Fine del lockdown

  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2488
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 149  

19-05-20 12.33

Cyrano ha scritto:
Visto che il diritto di uscire dalla propria casa senza che nessuno possa impedirlo è tutelato dall'art 13 della costituzione...

Condivido e sottoscrivo integralmente.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1159
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 107  

19-05-20 12.38

@ Cyrano
Tra gli esperti la speranza ha cominciato a circolare da qualche giorno. Alcuni segnali indicano che il Sars-CoV-2 sta diventando meno aggressivo. “Stiamo osservando che il virus perde potenza. Evolve, ma perde contagiosità e, probabilmente, letalità” ha spiegato Massimo Ciccozzi dell’Università Campus biomedico di Roma nel corso di un ‘audizione al Senato.

“A marzo questo virus era uno tsunami, ora è diventato un’ondina. Forse è perché ha già colpito i soggetti più fragili, facendo una “selezione naturale”, o forse si è depotenziato. È un’iniezione di fiducia per la fase 2, ma per giudicare se gli italiani si saranno comportati bene ci vorranno 2-3 settimane”. Conferma Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive al Policlinico San Martino di Genova .
Bassetti non è certo la voce più autorevole a cui dare ascolto, basta leggere i fatti di cronaca sulle sue boutade negli ultimi 3 mesi.
Non ci sono evidenze molecolari che dimostrino una mutazione/evoluzione favorevole, anzi, dagli USA arrivano notizie in senso contrario, e cioè che dal mese di marzo sia in circolo una variante molto più aggressiva (ma anche qui manca l'evidenza molecolare).
Quel che posso dire è che il lockdown e la sensibilizzazione abbiano contribuito a cambiare l'impatto della malattia nella popolazione a rischio.
Dal punto di vista terapeutico sono cambiate parecchie cose rispetto a marzo: si usa molto più la scoagulazione, non si usano più gli antivirali mutuati dalla terapia antiHIV, e soprattutto i farmaci del miracolo tipo tocilizumab sono stati ridimensionati a casi specifici per un rischio di immunosoppressione grave, sostituendoli con corticosteroidi a boli e con altri farmaci analoghi tipo Anrakirna (proprio nel mio ospedale stanno conducendo uno studio molto incoraggiante).
Il ricorso all'intubazione precoce è stato inoltre sostituito da un atteggiamento più attendista, che ha consentito di prevenire le sindromi da ICU CHE possono essere fatali.
Banalmente, essendo che l'exitus è stato dimostrato essere conseguenze di fenomeni simil CID, potrebbe davvero essere stata la chiave di volta l'uso dell'eparina a basso peso molecolare.
Altrettanto banalmente, al domicilio usare i corticosteroidi potrebbe aver affievolito il rischio di evoluzione verso quadri infiammatori sistemici gravi.
Nessuno dirà mai che non ci abbiamo capito nulla e che ci siamo fidati ciecamente dei cinesi quando in realtà loro hanno limitato i danni più con la forza che con la medicina.
Loro sicuramente avevano intuito, seppur a fronte di un numero minimo di autopsie, che la chiave di volta non era tanto nel polmone e basta quanto a livello microcircolatorio sistemico.
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 1863
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 37  

19-05-20 12.45

.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 1087
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 44  

19-05-20 12.47

Qui ad Alba, città del governatore del Piemonte, la situazione è questa: diversi locali non apriranno fino a quando non verrà eliminata la responsabilità PENALE dei proprietari (cosa veramente assurda); inoltre ovviamente non ci sono turisti e le persone in strada sono residenti che dopo due mesi di clausura fanno la passeggiatina nella via Maestra (con buona parte dei negozi ancora chiusi, alcuni di loro in modo definitivo).
Prevedere una ripresa delle attività artistiche in questo contesto mi sembra un atto di fede.. temo che il 2020 sia perso
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 2457
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 217  

19-05-20 12.48

Cyrano, stai monopolizzato, con un atteggiamento complottista, tutti i thread sul coronavirus... Così mandi in vacca tutti i discorsi seri che si potrebbero e dovrebbero fare tra noi musicisti per provare a migliorare la nostra situazione.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1159
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 107  

