Automonitoraggio in-ear

  • Iryon
  • Membro: Guest
  • Risp: 59
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 0  

11-08-21 15.43

Ciao a tutti,
è da tempo che rimandavo il discorso sul come monitorarmi (in-ear) in maniera indipendente e adesso che ho ripreso a suonare avrei bisogno di consigli.
Il mio setup è composto unicamente da una Korg Kronos 2 e il batterista gestisce sequenze e click, che mi manda in cuffia dal suo mixerino.
Per potermi regolare il volume mi sono momentaneamente arrangiato con un vecchio mixer stipato in un angolo in sala che ha seri problemi di fruscii per cui ho rinunciato a priori a collegarci la Kronos dagli output ausiliari e sto provando con il click in un solo orecchio per poter sentire le casse con l'altro.
Quello di cui avrei bisogno in sala quindi è di almeno 3 canali, 2 mono (o 1 stereo) per la Kronos e 1 mono per il click. Pensando anche ad una situazione live potrebbe farmi comodo anche poter collegare il segnale di una cassa spia o il segnale di ritorno dal mixer principale.
Ricordavo che un mio amico batterista usasse un Behringer MX400 per regolarsi i volumi in cuffia di click e spia, ma per un tastierista l'output mono è un grosso limite.
Cercando qualcosa di simile ho trovato solamente l'ART Powermix 3 e il Rolls MX28, entrambi essenziali e molto compatti per il discorso prove in sala però hanno un prezzo decisamente maggiore rispetto al cuginetto Behringer citato prima e per questo mi sono trovato a confrontarne la versatilità con quella offerta da un mixer della stessa fascia di prezzo.
Vorrei capire se sia meglio rivolgermi ad un prodotto come quelli citati o se sia meglio (per quali caratteristiche) puntare su un classico mixer, tenendomi su un budget basso intorno ai 100€ contando che sarebbe unicamente per uso personale.
  • Dadopotter
  • Membro: Expert
  • Risp: 1348
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 92  

11-08-21 16.12

@ Iryon
Ciao a tutti,
è da tempo che rimandavo il discorso sul come monitorarmi (in-ear) in maniera indipendente e adesso che ho ripreso a suonare avrei bisogno di consigli.
Il mio setup è composto unicamente da una Korg Kronos 2 e il batterista gestisce sequenze e click, che mi manda in cuffia dal suo mixerino.
Per potermi regolare il volume mi sono momentaneamente arrangiato con un vecchio mixer stipato in un angolo in sala che ha seri problemi di fruscii per cui ho rinunciato a priori a collegarci la Kronos dagli output ausiliari e sto provando con il click in un solo orecchio per poter sentire le casse con l'altro.
Quello di cui avrei bisogno in sala quindi è di almeno 3 canali, 2 mono (o 1 stereo) per la Kronos e 1 mono per il click. Pensando anche ad una situazione live potrebbe farmi comodo anche poter collegare il segnale di una cassa spia o il segnale di ritorno dal mixer principale.
Ricordavo che un mio amico batterista usasse un Behringer MX400 per regolarsi i volumi in cuffia di click e spia, ma per un tastierista l'output mono è un grosso limite.
Cercando qualcosa di simile ho trovato solamente l'ART Powermix 3 e il Rolls MX28, entrambi essenziali e molto compatti per il discorso prove in sala però hanno un prezzo decisamente maggiore rispetto al cuginetto Behringer citato prima e per questo mi sono trovato a confrontarne la versatilità con quella offerta da un mixer della stessa fascia di prezzo.
Vorrei capire se sia meglio rivolgermi ad un prodotto come quelli citati o se sia meglio (per quali caratteristiche) puntare su un classico mixer, tenendomi su un budget basso intorno ai 100€ contando che sarebbe unicamente per uso personale.
Domanda stupida da non possessore, ma il Kronos con ingressi ed uscite varie non può fare già lui da mixer senza bisogno di prenderne uno esterno?

