Consiglio sostitute montarbo fire 12A

  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

05-06-24 05.38

Ciao a tutti, sono in possesso di una coppia di montarbo fire 12A che negli ultimi 3 anni hanno dato un paio di problemi ed ora è difficile reperire la scheda di amplificazione interna.
Volendo sostituire, cosa consigliate con caratteristiche simili alle montarbo senza spendere cifre folli?

Grazie
Carlo
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

05-06-24 08.22

@ carlo1986
Ciao a tutti, sono in possesso di una coppia di montarbo fire 12A che negli ultimi 3 anni hanno dato un paio di problemi ed ora è difficile reperire la scheda di amplificazione interna.
Volendo sostituire, cosa consigliate con caratteristiche simili alle montarbo senza spendere cifre folli?

Grazie
Carlo
Chiedo di spostare la discussione tra le casse attive.
grazie
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

05-06-24 09.29

@ carlo1986
Ciao a tutti, sono in possesso di una coppia di montarbo fire 12A che negli ultimi 3 anni hanno dato un paio di problemi ed ora è difficile reperire la scheda di amplificazione interna.
Volendo sostituire, cosa consigliate con caratteristiche simili alle montarbo senza spendere cifre folli?

Grazie
Carlo
Dipende di che cifra per te è folle. Fornisci un valore di riferimento così da capire meglio

05-06-24 10.17

@ carlo1986
Chiedo di spostare la discussione tra le casse attive.
grazie
che budget hai?
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

05-06-24 11.04

Come budget non volevo superare i 2000 alla coppia.
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

05-06-24 11.15

@ carlo1986
Come budget non volevo superare i 2000 alla coppia.
Valuta le bdx sound, azienda veronese, o mad audio, altrettanto veronese. Dovresti rientrare nel budget (perlomeno con bdx visto che non ricordo i prezzi di mad), e perlomeno acquisti prodotti di alta qualità ad un prezzo conveniente
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

05-06-24 12.27

Grazie mille, più che altro è perchè una delle due fire è da sostituire la scheda ma, prezzo a parte, si tratta di aspettare alcune componenti minimo 12 settimane.
L'altra fire è diventata mk2 a fine 2021 ed ora pure questa scheda ha qualche problema.

Avevo trovato delle coppie usate a buon prezzo ma a questo punto non mi fido più del modello
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

10-06-24 16.33

Per caso avete avuto modo di provare le mpe go 12?
Inoltre in zona ho la Vivaldi group e mi hanno fatto un preventivo per il loro modello sp12a ma non ho idea di quali componenti vengono utilizzati.
La bdx ha al momento terminato il materiale ed arriva una nuova serie per settembre
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

11-06-24 00.56

@ carlo1986
Per caso avete avuto modo di provare le mpe go 12?
Inoltre in zona ho la Vivaldi group e mi hanno fatto un preventivo per il loro modello sp12a ma non ho idea di quali componenti vengono utilizzati.
La bdx ha al momento terminato il materiale ed arriva una nuova serie per settembre
Le go 12 pointsource hanno componenti 18sound 12mb700 e driver hd1040. Non aspettarti un grande low end da quel midbass (poi c'è da vedere se hanno un loudness on board per enfatizzare le prime due ottave). Il driver è ottimo, molto smorzato sulle ultime ottave, per cui avrà una timbrica poco aggressiva (al contrario dei driver b&c) e piacevole all'ascolto. Per 900 euro a cassa è ottima la componentistica, anche se avrei preferito una frequenza di crossover più bassa, visto che il driver può scendere ancora, e il midbass presenta già dei nodi di breakup specie sul fuori asse, e un modulo classe d+dsp con vari preset. Non concepisco un'interfaccia così rudimentale nel 2024. Questi vivaldi mi sembrano prodotti di importazione sinceramente. Vedendo il loro array, e vedendo l'altoparlante del sub da 15'', il cono non mi rimanda a nessun altoparlante conosciuto (brand tipo rcf, beyma, b&c, 18s, ciare, sica, precision device, phl, oberton, electro voice, eminence). Il passabanda mi sembra semplicemente ridicolo, 1800w rms con porta reflex così piccola. Capisco che, a giudicare dal litraggio di ingombro minimo, i volumi di carico sono minimi, però con tanta potenza e, deduco, un notevole spostamento d'aria dell'altoparlante, elevate perdite di carico Q del reflex sono inevitabili. Questo si traduce in distorsione (flusso d'aria turbolento dato da V elevata) e perdite di spl di 10db ed oltre nella zona di fb (frequenza di accordo). Per cui passabanda bocciato.
  • sandrojoe
  • Membro: Senior
  • Risp: 702
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 53  

