Clavicembalisti italiani: abbellimenti

  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

03-05-21 19.45

Come si trascrivono gli abbellimenti dell‘epoca barocca dei clavicembalisti italiani? Come quelli di Bach o come li eseguivano successivamente Bach e Beethoven (semplicemente come si studiano nel solfeggio)? La tabella descrittiva di Carl Philipp Emanuel Bach riguardo l‘esecuzione degli abbellimenti nei brani di suo padre si applica anche a scarlatti, Parisi, Alberti, ecc?
  • Asterix
  • Membro: Senior
  • Risp: 520
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 78  

03-05-21 21.48

@ drmacchius
Come si trascrivono gli abbellimenti dell‘epoca barocca dei clavicembalisti italiani? Come quelli di Bach o come li eseguivano successivamente Bach e Beethoven (semplicemente come si studiano nel solfeggio)? La tabella descrittiva di Carl Philipp Emanuel Bach riguardo l‘esecuzione degli abbellimenti nei brani di suo padre si applica anche a scarlatti, Parisi, Alberti, ecc?
É difficile rispondere in poche righe ma in linea di massima la tavola di C.P.E.Bach "va bene" per tutto il barocco...ma...
- non sempre gli abbellimenti venivano scritti, si suppone che il clavicembalista fosse in grado di ornare (un po' come il basso continuo a neppure numerato).
- non é detto che una ornamentazione scritta per cembalo vada bene al piano. A volte si mettevano mordenti o gruppetti per evidenziare una nota, ma al pianoforte lo puoi fare con la dinamica, a volte ci sono trilli su note lunghe, ma magari al piano basta fare più leggere le altre voci perché la nota lunga rimanga.
Molto a grandi linee per i francesi fanno un uso molto ricco di ornamentazione (Couperin, Rameau), gli italiani sono un po' più parchi.
  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

04-05-21 09.11

@ Asterix
É difficile rispondere in poche righe ma in linea di massima la tavola di C.P.E.Bach "va bene" per tutto il barocco...ma...
- non sempre gli abbellimenti venivano scritti, si suppone che il clavicembalista fosse in grado di ornare (un po' come il basso continuo a neppure numerato).
- non é detto che una ornamentazione scritta per cembalo vada bene al piano. A volte si mettevano mordenti o gruppetti per evidenziare una nota, ma al pianoforte lo puoi fare con la dinamica, a volte ci sono trilli su note lunghe, ma magari al piano basta fare più leggere le altre voci perché la nota lunga rimanga.
Molto a grandi linee per i francesi fanno un uso molto ricco di ornamentazione (Couperin, Rameau), gli italiani sono un po' più parchi.
io ho un set di sonate di scarlatti della henle Verlag che ho preso solo per avere la K466 e il libretto "Clavicembalisti italiani: 9 Composizioni ". Io vorrei suonare quelli. Come li dovrei trascrivere ? diciamo in un modo che sarebbe stato accettato al vecchio conservatorio
  • Asterix
  • Membro: Senior
  • Risp: 520
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 78  

04-05-21 12.37

@ drmacchius
io ho un set di sonate di scarlatti della henle Verlag che ho preso solo per avere la K466 e il libretto "Clavicembalisti italiani: 9 Composizioni ". Io vorrei suonare quelli. Come li dovrei trascrivere ? diciamo in un modo che sarebbe stato accettato al vecchio conservatorio
ma per "trascrivere" intendi "suonare"?
Come ti dicevo non è così semplice, dipende dalla velocità del brano, dal carattere, etc...
Come regola generale gli abbellimenti nel barocco vanno in battere.
Se hai una Henle guarda cosa dice il revisore, se è una Urtext devi fare da te, se c'è un revisore affidati ha quanto ha scritto il revisore.
Io per gli esami al conservatorio studiai Scarlatti su una edizione "Ricordi" con revisore Longo, ma è una edizione ormai un po' superata, ma che conteneva le realizzazioni degli abbellimenti.
Io facevo gli esami da privatista quindi era importante avere una edizione da seguire così non ti potevano contestare le realizzazioni.