Inserisci il click nel line 1 e la spia nel line 2 fai uscire da cuffie un mix dei line e dei suoni interni mentre fai uscire da 1 e 2 solo i suoni interni che mandi al mixer
Ovviamente non ti fai mandare il tuo suono dalla spia perché tanto lo gestisci tu on board
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10043
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 869  

11-08-21 16.12

non saprei sicuramente ci sono prodotti piu adatti ma ho fatto con un semplice mixer in diverse occasioni. usando l’uscita cuffie dello strumento verso il mio mixerino, (le LR principali invece al mixer di sala). dove poi nel mio mixerino confluiva anche quello che mi serviva (-me) per l’ascolto in cuffia.

sul kronos invece dell’uscita cuffie potresti usare la 1-2…se ricalca la LR.
  • Iryon
  • Membro: Guest
  • Risp: 59
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 0  

11-08-21 17.36

@Dadopotter: Nessuna domanda stupida, anzi speravo proprio in un contributo per valutare anche possibilità che avevo ignorato.
Controllando il manuale, l'escamotage che mi stai suggerendo di far uscire la Kronos dagli output ausiliari per non avere il problema del click sugli output principali dovrebbe essere fattibile! Dovrei provare a vedere quanta flessibilità di routing dei segnali offre la Kronos, per capire se posso assegnare qualcosa solamente all'uscita cuffie (ma ne dubito), e appena possibile farò una prova in sala anche per quanto riguarda la regolazione dei vari volumi in cuffia.
Mi resta solo un pensiero riguardo la gestione del segnale di ritorno da cassa spia/mixer principale che sarebbe mono e in determinati palchi potrebbe arrivarmi su cavo XLR per cui potrebbe servirmi in quel caso un submixer o un adattatore.

@zerinovic: prima di aprire il mio thread avevo cercato discussioni simili e avevo letto che qualche anno fa parlavi bene del tuo Behringer Q502 USB che sarebbe il più economico tra quelli che stavo valutando (Yamaha MG06, Mackie 402 VLZ4, Allen & Heath ZED 6)

Il submixer a questo punto potrebbe essermi comodo in live, avendo bisogno di un ritorno dal mixer principale o da una cassa spia per avere in cuffia l'ambiente esterno e il click che mi manda il batterista.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10043
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 869  

11-08-21 19.42

Iryon ha scritto:
@zerinovic: prima di aprire il mio thread avevo cercando discussioni simili e avevo letto che qualche anno fa parlavi bene del tuo Behringer Q502 USB che sarebbe il più economico tra quelli che stavo valutando (Yamaha MG06, Mackie 402 VLZ4, Allen & Heath ZED 6)


esatto proprio con lui.
  • Iryon
  • Membro: Guest
  • Risp: 59
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 0  

14-08-21 10.14

Sto prendendo in considerazione Behringer Q502 USB ed il Mackie 402 VLZ4 per il fattore compattezza.

Stavo erroneamente considerando il compressore sul Behringer una caratteristica decisiva, pensando dalla sua posizione nello chassis che non fosse abbinato esclusivamente all'ingresso microfonico. Dal momento che la tastiera andrebbe collegata sui canali Line, l'unico ingresso microfonico del Behringer potrebbe unicamente essere destinato al segnale XLR di una cassa spia e non ne dovrei apprezzare l'utilità del compressore.
A questo punto resta il dubbio sulla differenza in qualità dell'audio tra le due marche, la USB del Behringer contro la qualità costruttiva del Mackie (più led per monitorare il volume, un tasto di accensione, 2 canali microfonici ecc).
Caratteristica che manca ad entrambi e che non so se sul palco potrebbe fare la differenza sono i main out XLR. (cosa che hanno sia Yamaha MG06 che A&H ZED6 ma il primo non ha la possibilità di avere segnali esclusivamente in cuffia e il secondo è il più ingombrante)
  • Iryon
  • Membro: Guest
  • Risp: 59
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 0  

02-09-21 13.46

@ Dadopotter
Domanda stupida da non possessore, ma il Kronos con ingressi ed uscite varie non può fare già lui da mixer senza bisogno di prenderne uno esterno?

