Alpha Syntauri ?

  • PPGWave
  • Membro: Guest
  • Risp: 18
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 3  

21-05-20 21.27

@ pakkio
Scusate i tempi morti ma ho gg un po' intensi.
Ho trovato alcuni dischi con alcuni programmi che ho marcato :
MUSIKSYSTEM 1A
MUSIKSYSTEM 2A
MUSIKSYSTEM 1B
MUSIKSYSTEM 2B
Credo della Mountain Cioneomputer per la gestione e la esecuzione di brani musicali.

METATRAK
con la scritta Syntauri corp
Il programma e' simile al Alpha ma compaiono dei quadretti in mezzo allo schermo anziche' le barrette verticali
Altri dischetti chiamati METAFILEriportano penso dei brani o suoni da caricare nel programma vero e proprio

Ci sono altri dischetti ma credo servano o siano serviti per muovere i dati da APPLE a dischetti,a gestire le com seriali ecc. ecc.
I nomi e qualche ricordo me lo fanno pensare (PRODOS - DROTRIO - SYSTEMMASTER - ADTPRO
Poche idee e ben confuse
Sono i programmi classici... I primi quattro dovrebbero riguardare le schede Mountain, Metatrak è il sequencer.
  • malupi75
  • Membro: Guest
  • Risp: 18
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 5  

22-05-20 00.17

@ PPGWave
Forse ho trovato... Potrebbe trattarsi del Jen MusiPack 1.0, definito la versione italiana dell'AlphaSyntauri. Prova a dare un'occhiata con il motore di ricerca...
Potrebbe essere, ma in quel periodo erano in molti che ri-facevano schede per Apple ][, io ottenni il Mountain Music System 2 (con penna ottica e tastiera) da un laboratorio di Modena (che come si vede anche nelle schede delle foto, limavano le sigle da acluni integrati "critici" per non far ri-ri-copiare le schede) scambiandolo "ALLA PARI" con il mio MiniMoog emo...
Era l'epoca in cui nessuno voleva più nemmeno sentir parlare di synth monofonici che non avevano preset e si scordavano e risentivano dell'umidità (suonando all'aperto). Altra cosa i "nuovi strumenti"... premendo un tasto potevi avere a disposizione tutti i suoni del mondo (recitavano le pubblicità).
Comunque tutto questo preambolo per condividere con gli appassionati del forum un po' di documenti, schemi ed informazioni che sono riuscito a salvare dall'oblio visto che il sito www.appleii-box.de dove li avevo trovati pare non sia più raggiungibile. Ecco il link... e buona lettura!!!
Link al PDF di circa 50MB
  • pakkio
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

22-05-20 09.36

@ PPGWave
Forse ho trovato... Potrebbe trattarsi del Jen MusiPack 1.0, definito la versione italiana dell'AlphaSyntauri. Prova a dare un'occhiata con il motore di ricerca...
OOOOPPSS!!!! Sembra molto simile.
Le schede sembrano le stesse,
La tastiera e' identica (sarebbe bello trovare e verificare la scheda dentro la tastiera
L'unica differenza e' la scheda di interfaccia verso la tastiera che e' diversa,
Cerchero' ancora in rete,
Grazie per la collaborazione
  • pakkio
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

22-05-20 10.33

@ malupi75
Potrebbe essere, ma in quel periodo erano in molti che ri-facevano schede per Apple ][, io ottenni il Mountain Music System 2 (con penna ottica e tastiera) da un laboratorio di Modena (che come si vede anche nelle schede delle foto, limavano le sigle da acluni integrati "critici" per non far ri-ri-copiare le schede) scambiandolo "ALLA PARI" con il mio MiniMoog emo...
Era l'epoca in cui nessuno voleva più nemmeno sentir parlare di synth monofonici che non avevano preset e si scordavano e risentivano dell'umidità (suonando all'aperto). Altra cosa i "nuovi strumenti"... premendo un tasto potevi avere a disposizione tutti i suoni del mondo (recitavano le pubblicità).
Comunque tutto questo preambolo per condividere con gli appassionati del forum un po' di documenti, schemi ed informazioni che sono riuscito a salvare dall'oblio visto che il sito www.appleii-box.de dove li avevo trovati pare non sia più raggiungibile. Ecco il link... e buona lettura!!!
Link al PDF di circa 50MB
L' affare mi incuriosisce
Io sono di Modena e negli anni 70 - 80 ero molto attivo , ero membro e segretario dell' ARI (radioamatori) e conoscevo bene molti laboratori e privati nell'ambito dell'elettronica.
I documenti che hai allegato sono quelli che usai a suo tempo per rimettere in moto Il sistema !
Mi sono stati di gande aiuto e ti ringrazio di averfli messi in rete
  • PPGWave
  • Membro: Guest
  • Risp: 18
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 3  