04-05-21 13.51

@ drmacchius
io ho un set di sonate di scarlatti della henle Verlag che ho preso solo per avere la K466 e il libretto "Clavicembalisti italiani: 9 Composizioni ". Io vorrei suonare quelli. Come li dovrei trascrivere ? diciamo in un modo che sarebbe stato accettato al vecchio conservatorio
se mi dici quale sonata vuoi studiare, provo a darti dei suggerimenti più 'mirati'...
  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

05-05-21 21.07

@ Asterix
ma per "trascrivere" intendi "suonare"?
Come ti dicevo non è così semplice, dipende dalla velocità del brano, dal carattere, etc...
Come regola generale gli abbellimenti nel barocco vanno in battere.
Se hai una Henle guarda cosa dice il revisore, se è una Urtext devi fare da te, se c'è un revisore affidati ha quanto ha scritto il revisore.
Io per gli esami al conservatorio studiai Scarlatti su una edizione "Ricordi" con revisore Longo, ma è una edizione ormai un po' superata, ma che conteneva le realizzazioni degli abbellimenti.
Io facevo gli esami da privatista quindi era importante avere una edizione da seguire così non ti potevano contestare le realizzazioni.


Ho preso Urtext perché avevo letto che le revisioni ricordi erano filologicamente sbagliate. Sulla edizione henle non c‘è una tabella che spiega come suonare gli abbellimenti, come invece capita per le opere di Bach. Non ho capito cosa si intende per suonarli in „battere“. Secondo la Tabelle C.B.E.-Bach il mordente si suona come un trillo partentendo dalla nota superiore. Se il mordente/trillo è sul do, suono re-do-re-do ecc. l’accento va dato suo do perché è la nota che viene prolungata con un trillo (suonando in pratica il re in levare) o sul re, dissonando come se la nota senza trillo fosse un re invece che un do?
  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

05-05-21 21.08

@ igiardinidimarzo
se mi dici quale sonata vuoi studiare, provo a darti dei suggerimenti più 'mirati'...
Al momento la k466 di scarlatti, ma non ha abbellimenti. Se no i nove branetti della raccolta ricordi revisionata da Montani: fin‘ora ho fatto solo la fuga di alberti perché è l‘unica senza abbellimenti, anche se è veloce e niente affatto banale
  • Asterix
  • Membro: Senior
  • Risp: 520
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 78  

06-05-21 07.10

@ drmacchius
Al momento la k466 di scarlatti, ma non ha abbellimenti. Se no i nove branetti della raccolta ricordi revisionata da Montani: fin‘ora ho fatto solo la fuga di alberti perché è l‘unica senza abbellimenti, anche se è veloce e niente affatto banale
La 466 ha le acciaccature sulla prima nota di ogni terzina in battere...mi sembra...emo
  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

06-05-21 09.43

@ Asterix
La 466 ha le acciaccature sulla prima nota di ogni terzina in battere...mi sembra...emo
Questa trascrizione è corretta? https://youtu.be/Oend2T23VC4 I mordenti li fa diversamente da come li descrive il figlio di Bach e nell‘esecuzione ogni tanto arpeggia gli accordi anche se non c‘è scritto di farlo.....oltre questo mette dei mordenti dove nell‘edizione di montani non ci sono. Non ci sto capendo niente

06-05-21 12.26

@ drmacchius
Questa trascrizione è corretta? https://youtu.be/Oend2T23VC4 I mordenti li fa diversamente da come li descrive il figlio di Bach e nell‘esecuzione ogni tanto arpeggia gli accordi anche se non c‘è scritto di farlo.....oltre questo mette dei mordenti dove nell‘edizione di montani non ci sono. Non ci sto capendo niente
fra quelle ascoltate finora, questa mi sembra la più credibile:
https://youtu.be/IksKydCVXVs?t=2537...
  • drmacchius
  • Membro: Guru
  • Risp: 7078
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 137  

06-05-21 14.09

@ igiardinidimarzo
fra quelle ascoltate finora, questa mi sembra la più credibile:
https://youtu.be/IksKydCVXVs?t=2537...
Quella che mi piace di più in assoluto è questa

https://youtu.be/bR1pSEBiQ-g

Ma non so quanto sia filologicamente corretta

06-05-21 19.24

@ drmacchius
Quella che mi piace di più in assoluto è questa

https://youtu.be/bR1pSEBiQ-g

Ma non so quanto sia filologicamente corretta
è vero: risulta più coinvolgente, e il motivo è, per lo più, nell'andamento più mosso, che trovo più adeguato: esagera però nel darle un carattere troppo romantico e soprattutto trovo insopportabili gli abbellimenti dalla nota superiore ai minuti 1,07 1,25 2,36 2,54 4,16, che contrastano fortemente (e in questo caso inadeguatamente) con il carattere generale della sua interpretazione...