19-05-20 13.04

Secondo me dopo il weekend avremo un'idea più precisa di come girerà la buriana, vedremo come la gente risponde a maggior libertà.
Io non ho molta fiducia nel prossimo, però pagherei qualsiasi cifra per suonare senza passare da Garageband e Bandlab, e bere una birra con i ragazzi a fine serata.
In tutto ciò il nostro batterista ha il terrore di ammalarsi perché dice che le salette non le sanificheranno mai... Cambieremo batterista e/o ci faremo la nostra saletta.
  • turbopage
  • Membro: Expert
  • Risp: 829
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 103  

19-05-20 13.19

Cyrano ha scritto:
Quello che bisognerebbe fare è uno screening sierologico di massa.

Se ci accorgessimo, come penso, che i positivi sono centinaia di migliaia, bisognerebbe riflettere sull'inutilità di continuare a imporre "misure di sicurezza" orwelliane.

Viene proprio da chiedersi perchè invece tutte le autorità cercano disperatamente di impedire lo screening sierologico.


Purtroppo non è così. Lavoro in un grande ospedale dell'area metropolitana di Milano e tutti abbiamo fatto sia il tampone che il test sierologico per l'individuazione di una pregressa infezione da covid19 e una (sperata) immunità, ma così non è stato. Nella stragrande maggioranza dei casi la sierologia è risultata negativa.
C'è oggi un grande desiderio di ritornare alla normalità (anche perchè siamo veramente stanchi sotto ogni punto di vista), ma c'è anche una paura altrettanto grande di ripiombare nell'inferno.

Aggiungo che sul "pararsi il culo" già si stanno muovendo, vedi la trasmissione di Report di un paio di settimane fa ...
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12012
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 682  

19-05-20 13.29

@ turbopage
Cyrano ha scritto:
Quello che bisognerebbe fare è uno screening sierologico di massa.

Se ci accorgessimo, come penso, che i positivi sono centinaia di migliaia, bisognerebbe riflettere sull'inutilità di continuare a imporre "misure di sicurezza" orwelliane.

Viene proprio da chiedersi perchè invece tutte le autorità cercano disperatamente di impedire lo screening sierologico.


Purtroppo non è così. Lavoro in un grande ospedale dell'area metropolitana di Milano e tutti abbiamo fatto sia il tampone che il test sierologico per l'individuazione di una pregressa infezione da covid19 e una (sperata) immunità, ma così non è stato. Nella stragrande maggioranza dei casi la sierologia è risultata negativa.
C'è oggi un grande desiderio di ritornare alla normalità (anche perchè siamo veramente stanchi sotto ogni punto di vista), ma c'è anche una paura altrettanto grande di ripiombare nell'inferno.

Aggiungo che sul "pararsi il culo" già si stanno muovendo, vedi la trasmissione di Report di un paio di settimane fa ...
In effetti ho sentito che gli appartenenti alla FFOO, categoria molto a rischio, è risultata sierologicamente negativa con percentuali altissime.

Fa molto pensre il fatto che le FFOO, così come voi lavoratori ospedalieri, pur non essendo state sottoposte al lock down e trovandosi in condizioni rischiosissime, sono risultate minimamente positive al Covid.

Delle due l'una:

1) test e tamponi sono grossolanamente inesatti (cosa che reputo altamente improbabile)

2) oppure il covid non è così virulento, e basta una mascherina per evitare l'infezione...allora a che pro rinchiudere tutti gli italiani agli arresti domiciliari per più di due mesi?
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 1863
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 37  

19-05-20 13.39

@ Cyrano
In effetti ho sentito che gli appartenenti alla FFOO, categoria molto a rischio, è risultata sierologicamente negativa con percentuali altissime.

Fa molto pensre il fatto che le FFOO, così come voi lavoratori ospedalieri, pur non essendo state sottoposte al lock down e trovandosi in condizioni rischiosissime, sono risultate minimamente positive al Covid.

