Confronto/scelta sub da rave/Techno

  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

28-04-22 11.15

Buongiorno a tutti, dopo aver vagato sul web per giorni chiedo qui un parere in quanto di confronti diretti, test e prove sui subwoofer da live NON esistono ...
Possibile che con tutti queste specifiche 'inventate' (mille mila watt e spl calcolati non si sa come) non esiste una rivista, un forum, qualsiasi cosa che confronti veramente casse/sub dei vari marchi più famosi?
Tralasciando tutto ciò avrei bisogno di un sincero aiuto sulla scelta di un OTTIMO sub/ doppio sub da usare in feste all'aperto, tipo rave, quindi bassi sparati, botta sul petto.. deve essere un sub con i contro maroni e affidabile..
Non ho un budget preciso e penso andrò sull'usato per ottimizzare la resa, vi elenco quello che ho trovato tanto per darvi un'idea della fascia di prezzo:
-FBT Q118sa .....spl calcolato in half-space... ma almeno lo dicono..., dovrebbe essere al pari o leggermente superiore ad un rcf 8004
-montarbo earth 218.......139db continui dicono?
-dva s30
-rcf8006 (due 8004 appiccicati)
-verse 215
-montarbo earth pro 118....2400wrms su un woofer da 18, com'è possibile?

se leggo le specifiche la risposta è chiara, ma fidarmi di quello che scrivono i produttori non ci penso neppure..
p.s. le teste sono due tt25, posso acquistare solo 1 sub per questioni di spazio

Personalmente andrei di earth 218 o earth pro 118, per questioni di spazio, ma non ho la benchè minima idea di come vadano
  • sandrojoe
  • Membro: Senior
  • Risp: 651
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 36  

28-04-22 20.15

@ trex65
Buongiorno a tutti, dopo aver vagato sul web per giorni chiedo qui un parere in quanto di confronti diretti, test e prove sui subwoofer da live NON esistono ...
Possibile che con tutti queste specifiche 'inventate' (mille mila watt e spl calcolati non si sa come) non esiste una rivista, un forum, qualsiasi cosa che confronti veramente casse/sub dei vari marchi più famosi?
Tralasciando tutto ciò avrei bisogno di un sincero aiuto sulla scelta di un OTTIMO sub/ doppio sub da usare in feste all'aperto, tipo rave, quindi bassi sparati, botta sul petto.. deve essere un sub con i contro maroni e affidabile..
Non ho un budget preciso e penso andrò sull'usato per ottimizzare la resa, vi elenco quello che ho trovato tanto per darvi un'idea della fascia di prezzo:
-FBT Q118sa .....spl calcolato in half-space... ma almeno lo dicono..., dovrebbe essere al pari o leggermente superiore ad un rcf 8004
-montarbo earth 218.......139db continui dicono?
-dva s30
-rcf8006 (due 8004 appiccicati)
-verse 215
-montarbo earth pro 118....2400wrms su un woofer da 18, com'è possibile?

se leggo le specifiche la risposta è chiara, ma fidarmi di quello che scrivono i produttori non ci penso neppure..
p.s. le teste sono due tt25, posso acquistare solo 1 sub per questioni di spazio

Personalmente andrei di earth 218 o earth pro 118, per questioni di spazio, ma non ho la benchè minima idea di come vadano
Fra quelli sceglierei il dva s30 che è un bel sub... Fra i montarbo sono ottimi anche quelli vecchi tipo sa 218 sono bombe....

28-04-22 20.43

@ trex65
Buongiorno a tutti, dopo aver vagato sul web per giorni chiedo qui un parere in quanto di confronti diretti, test e prove sui subwoofer da live NON esistono ...
Possibile che con tutti queste specifiche 'inventate' (mille mila watt e spl calcolati non si sa come) non esiste una rivista, un forum, qualsiasi cosa che confronti veramente casse/sub dei vari marchi più famosi?
Tralasciando tutto ciò avrei bisogno di un sincero aiuto sulla scelta di un OTTIMO sub/ doppio sub da usare in feste all'aperto, tipo rave, quindi bassi sparati, botta sul petto.. deve essere un sub con i contro maroni e affidabile..
Non ho un budget preciso e penso andrò sull'usato per ottimizzare la resa, vi elenco quello che ho trovato tanto per darvi un'idea della fascia di prezzo:
-FBT Q118sa .....spl calcolato in half-space... ma almeno lo dicono..., dovrebbe essere al pari o leggermente superiore ad un rcf 8004
-montarbo earth 218.......139db continui dicono?
-dva s30
-rcf8006 (due 8004 appiccicati)
-verse 215
-montarbo earth pro 118....2400wrms su un woofer da 18, com'è possibile?

se leggo le specifiche la risposta è chiara, ma fidarmi di quello che scrivono i produttori non ci penso neppure..
p.s. le teste sono due tt25, posso acquistare solo 1 sub per questioni di spazio

Personalmente andrei di earth 218 o earth pro 118, per questioni di spazio, ma non ho la benchè minima idea di come vadano
modelli a parte, sei convinto anche di quello che comporta in termini di trasporto?
la "botta" la trovi solo dai 18" in su con pesi e dimensioni piuttosto importanti.
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

