Differenza fra Montage e Modx

  • Musicantante
  • Membro: Expert
  • Risp: 2035
  • Loc: Messina
  • Status:
  • Thanks: 97  

09-06-21 22.26

Salve, ho visto che il Montage può funzionare come una sorta di arranger e mi chiedevo se è o stesso anche per il Modx.
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 1812
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 125  

09-06-21 22.34

@ Musicantante
Salve, ho visto che il Montage può funzionare come una sorta di arranger e mi chiedevo se è o stesso anche per il Modx.
Se ti serve un arranger prendi un arranger... il modx l'ho provato per un mesetto e non mi ci sono mai trovato... può essere che abbia le funzionalità che ti servono (il software è identico al montage) ma non l'ho trovato assolutamente intuitivo.
  • Musicantante
  • Membro: Expert
  • Risp: 2035
  • Loc: Messina
  • Status:
  • Thanks: 97  

09-06-21 23.02

@ Raptus
Se ti serve un arranger prendi un arranger... il modx l'ho provato per un mesetto e non mi ci sono mai trovato... può essere che abbia le funzionalità che ti servono (il software è identico al montage) ma non l'ho trovato assolutamente intuitivo.
Io preferirei una workstation che abbia anche funzioni da arranger...tipo la MM6.
  • sonuebentu
  • Membro: Guest
  • Risp: 135
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 6  

09-06-21 23.16

@ Musicantante
Io preferirei una workstation che abbia anche funzioni da arranger...tipo la MM6.
Ma gli arranger ormai hanno funzioni da workstation .. su montage si può fare ma la programmazione è molto macchinosa e non semplice .. i video del tizio che la suona come un arranger è facile da vedere ma meno da fare .. si può fare qualcosa di simile anche con karma su Kronos .. se vuoi le funzioni di un arranger prendi un arranger
  • claudio101
  • Membro: Guest
  • Risp: 68
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 18  

10-06-21 00.13

@ Musicantante
Salve, ho visto che il Montage può funzionare come una sorta di arranger e mi chiedevo se è o stesso anche per il Modx.
Le funzioni di un arranger, strumento orientato segnatamente al pianobar, sono specifiche, nemmeno una workstation arriva dove riesce un arrangiatore. In più oggi gli arranger sono sempre più potenti anche a livello di editing.
Hai una libreria di timbri e Styles impressionanti, tutti aggiornabili, un sequencer potente e intuitivo, ingresso microfonico, la sezione degli effetti del vocalizer a bordo, i timbri già programmati al meglio e normalmente meglio suonanti rispetto alla WS, (es. gli strings). Anche la parte degli effetti in generale è più che degna
Dovessi fare una scelta , in casa Yamaha la PSR-SX900 potrebbe essere una macchina da considerare, volendolo l'ammiraglia ci sarebbe il Genos.
Anche PA4X è splendida, oggi la si dovrebbe trovare a prezzi più abbordabili perché è nell'aria la sua sostituta (se non si vuole a tutti i costi l'ultimo modello). Funzionalmente al proprio repertorio, anche da Ketron le scelte sono diverse e tutte rispondenti alle esigenze dei musicisti.emo
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1585
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 74  

10-06-21 07.41

claudio101 ha scritto:
Anche PA4X è splendida, oggi la si dovrebbe trovare a prezzi più abbordabili


Per i miei gusti (e ovviamente e' relativo) PA4x e' l'arranger piu' completo e soddisfacente presente sul mercato.
Spesso lo si trova in offerta (io l'ho acquistato a 400 euro in meno del prezzo medio dei colossi di internet).

Cosa intendo per completo?
Strumento solido in tutte le sue parti con un ottima keybed
Sistema operativo versatile che contiene tutte le funzioni di una workstation, e facile da gestire.
Sequencer completo e di facile uso in tutte le modalita' (step by step, quick record ecc), che consente in poco tempo di registrarsi ottime basi e di completare il tutto con le proprie parti assegnabili sia alla pa4x che a strumenti esterni collegati via midi o via usb.
Implementazione midi completa, e con la possibilita' di salvare preset della configurazione,
in modo tale da avere sempre a portata di mano cio' che viene assegnato al sequencer (strumenti interni, esterni, sincronizzazione, filtri parametri midi ecc).
Disponibilita' di PCG del triton, che porta la PA4x oltre i confini dell'arranger, facendolo diventare anche un sintetizzatore vero e proprio.

Se devo essere sincero, per un uso in home studio, trovo la PA4x indispensabile per buttare giu' proprie idee, non solo a livello di bozza, ma anche in termini di brani completi.

Ha il suo costo, ma ti ripaga completamente evitandoti continui acquisti e vendita di strumenti che attraggono molto per gas, ma che col tempo tendono a lasciarti insoddisfatto perche' mancano sempre di piu' funzioni importanti.

Purtroppo quando si dice "arranger" spesso si pensa alla tastierina per giocare con la mano sinistra che fa gli accompagnamenti, e la destra che si fa la sua melodia.
Nel caso di PA4x non e' cosi'.. perche' fa tutto cio' che farebbe una workstation, ma anche cio' che farebbe un synth. Poi gli stili di accompagnamento (una miriade) sono il valore aggiunto : nessuno dice che debbano essere usati al completo. Si puo' anche registrare una base di solo basso e batteria (senza troppe cose barocche) per sostenere le proprie idee iniziali, e poi personalizzare meglio anche la parte ritmica.