22-05-20 12.41

@ malupi75
Potrebbe essere, ma in quel periodo erano in molti che ri-facevano schede per Apple ][, io ottenni il Mountain Music System 2 (con penna ottica e tastiera) da un laboratorio di Modena (che come si vede anche nelle schede delle foto, limavano le sigle da acluni integrati "critici" per non far ri-ri-copiare le schede) scambiandolo "ALLA PARI" con il mio MiniMoog emo...
Era l'epoca in cui nessuno voleva più nemmeno sentir parlare di synth monofonici che non avevano preset e si scordavano e risentivano dell'umidità (suonando all'aperto). Altra cosa i "nuovi strumenti"... premendo un tasto potevi avere a disposizione tutti i suoni del mondo (recitavano le pubblicità).
Comunque tutto questo preambolo per condividere con gli appassionati del forum un po' di documenti, schemi ed informazioni che sono riuscito a salvare dall'oblio visto che il sito www.appleii-box.de dove li avevo trovati pare non sia più raggiungibile. Ecco il link... e buona lettura!!!
Link al PDF di circa 50MB
Grazie!
  • pakkio
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

24-05-20 19.35

@ malupi75
Potrebbe essere, ma in quel periodo erano in molti che ri-facevano schede per Apple ][, io ottenni il Mountain Music System 2 (con penna ottica e tastiera) da un laboratorio di Modena (che come si vede anche nelle schede delle foto, limavano le sigle da acluni integrati "critici" per non far ri-ri-copiare le schede) scambiandolo "ALLA PARI" con il mio MiniMoog emo...
Era l'epoca in cui nessuno voleva più nemmeno sentir parlare di synth monofonici che non avevano preset e si scordavano e risentivano dell'umidità (suonando all'aperto). Altra cosa i "nuovi strumenti"... premendo un tasto potevi avere a disposizione tutti i suoni del mondo (recitavano le pubblicità).
Comunque tutto questo preambolo per condividere con gli appassionati del forum un po' di documenti, schemi ed informazioni che sono riuscito a salvare dall'oblio visto che il sito www.appleii-box.de dove li avevo trovati pare non sia più raggiungibile. Ecco il link... e buona lettura!!!
Link al PDF di circa 50MB
Ho avuto un po di tempo e ho guardato meglio la doc che ci hai indicato e ho visto che e' molto piu' completa di quella che avevo io, soprattutto nella parte che riguarda i vari programmi
Una delle cose che non ero riuscito a fare era aumentare la distanza fra la tastgera e l'Apple.Per quanto usassi cavi schermati. con le conessioni saldate direi bene, secolndo gli schemi della doc. che ci hai inviato, non riuscivo a superare la distanza di 2 o 3 m.
Esiste una maniera per farlo?
Grazie
  • PPGWave
  • Membro: Guest
  • Risp: 18
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 3  

24-05-20 20.05

@ pakkio
Ho avuto un po di tempo e ho guardato meglio la doc che ci hai indicato e ho visto che e' molto piu' completa di quella che avevo io, soprattutto nella parte che riguarda i vari programmi
Una delle cose che non ero riuscito a fare era aumentare la distanza fra la tastgera e l'Apple.Per quanto usassi cavi schermati. con le conessioni saldate direi bene, secolndo gli schemi della doc. che ci hai inviato, non riuscivo a superare la distanza di 2 o 3 m.
Esiste una maniera per farlo?
Grazie
Credo di no. Si tratta di segnali del bus dell'Apple 2 (per quanto bufferati o comunque trattati con porte logiche), quindi la lunghezza del cavo deve essere relativamente limitata, altrimenti la capacità tra i conduttori può ridurre in modo significativo lo slew-rate dei segnali e creare fenomeni di accoppiamento tra i segnali.
  • pakkio
  • Membro: Guest
  • Risp: 9
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-05-20 10.36

@ PPGWave
Credo di no. Si tratta di segnali del bus dell'Apple 2 (per quanto bufferati o comunque trattati con porte logiche), quindi la lunghezza del cavo deve essere relativamente limitata, altrimenti la capacità tra i conduttori può ridurre in modo significativo lo slew-rate dei segnali e creare fenomeni di accoppiamento tra i segnali.
E' proprio quello che succede.
Grazie, mi metto l'animo in pace