Inserisci il click nel line 1 e la spia nel line 2 fai uscire da cuffie un mix dei line e dei suoni interni mentre fai uscire da 1 e 2 solo i suoni interni che mandi al mixer
Ovviamente non ti fai mandare il tuo suono dalla spia perché tanto lo gestisci tu on board
Aggiorno il post a seguito dei miei tentativi con la Kronos.
Non c'è stato modo di ottenere il risultato sperato in maniera semplice e diretta. Per riuscirci dovrei prendere ad esempio una Combination di meno di 8 suoni e raddoppiarli facendo in modo che il doppione di ogni suono venga indirizzato nelle uscite ausiliari. In questa maniera manterrei i segnali degli audio inputs in cuffia (e nelle uscite principali che però non collegherei all'impianto) e sulle uscite ausiliari che decido io (4 totali) avrei i soli suoni della Kronos. Questo però comporta un utilizzo più pesante delle risorse hardware, rischio di tagli di polifonia e impraticabilità nel caso di Combi con già più di 8 suoni (visto che il massimo sono 16 per Combi).
Per cui devo tornare a valutare la soluzione di un mixer.
  • Jerrymusic
  • Membro: Senior
  • Risp: 265
  • Loc: Messina
  • Status:
  • Thanks: 38  

02-09-21 16.34

@ Iryon
Aggiorno il post a seguito dei miei tentativi con la Kronos.
Non c'è stato modo di ottenere il risultato sperato in maniera semplice e diretta. Per riuscirci dovrei prendere ad esempio una Combination di meno di 8 suoni e raddoppiarli facendo in modo che il doppione di ogni suono venga indirizzato nelle uscite ausiliari. In questa maniera manterrei i segnali degli audio inputs in cuffia (e nelle uscite principali che però non collegherei all'impianto) e sulle uscite ausiliari che decido io (4 totali) avrei i soli suoni della Kronos. Questo però comporta un utilizzo più pesante delle risorse hardware, rischio di tagli di polifonia e impraticabilità nel caso di Combi con già più di 8 suoni (visto che il massimo sono 16 per Combi).
Per cui devo tornare a valutare la soluzione di un mixer.
Da tastierista un consiglio spassionato.
Per ottenere un buon monitoraggio, hai bisogno di un mixer con due uscite aux.
Infatti, tutto ciò che entra nel mixer lo ascolti stereo dall'uscita cuffie, mentre ciò che devi mandare al mixer deve uscire dalle uscite ausiliarie, cioè solo la tastiera, con L sull'aux 1 e R sull'aux 2.
  • Dadopotter
  • Membro: Expert
  • Risp: 1348
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 92  

02-09-21 19.54

@ Iryon
Aggiorno il post a seguito dei miei tentativi con la Kronos.
Non c'è stato modo di ottenere il risultato sperato in maniera semplice e diretta. Per riuscirci dovrei prendere ad esempio una Combination di meno di 8 suoni e raddoppiarli facendo in modo che il doppione di ogni suono venga indirizzato nelle uscite ausiliari. In questa maniera manterrei i segnali degli audio inputs in cuffia (e nelle uscite principali che però non collegherei all'impianto) e sulle uscite ausiliari che decido io (4 totali) avrei i soli suoni della Kronos. Questo però comporta un utilizzo più pesante delle risorse hardware, rischio di tagli di polifonia e impraticabilità nel caso di Combi con già più di 8 suoni (visto che il massimo sono 16 per Combi).
Per cui devo tornare a valutare la soluzione di un mixer.
AG03 Yamaha, prezzo onesto e ottima qualità, un ingresso mono, uno stereo ed uno aux, dovresti cavartela bene ed è compatto
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10043
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 869  

