Come organizzate i vari accessori per i live?

  • Magnus
  • Membro: Guest
  • Risp: 138
  • Loc:
  • Thanks: 1  

16-11-21 13.05

Come da titolo: in che modo organizzate i vari cavi, pedali, alimentatori, multiprese, prolunghe, etc. quando andate a suonare live?
Avete delle borse o degli zaini specifici?
Eventuali foto sono molto apprezzate.
  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3257
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 398  

16-11-21 20.19

Io ho due trolley. Una valigia da rack sarebbe più bella, ma costano un botto. In due trolley ci sta parecchia roba, e la maniglia è comoda.
Poi i cavi li infascetto con del velcro, che poi uso in live per unire i cavi allo stand senza farli penzolare. Anche un trasmettitore midi Bluetooth può aiutare ad avere meno cavi e più ordine e velocità di smontaggio.
  • JoelFan
  • Membro: Expert
  • Risp: 2522
  • Loc: Milano
  • Thanks: 352  

16-11-21 20.29

E chi va più a suonare dal vivo, oramai?
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1487
  • Loc: Milano
  • Thanks: 321  

16-11-21 21.06

Un paio di anni fa ho visto scontata una borsa della Roland, imbottita e fatta bene, che in realtà servirebbe per i Synth della serie Boutique.
Roland CB-BRB3
Però ha due tasche anch'esse imbottite nelle quali si inseriscono perfettamente i pedali, le si vedono in una delle foto. Sembrano strette dalle immagini ma non è così.
Ci inserisco un pedale d'espressione Roland Ev-5 e il pedale per il Sustain Yamaha Fc-4 nell'astuccio in dotazione.
All'interno ci stanno comodamente i cavi e almeno un altro pedale. Io ho uno Yamaha Fc-7 e un Fc-5.
Nella due tasche davanti metto il cavo di alimentazione o volendo qualcos'altro.
Non nasce per questo scopo, è capitata un po' per caso, ma è carina e fa anche da zainetto
A differenza di uno zaino normale ha il vantaggio che ogni cosa sta ferma al suo posto in ordine e anche i cavi dei pedali per esempio sono protetti.
E poi esteticamente è piacevole, marchiata Roland... e soprattutto me l'hanno regalata per il compleanno emo
Poi ho comunque fissa in macchina una borsa con eventuali cavi lunghi e di scorta. Adattatori, triple, prolunghe e una multipresa. Non la uso praticamente mai perchè non porto l'impianto, solitamente nei locali è giá tutto predisposto, ma in caso di emergenza sono coperto.
Uscendo con una tastiera mi basta
  • MicheleJD
  • Membro: Expert
  • Risp: 991
  • Loc: Milano
  • Thanks: 235  

16-11-21 21.07

@ Magnus
Come da titolo: in che modo organizzate i vari cavi, pedali, alimentatori, multiprese, prolunghe, etc. quando andate a suonare live?
Avete delle borse o degli zaini specifici?
Eventuali foto sono molto apprezzate.
Quando facevo pianobar avevo un borsa semplice nel quale mettevo i pedali della tastiera, alimentatori e i pochi cavi che non erano nel rack.
Ai tempi avevo un rack che racchiudeva tutto gia cablato: mixer amplificato, modulo sonoro a due canali midi (uno collegato alla mia master e uno al lettore di basi) minidisk per qualche sottofondo quando non suonavamo, centraline per in ear monitor e radiomicrofono.. pesava come un demonio ma aprivi tre coperchi, collegavi via midi master e lettore basi. due cavi alle casse ed eravamo pronti.
una bella comodità i rack, anche se spaccavano la schiena
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10908
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1083  

16-11-21 22.21

@ JoelFan
E chi va più a suonare dal vivo, oramai?
già…quando andavo, uno zainone,(centra bene il microx)custodia morbida, e supporti.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5553
  • Loc: Savona
  • Thanks: 627  