28-04-22 22.34

@ mauroverdoliva
modelli a parte, sei convinto anche di quello che comporta in termini di trasporto?
la "botta" la trovi solo dai 18" in su con pesi e dimensioni piuttosto importanti.
Ciao, non ho capito il tipo di intervento, si che sono convinto se no non valuterei l’acquisto, grazie comunque
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

28-04-22 22.38

@ sandrojoe
Fra quelli sceglierei il dva s30 che è un bel sub... Fra i montarbo sono ottimi anche quelli vecchi tipo sa 218 sono bombe....
Ciao, sceglieresti il dva s30 perché sei riuscito a confrontarli/ascoltarli tutti? Sto cercando di fare confronti basati su effettive esperienze, se mi dici appunto che è il migliore che hai sentito tra tutti.. allora ottimo!
Per quanto riguarda il sa218 ho seri dubbi che un sub concepito 20 anni fa possa essere migliore degli attuali, altrimenti sarebbe un completo fallimento dell’industria! O sbaglio?

28-04-22 22.39

@ trex65
Ciao, non ho capito il tipo di intervento, si che sono convinto se no non valuterei l’acquisto, grazie comunque
l'intervento era mirato solo ad avere la consapevolezza di quanto sia pesante e complesso il trasporto di quei tipi di sub che ricerchi, tutto qui. Non saresti il primo che dopo la prima serata piange per la disperazione di aver fatto un acquisto incauto...
  • sandrojoe
  • Membro: Senior
  • Risp: 651
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 36  

29-04-22 08.57

@ trex65
Ciao, sceglieresti il dva s30 perché sei riuscito a confrontarli/ascoltarli tutti? Sto cercando di fare confronti basati su effettive esperienze, se mi dici appunto che è il migliore che hai sentito tra tutti.. allora ottimo!
Per quanto riguarda il sa218 ho seri dubbi che un sub concepito 20 anni fa possa essere migliore degli attuali, altrimenti sarebbe un completo fallimento dell’industria! O sbaglio?
Il dva s30 erano 2 sentito insieme si db ingenia suono maestoso. Ma anche i montarbo vecchi s218 sempre a coppia per una festa dance all'aperto sentivi proprio il punch allo stomaco. Pensa che diversi anni fa avevo il doppio 15 sa montarbo ed erano già ottimi sub... Peccato poi il peso che essendo solo mi ci troncavo a scaricarli.... I sub rcf ascoltati alcuni ma non mi piacciono.
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

05-05-22 23.27

@ trex65
Buongiorno a tutti, dopo aver vagato sul web per giorni chiedo qui un parere in quanto di confronti diretti, test e prove sui subwoofer da live NON esistono ...
Possibile che con tutti queste specifiche 'inventate' (mille mila watt e spl calcolati non si sa come) non esiste una rivista, un forum, qualsiasi cosa che confronti veramente casse/sub dei vari marchi più famosi?
Tralasciando tutto ciò avrei bisogno di un sincero aiuto sulla scelta di un OTTIMO sub/ doppio sub da usare in feste all'aperto, tipo rave, quindi bassi sparati, botta sul petto.. deve essere un sub con i contro maroni e affidabile..
Non ho un budget preciso e penso andrò sull'usato per ottimizzare la resa, vi elenco quello che ho trovato tanto per darvi un'idea della fascia di prezzo:
-FBT Q118sa .....spl calcolato in half-space... ma almeno lo dicono..., dovrebbe essere al pari o leggermente superiore ad un rcf 8004
-montarbo earth 218.......139db continui dicono?
-dva s30
-rcf8006 (due 8004 appiccicati)
-verse 215
-montarbo earth pro 118....2400wrms su un woofer da 18, com'è possibile?

se leggo le specifiche la risposta è chiara, ma fidarmi di quello che scrivono i produttori non ci penso neppure..
p.s. le teste sono due tt25, posso acquistare solo 1 sub per questioni di spazio

Personalmente andrei di earth 218 o earth pro 118, per questioni di spazio, ma non ho la benchè minima idea di come vadano
Buonasera. Da ascoltatore di techno/tech house/tekno/acid/drum n bass, ti consiglio di scegliere un sub che NON abbia le 40hz predominanti, come tutti i sub commerciali "gonfiati" su quelle frequenze per dare effetto presenza (stile sub rcf), ma bensì un'ottima enfasi dalle 60hz alle 100hz, che abbia almeno una risposta intorno ai 95db 1w1m sopra le 40hz e almeno 98db dalle frequenze a salire per risultati soddisfacenti. Dunque la scelta ottimale ricade su dei folded horn quali wbin (mhb4818), martin wsx (ti cito i più famosi e utilizzati) 1850horn e via dicendo. Ti parlo di progetti fai da te, se vuoi la qualità allora conviene farteli da te, o magari affidarti a qualche artigiano/falegname locale che ti faccia il cabinet e tu devi semplicemente acquistare l'altoparlante. Trovi tutti i progetti in rete o sulla pagina instagram plans systems. Per quanto riguarda i sub, a mio parere, conviene farseli da se o acquistare prodotti più di nicchia, evita i commercialoni. Personalmente uso due 18" in bassreflex per scendere in frequenza cloni dei d&b audiotechnik q sub amplificati, con coni b&c 18ds115 e amplificatore powersoft digimod3000pfc, e come rinforzo (tipo kick) due cloni das st18 wbin con coni b&c 18tbx100 passivi pilotati da un t amp e 1500. Come teste due art 712a mk4. I sub hanno risultati più che soddisfacenti, ci copro le 500 persone senza alcun problema. Personalmente puoi anche fare una configurazione come la mia, due sub che scendono compatti e due tipo kick. Per quanto riguarda le misurazioni che trovi online dei prodotti commerciali, non prendere mai nulla sul serio, la vera misurazione avviene facendola 1w 1m 2.83v, molti produttori la fanno in half space (non in free space, quindi vicino ad una parete in modo tale da avere un incremento di circa 3db su tutta la gamma)
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

