Roland FP5

  • willer
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc: Ragusa
  • Status:
  • Thanks: 0  

21-07-21 19.44

Salve non sono riuscito a trovare granche su questa tastiera della Roland modello FP5.Chiedevo se è superiore all'FP4 e cosa sarebbe il modulo GM2 di cui mi pare sia dotato
grazie 1000
saluti
Ps:scusate tempo fa leggevo un problema di "colla rossa" ma non ricordo quale marchio di tastiere ne era affetto
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 130
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 33  

21-07-21 20.01

@ willer
Salve non sono riuscito a trovare granche su questa tastiera della Roland modello FP5.Chiedevo se è superiore all'FP4 e cosa sarebbe il modulo GM2 di cui mi pare sia dotato
grazie 1000
saluti
Ps:scusate tempo fa leggevo un problema di "colla rossa" ma non ricordo quale marchio di tastiere ne era affetto
Non conosco la differenza tra Fp5 e Fp4,
ma guardando gli anni in cui l FP5 è stato prodotto non ha certo il problema della colla rossa.
Il problema della colla rossa era un (devastante) problema che ha affetto dei magnifici strumenti Roland degli inizi anni 90 circa (Jv80, Jd800, Xp80 ecc ecc)
Queste tastiere erano dotate di meccaniche semi pesate. La semi pesatura era ottenuta grazie a dei pesetti incollati sotto i tasti. Dopo un certo periodo di anni la colla che reggeva questi pesetti si scioglieva e colava incollando i tasti tra loro e rovinando le contattatiere.
Ho avuto esperienza diretta con una xp80.
La fp5 a cui sei interessato è uno strumento con ben altro tipo di tastiera e ben altra epoca, quindi almeno da quel punto di vista stai tranquillo
  • willer
  • Membro: Guest
  • Risp: 27
  • Loc: Ragusa
  • Status:
  • Thanks: 0  

21-07-21 20.06

@ MicheleJD
Non conosco la differenza tra Fp5 e Fp4,
ma guardando gli anni in cui l FP5 è stato prodotto non ha certo il problema della colla rossa.
Il problema della colla rossa era un (devastante) problema che ha affetto dei magnifici strumenti Roland degli inizi anni 90 circa (Jv80, Jd800, Xp80 ecc ecc)
Queste tastiere erano dotate di meccaniche semi pesate. La semi pesatura era ottenuta grazie a dei pesetti incollati sotto i tasti. Dopo un certo periodo di anni la colla che reggeva questi pesetti si scioglieva e colava incollando i tasti tra loro e rovinando le contattatiere.
Ho avuto esperienza diretta con una xp80.
La fp5 a cui sei interessato è uno strumento con ben altro tipo di tastiera e ben altra epoca, quindi almeno da quel punto di vista stai tranquillo
ti ringrazio Che valutazione puo avere un FP5 al giorno d'oggi
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3136
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 468  

21-07-21 20.28

Ciao, ho avuto FP5 parecchi anni fa, un ottimo strumento con una buona meccanica e uno chassis elegante, che deve piacere perché un po' diverso dal solito.
Il modulo GM2 è semplicemente un banco suoni aggiuntivo.
Non male i suoni di stampo Hammond derivati dalla serie VK.
La tastiera è la Progressive Hammer Action Roland, agile e non troppo pesante, ovviamente se è stato usato a lungo non sarà proprio come nuova.
In giro si trovano attorno ai 250 euro.
Nota a margine, i pianoforti Roland sono sempre molto "divisivi", hanno un tratto timbrico molto distintivo che deve piacere.