Delle due l'una:

1) test e tamponi sono grossolanamente inesatti (cosa che reputo altamente improbabile)

2) oppure il covid non è così virulento, e basta una mascherina per evitare l'infezione...allora a che pro rinchiudere tutti gli italiani agli arresti domiciliari per più di due mesi?
.
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12012
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 682  

19-05-20 14.02

@ hrestov
Cyrano, stai monopolizzato, con un atteggiamento complottista, tutti i thread sul coronavirus... Così mandi in vacca tutti i discorsi seri che si potrebbero e dovrebbero fare tra noi musicisti per provare a migliorare la nostra situazione.
Richiamare tutti ad una riflessione sui diritti inalienabili non è complottismo, ed è un discorso serissimo.

Mi dispiace che tu non riesca a capirne l'estrema serietà.

Ed è anche utile per ciò che riguarda il miglioramento della situazione dei musicisti, che passa anche attraverso al riconoscimento del fatto che certe norme sono incostituzionali.
  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 718
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 26  

19-05-20 14.41

paolo_b3 ha scritto:
La cosa che invece fa sorridere è che adesso non ci sono più tutte queste code nonostante le modalità di accesso ai supermercati siano le medesime. Mettiamo anche in conto che alcuni erano in ferie ed ora sono andati a lavorare, ma secondo me è più probabile che la gente abbia iniziato a mangiare quello che aveva accumulato colta dalla paura della carestia.

Io sarei curioso di vedere se le persone han ripreso ad andare negli iper fuori citta`. Dove oltre agli alimentari ci sono i negozi di abbigliamento. Io invece aiuto il commercio locale ed oggi pomeriggio andro` a comprare dei calzini estivi che mi sono accorto di essere in situazione un po` critica. Ieri c'e` stato un assalto da Ikea e non credo fossero tutti cosi` per caso, ma probabilmente avevano bisogno di un Kallax o magari con lo smart working avevano bisogno di una JÄRVFJÄLLET

paolo_b3 ha scritto:
Per il prosieguo della situazione di emergenza stiamo a vedere come evolve la situazione del contagio, anche se mi chiedo perchè dobbiamo continuare a pagare profumatamente epidemiologi, virologi e compagnia bella per farci fare un bilancio a consuntivo (diciamo che fino a qui i preventivi li hanno sbagliati tutti?) e sentirci dire di attendere il vaccino.

Solo che mi spiace dirlo chi ha sbagliato sono stati non i medici che mi sembra che si siano fatti un mazzo tanto quanto i politici ed i funzionari che dovevano avere dei piani pronti e meterli in atto. Per fortuna per mandare via i politici` e` facile. Basta sapere usare bene una matita copiativa al momento giusto.
A Milano chi ha deciso di fare l'ospedale dentro la fiera di Milano chi e` stato? Perche non si e` riaperto che ne so l'ospedale di Legnano o di Vimercate? Anzi perche` li si e` chiusi? Perche` ovviamente il problema dei posti di terapia intensiva non sono letti ma strumentazioni ma medici.
Perche` si e` tentennato a chiudere la Val Seriana?
A livello centrale, il fatto che il decreto aprile sia diventato forse decreto maggio e` un altro discorso.

  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1159
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 107  

19-05-20 14.41

Cyrano ha scritto:
2) oppure il covid non è così virulento, e basta una mascherina per evitare l'infezione...allora a che pro rinchiudere tutti gli italiani agli arresti domiciliari per più di due mesi?


Le forze dell'Ordine lavorano all'aperto generalmente, spesso sono dotati di FFP2, e non hanno contatti stretti con gente che gli tossisce addosso, paragonabili a quello che avviene in RSA ad esempio.
In carcere mi risulta che invece ci siano stati diversi casi di contagio anche alle guardie.
Noi siamo stati risparmiati in quanto dotati di DPI che non sono una semplice mascherina chirurgica, chi ha avuto elevate percentuali di contagio è stato chi non aveva DPi, leggi medici di base, dentisti, e in occasione dei primi focolai ospedalieri quando non si immaginava ancora tanto casino. Sovracamici, FFP2 con chirurgica sopra oppure FFP3 se alto rischio, visori, doppi guanti, calzari...
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12012
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 682  

19-05-20 14.45

@ wildcat80
Cyrano ha scritto:
2) oppure il covid non è così virulento, e basta una mascherina per evitare l'infezione...allora a che pro rinchiudere tutti gli italiani agli arresti domiciliari per più di due mesi?