06-05-22 11.53

@ Ettore
Buonasera. Da ascoltatore di techno/tech house/tekno/acid/drum n bass, ti consiglio di scegliere un sub che NON abbia le 40hz predominanti, come tutti i sub commerciali "gonfiati" su quelle frequenze per dare effetto presenza (stile sub rcf), ma bensì un'ottima enfasi dalle 60hz alle 100hz, che abbia almeno una risposta intorno ai 95db 1w1m sopra le 40hz e almeno 98db dalle frequenze a salire per risultati soddisfacenti. Dunque la scelta ottimale ricade su dei folded horn quali wbin (mhb4818), martin wsx (ti cito i più famosi e utilizzati) 1850horn e via dicendo. Ti parlo di progetti fai da te, se vuoi la qualità allora conviene farteli da te, o magari affidarti a qualche artigiano/falegname locale che ti faccia il cabinet e tu devi semplicemente acquistare l'altoparlante. Trovi tutti i progetti in rete o sulla pagina instagram plans systems. Per quanto riguarda i sub, a mio parere, conviene farseli da se o acquistare prodotti più di nicchia, evita i commercialoni. Personalmente uso due 18" in bassreflex per scendere in frequenza cloni dei d&b audiotechnik q sub amplificati, con coni b&c 18ds115 e amplificatore powersoft digimod3000pfc, e come rinforzo (tipo kick) due cloni das st18 wbin con coni b&c 18tbx100 passivi pilotati da un t amp e 1500. Come teste due art 712a mk4. I sub hanno risultati più che soddisfacenti, ci copro le 500 persone senza alcun problema. Personalmente puoi anche fare una configurazione come la mia, due sub che scendono compatti e due tipo kick. Per quanto riguarda le misurazioni che trovi online dei prodotti commerciali, non prendere mai nulla sul serio, la vera misurazione avviene facendola 1w 1m 2.83v, molti produttori la fanno in half space (non in free space, quindi vicino ad una parete in modo tale da avere un incremento di circa 3db su tutta la gamma)
Buongiorno, intanto grazie per la risposta, scarto a priori l'autocostruzione (mi piacerebbe tantissimo, ma tempo e voglia non c'è).

Sono molto propenso a prendere un earth 218 usato, questo sub usa proprio un digimod3000pfc, 2x1700w eiaj ,che tra l'altro usa ancora anche RCF attualmente sul loro sub TOP di gamma, il tts56, ne usa 1 per ogni woofer da 21, tra l'altro parlando di onestà, la montarbo dichiara 3400w eiaj (come giusto che sia da specifiche powersoft), mentre rcf li mette in wRms, falsando completamente i dati.... (per un sub da 7mila euro è da denuncia)...
Tornando all'earth 218 oltre ad avere il powersoft digimod3000pfc, monta woofer b&c, quindi un ottimo sub direi no? sul pdf delle specifiche si trova anche la risposta in frequenza del sub, magari la carico qui così ne discutiamo
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

06-05-22 13.18

@ trex65
Buongiorno, intanto grazie per la risposta, scarto a priori l'autocostruzione (mi piacerebbe tantissimo, ma tempo e voglia non c'è).