11-06-24 02.17

@ carlo1986
Per caso avete avuto modo di provare le mpe go 12?
Inoltre in zona ho la Vivaldi group e mi hanno fatto un preventivo per il loro modello sp12a ma non ho idea di quali componenti vengono utilizzati.
La bdx ha al momento terminato il materiale ed arriva una nuova serie per settembre
Io ho due coppie di mpe go compact 12 e non c'è paragone con le fire specialmente nel canto. Se poi ci devi fare dance consiglio le compact 15 avendo più punch. Oppure la nuova serie che si chiama NOVA e poi ci affianchi un sub se vuoi. Ma tutto questo se non vai di usato superi il tuo badget...
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

11-06-24 10.50

@ sandrojoe
Io ho due coppie di mpe go compact 12 e non c'è paragone con le fire specialmente nel canto. Se poi ci devi fare dance consiglio le compact 15 avendo più punch. Oppure la nuova serie che si chiama NOVA e poi ci affianchi un sub se vuoi. Ma tutto questo se non vai di usato superi il tuo badget...
Troppo piccole le nova, avrà poco headroom in certe occasioni.
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

11-06-24 14.57

@ Ettore
Le go 12 pointsource hanno componenti 18sound 12mb700 e driver hd1040. Non aspettarti un grande low end da quel midbass (poi c'è da vedere se hanno un loudness on board per enfatizzare le prime due ottave). Il driver è ottimo, molto smorzato sulle ultime ottave, per cui avrà una timbrica poco aggressiva (al contrario dei driver b&c) e piacevole all'ascolto. Per 900 euro a cassa è ottima la componentistica, anche se avrei preferito una frequenza di crossover più bassa, visto che il driver può scendere ancora, e il midbass presenta già dei nodi di breakup specie sul fuori asse, e un modulo classe d+dsp con vari preset. Non concepisco un'interfaccia così rudimentale nel 2024. Questi vivaldi mi sembrano prodotti di importazione sinceramente. Vedendo il loro array, e vedendo l'altoparlante del sub da 15'', il cono non mi rimanda a nessun altoparlante conosciuto (brand tipo rcf, beyma, b&c, 18s, ciare, sica, precision device, phl, oberton, electro voice, eminence). Il passabanda mi sembra semplicemente ridicolo, 1800w rms con porta reflex così piccola. Capisco che, a giudicare dal litraggio di ingombro minimo, i volumi di carico sono minimi, però con tanta potenza e, deduco, un notevole spostamento d'aria dell'altoparlante, elevate perdite di carico Q del reflex sono inevitabili. Questo si traduce in distorsione (flusso d'aria turbolento dato da V elevata) e perdite di spl di 10db ed oltre nella zona di fb (frequenza di accordo). Per cui passabanda bocciato.
Grazie mille, infatti ho scritto ieri a Vivaldi per capire i componenti e non mi hanno risposto.
Preciso che l'utilizzo delle due fire è misto tra dj e parlato
Sul usato ho trovato una coppia di JBL prx 812 a 1000 euro. Cosa ne pensate?
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

11-06-24 15.29

@ carlo1986
Grazie mille, infatti ho scritto ieri a Vivaldi per capire i componenti e non mi hanno risposto.
Preciso che l'utilizzo delle due fire è misto tra dj e parlato
Sul usato ho trovato una coppia di JBL prx 812 a 1000 euro. Cosa ne pensate?
prx sconsigliate, pessime a livello costruttivo e innumerevoli problemi alle ventole e ai relativi sensori ntc
  • sandrojoe
  • Membro: Senior
  • Risp: 702
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 53  

