Zoom L20

  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

31-08-18 00.46

@ Amministratore
Zoom L20 999 euro, L12 499.... Zed R16 2500 euro in media, sono due pianeti diversi anche per ingombro, peso ecc.
Siamo in zona behringer serie xr, soundcraft UI, RCF M. Lo Zoom è autonomo e con un'ottima interfaccia.
a parte che lo zed r16 viene via con 1800 euro nuovo oramai.....ma comunque vogliamo prendere un mixer o un gattino?

secondo me é tipo il soundcraft multitrack, che vergognosamente é bello x caritá ma non ha nemmeno gli insert.

invece mi sta venendo lo schizzo di provare a fare qualche esperimento con una console cheap analogica e una scheda audio con 16 canali analogici tipo la antelope....ho registrato una cosa con quel setup usando come console una vecchi mackie 32*8 e devo dire che ha dei pre eccellenti....mi piacerebbe provare qualche esperimento piu "cheap" per esempio usando behringer mx9000 oppure il vecchio ghost.
  • Amministratore
  • Membro: Expert
  • Risp: 3819
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 333  

31-08-18 01.14

@ orange1978
a parte che lo zed r16 viene via con 1800 euro nuovo oramai.....ma comunque vogliamo prendere un mixer o un gattino?

secondo me é tipo il soundcraft multitrack, che vergognosamente é bello x caritá ma non ha nemmeno gli insert.

invece mi sta venendo lo schizzo di provare a fare qualche esperimento con una console cheap analogica e una scheda audio con 16 canali analogici tipo la antelope....ho registrato una cosa con quel setup usando come console una vecchi mackie 32*8 e devo dire che ha dei pre eccellenti....mi piacerebbe provare qualche esperimento piu "cheap" per esempio usando behringer mx9000 oppure il vecchio ghost.
Lo zed r16 paga il fatto di essere basato su interfaccia, la firewire 400 che è destinata all'oblio per cui scende e scenderà ancora.In ogni caso se anche avessi 1500 euro da investire in un banco cercherei altrove pur riconoscendo l'elevata qualità del progetto. La stessa Hallen&Heath è andata dritta verso il digitale, non mi risultano esserci evoluzioni di quella serie.
Il 22 MTK è un gran bel mixer ma devi sempre attaccarci un PC per registrare, lo zoom va su scheda SD con vantaggi e svantaggi al seguito , dipende dai punti di vista. Parliamo sempre di mixer per un uso live o sala prove, registrazione al volo e lavoro a casa su una daw per tirarci fuori un buon provino da metttere su youtube
  • cd1958
  • Membro: Senior
  • Risp: 376
  • Loc: Bolzano
  • Status:
  • Thanks: 13  

31-08-18 09.12

@ orange1978
allora si, esistevano ma sono un disastro....errori continui di communicazione tra le due periferiche.

esistono invece e sono di utilizzo frequente e normalissimo, adattaori firewire 800 to Thunderbolt 1/2/3....io per esempio ho tre schede motu e due mixer digitali tutti con firewire 400!!!
ho dei cavi firewire 400 to 800, che poi vanno dell adattatore thunderbolt, funziona benissimo.

io pero uso sempre e solo il mac in studio e a casa....su pc non so come funzionerebbe.

comunque é un problema, ci sono FIOR di schede audio pagate cifre assurde (i miei mixer digitali nuovi costavano 3700 euro cadauno), e si rischia di non poterle piu usare per via di interfacce che cambiano quando invece non solo funzionerebbero ancora ma sono anche meglio delle nuove a volte.
Ti ringrazio, Orange per info, e, si, concordo in tutto. Le mie due schede, acquistate circa 12 anni fa, vanno molto bene ma essendo lo standard firewire defunto (grande cavolata) le uso solo sul fisso. Finché non defungerà pure lui... Non mi piace questa corsa alle novita che, come ben esprimi, spesso porta a un peggioramento della qualità. Ma se non cambi, non lavori. Il gatto si morde la coda, insomma. Ma qui si entra in un altro capitolo. Lavoro in ambiente win, comunque. Tutti coloro i quali si muovono in ambiente iOS mi dicono che è tutto un altro vivere li. Sono da sempre win (prima Atari) un po' per pigrizia e un po' perché non ho grandi necessità. Un "Buona musica." a tutti, con l'augurio che troppa offerta tecnologica non ci faccia perdere il "senso" della musica.
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13494
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 438  