Sono molto propenso a prendere un earth 218 usato, questo sub usa proprio un digimod3000pfc, 2x1700w eiaj ,che tra l'altro usa ancora anche RCF attualmente sul loro sub TOP di gamma, il tts56, ne usa 1 per ogni woofer da 21, tra l'altro parlando di onestà, la montarbo dichiara 3400w eiaj (come giusto che sia da specifiche powersoft), mentre rcf li mette in wRms, falsando completamente i dati.... (per un sub da 7mila euro è da denuncia)...
Tornando all'earth 218 oltre ad avere il powersoft digimod3000pfc, monta woofer b&c, quindi un ottimo sub direi no? sul pdf delle specifiche si trova anche la risposta in frequenza del sub, magari la carico qui così ne discutiamo
Buongiorno. Ho ascoltato i singoli earth, e vedendo dal sito montarbo (sulla sezione ricambi) montano un cono 18sound 18w2001. I doppi non so, forse hanno un altro cono, non mi sono mai interessato. Dei finali powersoft si so che li montano (sia il singolo che doppio i 3000pfc), ma onestamente sono ottimizzati molto male, il basso tende a sparire (sentiti due earth118a nello stand montarbo del music inside Rimini con due fire12a mk2, quindi usati da tecnici professionisti), piuttosto orientati verso il montarbo mol1818a (se hai un budget ampio e devi coprire un'ampia platea) un doppio sub in passa banda 6ordine equipaggiato con due b&c 18sw115 e finali 3000pfc. Per i sub rcf devi andare su quelli di alta gamma per avere validi risultati, ad esempio i vecchi tts18 in configurazione passa banda ibridi/tts28a in pushpull. Entrambi molto validi ma c'è sempre il problema dell'eccessiva enfasi sulla gamma Subsonica e infrasonica, quindi sentirai molto quell'effetto boomie, a mio parere sgradevole con la techno, molto più adeguati a stili quali house/deep house e lounge. Come commerciale ti consiglio gli fbt mitus, sia i singoli 18" che i doppi 18" molto validi, i singoli hanno dei coni OEM (custom b&c) mentre i doppi montano coni b&c 18nbx100. Ho avuto il piacere di sentire entrambi in varie applicazioni, posso dirti che sono i migliori commerciali, superiori a db ed rcf (db fa sub seri nella serie Vio, le altre non mi hanno entusiasmate, tipo i 18h, s20 s30n e via dicendo). I mitus118a hanno un basso più enfatizzato sulle subsoniche, ma nonostante ciò hanno comunque un buon livello sulle punch (dalle 60hz in su), mentre i doppi sono più lineari e a mio parere più adeguati alle tue richieste. Per quanto riguarda l'autocostruito, su mercatino musicale trovi un artigiano che produce tutti i progetti più famosi DIY (fai da te), dai folded ai bassreflex agli scoop e agli ibridi, basta che digiti fratelli margotto e li trovi, possono verniciarteli e rifinirli, tu devi solo aggiungere un woofer. Tra l'altro, che budget hai e cosa devi farci (ascolto o serate)
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

06-05-22 14.38

@ Ettore
Buongiorno. Ho ascoltato i singoli earth, e vedendo dal sito montarbo (sulla sezione ricambi) montano un cono 18sound 18w2001. I doppi non so, forse hanno un altro cono, non mi sono mai interessato. Dei finali powersoft si so che li montano (sia il singolo che doppio i 3000pfc), ma onestamente sono ottimizzati molto male, il basso tende a sparire (sentiti due earth118a nello stand montarbo del music inside Rimini con due fire12a mk2, quindi usati da tecnici professionisti), piuttosto orientati verso il montarbo mol1818a (se hai un budget ampio e devi coprire un'ampia platea) un doppio sub in passa banda 6ordine equipaggiato con due b&c 18sw115 e finali 3000pfc. Per i sub rcf devi andare su quelli di alta gamma per avere validi risultati, ad esempio i vecchi tts18 in configurazione passa banda ibridi/tts28a in pushpull. Entrambi molto validi ma c'è sempre il problema dell'eccessiva enfasi sulla gamma Subsonica e infrasonica, quindi sentirai molto quell'effetto boomie, a mio parere sgradevole con la techno, molto più adeguati a stili quali house/deep house e lounge. Come commerciale ti consiglio gli fbt mitus, sia i singoli 18" che i doppi 18" molto validi, i singoli hanno dei coni OEM (custom b&c) mentre i doppi montano coni b&c 18nbx100. Ho avuto il piacere di sentire entrambi in varie applicazioni, posso dirti che sono i migliori commerciali, superiori a db ed rcf (db fa sub seri nella serie Vio, le altre non mi hanno entusiasmate, tipo i 18h, s20 s30n e via dicendo). I mitus118a hanno un basso più enfatizzato sulle subsoniche, ma nonostante ciò hanno comunque un buon livello sulle punch (dalle 60hz in su), mentre i doppi sono più lineari e a mio parere più adeguati alle tue richieste. Per quanto riguarda l'autocostruito, su mercatino musicale trovi un artigiano che produce tutti i progetti più famosi DIY (fai da te), dai folded ai bassreflex agli scoop e agli ibridi, basta che digiti fratelli margotto e li trovi, possono verniciarteli e rifinirli, tu devi solo aggiungere un woofer. Tra l'altro, che budget hai e cosa devi farci (ascolto o serate)
Ciao, molto interessante, finalmente qualcuno che sa i componenti e specifiche.
Ti rispondo subito alla tua ultima domanda(in realtà basta leggere il mio primo post di questo thread), l'utilizzo è feste in un piccolo campo all'aperto, musica da discoteca tunztunz anni 1995-2015, vari generi.
Per quanto riguarda il mitus 218sa l'ho visto e avevo approfondito ma poi scartato per i "soli" 800wrms continui dichiarati, i 2000w sono di picco misurati in 2ms, e per il peso di quasi 100kg.

Ti chiederei di approfondire questa tua frase: "ma onestamente sono ottimizzati molto male, il basso tende a sparire (sentiti due earth118a nello stand montarbo del music inside Rimini",.......cosa intendi che il basso tende a sparire? in ogni caso non credo abbia molto senso confrontare due earth 118 con un 218, in quanto hanno amplificatore differente, 1000wrms vs 2500wrms, quindi un buon 30% in più per woofer, inoltre avendo un cabinet molto più grande dovrebbe comportarsi in modo differente da 118 (vedi la risposta in frequenza 38 vs 35hz), non dico che faccia miracoli, ma magari fa la differenza?
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

06-05-22 14.49

@ trex65
Ciao, molto interessante, finalmente qualcuno che sa i componenti e specifiche.
Ti rispondo subito alla tua ultima domanda(in realtà basta leggere il mio primo post di questo thread), l'utilizzo è feste in un piccolo campo all'aperto, musica da discoteca tunztunz anni 1995-2015, vari generi.
Per quanto riguarda il mitus 218sa l'ho visto e avevo approfondito ma poi scartato per i "soli" 800wrms continui dichiarati, i 2000w sono di picco misurati in 2ms, e per il peso di quasi 100kg.