11-06-24 19.06

@ Ettore
Troppo piccole le nova, avrà poco headroom in certe occasioni.
Dovrebbero uscire anche le 12 e 15 a breve. Caso mai le 10 affiancate da sub gos 12 o 15 mk2. Però anche qui sono altri prezzi...
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

11-06-24 20.15

@ sandrojoe
Dovrebbero uscire anche le 12 e 15 a breve. Caso mai le 10 affiancate da sub gos 12 o 15 mk2. Però anche qui sono altri prezzi...
L'idea non cambia, anche con dei sub restano casse molto piccole. Se il segmento da 8/10 ha i driver e i woofer a passa potenza, le 12 e 15 immagino saranno la stessa cosa (tipo 1.4'' max di bobina per il driver). E' una serie entry level.

12-06-24 08.19

@ carlo1986
Per caso avete avuto modo di provare le mpe go 12?
Inoltre in zona ho la Vivaldi group e mi hanno fatto un preventivo per il loro modello sp12a ma non ho idea di quali componenti vengono utilizzati.
La bdx ha al momento terminato il materiale ed arriva una nuova serie per settembre
ciao, io ti riporto l'unica esperienza con questa serie ma le 15 che usai ad un matrimonio o comunione credo un paio d'anni fa tramite un service, ma vado a memoria e rimasi colpito IN NEGATIVO su questa coppia. bassa pressione in rapporto al litraggio, clip perenne e la mia voce tornava indietro invece di uscire. non ti so dire se potesse essere un modello difettoso o qualche errore del dj nel regolare il suo limite, ma il dj e' lo stesso che usa le mie evox12 e (non perche' sono le mie) credimi che la differenza e' netta. queste mpe15 mi sembrano dei cloni evox e nemmeno a basso costo visto il prezzo col quale vengono proposte e per me, scusatemi ma per quanto detto prima, e' un furto.
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

12-06-24 09.45

@ mauroverdoliva
ciao, io ti riporto l'unica esperienza con questa serie ma le 15 che usai ad un matrimonio o comunione credo un paio d'anni fa tramite un service, ma vado a memoria e rimasi colpito IN NEGATIVO su questa coppia. bassa pressione in rapporto al litraggio, clip perenne e la mia voce tornava indietro invece di uscire. non ti so dire se potesse essere un modello difettoso o qualche errore del dj nel regolare il suo limite, ma il dj e' lo stesso che usa le mie evox12 e (non perche' sono le mie) credimi che la differenza e' netta. queste mpe15 mi sembrano dei cloni evox e nemmeno a basso costo visto il prezzo col quale vengono proposte e per me, scusatemi ma per quanto detto prima, e' un furto.
Ma hai usato le go compact 15 o i pointsource go 15? Se hai usato i pointsource mi sembra assai strano visti i componenti, a meno che mpe non usi finali scadenti o c'erano setting sbagliati a monte.
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

12-06-24 11.09

Un altro punto di mio interesse è l'affidabilità dei diffusori in quanto l'utilizzo è abbastanza intensivo:
In un caso è durante una festa paesana per un paio di ore al giorno (dalle 17 a mezzanotte), all'aperto e per una settimana di seguito
L'anno scorso una delle due fire 12 all'ultima sera ha cominciato a dare problemi con il tweeter che "suonava" a colpi, la stessa cassa 2 anni fa è stata sostituita la scheda, da precisare che tutte le sere le casse restavano all'aperto ma allo spegnimento vengono coperte.
Quindi l'utilizzo è abbastanza da "battaglia".
Al momento non ho mai ricevuto riscontri dalla mad audio.
  • carlo1986
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Thanks: 0  

