresti anche connetterci contemporaneamente 2 master con attacco midi din ed 1 controller usb, direttamente al gemini. Quest'ultima è la configurazione che uso in sala prove dove uso un Gemini rack, controllo il dsp 1 con una nektar panorama p6 e la uso principalmente per organi e synth, il dsp 2 lo controllo con una master pesata 88 tasti e da quella suono pianoforti, Rhodes, wurli ecc, mentre alla usb ho attaccato un controller midi che utilizzo per gestire la sezione effetti in realtime.
Ora ti do'una brutta notizia, una volta che ti abitui ai suoni del gemini, difficilmente riuscirai a tornare indietro
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 427
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

10-05-21 08.52

@ JohnBarleycorn
Ti do' una bella notizia, il Gemini funziona con due dsp in parallelo, quindi è come avere 2 strumenti completamente indipendenti contemporanemente. Le porte di connessione sono 2 midi din e una usb, quindi, volendo, potresti anche connetterci contemporaneamente 2 master con attacco midi din ed 1 controller usb, direttamente al gemini. Quest'ultima è la configurazione che uso in sala prove dove uso un Gemini rack, controllo il dsp 1 con una nektar panorama p6 e la uso principalmente per organi e synth, il dsp 2 lo controllo con una master pesata 88 tasti e da quella suono pianoforti, Rhodes, wurli ecc, mentre alla usb ho attaccato un controller midi che utilizzo per gestire la sezione effetti in realtime.
Ora ti do'una brutta notizia, una volta che ti abitui ai suoni del gemini, difficilmente riuscirai a tornare indietro
Grazie John, non avevo notato che i due din fossero entrambi “in”, ancora più comodo, lascio nel cassetto il midi merge ed evito ulteriori “cianfrusaglie” in giro.
la”minaccia “ del non tornare indietro non è poi un brutta prospettiva, negli ultimi anni ho per curiosità (anche solo semplicemente per farmi una mia opinione) cambiato spesso strumenti, complice un mercato dell usato abbastanza dinamico che spesso permette di comprare e rivedere dopo un po’ con una perdita trascurabile se non a pari (certo, dipende dallo strumento, ma con un po’ di attenzione è facile capire come muoversi). Certo anche io - come molti - sperano sempre nel trovare la loro tastiera “definitiva”... per me potrebbe benissimo essere una sorta di “nord stage” nostrana, 73-73 tasti pesati si ma non troppo. ...magari sarebbe sufficiente far evolvere il seven con aggiunta di drawbar e di quei engine come il VA e gli organi che gia sono nel gemini (e forse una keybed diversa, ma solo per sentito dire non ho mai provato la tp100 quindi non so valutare).
importante sarebbe per me mantenere il top piatto e libero da controlli (come anche nel viscount 70’s) per poter posizionare agevolmente all occorrenza una master mantenendola bassa e parallela per avere organi e synth sopra e pianoforti vari sotto.
Ciao grazie ancora
  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2020
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 49  

12-05-21 00.04

@ MicheleJD
Grazie John, non avevo notato che i due din fossero entrambi “in”, ancora più comodo, lascio nel cassetto il midi merge ed evito ulteriori “cianfrusaglie” in giro.
la”minaccia “ del non tornare indietro non è poi un brutta prospettiva, negli ultimi anni ho per curiosità (anche solo semplicemente per farmi una mia opinione) cambiato spesso strumenti, complice un mercato dell usato abbastanza dinamico che spesso permette di comprare e rivedere dopo un po’ con una perdita trascurabile se non a pari (certo, dipende dallo strumento, ma con un po’ di attenzione è facile capire come muoversi). Certo anche io - come molti - sperano sempre nel trovare la loro tastiera “definitiva”... per me potrebbe benissimo essere una sorta di “nord stage” nostrana, 73-73 tasti pesati si ma non troppo. ...magari sarebbe sufficiente far evolvere il seven con aggiunta di drawbar e di quei engine come il VA e gli organi che gia sono nel gemini (e forse una keybed diversa, ma solo per sentito dire non ho mai provato la tp100 quindi non so valutare).
importante sarebbe per me mantenere il top piatto e libero da controlli (come anche nel viscount 70’s) per poter posizionare agevolmente all occorrenza una master mantenendola bassa e parallela per avere organi e synth sopra e pianoforti vari sotto.
Ciao grazie ancora
È uno strumento concepito per essere suonato all'antica, 2 manuali, zero sequenze e Archibugi vari, solo quello che riescono a fare le tue mani. Dipende molto dalle tue esigenze, come ti dicevo in studio lo collego ad una vecchia fatar studio 900 e una panorama p6, devo un pochino accontentarmi per gli organi perché non ho la waterfall e il keytrig delle tastiere per organo dove il suono attacca subito appena tocchi il tasto, comunque è suonabilissimo anche così. A casa invece ho il dmc122 che è perfetto per organi e synth, ma devo scendere a compromessi per i piani perché è 61 tasti semipesata.
L'ideale sarebbe collegare una buona pesata al dmc122, ma non è una soluzione propriamente adatta a spazi ristretti come casa mia 😁
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 834
  • Loc: Aquila
  • Status:
  • Thanks: 123  

