Crumar nel forum

  • MarioSynth
  • Membro: Senior
  • Risp: 586
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 49  

10-05-16 16.12

CRUMAR ha scritto:
Quanto ad avere una pagina con la vecchia produzione e la vecchia letteratura Crumar, fino a poco fa c'era un blog curato da un musicista di nome Enrico Bassi, adesso questo blog sembra sparito ma si trova ancora qualche traccia nel web archive qui e qui.


Intanto grazie mille per i preziosi link, molto interessanti! emo

Spiegazione chiarissima: rimane comunque l'amarezza per un pezzo di storia, (dalla quale comunque si prende sempre ispirazione, basta vedere le repliche dei colossi giapponesi), destinata all'oblio.

Ed è veramente un peccato. Comunque, anche solo per il marchio.... FORZA CRUMAR! emo
  • MarioSynth
  • Membro: Senior
  • Risp: 586
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 49  

10-05-16 16.18

CRUMAR ha scritto:
Possediamo alcuni vecchi strumenti Crumar nel nostro piccolo "museo" ma, in effetti, li abbiamo comprati da altri.


Ma che meraviglia! Vedo anche un SIEL Orchestra... (si, ok, non c'entra con Voi, ma tant'è...) emo

Aridatece lo SPIRIT!
Edited 10 Mag. 2016 14:22
  • anonimo
  • Membro: Guest
  • Risp: 64
  • Loc: Ascoli Piceno
  • Status:
  • Thanks: 1  

10-05-16 20.35

Da vecchio utente( come tanti), di strumenti Crumar, dato che hanno prodotto il baby grand e il mojo( #2 ottimi prodotti),dovrebbero anche pensare di progettare un analögico. Vecchia scuola, legno, pot grossi.. Tipo il vecchio composer.



  • steff69
  • Membro: Guest
  • Risp: 14
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 1  

11-05-16 14.28

Bene, bravi e ciao Guido. Ho avuto il piacere di scambiare due parole con te allo stand Crumar del Musikmesse. Ti auguro i migliori successi.
  • bitto69
  • Membro: Guest
  • Risp: 80
  • Loc: La Spezia
  • Status:
  • Thanks: 4  

06-08-16 17.00

ciao
dove costruite i vostri strumenti ?
E' possibile avere qualche foto?
Sono colpito dal Mojo , e penso sia il mio prossimo acquisto.
Mentre scrivo sono in attesa dell'attivazione di Vb3 vst (non vedo l'ora) e già che scrivo volevo segnalare la mancanza di sito e manualistica in italiano e poche demo.
Complimenti ancora e grazie.
Roberto
emoemo
Edited 6 Ago. 2016 15:01
  • marcoballa
  • Membro: Guru
  • Risp: 5579
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 749  

06-08-16 17.48

bitto69 ha scritto:
E' possibile avere qualche foto?
Sono colpito dal Mojo , e penso sia il mio prossimo acquisto.
Mentre scrivo sono in attesa dell'attivazione di Vb3 vst (non vedo l'ora) e già che scrivo volevo segnalare la mancanza di sito e manualistica in italiano e poche demo.

Ehm....
Foto di dove sono costruiti gli strumenti....
Sulla pagina fb di Crumar spesso e volentieri ci sono immagini molto "porno" emoemo

Mancanza di demo del vb3 software (che non è lo stesso che gira nel mojo - quest'ultimo è più evoluto sotto diversi aspetti -).... sul tubo non c'è che l'imbarazzo della scelta emoemo

il sito c'è, cos'è che non trovi?
GSi

Manualistica?
per mojo/GEMINI/dmc/vb3 c'è davvero tutto quello che serve sullo stesso sito.
in ogni caso per vb3 software direi che se minimamente sai come funzionano un hammond e un leslie il programma è assolutamente autoesplicativo emo

(ah, ma io non lavoro per Crumar, cosa sto dicendo emoemoemo)
Edited 6 Ago. 2016 16:00
  • bitto69
  • Membro: Guest
  • Risp: 80
  • Loc: La Spezia
  • Status:
  • Thanks: 4  

06-08-16 18.25

io veramente volevo sapere dove e' costruito lo strumento per curiosita
e se era possibile avere foto dell'interno, della costruzione, sempre per pura curiosita (ecco su fb non avevo guardato grazie)

