Tutte le DAW gratuite

  • anonimo

26-03-20 08.36

Con Reaper ho lavoricchiato un po'

1) Gratuito o a pagamento? Quando lo scaricai io, le condizioni erano queste:
- concede un periodo di prova "indefinito"
- quando vuoi, paghi $60.
- se non paghi mai, non succede niente. Reaper continua a funzionare pienamente.

2) Features: tutto quello che mi serviva c'era

3) Logica di funzionamento: decisamante subottimale, estrememente poco intuitiva. Ho dovuto sbattermi non poco solo per capire come compiere le operazioni più semplici. Garage band non é certamente da paragonarsi come potenza, ma l'ho aperta e dopo venti secondi avevo già capito come funzionava.

4) UI: affastellata e poco user friendly. Contribuisce a rendere macchinosa la fruizione del prodotto.
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2746
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 516  

26-03-20 13.15

@ anonimo
Con Reaper ho lavoricchiato un po'

1) Gratuito o a pagamento? Quando lo scaricai io, le condizioni erano queste:
- concede un periodo di prova "indefinito"
- quando vuoi, paghi $60.
- se non paghi mai, non succede niente. Reaper continua a funzionare pienamente.

2) Features: tutto quello che mi serviva c'era

3) Logica di funzionamento: decisamante subottimale, estrememente poco intuitiva. Ho dovuto sbattermi non poco solo per capire come compiere le operazioni più semplici. Garage band non é certamente da paragonarsi come potenza, ma l'ho aperta e dopo venti secondi avevo già capito come funzionava.

4) UI: affastellata e poco user friendly. Contribuisce a rendere macchinosa la fruizione del prodotto.
Vado anch'io di lista emo
1. Funziona ancora così. Per questo Reaper sta in questo thread pur non essendo tecnicamente una DAW gratuita.
2. Reaper fa di tutto (gestisce infinite tracce, Infiniti VST... se il computer ti regge...) e ha moltissimi plugin di effetti. Quello che non ha sono i VSTi. Ovviamente accetta VSTi di terze parti.
3. Da questo punto di vista è fortemente ispirato ad altre DAW di ampia diffusione tipo Logic Pro e Pro Tools. Fortunatamente, oltre che al manualone in inglese, si può fare affidamento sui molti tutorial anche in italiano che si trovano sul tubo.
4. Con Reaper 6 hanno cambiato molto l'interfaccia utente. Ora è più figa, ma non so se è più friendly. Forse lo è meno.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10780
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1051  

26-03-20 13.25

L'interfaccia utente e la logica di funzionamento,sono i motivi che mi hanno fatto provare altro, anche se ne intuisci il potenziale elevato, però non mi trovavo...mi ricordava il cubase.
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8686
  • Loc: Mantova
  • Thanks: 625  

26-03-20 17.09

@ zerinovic
L'interfaccia utente e la logica di funzionamento,sono i motivi che mi hanno fatto provare altro, anche se ne intuisci il potenziale elevato, però non mi trovavo...mi ricordava il cubase.
Uso Reaper da quasi 10 anni. L'ho sempre trovato intuitivo nel senso che per registrare, editare un po' il midi (eliminare errori e sporcizia di esecuzione) e fare qualche taglio nell'audio mi è sempre andato bene. Provenivo da cubase LE e ho trovato un programma snello, veloce nell'apertura e compatibile con vecchie macchine.
Ho provato Studio One 4 ma un computer con 4gb di ram non è così sbarazzino nel farlo girare e personalmente non tollero che per far musica e registrare debbano sempre esserci computer spaventosi. Perché oggi devono fare dei programmi così pesanti?
  • anonimo

26-03-20 17.45

@ ruggero
Uso Reaper da quasi 10 anni. L'ho sempre trovato intuitivo nel senso che per registrare, editare un po' il midi (eliminare errori e sporcizia di esecuzione) e fare qualche taglio nell'audio mi è sempre andato bene. Provenivo da cubase LE e ho trovato un programma snello, veloce nell'apertura e compatibile con vecchie macchine.
Ho provato Studio One 4 ma un computer con 4gb di ram non è così sbarazzino nel farlo girare e personalmente non tollero che per far musica e registrare debbano sempre esserci computer spaventosi. Perché oggi devono fare dei programmi così pesanti?
quando dici pesanti parli di file midi o file wav, mp3 etc..?
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8686
  • Loc: Mantova
  • Thanks: 625  

26-03-20 17.51

@ anonimo
quando dici pesanti parli di file midi o file wav, mp3 etc..?
dico pesanti, riferendomi a programmi che girano solo su sistemi 64bit oppure macchine che hanno almeno 8 gb di ram e ti devono tirare dentro 10 gb di campioni. Si da per scontato che oggi l'utente medio non sa suonare e vuole creare una canzone pigiando a casaccio dei tasti, tanto trova un bel po' di pappa pronta! Io voglio una daw che se si apre una finestra di dialogo mentre è in playback una song con 8 tracce, non si sentono glitch e ritardi nel playback della scheda, anche se uno un PC di 8 anni fa. Io nel 2012 ho registrato delle parti per un disco con Reaper e avevo un HP con 2 gb di ram...
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10780
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1051  

