Cakewalk Sonar gratis!

  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3227
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 392  

07-04-18 07.49

L'ho già scritto, se dalla finestra di bandlab andate su "app", potete scaricare e installare sonar.
Ah ok, se per sei mesi è gratis e poi no allora ha già più senso
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

06-04-20 21.36

Sembra che abbiano cambiato idea dal primo progetto iniziale e che non serva un abbonamento come si prospettava in alcuni siti inizialmente.
La licenza è sempre gratis ma va aggiornata ogni sei mesi. L'unica condizione è iscriversi al social musicale bandlab. E' Corretto?
Stavo giusto guardando in questi giorni.
Ne parlano strabene sia per le funzioni che per i suoni ed effetti integrati di alto livello che a quanto ho capito sono inclusi nel pacchetto gratuito.
Molti lo preferiscono a reaper e concorrenti similari free. Qualcuno ha esperienze?
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8686
  • Loc: Mantova
  • Thanks: 625  

07-04-20 02.24

E' molto pesante se paragonato ai 12 mb di installazione di reaper e per il fatto che Cakewalk gira solo su 64bit...
ripeto il mio ragionamento: per fare musica servono sempre computeroni?
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

07-04-20 04.49

@ ruggero
E' molto pesante se paragonato ai 12 mb di installazione di reaper e per il fatto che Cakewalk gira solo su 64bit...
ripeto il mio ragionamento: per fare musica servono sempre computeroni?
Thanks per la risposta.
Forse la differenza in termini di Mb è dovuta al fatto che cakewalk con bandlab a quanto ho capito ha molti suoni all'interno che sembrerebbero di qualità almeno dalle recensioni in internet.
Che nel caso di reaper credo devi prendere a parte, no?
Non ho guardato quanto spazio occupa cakewalk sinceramente. Il problema dei 64 bit non mi tocca perché ho già un pc con windows 10 64 bit e 8 gb di ram

Edit: Vedo da questa pagina che cakewalk (non so se è la stessa versione) richiede 15 mb, non so se è corretto o se si riferisce ad altro. Col pc, soprattutto per la musica, sono una mega frana emo
Se così fosse allora la differenza di "peso" potrebbe riguardare davvero i suoni, che lo portano a 3gb come è scritto qui.

Comunque sembra che anche senza scaricare cakewalk si possa lavorare online direttamente su bandlab. Ovviamente non sarà la stessa cosa, ma per divertirsi senza pretese come faccio io potrebbe andare.
Preferisco comunque avere il software sul pc

E' più che altro una curiosità dato che mi è capitato di leggere giudizi molto positivi su cakewalk di bandlab rispetto anche tracktion 7, restando in programmi free che praticamente non hanno limitazioni, come invece ne hanno le versioni gratuite di Pro Tools First, o Cubase AI e Cubase LE che hanno meno tracce disponibili, meno suoni, meno funzioni, meno effetti e così via.
Reaper è già ottimo, anche se molti lo intendono gratis, ma non lo è emo (la licenza normale costa comunque poco)
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8686
  • Loc: Mantova
  • Thanks: 625  

07-04-20 12.11

@ MiLord
Thanks per la risposta.
Forse la differenza in termini di Mb è dovuta al fatto che cakewalk con bandlab a quanto ho capito ha molti suoni all'interno che sembrerebbero di qualità almeno dalle recensioni in internet.
Che nel caso di reaper credo devi prendere a parte, no?
Non ho guardato quanto spazio occupa cakewalk sinceramente. Il problema dei 64 bit non mi tocca perché ho già un pc con windows 10 64 bit e 8 gb di ram

Edit: Vedo da questa pagina che cakewalk (non so se è la stessa versione) richiede 15 mb, non so se è corretto o se si riferisce ad altro. Col pc, soprattutto per la musica, sono una mega frana emo
Se così fosse allora la differenza di "peso" potrebbe riguardare davvero i suoni, che lo portano a 3gb come è scritto qui.