Le forze dell'Ordine lavorano all'aperto generalmente, spesso sono dotati di FFP2, e non hanno contatti stretti con gente che gli tossisce addosso, paragonabili a quello che avviene in RSA ad esempio.
In carcere mi risulta che invece ci siano stati diversi casi di contagio anche alle guardie.
Noi siamo stati risparmiati in quanto dotati di DPI che non sono una semplice mascherina chirurgica, chi ha avuto elevate percentuali di contagio è stato chi non aveva DPi, leggi medici di base, dentisti, e in occasione dei primi focolai ospedalieri quando non si immaginava ancora tanto casino. Sovracamici, FFP2 con chirurgica sopra oppure FFP3 se alto rischio, visori, doppi guanti, calzari...
Quindi concordi con me che la chiave sono i DPI
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1159
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 107  

19-05-20 14.59

@ Cyrano
Quindi concordi con me che la chiave sono i DPI
Assolutamente
  • mauroverdoliva
  • Membro: Expert
  • Risp: 1172
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 67  

19-05-20 15.03

@ Cyrano
Tra gli esperti la speranza ha cominciato a circolare da qualche giorno. Alcuni segnali indicano che il Sars-CoV-2 sta diventando meno aggressivo. “Stiamo osservando che il virus perde potenza. Evolve, ma perde contagiosità e, probabilmente, letalità” ha spiegato Massimo Ciccozzi dell’Università Campus biomedico di Roma nel corso di un ‘audizione al Senato.

“A marzo questo virus era uno tsunami, ora è diventato un’ondina. Forse è perché ha già colpito i soggetti più fragili, facendo una “selezione naturale”, o forse si è depotenziato. È un’iniezione di fiducia per la fase 2, ma per giudicare se gli italiani si saranno comportati bene ci vorranno 2-3 settimane”. Conferma Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive al Policlinico San Martino di Genova .
su queste citazioni mi trovo totalmente d'accordo
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7042
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 389  

19-05-20 15.17

mike71 ha scritto:
Solo che mi spiace dirlo chi ha sbagliato sono stati non i medici che mi sembra che si siano fatti un mazzo tanto quanto i politici ed i funzionari che dovevano avere dei piani pronti e meterli in atto. Per fortuna per mandare via i politici` e` facile. Basta sapere usare bene una matita copiativa al momento giusto.
A Milano chi ha deciso di fare l'ospedale dentro la fiera di Milano chi e` stato? Perche non si e` riaperto che ne so l'ospedale di Legnano o di Vimercate? Anzi perche` li si e` chiusi? Perche` ovviamente il problema dei posti di terapia intensiva non sono letti ma strumentazioni ma medici.
Perche` si e` tentennato a chiudere la Val Seriana?
A livello centrale, il fatto che il decreto aprile sia diventato forse decreto maggio e` un altro discorso.


Virologi ed epidemiologi forse sono laureati in medicina, ma non sono i medici che si occupano di prestare cure alla popolazione. Però io credo che se tiriamo quel filo forse "disfiamo la maglia" e mettiamo a nudo il problema. Perchè penso che se i politici hanno fatto bene il loro mestiere avranno preso decisioni in conformità alle indicazioni ricevute da queste persone. E sennò a cosa servono virologi ed epidemiologi?

Io non credo che il problema Coronavirus sia da sottovalutare, ma mi pare di vedere che più soggetti per motivi diversi abbiamo colto l'occasione per approfittarne.

Esempio banalissimo: prova ad immaginare Gates, che è membro finanziatore di OMS, quanto può beneficiare da provvedimenti come il distanziamento sociale, il telelavoro e l'app che ci traccia.