Ti chiederei di approfondire questa tua frase: "ma onestamente sono ottimizzati molto male, il basso tende a sparire (sentiti due earth118a nello stand montarbo del music inside Rimini",.......cosa intendi che il basso tende a sparire? in ogni caso non credo abbia molto senso confrontare due earth 118 con un 218, in quanto hanno amplificatore differente, 1000wrms vs 2500wrms, quindi un buon 30% in più per woofer, inoltre avendo un cabinet molto più grande dovrebbe comportarsi in modo differente da 118 (vedi la risposta in frequenza 38 vs 35hz), non dico che faccia miracoli, ma magari fa la differenza?
Quindi suoni trance e dance italiana. Dunque ti occorre un sub che abbia un bel kick e non molte sub. Mi sento di consigliarti un sub in wbin, magari se trovi un mhb4818 online (stanno alcuni annunci) puoi acquistarne una coppia, occupano quanto un doppio 18", però ne vale la pena. Un bassreflex andrebbe anche bene in quanto ha una risposta lineare su tutta la gamma, altrettanto meglio un passabanda, anche se scende molto di più sulle subsoniche (i passabanda sono così di natura), ma il risultato è diametralmente opposto rispetto ai sub enfatizzati via dsp. Il mutua 218 è 2400w rms e il singolo 1200w rms dichiarati, da quel che ho sentito con le mie orecchie la potenza è reale (abituato ad usare sub ad alta potenza mi hanno lasciato comunque soddisfatto). Per sparire intendo che hanno equalizzato male la sua risposta via software e, in base alla mia concezione di basso, posso dirti che suonano fin troppo flat e sembra come se non ci fossero. In parole più semplici, il basso è molto ma molto secco, non è profondo e corposo. Gli ampli sia in quello che nel doppio sono uguali, sono semplicemente limitati diversamente in base alla potenza dell'altoparlante. La risposta in frequenza è relativa, generalmente ti comunicano il passa alto effettuato sul crossover, dunque la frequenza da cui deve partire a riprodurre il basso, ma quel sub pare che le 40/50hz le abbia dimenticate in fabbrica. Non avevo letto ad inizio post che hai considerato gli earth pro, su quelli non so dirti nulla, da quando montarbo è diventata gruppo AEB industriale (db technologies) a mio parere è calata già più di quanto era calata quando era con gruppo EKO, quindi non la considero più. Per me poche serie valide è riuscita a sfornare dal gruppo eko, tipo la fire 15a mk2 (fior di componenti, tromba 18sound xt1464, driver b&c de610, cono B&c 15ndl76), il sub mol1818a e il sistema palco plus (gli array ra16 e il sub rab1815a cardioide integrato, con coni SICA italiani) e le piccole nm350a con componenti sica. Il resto personalmente è pura spazzatura, peccato solo per i componenti sprecati. In Italia la "grande azienda" resta fbt, rcf ha alti e bassi sui prodotti ma le serie economiche (tipo le art) sono comunque migliori di quelle db. In Italia esistono brand più di nicchia come loud professional, loverbass, bacchi e cabotron (note per gli impianti dei giostrai, a mio parere i migliori), proel ribrandizzata axiom (fa ottimi prodotti, su quelli di alta gamma hanno tutti altoparlanti 18sound e qualcuno celestion), sr technology, bdx sound e tanti altri che purtroppo in pochi prendono in considerazione solo per pregiudizio e attaccamento ai brand altisonanti che godono di fama passata (proprio come rcf db e montarbo), e quando li metti a confronto senti la notevole differenza tra i piccoli brand che si impegnano nella scelta degli altoparlanti e i grandi che ormai usano quasi solo prodotti di oltre oceano. Fbt è riuscita a mantenere uno standard abbastanza valido. Posso dirti che misi a confronto i miei due caber (piccola azienda locale) con due blasonati rcf 8004as. Gli 8004as hanno solo tanta coda e poco punch, un basso confuso e chiassoso, e molto poco definito a mio parere, con i miei due sub "sconosciuti" li ho letteralmente surclassati, per dirti che i miei mantenevano (misurato con fonometro all'aperto in modalità C, non A) un spl (sfida con solo i sub, senza teste) ad un paio di metri pari a 120db, mentre gli rcf erano a 114/115db, 5db significa quasi il triplo della potenza. Ti parlo di sub che hanno pari prezzo, solo che i miei a differenza loro hanno coni di livello (i sub RCF come pregio hanno l'affidabilità, ma per il resto possono anche essere lasciati li dove sono). Con questo spero di essere stato piuttosto esaustivo e per quanto riguarda la scelta dei brand commerciali, io ti consiglio di pensarci due volte e andare oltre le apparenze
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

06-05-22 15.22

@ trex65
Buongiorno, intanto grazie per la risposta, scarto a priori l'autocostruzione (mi piacerebbe tantissimo, ma tempo e voglia non c'è).