Comunque sembra che anche senza scaricare cakewalk si possa lavorare online direttamente su bandlab. Ovviamente non sarà la stessa cosa, ma per divertirsi senza pretese come faccio io potrebbe andare.
Preferisco comunque avere il software sul pc

E' più che altro una curiosità dato che mi è capitato di leggere giudizi molto positivi su cakewalk di bandlab rispetto anche tracktion 7, restando in programmi free che praticamente non hanno limitazioni, come invece ne hanno le versioni gratuite di Pro Tools First, o Cubase AI e Cubase LE che hanno meno tracce disponibili, meno suoni, meno funzioni, meno effetti e così via.
Reaper è già ottimo, anche se molti lo intendono gratis, ma non lo è emo (la licenza normale costa comunque poco)
grazie a te.
Esattamente la differenza sta in tutto il corredo di plugin e materiale campionato. Molti programmi partono dal presupposto che tanti vogliono suonare e fare brani senza nemmeno avere una tastiera in casa e quindi giù di strumenti virtuali e campionamenti... Chi ha già in casa 4 o 5 tastiere cosa se ne fa?
Bandlab non ha grandi recensioni. Sembra che non si riesca a registrare a tempo! Lascialo perdere.
Sono anche io molto sensibile al freeware perché credo che ad un certo livello si possa vivere anche con beni e prodotti resi gratuitamente. Reaper costa 60 dollari ma che valore dai ad un programma che puoi installare anche su macchine vecchie di 15 anni. Puoi suonare in soffitta su vecchi pc e con tastiere polverose oppure vederlo usato nei grandi tour per registrare in multitraccia. Certo... ha dei plugin bruttini ma comunque fanno il loro dovere. Non sono immediati perché hai pochi preset. Cakewalk lo voglio riprovare perché effettivamente è l'unico che proviene da una grande tradizione ed è un programma completo differentemente dagli specchietti per allodole come Studio one prime o Pro Tools che hanno limitazioni molto forti.
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

07-04-20 17.49

ruggero ha scritto:
Bandlab non ha grandi recensioni. Sembra che non si riesca a registrare a tempo! Lascialo perdere.

Ah bene, io in realtà le ottime recensioni le ho lette su cakewalk (che ora è distribuito da bandlab a quanto vedo), non specificatamente sul software online o sul social "bandlab", in realtà quello non l'avevo preso in considerazione più di tanto.
E' che per avere cakewalk free bisogna iscriversi a bandlab,
emo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2746
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 516  

07-04-20 19.07

Musicradar ha pubblicato i risultati del sondaggio tra i suoi utenti sulle migliori DAW.
QUI
Reaper si è piazzato quarto (davanti a Cubase) Cakewalk ottavo (piazzamento di tutto rispetto).
Certo questi risultati sono influenzati dal rapporto qualità prezzo, ma danno l'idea di come certe strategie possono dare ottimi risultati.
Condivido il pensiero di Ruggero sulla interfaccia utente minimalista dei plugin di Reaper, ma sono comunque validi (e anche tanti). Io inizialmente facevo conto di non averli, poi col tempo ho cambiato idea. Inoltre su internet, se parliamo di VST FX, se ne trova di gratuiti assolutamente validi, anche con grafica figa.
Quello che manca a Reaper sono i VST instruments, ma chi è oggi che usa i VST instruments della DAW? La gente fa home recording registrando i propri strumenti (come deduco faccia Ruggero) oppure ha i suoi Pianoteq, Omnisphere, Superiordrummer, etc.
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

08-04-20 00.59

Thanks anche a te Dallaluna69

Dallaluna69 ha scritto:
Reaper si è piazzato quarto (davanti a Cubase) Cakewalk ottavo (piazzamento di tutto rispetto).

Sì io avevo letto classifiche (per quanto possano essere valide) dove cakewalk era sempre nei primi posti, se non al primo, ma fra le daw free.
Comunque capisco il tuo ragionamento sui vst, è una giusta valutazione.
emo

Io in realtà ho Sonar X1 LE che davano insieme alle tastiere roland di qualche tempo fa. Però non l'ho mai praticamente usato emo
Non saprei indicare le differenze con reaper o il nuovo cakewalk, immagino sia piuttosto limitato

08-04-20 10.04

MiLord ha scritto:
Sì io avevo letto classifiche (per quanto possano essere valide) dove cakewalk era sempre nei primi posti, se non al primo, ma fra le daw free.