VB3 sul sito non trovi in italiano ne pdf ne testi almeno mi pare?

grazie comunque
emo
Edited 6 Ago. 2016 16:48
  • marcoballa
  • Membro: Guru
  • Risp: 5579
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 749  

06-08-16 19.00

Vai tranquillo, come detto non avrai bisogno di manuale di istruzioni, il programma ha una interfaccia davvero immediata
emo
  • CRUMAR
  • Membro: Guest
  • Risp: 6
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 3  

08-08-16 14.29

@ bitto69
ciao
dove costruite i vostri strumenti ?
E' possibile avere qualche foto?
Sono colpito dal Mojo , e penso sia il mio prossimo acquisto.
Mentre scrivo sono in attesa dell'attivazione di Vb3 vst (non vedo l'ora) e già che scrivo volevo segnalare la mancanza di sito e manualistica in italiano e poche demo.
Complimenti ancora e grazie.
Roberto
emoemo
Edited 6 Ago. 2016 15:01
Gli strumenti sono assemblati a Quarto d'Altino (VE) e tutte le parti sono fabbricate in Italia. Sul sito www.crumar.it e sulla nostra pagina facebook trovi tante foto e altre informazioni.

  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3081
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 160  

11-06-19 15.04

Ma questi strumenti Crumar dove si trovano ora? Ho visto in tanti negozi non sono più disponibili...pare ci sia un distributore.. si capisce poco però di fatto non si trovano 😂😂😂😂
Ciao
Paolo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14484
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1837  

11-06-19 16.35

@ ziokiller
Sì Vincè, purtroppo non abbiamo l'ufficio delle pubbliche relazioni... siamo quattro factotum con i piedi ben saldi per terra. emo
Siete dei CRUMIR, allora... emo
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 2953
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 156  

11-06-19 19.07

Ciao, io avrei suggerimenti, che per la verità vi ho scritto anche "ufficialmente", riguardanti il Seven di cui posseggo un esemplare da relativamente poco tempo. Nell'uso dal vivo gli encoder sono lenti (precisi ma lenti) se voglio alzare un volume o variare la velocità di un effetto (per esempio) non posso stare a ruotare per lunghi secondi. Quindi sarebbe una soluzione una "modalità potenziometro", in cui gli encoder siano anche meno precisi ma più svelti.
Poi, manca il tap delay (o sono io che non l'ho trovato). Per qualcuno è molto importante (ne parlavo con un vostro possibile endorser).
Poi, trovo molto intelligente e immediato il modo di mettere in local off, con l'immediato effetto di trasmettere su un canale MIDI alternativo, a questo punto però perché non rendere possibile mappare pulsanti ed encoder? Non è una master, ma avete cominciato voi, ora finite per bene! 😂
Buon lavoro e complimenti.
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9124
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1117  

11-06-19 19.52

filigroove ha scritto:
gli encoder sono lenti


Purtroppo non c'è modo di migliorare la risposta degli encoder, ovvero, la scansione degli encoder è lenta (ne deve scansionare 8, non uno, più tutto il resto del pannello) e non si può accelerare, tutt'al più si potrebbe optare per una diversa scalatura, cioè ora ogni scatto corrisponde ad uno step nella scala da 0 a 127, avevamo pensare di aggiungere l'impostazione dello step-size, ovvero scegliere step da 4, 8, 16, ecc., ma non è comunque una buona soluzione. Però se uno capisce bene qual è la giusta velocità, con quattro semi-giri (cioè giri da 180° circa) si copre tutto il range... quindi in realtà non sono proprio lenti, è che molti hanno la tendenza a girarli con troppa velocità.

filigroove ha scritto:
manca il tap delay

Sì, manca e non si può aggiungere perché manca fisicamente un pulsante da usare per questa funzione.

filigroove ha scritto:
perché non rendere possibile mappare pulsanti ed encoder

Tutti i pulsanti e gli encoder inviano già messaggi di MIDI CC, basta solo abilitare l'apposita funzione nell'editor. Non sono mappabili, mentre restano mappabili tutti gli altri parametri presenti nell'editor.

Ricordati di installare l'ultimo aggiornamento.