Sono molto propenso a prendere un earth 218 usato, questo sub usa proprio un digimod3000pfc, 2x1700w eiaj ,che tra l'altro usa ancora anche RCF attualmente sul loro sub TOP di gamma, il tts56, ne usa 1 per ogni woofer da 21, tra l'altro parlando di onestà, la montarbo dichiara 3400w eiaj (come giusto che sia da specifiche powersoft), mentre rcf li mette in wRms, falsando completamente i dati.... (per un sub da 7mila euro è da denuncia)...
Tornando all'earth 218 oltre ad avere il powersoft digimod3000pfc, monta woofer b&c, quindi un ottimo sub direi no? sul pdf delle specifiche si trova anche la risposta in frequenza del sub, magari la carico qui così ne discutiamo
Piccola parentesi, c'è una differenza tra watt rms e watt eiaj. I watt eiaj sono calcolati contando una distorsione armonica pari al 10%, mentre per gli rms pari ad 1% (se ben ricordo), e powersoft dichiara la potenza in rms. Semplicemente montarbo applica criteri diversi, e ho sempre notato che utilizza la misura in eiaj in ogni suo prodotto. Personalmente ritengo lo faccia solo per gonfiare le potenze agli occhi dei lettori, niente di più. Ritornando in tema, e riprendendo le tue scelte, non optare per un singolo sub da 18" in quanto non avrai mai un risultato soddisfacente solo con uno visto che, pur avendo molti watt, sarà sempre un solo cono a spostare aria, e le capacità sono limitate. Un doppio sub va già bene, ma non facendo service e robe del genere, sarebbe meglio fare due singoli, sono più versatili e trasportabili. La serie q di fbt è molto valida (rappresenta la serie professionale, q è presa dalla sigla "qube" che fino a qualche anno fa era il brand professionale di fat) pur essendo dei semplici bassreflex, 8006as come detto prima lascia stare, earth altrettanto, 218sa sub validi ma datati, se trovi uno con i finali ossidati o usurati ti tocca ricambiare tutto, o se magari è stato in posti umidi ti capita quello con la sezione alimentazione rovinata e quando lo accendi sarà pieno di "hum". Dunque la scelta ricade su una coppia di mitus 118sa, non molto ingombranti, versatili e rivendibili (la rivendibilità è un fattore da considerare, se in futuro vuoi acquistare altri prodotti, i mitus sono facilmente rivendibili essendo conosciuti). Ti ripropongo di valutare l'acquisto di due box ultimati (quindi verniciati e accessoriati) e devi solo fornirti di due altoparlanti e un ampli, risparmieresti tanto denaro (in media se ne vanno sui €1.200 per due self made fatti bene tra box coni ampli e crossover esterno) e sai cosa hai, unico problema è la rivendibilità, ma se suonano bene fai tranquillamente a meno di rivenderli. Un esempio è il box dei vecchi rcf esw1018, dei bassreflex fatti su stampo miniscoop (ciononostante non sono molto ingombranti e si tratta di subetti alti 70cm, larghi 55cm e profondi circa 65cm) e puoi equipaggiarli con due trasduttori rcf lf18g401 o degli lf18n401 (basta che abbiano un VAS superiore ai 200lt e un fs che si aggira tra i 35 e i 45hz, in modo tale da rispettare la frequenza di accordo del cabinet) e come ampli un t amp e1500 da 900w rms a canale su 8ohm (ti raccomando l'8ohm per una scelta sonora, il 4ohm è un'impedenza vicina al punto di cortocircuito e negli ampli di fascia medio bassa è più soggetta a ricevere corrente "sporca". Ricapitolando le scelte, se fossi in te, sarebbero due, o i mitus (accessibili come prezzo, performance valide per ogni tipo di genere musicale e trasportabili), o due cabinet rcf esw (li trovi su mercatino quelli che ti vendono solo il cabinet) e li equipaggi senza fare troppi sforzi, è un lavoro da nulla infondo.
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