Da utente storico di Cakewalk, Sonar è un'ottima DAW, punto.
Ricordo in tempi passati gli "smadonnamenti" per i bug su DAW concorrenti e le attese per le risoluzioni: con Sonar non passavano manco 48 ore che l'eventuale problema era risolto (merito anche dello "zoccolo duro" di utenti americani...).

Se con l'interfaccia Skylight ti trovi a tuo agio, hai un PC 64bit e cerchi un software stabile e affidabile sei a posto.

Il problema di Sonar è stato prettamente di carattere commerciale: a suo tempo, Cakewalk per scelta non inserì chiavi di protezione, quindi Sonar era facilmente "crackabile" (bastava un generatore di seriali...tanto lavoravi offline).
Si fa presto a dimenticare, ma se andiamo a spulciare i thread storici di questo forum si sprecano le discussioni tra "presunti" utenti italiani di Sonar: però le vendite nel nostro paese non decollavano mai...

Poi il brand passò a Roland, su cui tralascio riguardo alle scelte - infine - nello "sfigatissimo" periodo Gibson ci fu anche il tentativo di proporlo in abbonamento come le suite Adobe, altro flop... e nel frattempo sono "fioccate" nuove DAW, magari proposte free con una manciata di funzioni utili in bundle con l'hardware (penso all'ottima Presonus Studio One, per esempio).

Oggi Cake è stata acquisita da BandLab, che si è presa anche il team di sviluppo di Boston: questo a distanza di due anni ha garantito update del software a cadenza regolare (l'ultimo il mese scorso).
Però adesso è gratis, e chissà come mai ha perso un certo "appeal": amen.

In ogni caso, come dimostra l'articolo di MusicRadar, oggi ci sono DAW per qualsiasi impiego: migliore/peggiore lo decide sempre l'utente... se ti trovi con una DAW e "viaggi spedito" con i tuoi progetti non andare a cercare altro.

R.Gerbi

08-04-20 10.09

MiLord ha scritto:
E' che per avere cakewalk free bisogna iscriversi a bandlab,


Il problema non è l'iscrizione (volendo, ti fai una email gratuita dedicata per non essere disturbato), ma la fastidiosa applicazione in background di BandLab: basta toglierla dagli elementi in avvio di Win e sei a posto.
Nel caso in cui tu voglia verificare la presenza di eventuali update di Sonar, basta essere online all'apertura del software e ricevi l'avviso, quindi vai ad aprire l'applicazione e scarichi l'update.

R.Gerbi
  • KBL
  • Membro: Senior
  • Risp: 322
  • Loc: Milano
  • Thanks: 42  

08-04-20 10.21

Sonar, quanti ricordi, mi piaceva tantissimo (forse perché già mi piaceva Cakewalk). Se non ricordo male ai tempi però non aveva un supporto credibile sui vst, essendosi dirottato sui plugin direct x (o come si chiamavano). Un pò come avere investito sugli HD DVD al posto dei BluRay

08-04-20 11.05

KBL ha scritto:
Se non ricordo male ai tempi però non aveva un supporto credibile sui vst, essendosi dirottato sui plugin direct x (o come si chiamavano)


Inizialmente può anche essere, perché il VST era "dominio" Steinberg, quindi la licenza la dovevi pagare, mentre il Direct X era in bundle con Windows.
Però restiamo sempre su una "guerra commerciale" a stabilire uno standard, e lo vinse subito il VST, quindi Sonar si dovette adattare (e ora supporta tranquillamente fino al VST3, e i Direct X sono un lontano ricordo...).

R.Gerbi
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12691
  • Loc: Roma
  • Thanks: 776  

08-04-20 12.18

Io tutt'oggi uso sonar X1 con grande piacere..avevo iniziato con cake4 che aveva dei pallini ogni battuta,poi son passato al5..6... al tempo Lo preferivo a cubase vst perché cakewalk aveva una latenza minore e perché sul versante midi lo trovavo più completo, in rete i file define instrument con i quali avevi sottomano qualsiasi xpander..poi si sono livellato, ormai l'uno vale l'altro
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

08-04-20 21.02

@ Riccardo_Gerbi
MiLord ha scritto:
Sì io avevo letto classifiche (per quanto possano essere valide) dove cakewalk era sempre nei primi posti, se non al primo, ma fra le daw free.