16-11-21 23.01

@ Magnus
Come da titolo: in che modo organizzate i vari cavi, pedali, alimentatori, multiprese, prolunghe, etc. quando andate a suonare live?
Avete delle borse o degli zaini specifici?
Eventuali foto sono molto apprezzate.
Io ho una borsa porta luci in cui metto tutto tranne che le luci (per le quali non ho ancora una custodia emo): l’ho presa perché è quadrata e alta circa un palmo, ci stanno cavi, pedali, alimentazioni, leggio, spartiti, una prolunga elettrica e altro piccolo hardware. Tutto, quindi. A parte ho un rack 4u in cui c’è la centralina dmx e, poiché questa è poco profonda, il rack resta mezzo vuoto, quindi ci tengo i due cavi dmx e le alimentazioni per le luci. Nel retro c’è una presa multipla da 1U a cui attacco tutto (tastiere, impianto, luci, mixer) e mi consente quindi di avere una sola spina elettrica da collegare.
Il rack lo metto su un supporto apposito e sopra il rack ci piazzo il mixer.
In un delirio di onnipotenza avevo pensato di comprare un porta-tv led per metterci dentro il supporto K&M Omega smontato, ma poi ho lasciato perdere emo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2955
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 557  

17-11-21 00.26

Ho due progetti distinti, in uno devo portare solo l'expander nella sua borsa, nell'altro devo portare praticamente tutto finché non avremo il nuovo mixer digitale, più grande.

Per cui ho:
- la master keyboard nella sua borsa morbida;
- l'expander nella sua borsa morbida che contiene anche i suoi due cavi jack;
- il supporto nella sua borsa morbida;
- tutti gli accessori (computer plate, cavi vari, 2 o 3 pedali, amplicuffie e in ear monitor e non so se dimentico nulla) in un'altra borsa;

A questo devo aggiungere il mixer digitale (nella sua borsa morbida) che tra un po' di tempo dovrebbe rimanere a casa.

Per spostare tutto mi servono due viaggi, e anche se avessi un'unica tastiera al posto di master + expander dovrei comunque fare due viaggi perché quello che mi impiccia davvero è il supporto...
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 2021
  • Loc: Verona
  • Thanks: 409  

17-11-21 10.06

quando andavo in giro con la band...
zaino con rotelle (tipo trolley) per cavi, tablet, pedali, etc.etc.
borsa morbida per mio mixer+sbagellino pieghevole (come supporto x il mixer)
borse morbide per tastiere (2)
supporto a doppia X + 2 bracci buttato alla c***o in macchina emo
borsa con le 2 piccole spie fbt per me (per emergenza, se non c'erano spie nel locale)

x i luoghi raggiungibili in auto autonomamente, poi di solito caricavo bassista con suoi strumenti e ampli e via

poi ognuno per sè.

Il batterista si portava anche l'impianto su auto tipo kangoo

Quando invece c'erano da fare un po' di Km... si noleggava furgone 9 posti.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5553
  • Loc: Savona
  • Thanks: 627  

17-11-21 10.52

@ zaphod
Io ho una borsa porta luci in cui metto tutto tranne che le luci (per le quali non ho ancora una custodia emo): l’ho presa perché è quadrata e alta circa un palmo, ci stanno cavi, pedali, alimentazioni, leggio, spartiti, una prolunga elettrica e altro piccolo hardware. Tutto, quindi. A parte ho un rack 4u in cui c’è la centralina dmx e, poiché questa è poco profonda, il rack resta mezzo vuoto, quindi ci tengo i due cavi dmx e le alimentazioni per le luci. Nel retro c’è una presa multipla da 1U a cui attacco tutto (tastiere, impianto, luci, mixer) e mi consente quindi di avere una sola spina elettrica da collegare.
Il rack lo metto su un supporto apposito e sopra il rack ci piazzo il mixer.
In un delirio di onnipotenza avevo pensato di comprare un porta-tv led per metterci dentro il supporto K&M Omega smontato, ma poi ho lasciato perdere emo
Dimenticavo… carello Rock’n’roller per quando non riesci ad arrivare con l’auto sotto al palco; con un po’ di attenzione, riesco a fare un viaggio solo (due se devo portare luci e relativi stand che sono piuttosto alti)
  • garubi
  • Membro: Senior
  • Risp: 435
  • Loc: Modena
  • Thanks: 64  