06-05-22 19.06

@ Ettore
Piccola parentesi, c'è una differenza tra watt rms e watt eiaj. I watt eiaj sono calcolati contando una distorsione armonica pari al 10%, mentre per gli rms pari ad 1% (se ben ricordo), e powersoft dichiara la potenza in rms. Semplicemente montarbo applica criteri diversi, e ho sempre notato che utilizza la misura in eiaj in ogni suo prodotto. Personalmente ritengo lo faccia solo per gonfiare le potenze agli occhi dei lettori, niente di più. Ritornando in tema, e riprendendo le tue scelte, non optare per un singolo sub da 18" in quanto non avrai mai un risultato soddisfacente solo con uno visto che, pur avendo molti watt, sarà sempre un solo cono a spostare aria, e le capacità sono limitate. Un doppio sub va già bene, ma non facendo service e robe del genere, sarebbe meglio fare due singoli, sono più versatili e trasportabili. La serie q di fbt è molto valida (rappresenta la serie professionale, q è presa dalla sigla "qube" che fino a qualche anno fa era il brand professionale di fat) pur essendo dei semplici bassreflex, 8006as come detto prima lascia stare, earth altrettanto, 218sa sub validi ma datati, se trovi uno con i finali ossidati o usurati ti tocca ricambiare tutto, o se magari è stato in posti umidi ti capita quello con la sezione alimentazione rovinata e quando lo accendi sarà pieno di "hum". Dunque la scelta ricade su una coppia di mitus 118sa, non molto ingombranti, versatili e rivendibili (la rivendibilità è un fattore da considerare, se in futuro vuoi acquistare altri prodotti, i mitus sono facilmente rivendibili essendo conosciuti). Ti ripropongo di valutare l'acquisto di due box ultimati (quindi verniciati e accessoriati) e devi solo fornirti di due altoparlanti e un ampli, risparmieresti tanto denaro (in media se ne vanno sui €1.200 per due self made fatti bene tra box coni ampli e crossover esterno) e sai cosa hai, unico problema è la rivendibilità, ma se suonano bene fai tranquillamente a meno di rivenderli. Un esempio è il box dei vecchi rcf esw1018, dei bassreflex fatti su stampo miniscoop (ciononostante non sono molto ingombranti e si tratta di subetti alti 70cm, larghi 55cm e profondi circa 65cm) e puoi equipaggiarli con due trasduttori rcf lf18g401 o degli lf18n401 (basta che abbiano un VAS superiore ai 200lt e un fs che si aggira tra i 35 e i 45hz, in modo tale da rispettare la frequenza di accordo del cabinet) e come ampli un t amp e1500 da 900w rms a canale su 8ohm (ti raccomando l'8ohm per una scelta sonora, il 4ohm è un'impedenza vicina al punto di cortocircuito e negli ampli di fascia medio bassa è più soggetta a ricevere corrente "sporca". Ricapitolando le scelte, se fossi in te, sarebbero due, o i mitus (accessibili come prezzo, performance valide per ogni tipo di genere musicale e trasportabili), o due cabinet rcf esw (li trovi su mercatino quelli che ti vendono solo il cabinet) e li equipaggi senza fare troppi sforzi, è un lavoro da nulla infondo.
Grazie intanto per le risposte molto dettagliate, mi hai dato un bel pò da leggere e ricerche da fare,

- Premetto che ho usato per due anni un fbt q118sa, si va in basso(avevo misurato sui 35hz reali) e è una bella bestia ma volevo qualcosa di più.. quindi è abbastanza inutile andare di due mitus 118a che è inferiore a due q118sa..

- Inutile insistere nel consigliarmi un autocostruito in quanto la rivendibilità per me è fondamentale

Sto prediligendo un doppio 18 per il semplice fatto che comprare un 2x18 usato costa molto meno che 2 separati, ho un budget sui 1600 circa, usato.
Riuscire a darti ragione su tutto è difficile per il semplice fatto che con un pò di ricerca online parlano tutti bene degli rcf 8004, 8006 ecc... e sono gli stessi che sconsigliano fbt o altre marche per altri motivi, quindi insomma ognuno ha la sua opinione.. mi pare impossibile che tutti questi sub da mille mila euro vadano così male, un 8006 costa 4 mila euro, un earth 218 ne costa 3500, un db s30n altri 3500, insomma, sono veramente tutti da scartare?? per esempio rcf l'8006 é ESATTAMENTE due fbt q118sa/8004 incollati, l'earth 218 è caricato uguale ad un martin audio ws218x, anche questo molto lodato. 8004 è la copia esatta del q118sa, che consigli, stessi watt(probabilmente stesso apli), stesse dimensioni, stesse spec del woofer....mah
Questa storia che ognuno dice l'opposto dell'altro mi crea ancora più confusione quindi farò un bel pò di giri a provarne più che posso i prossimi giorni per capire chi sta mentendo emo (si scherza eh)

  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

06-05-22 19.57

@ trex65
Grazie intanto per le risposte molto dettagliate, mi hai dato un bel pò da leggere e ricerche da fare,

- Premetto che ho usato per due anni un fbt q118sa, si va in basso(avevo misurato sui 35hz reali) e è una bella bestia ma volevo qualcosa di più.. quindi è abbastanza inutile andare di due mitus 118a che è inferiore a due q118sa..

- Inutile insistere nel consigliarmi un autocostruito in quanto la rivendibilità per me è fondamentale

Sto prediligendo un doppio 18 per il semplice fatto che comprare un 2x18 usato costa molto meno che 2 separati, ho un budget sui 1600 circa, usato.
Riuscire a darti ragione su tutto è difficile per il semplice fatto che con un pò di ricerca online parlano tutti bene degli rcf 8004, 8006 ecc... e sono gli stessi che sconsigliano fbt o altre marche per altri motivi, quindi insomma ognuno ha la sua opinione.. mi pare impossibile che tutti questi sub da mille mila euro vadano così male, un 8006 costa 4 mila euro, un earth 218 ne costa 3500, un db s30n altri 3500, insomma, sono veramente tutti da scartare?? per esempio rcf l'8006 é ESATTAMENTE due fbt q118sa/8004 incollati, l'earth 218 è caricato uguale ad un martin audio ws218x, anche questo molto lodato. 8004 è la copia esatta del q118sa, che consigli, stessi watt(probabilmente stesso apli), stesse dimensioni, stesse spec del woofer....mah
Questa storia che ognuno dice l'opposto dell'altro mi crea ancora più confusione quindi farò un bel pò di giri a provarne più che posso i prossimi giorni per capire chi sta mentendo emo (si scherza eh)