Da utente storico di Cakewalk, Sonar è un'ottima DAW, punto.
Ricordo in tempi passati gli "smadonnamenti" per i bug su DAW concorrenti e le attese per le risoluzioni: con Sonar non passavano manco 48 ore che l'eventuale problema era risolto (merito anche dello "zoccolo duro" di utenti americani...).

Se con l'interfaccia Skylight ti trovi a tuo agio, hai un PC 64bit e cerchi un software stabile e affidabile sei a posto.

Il problema di Sonar è stato prettamente di carattere commerciale: a suo tempo, Cakewalk per scelta non inserì chiavi di protezione, quindi Sonar era facilmente "crackabile" (bastava un generatore di seriali...tanto lavoravi offline).
Si fa presto a dimenticare, ma se andiamo a spulciare i thread storici di questo forum si sprecano le discussioni tra "presunti" utenti italiani di Sonar: però le vendite nel nostro paese non decollavano mai...

Poi il brand passò a Roland, su cui tralascio riguardo alle scelte - infine - nello "sfigatissimo" periodo Gibson ci fu anche il tentativo di proporlo in abbonamento come le suite Adobe, altro flop... e nel frattempo sono "fioccate" nuove DAW, magari proposte free con una manciata di funzioni utili in bundle con l'hardware (penso all'ottima Presonus Studio One, per esempio).

Oggi Cake è stata acquisita da BandLab, che si è presa anche il team di sviluppo di Boston: questo a distanza di due anni ha garantito update del software a cadenza regolare (l'ultimo il mese scorso).
Però adesso è gratis, e chissà come mai ha perso un certo "appeal": amen.

In ogni caso, come dimostra l'articolo di MusicRadar, oggi ci sono DAW per qualsiasi impiego: migliore/peggiore lo decide sempre l'utente... se ti trovi con una DAW e "viaggi spedito" con i tuoi progetti non andare a cercare altro.

R.Gerbi
Grazie Riccardo Gerbi per la risposta! Fra l'altro uno degli articoli che mi aveva incuriosito era proprio tuo se non sbaglio emo
Grazie a tutti e come sempre thanks anche solo per il fatto di esservi disturbati a rispondermi! emoemoemo

Un'ultima cosa perché ora sono curioso, se possibile.
Ma con il mio sonar x1 LE che differenze ci sono? Intuisco che già la mia versione LE sia limitata rispetto l'X1 di giannirsc. Veniva dato il CD con il software originale comprando uno strumento roland, e per attivarlo mi sono comunque dovuto registrare sul vecchio sito cakewalk, qualche anno fa, quindi immagino che il nuovo cakewalk di bandlab sia una versione migliorata e più recente dello stesso programma.

08-04-20 21.35

MiLord ha scritto:
Fra l'altro uno degli articoli che mi aveva incuriosito era proprio tuo se non sbaglio


Probabile, perché l'ho seguito per le riviste con cui ho collaborato per ben 15 anni.

MiLord ha scritto:
Ma con il mio sonar x1 LE che differenze ci sono?


Parti dal presupposto che hai una versione "Light Edition", mentre l'ultimo Sonar gratuito è il top di gamma Platinum, quindi "Full Optional" come funzionalità.
Dopo la X1 sono uscite le versioni X2 e X3, fino ad arrivare a quella dei giorni nostri.
Cambia l'interfaccia in primis - oggi più simile a Logic e meno fedele al "Cake Style" di un tempo - poi sono stati rivisti alcuni motori audio, infine la tua versione sarà solo a 32 bit.
Dammi retta, se Cake deve essere, meglio l'ultimo.

R.Gerbi
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

08-04-20 21.58

Riccardo_Gerbi ha scritto:
Dammi retta, se Cake deve essere, meglio l'ultimo.

Io lo provo non mi costa niente, altro thanks! emo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2746
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 516  

09-04-20 09.44

Riccardo_Gerbi ha scritto:
Però adesso è gratis, e chissà come mai ha perso un certo "appeal": amen.


Oggi funziona così. Anche Reaper è considerato una DAW da poco perché costa poco.
Purtroppo ci siamo abituati a pensare così anche per le persone: chi guadagna meno vale meno... emo
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

09-04-20 17.00

Dallaluna69 ha scritto:
Anche Reaper è considerato una DAW da poco perché costa poco.

Ah per quello che serve a me non è il mio caso emo