Alimentatori rumorosi, buzzing, vibrazioni etc etc

  • matmetal
  • Membro: Senior
  • Risp: 347
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 20  

03-11-20 15.20

Ciao a tuttiemo, ho un expander che quando acceso dall'alimentatore esce un mix di ronzio e piccole vibrazioni, nessun disturbo audio ma dà ugualmente fastidio vedere il poveretto in questo stato
Qual è la procedura per rimetterlo in sesto? va ricappato?
E' fattibile per un principiante dell'arnese per saldare? sapevo di problemi di tensioni ed altro...
Col tempo perderà colpi fino a morirmi? emo

grazie
  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 51  

03-11-20 15.46

@ matmetal
Ciao a tuttiemo, ho un expander che quando acceso dall'alimentatore esce un mix di ronzio e piccole vibrazioni, nessun disturbo audio ma dà ugualmente fastidio vedere il poveretto in questo stato
Qual è la procedura per rimetterlo in sesto? va ricappato?
E' fattibile per un principiante dell'arnese per saldare? sapevo di problemi di tensioni ed altro...
Col tempo perderà colpi fino a morirmi? emo

grazie
Dipende dall'expander, dalla sua eta` e da cosa potrebbe causare il ronzio.
Ad esempio con un trasformatore classico a pacco lamellare, bisogna controllare che sia avvitato per bene e che le lamelle non nabbiano gioco con la staffa che lo blocca. Un po' di colla a caldo messa opporunamente potrebbe aiutare a fare stare fermo il trasformatore.

Se pero` si tratta di un vecchio expander con il display elettroluminescente, per esempio K5000R, TY77, FZ20-M, potrebbe essere il circuito per alimentare la retroilluminazione che fa questo scherzo, ed in alcuni casi lo stesso pannello elettroluminescente.

Se sinvece di tratta di un oggetto moderno con alimentatore switching i problemi potrebbero essere altri, sempre un trasformatore oppure una bobina che vibra, ma in questo caso anche i condensatori potrebbero vibrare.
  • matmetal
  • Membro: Senior
  • Risp: 347
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 20  

04-11-20 12.14

@ mike71
Dipende dall'expander, dalla sua eta` e da cosa potrebbe causare il ronzio.
Ad esempio con un trasformatore classico a pacco lamellare, bisogna controllare che sia avvitato per bene e che le lamelle non nabbiano gioco con la staffa che lo blocca. Un po' di colla a caldo messa opporunamente potrebbe aiutare a fare stare fermo il trasformatore.

Se pero` si tratta di un vecchio expander con il display elettroluminescente, per esempio K5000R, TY77, FZ20-M, potrebbe essere il circuito per alimentare la retroilluminazione che fa questo scherzo, ed in alcuni casi lo stesso pannello elettroluminescente.

Se sinvece di tratta di un oggetto moderno con alimentatore switching i problemi potrebbero essere altri, sempre un trasformatore oppure una bobina che vibra, ma in questo caso anche i condensatori potrebbero vibrare.
Grazie per la risposta Mike, è un vecchio korg m3r, come posso verificare cosa sia? aprendolo cosa dovrei controllare?
intervenire nella zona alimentatore è pericoloso?

Di solito gli schermi non creano un sibilo come nell'alpha juno?
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10999
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 899  

04-11-20 13.14

@ matmetal
Grazie per la risposta Mike, è un vecchio korg m3r, come posso verificare cosa sia? aprendolo cosa dovrei controllare?
intervenire nella zona alimentatore è pericoloso?

Di solito gli schermi non creano un sibilo come nell'alpha juno?
Guardando una fotografia degli interni, noto che c'è un trasformatore AC. Inizierei col controllare che i bulloni che lo fissano allo chassis siano ben tirati, ed eventualmente gli darei un'aggiustata. Questo dovrebbe curare le vibrazioni, perché l'unica cosa che c'è la dentro che può creare vibrazioni fisiche del case è proprio il trasformatore.

Per quanto riguarda sibili e ronzii, se il display è retroilluminato (e dalle fotografie che vedo sembrerebbe esserlo) allora c'è un inverter che alimenta il foglio elettroluminescente che sta dietro al pannello LCD. La retroilluminazione è una fonte comune di ronzii a frequenza più o meno alta, e più il foglio elettroluminescente si consuma più l'inverter sibila. Data l'età dello strumento ci sono ottime probabilità che la retroilluminazione del display sia piuttosto consumata. In questi casi o si sostituisce il foglio elettroluminescente con uno nuovo, oppure si sostituisce l'intero display con uno nuovo compatibile, dotato di retroilluminazione a LED. Quest'ultima soluzione ha il doppio vantaggio di essere molto più duratura rispetto al foglio elettroluminescente e di non aver più bisogno dell'inverter, che quindi può essere escluso dal circuito ponendo fine definitivamente ai ronzii. L'ho sperimentata sulla mia SY-77 e ne vale la pena.
  • matmetal
  • Membro: Senior
  • Risp: 347
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 20  

20-11-20 10.04

L'ho aperto e avvitato per bene qualsiasi cosa, è migliorato ma l'hum del trasformatore è rimasto, è un vecchietto emo
  • cecchino
  • Membro: Expert
  • Risp: 3429
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 260  

20-11-20 10.08

@ matmetal
L'ho aperto e avvitato per bene qualsiasi cosa, è migliorato ma l'hum del trasformatore è rimasto, è un vecchietto emo
Ce l'ho anch'io, da qualche anno ronza che è un piacere. Non l'ho mai smontato, se non per cambiare la batteria, lo uso talmente poco... quando ho tempo ci butto l'occhio e vedo se trovo qualche colpevole, magari è un difetto comune.
  • matmetal
  • Membro: Senior
  • Risp: 347
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 20  

20-11-20 10.37

Grande! Anche tu sarai sicuramente un super amante del preset del sax emo a dir poco epico

cecchino ha scritto:
quando ho tempo ci butto l'occhio


col tempo si sarà dilatato qualcosa nel trasformatore e adesso fa le bizze...
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10999
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 899  

20-11-20 11.54

matmetal ha scritto:
col tempo si sarà dilatato qualcosa nel trasformatore e adesso fa le bizze...


Può capitare che con gli anni i lamierini del trafo si separino lievemente per via delle continue dilatazioni termiche, causando il tipico ronzio. A questo punto l'unica cosa che resta da fare è sostituirlo.

Tempo fa lessi che un modo per recuperare un trasformatore rumoroso è di immergerlo in un bagno di resina in modo da incapsularlo, e la resina penetrando nelle intercapedini tra i lamierini che si sono distanziati ne impedisce la vibrazione, ma non so quanto questa cosa sia efficace.