Buonasera, i miei consigli sono tutti basati su esperienze personali e ricerche online approfondite e studi personali, infondo l'audio è soggettivo e quello che per te può essere un sub performante, per me è l'opposto essendo abituato ad altri tipi di sub. Per quanto riguarda i prezzi, paghi il brand. Ti dico questo. Un rcf 8006 ad rcf costerà scarsi €500 produrlo, quindi tutto ciò che paghi è il brand. Il montarbo earth ha solo il caricamento strutturale uguale al martin ws218x, ma ha altoparlanti diversi (inferiori in quanto il martin monta i b&c 18tbx100, un altoparlante molto versatile caratterizzato da un suono riconoscibilissimo, basso pesante e penetrante con non molta coda, dovuto al cono increspato e alle venature interne presenti lungo la struttura del cono). Ciò che voglio dire è che i sub rcf hanno un basso "finto" ed esageratamente ricco di subsoniche, e io per la techno prediligo un basso con non molte subsoniche ma molte punch e kick, non sono affatto brutti sub, ma semplicemente con quella fascia di prezzo puoi optare per ben altro. La scelta sta a te, però tra l'earth e l'8006as, andrei sull'8006as senza pensarci due volte anche se non ha un basso che amo. Se trovi l'offerta a quel prezzo non pensarci due volte, è anche più rivendibile rispetto ai sub db. Sono disponibile per altri consigli
  • sandrojoe
  • Membro: Senior
  • Risp: 651
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 36  

06-05-22 21.32

@ trex65
Ciao, molto interessante, finalmente qualcuno che sa i componenti e specifiche.
Ti rispondo subito alla tua ultima domanda(in realtà basta leggere il mio primo post di questo thread), l'utilizzo è feste in un piccolo campo all'aperto, musica da discoteca tunztunz anni 1995-2015, vari generi.
Per quanto riguarda il mitus 218sa l'ho visto e avevo approfondito ma poi scartato per i "soli" 800wrms continui dichiarati, i 2000w sono di picco misurati in 2ms, e per il peso di quasi 100kg.

Ti chiederei di approfondire questa tua frase: "ma onestamente sono ottimizzati molto male, il basso tende a sparire (sentiti due earth118a nello stand montarbo del music inside Rimini",.......cosa intendi che il basso tende a sparire? in ogni caso non credo abbia molto senso confrontare due earth 118 con un 218, in quanto hanno amplificatore differente, 1000wrms vs 2500wrms, quindi un buon 30% in più per woofer, inoltre avendo un cabinet molto più grande dovrebbe comportarsi in modo differente da 118 (vedi la risposta in frequenza 38 vs 35hz), non dico che faccia miracoli, ma magari fa la differenza?
Io non so come suonerà earth 218 ma avendo avuto anche un earth 212 e messo a confronto con due db dva s08 questi ultimi suonavano quasi il doppio di un earth 212 quindi per me la scelta cadrebbe sui db....
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3912
  • Loc: Varese
  • Thanks: 466  

06-05-22 21.33

Ammettiamo che volessi costruire un sub, mi sai consigliare un buon sito?
Non per techno, ma per un semplice gruppetto che suona blues in bar e terrazze..
Thanks
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 135
  • Loc: Bari
  • Thanks: 40  

06-05-22 21.51

@ FranzBraile
Ammettiamo che volessi costruire un sub, mi sai consigliare un buon sito?
Non per techno, ma per un semplice gruppetto che suona blues in bar e terrazze..
Thanks
Diy speakers o forum speakers. Trovi tutto. Oppure free speakers plan o horn plans
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

11-05-22 15.26

Buongiorno a tutti, come avevo detto sono andato a provare l'earth 218, purtroppo il mitus 218 non lo avevano, però ho fatto il confronto con il nuovo fbt horizon 118(2500wrms, grande e pesante), devo dire che è il sub 1x18" più potente che io abbia ascoltato finora, non ne ho ascoltati tantissimi ma posso dire con certezza che è superiore a qualsiasi sub 1x18 di fbt,e al 8004 di rcf.
Confrontato invece con l'earth 218 si capisce che sono due sub completamente differenti, l'horizon scende molto, fa vibrare qualsiasi cosa e lo senti sul petto, sub perfetto da discoteca, cupo e ti frulla tutto(media di 2500 euro l'uno). L'earth 218 invece ti dà una botta potente e secca, forse più adatto a musica dubstep e ad alti bpm e frequenze. Concludendo sono rimasto veramente stupito dall'horizon e meno dall'earth.
Mi piacerebbe ascoltarli un pò meglio e all'aperto perchè dove li ho ascoltati non era decisamente un luogo adatto, magari con brani più idonei quindi non prendete queste conclusioni come oro colato..
  • trex65
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc:
  • Thanks: 5  

11-05-22 15.28

Nel frattempo sto continuando la mia ricerca del miglior sub da esterno e mi piacerebbe provare o sentire opinioni sul meyer sound 600hp, 700hp o l'rcf tts28a