18-11-21 11.36

@ Magnus
Come da titolo: in che modo organizzate i vari cavi, pedali, alimentatori, multiprese, prolunghe, etc. quando andate a suonare live?
Avete delle borse o degli zaini specifici?
Eventuali foto sono molto apprezzate.
Cerco di avere un setup il più modulare possibile, in modo da "prendere su" di volta in volta borse e valigie che servono per la serata, sapendo che all'interno c'è tutto quello che serve e. Tutto quanto sempre "messo via" in condizioni "pronte" per essere prelevato, caricato in macchina/furgone e utilizzato.

Nel corso del tempo ho dismesso le sacche, le borse morbide in favore delle valigette rigide: proteggono meglio dagli schiacciamenti e preservano meglio l'attrezzatra (specie quando qualche solerte amico/spettatore/compagno di band si offre per aiutarti a caricare/scaricare emo) emo
Con il mio gruppo (i Tupamaros) uso praticamente solo la fisarmonica + pedaliera effetti; mentre negli spettacoli più teatrali, gli "history telling" ecc, alla fisarmonica si affianca sempre almeno una tastiera, a volte la melodica, un synth, ecc ecc. Perciò negli ultimi anni mi sono organizzato così:

La fisarmonica ha i microfoni sempre montati.
Nella custodia della fisarmonica ho sempre almeno un cavo per collegarla all'impianto. Così se dovessi dimenticare altro, suonare si suona... emo
Parte sempre con me: Valigetta (tipo alluminio dell'Obi) con tutte le dotazioni "di base" e "di emergenza": connettori e adattatori di ogni tipo, gaffer tape, mini cacciavite, torcia elettrica. , ecc ecc. Documenti vari (Iscrizione alla cooperativa, Green Pass stampato, eventuali contratti, permessi richiesti o rilasciati ecc ecc). Prolunga elettrica e ciabatta. Un microfono. Qualche cavo "cannon" e qualche cavo "jack".
Sempre nella inseparabile valigetta: pedaliera multieffetto per la fisarmonica + alimentatore; tablet "da battaglia" per testi/accordi/copione spettacolo + caricatore; Pedalino bluetooth voltapagine per il tablet.
Quando uso almeno una tastiera: seconda valigetta rigida con pedali vari, cavi jack, cavi stereo->XLR per le uscite bilanciate.
Ogni tastiera nella sua custodia ha il proprio (eventuale) alimentatore e un cavo jack (sempre per via che se dimentico altre cose, con questa dotazione comunque posso suonare emo).
Supporto/supporti per la tastiera.
Borsa rack con il Gemini (inutile dirlo: all'interno anche i cavi per collegarlo all'impianto, il cavo MIDI, un USB e il suo alimentatore.

In base alle esigenze della serata poi:
altra valigetta con Raspberry PI per mandare immagini/video di sfondo con alimentatore, cavo HDMI e VGA, minitastiera WIFI, pedale USB per avanzamento immagini.
borsa con eventuale leggio (ormai sostituito con il tablet, ma in certe situazioni serve) e e sgabello pieghevole.
mini-spia personale in altra valigetta rigidase "intuisco" che nella situazione dove si va c'è il rischio di non sentirmi emo

Insomma l'obiettivo è di avere tutto quello che serve o che può (ragionevolmente) servire in emergenza, ma nulla di più. E di averlo organizzato in modo che sia (ragionevolmente) facile verificare di avere ciò che serve per la serata (e di "riportare a casa" tutto quello che ho portato con me... nonostante l'ora di rientro e le birre emo )

emo