31-08-18 13.42

@ Amministratore
Lo zed r16 paga il fatto di essere basato su interfaccia, la firewire 400 che è destinata all'oblio per cui scende e scenderà ancora.In ogni caso se anche avessi 1500 euro da investire in un banco cercherei altrove pur riconoscendo l'elevata qualità del progetto. La stessa Hallen&Heath è andata dritta verso il digitale, non mi risultano esserci evoluzioni di quella serie.
Il 22 MTK è un gran bel mixer ma devi sempre attaccarci un PC per registrare, lo zoom va su scheda SD con vantaggi e svantaggi al seguito , dipende dai punti di vista. Parliamo sempre di mixer per un uso live o sala prove, registrazione al volo e lavoro a casa su una daw per tirarci fuori un buon provino da metttere su youtube
concordo, lo zoom tipo L12 ha un ottimo rapporto q/p per l'uso che ne può fare un gruppo, se poi voglio registrare un disco serio (sempre che abbia qualcosa da dire musicalmente) vado in studio con strumenti e fonico di qualità
  • MarcoC
  • Membro: Expert
  • Risp: 2204
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 172  

31-08-18 15.39

@ Jaam
concordo, lo zoom tipo L12 ha un ottimo rapporto q/p per l'uso che ne può fare un gruppo, se poi voglio registrare un disco serio (sempre che abbia qualcosa da dire musicalmente) vado in studio con strumenti e fonico di qualità
Logico che non sia pensato per sostituire una registrazione in studio né tantomeno una registrazione live professionale.......soprattutto al costo di poco meno di 500€.
E' un prodotto pensato per chi - come me ad esempio - deve suonare, gestire il mixer e registrare contemporaneamente ed in questo caso se la cava egregiamente.....anzi posso dire che sempre per poco meno di 500€ è quasi miracoloso il fatto di avere un mixer 8 canali (più due stereo), con 5 mix cuffia indipendenti, una scheda audio e un registratore portatile di questa qualità.
Per quanto riguarda il discorso di mixer tipo analogico come lo ZOOM o di questi nuovi che si comandano via tablet, io continuo a preferire la vecchia maniera dei fader fisici......ho usato l'X Air per alcuni anni con soddisfazione finché non c'era da agire su qualche parametro mentre stavo suonando.
A quel punto preferisco avere due effetti piuttosto che quattro ma poter regolare un livello con la mano destra mentre con la sinistra continuo a suonare piuttosto che dover mettere mano al computer o al tablet.
  • giacomo_torino
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11533
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 593  

23-09-19 20.59

Preso L20, soddisfattissimo. Lascio qui una nota tecnica che non è spiegata sul manuale, per i novizi che come me dovessero andare in crisi: se vi capita di vedere EQ OFF sempre acceso (bypassa l'equalizzatore e non c'è verso di spegnerlo) sappiate che avete messo il commutatore su 96 khz a 24 bit, e con questa modalità l'EQ non è utilizzabile. Basterà tornare a 44,1 o 48 khz sul selettore posteriore per ripristinare l'equalizzatore.
Saluti a tutti emo
  • angelo72
  • Membro: Expert
  • Risp: 2510
  • Loc: Potenza
  • Status:
  • Thanks: 48  

25-09-19 00.14

@ giacomo_torino
Preso L20, soddisfattissimo. Lascio qui una nota tecnica che non è spiegata sul manuale, per i novizi che come me dovessero andare in crisi: se vi capita di vedere EQ OFF sempre acceso (bypassa l'equalizzatore e non c'è verso di spegnerlo) sappiate che avete messo il commutatore su 96 khz a 24 bit, e con questa modalità l'EQ non è utilizzabile. Basterà tornare a 44,1 o 48 khz sul selettore posteriore per ripristinare l'equalizzatore.
Saluti a tutti emo
Grazie per l’informazione.. e benvenuto tra i possessori di L-20emo