02-09-21 22.04

@ Iryon
Aggiorno il post a seguito dei miei tentativi con la Kronos.
Non c'è stato modo di ottenere il risultato sperato in maniera semplice e diretta. Per riuscirci dovrei prendere ad esempio una Combination di meno di 8 suoni e raddoppiarli facendo in modo che il doppione di ogni suono venga indirizzato nelle uscite ausiliari. In questa maniera manterrei i segnali degli audio inputs in cuffia (e nelle uscite principali che però non collegherei all'impianto) e sulle uscite ausiliari che decido io (4 totali) avrei i soli suoni della Kronos. Questo però comporta un utilizzo più pesante delle risorse hardware, rischio di tagli di polifonia e impraticabilità nel caso di Combi con già più di 8 suoni (visto che il massimo sono 16 per Combi).
Per cui devo tornare a valutare la soluzione di un mixer.
questo mixer soundcraft notepad 5 ha un bus aux stereo. (l'uscita cuffie) quindi puoi azzerare il volume di quello che non vuoi rimandare al mixer, perche il volume mixer e il volume aux di ogni singola entrata sono separati.
  • Iryon
  • Membro: Guest
  • Risp: 59
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 0  

03-09-21 16.57

Intanto grazie dei suggerimenti.
Penso mi basti un mixer con un solo AUX per la Kronos, anche per non avere l'ingombro e la spesa di un mixer 8+ canali con più AUX. Potrei mandare il segnale della Kronos dalle uscite principali alle DI e poi al FOH (così come è sempre capitato) e contemporaneamente usare le uscite addizionali della Kronos per entrare nel mixerino e regolare i volumi in cuffia anche del click e dell'eventuale segnale monitor (cassa spia, mixer di palco, microfono). Il numero di cavi impiegati in questa soluzione dovrebbe essere lo stesso di quelli impiegati utilizzando il mixer sia per monitorarmi in cuffia che per mandare il segnale delle sole tastiere al FOH (e non mi dovrei preoccupare dei bus aggiuntivi).
Purtroppo avendo bisogno di 4 canali: 1 stereo di linea per la Kronos e 2 mono per gli altri segnali, lo Yamaha AG03 non mi sarebbe sufficiente, manca anche di aux in RCA (come pure manca nel MG06) che ci sono in tanti altri mixer in questa fascia e che io un po' tenevo in considerazione come jolly per collegarci il click con relativo adattatore (essendoci spesso il tasto AUX to Phones e AUX to MAIN) nei casi in cui riesco ad avere un ritorno monitor da collegare al primo canale XLR/jack.
Il Soundcraft l'avevo frettolosamente guardato e non avevo fatto caso che avesse i knob monitor su ogni canale, con due bus distinti. In questo modo potrei realmente utilizzarlo sia per monitorarmi in cuffia che per mandare il segnale al mixer principale. Non potendolo vedere dal vivo nei negozi in zona, mi fa strano che sulla carrta sembri avere dimensioni simili all'Allen&Heath ZED 6, altro mixer papabile che però avevo tenuto da parte per le dimensioni maggiori e che dalla sua ha il tasto PFL su tutti i canali, non ha aux RCA ma ha due canali stereo di linea e l'alimentatore incorporato.
Diciamo che prima dei vostri consigli stavo prendendo in seria considerazione il Mackie 402 VLZ4 rispetto agli altri da 5 canali perchè oltre alle misure inferiori (anche se di poco) possiede 2 canali microfonici mono interlacciabili in stereo, 1 canale stereo di linea e anche gli aux RCA monitorabili in cuffia (qualità costruttiva superiore agli altri economici, tasto di accensione e un cavo d'alimentazione con la sicura per non essere tirato via accidentalmente).
Altro fattore che mi lascia il dubbio su cosa preferire sono il tipo di uscite: XLR vs jack.
Io possiedo solamente cavi jack e a casa ho due casse attive collegate alla scheda audio tramtie jack, però in palchi e locali con service mi sono quasi sempre trovato le DI che tramutavano il mio segnale da TRS a XLR.