  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 2953
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 156  

11-06-19 20.42

@ ziokiller
filigroove ha scritto:
gli encoder sono lenti


Purtroppo non c'è modo di migliorare la risposta degli encoder, ovvero, la scansione degli encoder è lenta (ne deve scansionare 8, non uno, più tutto il resto del pannello) e non si può accelerare, tutt'al più si potrebbe optare per una diversa scalatura, cioè ora ogni scatto corrisponde ad uno step nella scala da 0 a 127, avevamo pensare di aggiungere l'impostazione dello step-size, ovvero scegliere step da 4, 8, 16, ecc., ma non è comunque una buona soluzione. Però se uno capisce bene qual è la giusta velocità, con quattro semi-giri (cioè giri da 180° circa) si copre tutto il range... quindi in realtà non sono proprio lenti, è che molti hanno la tendenza a girarli con troppa velocità.

filigroove ha scritto:
manca il tap delay

Sì, manca e non si può aggiungere perché manca fisicamente un pulsante da usare per questa funzione.

filigroove ha scritto:
perché non rendere possibile mappare pulsanti ed encoder

Tutti i pulsanti e gli encoder inviano già messaggi di MIDI CC, basta solo abilitare l'apposita funzione nell'editor. Non sono mappabili, mentre restano mappabili tutti gli altri parametri presenti nell'editor.

Ricordati di installare l'ultimo aggiornamento.

Già istallato, grazie.
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3081
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 160  

11-06-19 21.04

@ ziokiller
filigroove ha scritto:
gli encoder sono lenti


Purtroppo non c'è modo di migliorare la risposta degli encoder, ovvero, la scansione degli encoder è lenta (ne deve scansionare 8, non uno, più tutto il resto del pannello) e non si può accelerare, tutt'al più si potrebbe optare per una diversa scalatura, cioè ora ogni scatto corrisponde ad uno step nella scala da 0 a 127, avevamo pensare di aggiungere l'impostazione dello step-size, ovvero scegliere step da 4, 8, 16, ecc., ma non è comunque una buona soluzione. Però se uno capisce bene qual è la giusta velocità, con quattro semi-giri (cioè giri da 180° circa) si copre tutto il range... quindi in realtà non sono proprio lenti, è che molti hanno la tendenza a girarli con troppa velocità.

filigroove ha scritto:
manca il tap delay

Sì, manca e non si può aggiungere perché manca fisicamente un pulsante da usare per questa funzione.

filigroove ha scritto:
perché non rendere possibile mappare pulsanti ed encoder

Tutti i pulsanti e gli encoder inviano già messaggi di MIDI CC, basta solo abilitare l'apposita funzione nell'editor. Non sono mappabili, mentre restano mappabili tutti gli altri parametri presenti nell'editor.

Ricordati di installare l'ultimo aggiornamento.

si ma dove si trovano i prodotti di questo marchio: Lenzotti, strumentimusicali, thomann, ecc.. non li hanno disponibili..
Sono ancora reperibili in qualche negozio?
Grazie
Paolo
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 2953
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 156  

18-06-19 16.41

Un paio di domande: Seven non supporta la dinamica del pedale sustain (mezzo pedale, dinamica dei rumori degli smorzatori), oppure sono io che non riesco a far funzionare il mio Roland DP 10 per qualche strana ragione?
Inoltre l'uscita mono è una semplice somma mono dei canali o c'è qualcosa di diverso che interviene? Lo chiedo perché nel mio esemplare se collego solo il Left/mono al PA, se ho un auto pan inserito, continuo a sentire un tremolo, quando in teoria l'effetto dovrebbe sparire. La cosa strana è che due giorni fa avevo un collegamento stereo al PA e il monitor in somma mono (chiaramente somma fatta sul banco) e invece si è comportato come previsto, cioè l'effetto sul monitor spariva. Ho forse qualche problema di wiring interno?
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5000
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 276  

18-06-19 18.41

filigroove ha scritto:
La cosa strana è che due giorni fa avevo un collegamento stereo al PA e il monitor in somma mono (chiaramente somma fatta sul banco) e invece si è comportato come previsto, cioè l'effetto sul monitor spariva. Ho forse qualche problema di wiring interno?

se vuoi fugare ogni dubbio attaccalo a una scheda audio o a un mixer e verifica l'asimmetria dei due canali dai meter del main out. In questo modo puoi capire se il segnale lavora correttamente in stereofonia.
Lascia stare il monitoring dei palchi, a me ne arrivano di cotte e di crude, più per pigrizia che per imperizia dei fonici probabilmente.
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 2953
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 156  

