Roland u110

  • giuppy66
  • Membro: Guest
  • Risp: 1
  • Loc: Palermo
  • Thanks: 0  

12-02-10 17.29

qualcuno sa dirmi che campionatura usava la roland U110? quello formato Rack?
  • losfogos
  • Membro: Guru
  • Risp: 7494
  • Loc: Lecce
  • Thanks: 380  

12-02-10 17.55

Cosa vuol dire "campionatura" in formato rack?
  • alchemy1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1110
  • Loc: Latina
  • Thanks: 61  

12-02-10 18.08

Il corredo...no?!?!

Pcm=U20=U220=d70=rhodes model 660/760=mv30 etc etc
(sintesi a parte)
  • ale_ale
  • Membro: Expert
  • Risp: 3483
  • Loc: Roma
  • Thanks: 131  

12-02-10 18.18

se ti riferisci alla qualità... l'ho avuto nell'87... '88 boh, comunque suonava benino.
abbastanza realistico per l'epoca, secondo me meglio del proteus e dell'M3,
i diretti concorrenti di allora.
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12747
  • Loc: Roma
  • Thanks: 777  

12-02-10 19.28

probabilmente si riferisce alla qualità dei campioni..credo forse a 22Khz..per il resto aveva suoni simpatici..peccato soffiasse un pò troppo..di sicuro meglio l'U220..
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10611
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 552  

13-02-10 16.33

Dell'U20 ricordo la scarsa qualita della tastiera ( la famigerata colla rossa colpisce ancora ) ma come qualita' dei suoni non ci si puo' lamentare.
Sicuramente meglio del micropiano Kurz !
emo
  • kyma1999

13-02-10 16.59

@ giuppy66
qualcuno sa dirmi che campionatura usava la roland U110? quello formato Rack?
la tecnologia della u110/u20/u220 era denominata RS-PCM, i dati della frequenza di campionamento....qualcuno parla di 12 bit / 32 Khz, altri addirittura di 44.1 Khz e 16 bit come la JD, ma con compressione.....
insomma non si sa moltissimo....bisognerebbe documentarsi, forse nei vari manuali è stato detto qualcosa.

  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12747
  • Loc: Roma
  • Thanks: 777  

13-02-10 17.48

sul manuale non è riportato nulla..solo rs-pcm..
  • anumj
  • Membro: Staff
  • Risp: 17896
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 1112  

13-02-10 18.22

emo
  • extreme
  • Membro: Expert
  • Risp: 1703
  • Loc: Roma
  • Thanks: 179  

13-02-10 19.41

Da quello che ricordo l'u110 non suonava malaccio, molto meglio del d-10-D-20 e le wawe di origine sicuramente differiscono dagli ultimi due, però non ricordo di una sigla rs-pcm sull' u110 mentre la ricordo su u20 che ho avuto, quest'ultimo un suono più definito e meno moscio direi.
Edited 13 Feb. 2010 18:42
  • kyma1999

13-02-10 21.48

purtroppo non si sa molto, se non che u110, u220, u20, d70 e mv30, oltre che ad alcuni strumenti rhodes, sfruttano la stessa identica tecnologia per memorizzare le forme d'onda, che nella versione D70 e MV30 si ha inoltre la possibilità di applicare un filtro tvf a 12 dB (2 poli) multibanda risonante....credo cmq che si tratti di suoni a 44.1 KHz forse senza compressione....infatti le forme d'onda di queste macchine nude e crude senza nessun filtro e poco effetto, gia rendevano bene e questo è un segno in quel senso...
la tecnologia è completamente diversa da tutti gli altri modelli.....e lo si vede da un dato: polifonia a 30 note, contro 24 della jd 800 e 28 dei synth come sc 55mkII o jv80....insomma si trattava di una tecnologia diversa e probabilmente a parità di prestazioni, piu costosa.

roland negli strumenti come u20 e d70 usava un chip chiamato LP, ma successivamente nel JV 80 e SC55 introdusse un nuovo chip chiamato GP che era in grado di gestire audio compresso, permettendo di ridurre i costi in termini di rom potendo gestire a parità di grandezza piu forme d'onda.....le srjv ne sono un esempio, grazie a 32 khz e compressione, in soli 8 mega è stato possibile metterci parecchie forme d'onda.

Edited 13 Feb. 2010 20:50
  • marcoballa
  • Membro: Guru
  • Risp: 6074
  • Loc: Milano
  • Thanks: 881  

15-02-10 00.52

ce l'ho nell'armadio, chiuso lì da anni (anche perchè più di 60 euro non ti danno per l'U110 emo).

comunque, a parte il fatto che no nho la minima idea di come siano le forme d'onda campionate, posso confermare che per i suoi tempi suonava più che bene, con un pò di "soffio" di sottofondo, ma che nei mix si perdeva, ovviamente.

ho anche un pò di schede di espansione, alcune delle quali veramente toste, per suoni di synth e altre cose sfiziose (sempre parlando della fine degli anni '80)