26-03-20 18.02

@ ruggero
Uso Reaper da quasi 10 anni. L'ho sempre trovato intuitivo nel senso che per registrare, editare un po' il midi (eliminare errori e sporcizia di esecuzione) e fare qualche taglio nell'audio mi è sempre andato bene. Provenivo da cubase LE e ho trovato un programma snello, veloce nell'apertura e compatibile con vecchie macchine.
Ho provato Studio One 4 ma un computer con 4gb di ram non è così sbarazzino nel farlo girare e personalmente non tollero che per far musica e registrare debbano sempre esserci computer spaventosi. Perché oggi devono fare dei programmi così pesanti?
Bé certo se lo usi da 10 anni, per forza, nessuna interfaccia "amichevole" può battere la conoscenza...io ho mollato samplitude, perche era un bestione... poi non mi piaceva la politica dei loro vst e ne avevano anche di stupendi (uno su tutti il vita2 electric piano) però non potevi utilizzarlo da altre parti.non era possibile nemmeno acquistarlo...però mi trovavo bene somigliava a logic, difatti non ho avuto nessun problema successivamente con il mac.
Cubase l'ho provato prima di tutti, mi risultava ostico, non so magari adesso le cose sono cambiate di molto...ho usato ableton, con fatica ma mi sono ambientato, sono rimbalzato su reaper subito accantonato, con il Tracktion mi sono trovato subito bene, giusto qualche intoppo,ma niente di grave, anche ben organizzato a livello aiuto dinamico. Unico appunto devi conoscere Almeno ad un livello accettabile l'inglese perche la conversione in italiano é fatta da un traduttore ubriaco...
  • anonimo

26-03-20 18.03

@ ruggero
dico pesanti, riferendomi a programmi che girano solo su sistemi 64bit oppure macchine che hanno almeno 8 gb di ram e ti devono tirare dentro 10 gb di campioni. Si da per scontato che oggi l'utente medio non sa suonare e vuole creare una canzone pigiando a casaccio dei tasti, tanto trova un bel po' di pappa pronta! Io voglio una daw che se si apre una finestra di dialogo mentre è in playback una song con 8 tracce, non si sentono glitch e ritardi nel playback della scheda, anche se uno un PC di 8 anni fa. Io nel 2012 ho registrato delle parti per un disco con Reaper e avevo un HP con 2 gb di ram...
scusa se approfitto della tua competenza, io i daw non li ho mai usati: quando parli di campioni intendi una cosa così? link
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8686
  • Loc: Mantova
  • Thanks: 625  

26-03-20 18.39

diciamo di si
  • anonimo

26-03-20 18.42

@ ruggero
diciamo di si
grazie 1000
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2746
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 516  

26-03-20 20.24

@ anonimo
grazie 1000
Se vuoi usare i sample, online se ne trovano di gratuiti per tutti i gusti.
Molto validi sopratutto quelli sul sito di Cymatics e su quello di Musicradar.
  • anonimo

26-03-20 20.56

@ Dallaluna69
Se vuoi usare i sample, online se ne trovano di gratuiti per tutti i gusti.
Molto validi sopratutto quelli sul sito di Cymatics e su quello di Musicradar.
grazie 1000 per l'informazione emo
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

30-11-20 13.05

Questa la vedo nominati in altri siti, ma qui non ha avuto molto successo, come mai?
Serve anche per collaborazioni a distanza a quanto ho capito, ma hai gratis una daw che sembrerebbe completa di moltissimi effetti e strumenti (che loro dichiarano) di qualità che molte daw non hanno.
La vedo spessa paragonata alle migliori daw free ma anche non.
Cosa le manca?
Cakewalk bandlab (sonar)
C'è anche la app che credo sia meno completa però
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2746
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 516  

30-11-20 21.10

@ MiLord
Questa la vedo nominati in altri siti, ma qui non ha avuto molto successo, come mai?
Serve anche per collaborazioni a distanza a quanto ho capito, ma hai gratis una daw che sembrerebbe completa di moltissimi effetti e strumenti (che loro dichiarano) di qualità che molte daw non hanno.
La vedo spessa paragonata alle migliori daw free ma anche non.
Cosa le manca?
Cakewalk bandlab (sonar)
C'è anche la app che credo sia meno completa però
Non ha niente che non vada. È una DAW di tutto rispetto.
L'avevo inserita nel primo post di questo thread.
Quando era a pagamento aveva molti estimatori (anche sul forum). Poi ha vissuto un momentaccio da un punto di vista "editoriale" durante il quale probabilmente molte persone si sono disaffezionate e sono passate ad altro.
Adesso è risorta in versione gratuita e vedrai che col tempo si creerà un suo seguito emo

P.S. in che senso serve per le collaborazioni a distanza?
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Milano
  • Thanks: 103  

01-12-20 02.06

Dallaluna69 ha scritto:
P.S. in che senso serve per le collaborazioni a distanza?