Non ultimo la trovo preziosa per esercitarsi su improvvisazione e scale : in un batter d'occhio ti registri la tua sequenza di accordi, e perfezioni al meglio lo sviluppo dell'improvvisazione.

Non e' poco direi, e avendo avuto diverse workstation (ora ne ho una sola ed e' preziosa anche quella), posso dire che oggi potrei fare a meno di una workstation stile motif e simili, ma non di un'arranger di questo livello. (ovviamente in relativo alle mie esigenze in home studio).
  • claudio101
  • Membro: Guest
  • Risp: 68
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 18  

10-06-21 08.03

@ valenciano
claudio101 ha scritto:
Anche PA4X è splendida, oggi la si dovrebbe trovare a prezzi più abbordabili


Per i miei gusti (e ovviamente e' relativo) PA4x e' l'arranger piu' completo e soddisfacente presente sul mercato.
Spesso lo si trova in offerta (io l'ho acquistato a 400 euro in meno del prezzo medio dei colossi di internet).

Cosa intendo per completo?
Strumento solido in tutte le sue parti con un ottima keybed
Sistema operativo versatile che contiene tutte le funzioni di una workstation, e facile da gestire.
Sequencer completo e di facile uso in tutte le modalita' (step by step, quick record ecc), che consente in poco tempo di registrarsi ottime basi e di completare il tutto con le proprie parti assegnabili sia alla pa4x che a strumenti esterni collegati via midi o via usb.
Implementazione midi completa, e con la possibilita' di salvare preset della configurazione,
in modo tale da avere sempre a portata di mano cio' che viene assegnato al sequencer (strumenti interni, esterni, sincronizzazione, filtri parametri midi ecc).
Disponibilita' di PCG del triton, che porta la PA4x oltre i confini dell'arranger, facendolo diventare anche un sintetizzatore vero e proprio.

Se devo essere sincero, per un uso in home studio, trovo la PA4x indispensabile per buttare giu' proprie idee, non solo a livello di bozza, ma anche in termini di brani completi.

Ha il suo costo, ma ti ripaga completamente evitandoti continui acquisti e vendita di strumenti che attraggono molto per gas, ma che col tempo tendono a lasciarti insoddisfatto perche' mancano sempre di piu' funzioni importanti.

Purtroppo quando si dice "arranger" spesso si pensa alla tastierina per giocare con la mano sinistra che fa gli accompagnamenti, e la destra che si fa la sua melodia.
Nel caso di PA4x non e' cosi'.. perche' fa tutto cio' che farebbe una workstation, ma anche cio' che farebbe un synth. Poi gli stili di accompagnamento (una miriade) sono il valore aggiunto : nessuno dice che debbano essere usati al completo. Si puo' anche registrare una base di solo basso e batteria (senza troppe cose barocche) per sostenere le proprie idee iniziali, e poi personalizzare meglio anche la parte ritmica.

Non ultimo la trovo preziosa per esercitarsi su improvvisazione e scale : in un batter d'occhio ti registri la tua sequenza di accordi, e perfezioni al meglio lo sviluppo dell'improvvisazione.

Non e' poco direi, e avendo avuto diverse workstation (ora ne ho una sola ed e' preziosa anche quella), posso dire che oggi potrei fare a meno di una workstation stile motif e simili, ma non di un'arranger di questo livello. (ovviamente in relativo alle mie esigenze in home studio).
Assolutamente d'accordo,
per completezza di informazioni farei notare che, al di là del prezzo, il peso della PA4X, rispetto ai due modelli presi in considerazione dall'amico, è superiore di una decina di kg (la 76 pesa circa 16,5 kg contro i sei del modx).
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15576
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 2001  

11-06-21 18.19

@ Musicantante
Salve, ho visto che il Montage può funzionare come una sorta di arranger e mi chiedevo se è o stesso anche per il Modx.
Non credo che le Performance sviluppate da Zoltan per Montage funzinonino anche per MODX. Se hai posto un minimo di attenzione ai video che quel tizio ha pubblicato, ti acorgerai che utilizza tutti gli 8 pulsanti Scene, cosa che è impossibile da fare su MODX perché ne ha solo quattro.
Vorrei aggiungere un'ulteriore considerazione in merito. Per quanto il risultato finale sia davvero entusiasmante, osservando sempre i video pubblicati, si vede chiaramente che l'esecutore richiama i vari "stili" di arrangiamento sempre attraverso i pulsanti Scene; il che non mi sembra una cosa particolarmente comoda. O meglio, bisogna essere altrettanto veloci come lui, che conosce perfettamente come ha programmato Montage... ma un altro utente potrebbe avere difficoltà.
Infatti, ho mandato una mail per avere informazioni in merito a prezzo per sapere se è compreso un manuale d'istruzioni, visto che l'utilizzo di Montage in qualità di arranger è tutt'altro che scontato.
Zoltan mi ha risposto, in un inglese abbastanza sgrammaticato, che per il primo volume di Performance non è previsto alcun manuale di istruzioni, per il secondo volume ci sono delle spiegazioni molto sintetiche.
Visto che il prezzo complessivo per entrambi i pacchetti è di 220€, da versare su un conto PayPal in modalità "amico o parente", ho chiesto un po' di tempo per ragionarci. E ci sto ancora pensando.