12-05-21 00.34

JohnBarleycorn ha scritto:
L'ideale sarebbe collegare una buona pesata al dmc122, ma non è una soluzione propriamente adatta a spazi ristretti come casa mia

Mi togli una curiosità?
Sul dmc (o equivalenti controller a doppio manuale) se vuoi avere la classica configurazione organistica con due manuali upper e lower con due differenti settings dei drawbar, usi tutti e due i dsp del Gemini o uno solo?
Vale a dire, collegando una pesata come dici sopra, si riesce ad avere un piano su quella, e contemporaneamente due manuali di organo con settings differenti?
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20037
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2223  

12-05-21 07.19

@ divicos
JohnBarleycorn ha scritto:
L'ideale sarebbe collegare una buona pesata al dmc122, ma non è una soluzione propriamente adatta a spazi ristretti come casa mia

Mi togli una curiosità?
Sul dmc (o equivalenti controller a doppio manuale) se vuoi avere la classica configurazione organistica con due manuali upper e lower con due differenti settings dei drawbar, usi tutti e due i dsp del Gemini o uno solo?
Vale a dire, collegando una pesata come dici sopra, si riesce ad avere un piano su quella, e contemporaneamente due manuali di organo con settings differenti?
Si puó fare perché ne basta uno solo, dato che ogni singola "istanza" di VB3 gestisce sempre tutte e 3 le parti (Upper, Lower e Pedal) su 3 canali adiacenti (vedi manuale del Gemini) quindi puoi avere un Hammond "completo" su un DSP ed assegnare l'altro DSP ad un altro engine pilotato dalla master esterna, avendo chiaramente l'accortezza di non sovrapporre i canali MIDI (es. DSP 1 su Ch1 e DSP2 su Ch4) emo

Certo che non sarebbe male se GSi rilasciasse una nuova versione (intendo aggiornamento hardware+software) di Gemini che supporti un numero maggiore di "DSP" per box, giá con 4 secondo me si coprirebbero molti piú "casi d'uso", ad esempio il classico Organ+Piano+Polysynth+Lead
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 2981
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 216  

12-05-21 07.43

@ maxpiano69
Si puó fare perché ne basta uno solo, dato che ogni singola "istanza" di VB3 gestisce sempre tutte e 3 le parti (Upper, Lower e Pedal) su 3 canali adiacenti (vedi manuale del Gemini) quindi puoi avere un Hammond "completo" su un DSP ed assegnare l'altro DSP ad un altro engine pilotato dalla master esterna, avendo chiaramente l'accortezza di non sovrapporre i canali MIDI (es. DSP 1 su Ch1 e DSP2 su Ch4) emo

Certo che non sarebbe male se GSi rilasciasse una nuova versione (intendo aggiornamento hardware+software) di Gemini che supporti un numero maggiore di "DSP" per box, giá con 4 secondo me si coprirebbero molti piú "casi d'uso", ad esempio il classico Organ+Piano+Polysynth+Lead
Beh, un mio amico ha risolto questo problema comprandone due emo
Dico per davvero: ha il sia il desktop che il modulo dentro il controller.