Perchè mi sembrava di aver capito che per poterla scaricare gratuitamente devi iscriverti a una sorta si social network musicale in cui si può anche suonare e registrarsi a distanza. In realtà a quanto vedo c'è la possibilità di utilizzare bandlab online oppure di scaricare il software da loro acquistato che è della cakewalk (sonar)

Dallaluna69 ha scritto:
L'avevo inserita nel primo post di questo thread.

Vero ma a parte un paio di thread non è mai consigliata. Invece vedo che è anche piuttosto quotata, per questo ho chiesto
Thanks
  • anonimo
  • Membro: Senior
  • Risp: 685
  • Loc:
  • Thanks: 130  

01-12-20 08.25

@ Dallaluna69
Carissimi tutti.
Recentemente le DAW gratuite stanno riempiendo la rete. Ne abbiamo parlato spesso, citando di volta in volta la nuova uscita o semplicemente quella che fino a ieri si pagava e oggi è disponibile gratis.
Ho pensato di riunire in un thread tutto questo materiale, per comodità del prossimo user che potrà fare una semplice ricerca nel browser interno e trovarsi l'elenco.
Ogni integrazione e correzione è la benvenuta:
Magix Music Maker lo metto per primo solo perché è appena stato aggiornato.
Waveform free conosciuto anche come Tracktion, molto amato da alcuni forumer
Soundbridge una delle ultime arrivate sul mercato
Cakewalk Bandlab storica DAW risorta sotto nuova bandiera e con nuovo nome
LMMS opensource
Sudio One 4 Prime versione ridotta rispetto a quella a pagamento, ma ci si può lavorare
Pro Tools First come sopra
Podium Free come sopra
Apple GarageBand solo per Mac, ma non può mancare nell'elenco
Audacity tecnicamente non è una vera DAW; la inserisco più per valore storico
Amped Studio una DAW online
Bandlab online un'altra DAW online

Reaper lo metto staccato, perché non è free. Però puoi usarlo senza pagare, fino a quando decidi che i suoi dollari li vale tutti. Metterlo in questa lista è un errore, ma lasciarlo fuori sarebbe un errore più grave, visto che molte persone che cercano una DAW gratuita alla fine cadono su Reaper.

Attendo le vostre integrazioni! emo
tutti questi prodotti usano ASIO4ALL ?
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10780
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1051  

01-12-20 08.36

@ MiLord
Dallaluna69 ha scritto:
P.S. in che senso serve per le collaborazioni a distanza?

Perchè mi sembrava di aver capito che per poterla scaricare gratuitamente devi iscriverti a una sorta si social network musicale in cui si può anche suonare e registrarsi a distanza. In realtà a quanto vedo c'è la possibilità di utilizzare bandlab online oppure di scaricare il software da loro acquistato che è della cakewalk (sonar)

Dallaluna69 ha scritto:
L'avevo inserita nel primo post di questo thread.

Vero ma a parte un paio di thread non è mai consigliata. Invece vedo che è anche piuttosto quotata, per questo ho chiesto
Thanks
si parla di DAW online...bisogna avere la connessione per usarla?
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1479
  • Loc: Milano
  • Thanks: 314  

01-12-20 09.01

@ zerinovic
si parla di DAW online...bisogna avere la connessione per usarla?
Se non sbaglio per quanto riguarda Cakewalk no.
O meglio bisogna installarlo sul computer, attivarlo online e ogni sei mesi collegarsi per rinnovare la licenza. Ma per l'utilizzo non è necessaria la connessione.
Cakewalk

Mentre Bandlab è una Daw basata sul Cloud e ha bisogno di una connessione. Non per l'editing ma per salvare il progetto, scaricarlo e pubblicarlo.
Bandlab
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10780
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1051  

01-12-20 09.09

@ Pianolaio
Se non sbaglio per quanto riguarda Cakewalk no.
O meglio bisogna installarlo sul computer, attivarlo online e ogni sei mesi collegarsi per rinnovare la licenza. Ma per l'utilizzo non è necessaria la connessione.
Cakewalk

Mentre Bandlab è una Daw basata sul Cloud e ha bisogno di una connessione. Non per l'editing ma per salvare il progetto, scaricarlo e pubblicarlo.
Bandlab
thanks!emo
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1479
  • Loc: Milano
  • Thanks: 314  

01-12-20 09.12

@ zerinovic
thanks!emo
emoemo