Mi fermo qui, ma la lista è molto lunga.
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5078
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 158  

19-05-20 15.30

aggiungo che forse, e dico forse, all'inizio le terapie non siano state le più indicate.
Comprensibile, visto che ci si trovava di fronte a qualcosa di nuovo, ma pare che anche le terapie iniziali rispetto a quelle odierne siano state meno efficaci.
Poi ci sono le vicende inspiegabili ( fino ad un certo punto..), quali ad esempio, l'affidare la gestione della terapia col plasma autoimmune a Pisa e non a Mantova o Pavia che l'hanno praticamente scoperta..
quanto al vaccino... faccio un parallelo con l'inlfuenza.,.. se eistesse davvero un vaccino efficace nessuno prenderebbe l'infliuenza.. e invece.... aspettare il vaccino come la panacea secondo me è sbagliato.. molto melgio trovare protocolli e cure che debellino la malattia efficacemente senza ricorrere a terapie invasive
  • Macios
  • Membro: Senior
  • Risp: 261
  • Loc: Rimini
  • Status:
  • Thanks: 14  

19-05-20 15.46

Quando la neve si scioglie la merda riaffiora.
Come si fa a fare il medico/dottore e disprezzare le persone, a non avere fiducia nel prossimo. Boh.
Quelli che si sono un po' ribellati sono stati i vecchi o comunque i meno giovani, cioè quelli che sono abituati a fare i conti con la realtà.
I giovani e soprattutto i giovanissimi dovevano ribellarsi, invece sono morti, la società che li vedrà protagonisti sarà una società morta.
Le mascherine portate a lungo creano acidosi, sono il simbolo del silenzio/assenso, cancellano l'identità, insomma fanno male(dicono eh).
La chiave era nel sangue e non nei polmoni.
È poi e poi....
Comunque io avrei pronto qualche video per dimostrare che suonicchio il piano, ditemelo voi: posto o non vi interessano i classici e/o qualche standard. O non vi interessa Macios, ditemelo voi.
Ps, speriamo che a settembre non tirino fuori ancora sta pugnetta del virus eh, che dopo ben....
Un grazie a Wildcat80 per il coraggio nell'aprire la discussione, anche se non condivido nulla di quello che scrive, sono consapevole del fatto che forse ha ragione.
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7042
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 389  

19-05-20 16.04

@ Macios
Quando la neve si scioglie la merda riaffiora.
Come si fa a fare il medico/dottore e disprezzare le persone, a non avere fiducia nel prossimo. Boh.
Quelli che si sono un po' ribellati sono stati i vecchi o comunque i meno giovani, cioè quelli che sono abituati a fare i conti con la realtà.
I giovani e soprattutto i giovanissimi dovevano ribellarsi, invece sono morti, la società che li vedrà protagonisti sarà una società morta.
Le mascherine portate a lungo creano acidosi, sono il simbolo del silenzio/assenso, cancellano l'identità, insomma fanno male(dicono eh).
La chiave era nel sangue e non nei polmoni.
È poi e poi....
Comunque io avrei pronto qualche video per dimostrare che suonicchio il piano, ditemelo voi: posto o non vi interessano i classici e/o qualche standard. O non vi interessa Macios, ditemelo voi.
Ps, speriamo che a settembre non tirino fuori ancora sta pugnetta del virus eh, che dopo ben....
Un grazie a Wildcat80 per il coraggio nell'aprire la discussione, anche se non condivido nulla di quello che scrive, sono consapevole del fatto che forse ha ragione.
Ma non ti avvilire sempre! Posta in "musica in tempo di quarantena" che vogliamo sentirti! Ho postato anche io quindi non c'è il livello minimo di accesso. emo
  • Macios
  • Membro: Senior
  • Risp: 261
  • Loc: Rimini
  • Status:
  • Thanks: 14  

19-05-20 16.07

@ paolo_b3
Ma non ti avvilire sempre! Posta in "musica in tempo di quarantena" che vogliamo sentirti! Ho postato anche io quindi non c'è il livello minimo di accesso. emo
Ok, grazie.