12-06-24 11.18

Mi sono scambiato anche due mail con mpe spiegando l'utilizzo più intensivo, di seguito la risposta completa:

k, capisco l'uso che ne dovete fare. In queste situazioni è importante rispettare delle semplici regole. Diciamo che le condizioni sono già di per se impegnative per qualsiasi diffusore, con temperature elevate e umidità nella sera. Quindi, il consiglio che posso darvi è questo, non mettere i diffusori con la parte posteriore (pannello dove è presente il dissipatore di calore) rivolto verso il sole, così da evitare il sole diretto nel pannello. Per l'umidità, se i diffusori rimangono fuori tutta la notte, una volta spenta la musica, il consiglio è di mettere giusto un semplice sacco in Nylon a coprire, così da evitare per tutta la notte l'umidità diretta.
Detto questo, se l'utilizzo è intensivo, non ci sono problemi, l'importante è non mandare in clipping, quindi non far accendere il led del limiter posto sul pannello posteriore. Usando il diffusore con queste accortezze non dovreste avere problemi di sorta. I nostri diffusori Analogici sono progettati con altissimi standard qualitativi ed inoltre tale tecnologia è davvero molto molto affidabile e resistente.
Ok, grazie per la foto. Conoscendo il prodotto, immagino che il problema sia proprio il digitale e l'alimentazione switching che può creare non pochi problemi, probabilmente componenti che provengono da fuori Italia e per questo si parla di queste tempistiche.
Noi i nostri diffusori, se anche dovessero presentarsi dei problemi in futuro, riusciamo sempre a ripararli in tempistiche anche molto brevi, essendo il nostro un progetto totalmente analogico e facilmente riparabile con materiale di facile reperibilità, e soprattutto un prodotto totalmente costruito e assemblato internamente (anche il circuito elettronico viene assemblato internamente in sede, componente per componente).
Per il posizionamento direi che va benissimo e anche per l'utilizzo, possono sostituire in maniera eccellente i vostri attuali diffusori Montarbo.
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 443
  • Loc: Bari
  • Thanks: 152  

12-06-24 14.12

@ carlo1986
Mi sono scambiato anche due mail con mpe spiegando l'utilizzo più intensivo, di seguito la risposta completa:

k, capisco l'uso che ne dovete fare. In queste situazioni è importante rispettare delle semplici regole. Diciamo che le condizioni sono già di per se impegnative per qualsiasi diffusore, con temperature elevate e umidità nella sera. Quindi, il consiglio che posso darvi è questo, non mettere i diffusori con la parte posteriore (pannello dove è presente il dissipatore di calore) rivolto verso il sole, così da evitare il sole diretto nel pannello. Per l'umidità, se i diffusori rimangono fuori tutta la notte, una volta spenta la musica, il consiglio è di mettere giusto un semplice sacco in Nylon a coprire, così da evitare per tutta la notte l'umidità diretta.
Detto questo, se l'utilizzo è intensivo, non ci sono problemi, l'importante è non mandare in clipping, quindi non far accendere il led del limiter posto sul pannello posteriore. Usando il diffusore con queste accortezze non dovreste avere problemi di sorta. I nostri diffusori Analogici sono progettati con altissimi standard qualitativi ed inoltre tale tecnologia è davvero molto molto affidabile e resistente.
Ok, grazie per la foto. Conoscendo il prodotto, immagino che il problema sia proprio il digitale e l'alimentazione switching che può creare non pochi problemi, probabilmente componenti che provengono da fuori Italia e per questo si parla di queste tempistiche.
Noi i nostri diffusori, se anche dovessero presentarsi dei problemi in futuro, riusciamo sempre a ripararli in tempistiche anche molto brevi, essendo il nostro un progetto totalmente analogico e facilmente riparabile con materiale di facile reperibilità, e soprattutto un prodotto totalmente costruito e assemblato internamente (anche il circuito elettronico viene assemblato internamente in sede, componente per componente).
Per il posizionamento direi che va benissimo e anche per l'utilizzo, possono sostituire in maniera eccellente i vostri attuali diffusori Montarbo.
Ha ragione, eccetto sugli alimentatori smps (ovviamente deve dare tono ai suoi prodotti ancora con alimentazione tradizionale). E' la classica argomentazione di chi o non studia elettronica, o è un amatore di classi di amplificazione vecchio stile (probabile quest'ultima). Se vuoi un riscontro da mad, fai prima a chiamarli.