18-06-19 20.12

@ SimonKeyb
filigroove ha scritto:
La cosa strana è che due giorni fa avevo un collegamento stereo al PA e il monitor in somma mono (chiaramente somma fatta sul banco) e invece si è comportato come previsto, cioè l'effetto sul monitor spariva. Ho forse qualche problema di wiring interno?

se vuoi fugare ogni dubbio attaccalo a una scheda audio o a un mixer e verifica l'asimmetria dei due canali dai meter del main out. In questo modo puoi capire se il segnale lavora correttamente in stereofonia.
Lascia stare il monitoring dei palchi, a me ne arrivano di cotte e di crude, più per pigrizia che per imperizia dei fonici probabilmente.
Ma in verità il monitoraggio del palco si è comportato come previsto: se l'ampiezza del segnale di un canale varia inversamente all'altro canale, una volta sommati i canali l'effetto si annulla, è logico. Mentre dall'uscita mono continuo a sentire un tremolo, il che non è neppure del tutto negativo, ho pensato che intervenisse il software in modo da percepire l'effetto anche in mono. Il problema è grave se tutto questo presume che dall'uscita mono perdo parte di un canale (o tutto), per esempio questo significa perdere parte del suono, se il suono è stereo o ha un effetto stereo.
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 2227
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 175  

18-06-19 23.03

@ filigroove
Ma in verità il monitoraggio del palco si è comportato come previsto: se l'ampiezza del segnale di un canale varia inversamente all'altro canale, una volta sommati i canali l'effetto si annulla, è logico. Mentre dall'uscita mono continuo a sentire un tremolo, il che non è neppure del tutto negativo, ho pensato che intervenisse il software in modo da percepire l'effetto anche in mono. Il problema è grave se tutto questo presume che dall'uscita mono perdo parte di un canale (o tutto), per esempio questo significa perdere parte del suono, se il suono è stereo o ha un effetto stereo.
Comunque il suono di Rhodes e tutti i piani elettrici in genere sono mono, quindi non mi preoccuperei troppo di "perdere meta segnale" . Cioè il segnale pulito L è identico a R. Solo gli effetti come l'auto pan li perdi in mono, e diventano un tremolo. Ma d'altronde li perderesti anche facendo la somma dei due canali, che quindi il pan si annullerebbe come ti è capitato con il monitoring sul palco.
L'unico suono che immagino sfrutti lo stereo è il suono del piano acustico e probabilmente l'effetto Leslie dell'organo integrato. Ma non sono il piatto forte del Seven.
Ma a grandi linee, visto che questo strumento è pensato per i piani elettrici, io lo userei direttamente solo in mono. Anche perché l'effetto di auto pan in live non ha molto senso usarlo, è più deleterio che utile. è più adatto per suonare in cuffia o registrazione in studio.

Per quanto riguarda la distribuzione, ahimè, sembra anche a me un punto dolente. La causa potrebbe anche essere un generale calo di vendite nel settore strumenti musicali. D'altronde I locali che fanno suonare sono sempre meno e pagano sempre meno....quindi anche la vendita degli strumenti (soprattutto gli strumenti professionali come questo) è calata.
Basta anche vedere il mercatino dell'usato che è fermo da un po' ormai, soprattutto sopra i 1000 euro.
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9124
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1117  

19-06-19 16.46

filigroove ha scritto:
Seven non supporta la dinamica del pedale sustain (mezzo pedale, dinamica dei rumori degli smorzatori), oppure sono io che non riesco a far funzionare il mio Roland DP 10 per qualche strana ragione?


Va collegato un pedale sustain tradizionale con jack mono. La polarità, se non è supportata dal pedale, può essere cambiata nell'editor oppure tenendo premuto il pulsante BANK. Purtroppo il Roland DP-10 non è un pedale sustain standard, come quasi tutti gli accessori Roland, del resto.

filigroove ha scritto:
l'uscita mono è una semplice somma mono dei canali o c'è qualcosa di diverso che interviene?


In realtà, anche se c'è scritto "L/MONO", non viene fatta la somma L+R, semplicemente L resta L e R resta R. Quindi è corretto che se prendi solo il segnale LEFT e accendi lo stereo tremolo, senti solo la parte sinistra dell'effetto.