JD-XI, se e come sostituirlo

  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 1720
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 70  

06-06-20 16.40

@ michelet
emoemo
emo hai dei bei suoni ma è fatto coi pezzi del meccano emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15078
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1912  

06-06-20 16.41

Kent83 ha scritto:
Modx provato appena uscito, pieno di speranza.. non è scattata la scintilla.

Allora dubito possa piacerti come suona MOXF che, pur essendo più "ordinario" di MODX, eredita parecchie timbriche.
  • Kent83
  • Membro: Guest
  • Risp: 28
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 3  

06-06-20 17.22

@ michelet
Kent83 ha scritto:
Modx provato appena uscito, pieno di speranza.. non è scattata la scintilla.

Allora dubito possa piacerti come suona MOXF che, pur essendo più "ordinario" di MODX, eredita parecchie timbriche.
Devo dargli un’altra chance per fugare ogni dubbio, allora
  • Dantes
  • Membro: Expert
  • Risp: 2152
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 143  

08-06-20 17.15

anche a me il ModX per la categoria intorno ai 1000 euro è quello che mi ha convinto di più, anche il FA06..come suoni, che però, considera, che nella parte supernatural ti ricorderebbe molto il piccoletto!
Il ModX a primo acchito ha un'architettura che confonde, provalo con pazienza. Suona molto bene a mio modesto avviso.
  • Kent83
  • Membro: Guest
  • Risp: 28
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 3  

08-06-20 18.09

@ Dantes
anche a me il ModX per la categoria intorno ai 1000 euro è quello che mi ha convinto di più, anche il FA06..come suoni, che però, considera, che nella parte supernatural ti ricorderebbe molto il piccoletto!
Il ModX a primo acchito ha un'architettura che confonde, provalo con pazienza. Suona molto bene a mio modesto avviso.
Sarà che non sono poi così esperto, sarà che l’interfaccia Roland è tanto intuitiva, sarà che non sono stato a spulciarlo per bene, mi ricordo del Modx un bellissimo suono di pianoforte ma un layout che mi incuteva timore e una navigazione interna troppo laboriosa, quindi impressione inferiore all’attesa (e l’ho provato lo stesso giorno in due negozi, prima 61 tasti e poi 88 tasti), ero partito con le migliori intenzioni.. fra un po’ di tempo gli darò una chance più consapevole.
  • Kent83
  • Membro: Guest
  • Risp: 28
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 3  

13-06-20 20.14

Scusate se riprendo il post, navigando e cercando mi sono imbattuto in una Kurzweil PC3LE6 che rientra nel mio budget. Ha qualche anno, non ha audio USB ma ha l'aftertouch. A livello sonoro ci guadagnerei rispetto al JD-XI? Rispetto a MOXF?

Grazie per le eventuali risposte
  • cecchino
  • Membro: Expert
  • Risp: 3297
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 248  

13-06-20 20.58

@ Kent83
Scusate se riprendo il post, navigando e cercando mi sono imbattuto in una Kurzweil PC3LE6 che rientra nel mio budget. Ha qualche anno, non ha audio USB ma ha l'aftertouch. A livello sonoro ci guadagnerei rispetto al JD-XI? Rispetto a MOXF?

Grazie per le eventuali risposte
Premesso che non ho esperienze dirette sul JD-Xi, ma possiedo una MoXF8 ed una PC3 (non LE) con quella Kurzweil avresti una meccanica di buon livello, semipesata con aftertouch, un motore VA che la Yamaha non ha, ed una flessibilità d'uso superiore (che non vuol dire semplicità d'uso, anzi - ma pure Yamaha per certi versi è abbastanza contorta) contro metà polifonia, e nessuna possibilità di espandere la paletta delle forme d'onda con campioni aggiuntivi (la MoXF lo fa se dotata di memoria flash opzionale). Non parlo emo del clone Hammond della PC3LE perché non piace quasi a nessuno (in ambito rock io lo trovo usabilissimo), tenendo presente che mentre sulla PC3 grazie ad un numero superiore di slot effetti qualcuno è riuscito ad ottenere risultati superiori ai preset, sulla PC3LE è più difficile proprio per le limitazioni sugli effetti disponibili. Sulla MoXF invece non c'è clone ma con la libreria Organimation si ottengono risultati superiori rispetto ai preset (parliamo sempre di suoni campionati).
  • violino999
  • Membro: Guest
  • Risp: 124
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-06-20 18.16

@ cecchino
Premesso che non ho esperienze dirette sul JD-Xi, ma possiedo una MoXF8 ed una PC3 (non LE) con quella Kurzweil avresti una meccanica di buon livello, semipesata con aftertouch, un motore VA che la Yamaha non ha, ed una flessibilità d'uso superiore (che non vuol dire semplicità d'uso, anzi - ma pure Yamaha per certi versi è abbastanza contorta) contro metà polifonia, e nessuna possibilità di espandere la paletta delle forme d'onda con campioni aggiuntivi (la MoXF lo fa se dotata di memoria flash opzionale). Non parlo emo del clone Hammond della PC3LE perché non piace quasi a nessuno (in ambito rock io lo trovo usabilissimo), tenendo presente che mentre sulla PC3 grazie ad un numero superiore di slot effetti qualcuno è riuscito ad ottenere risultati superiori ai preset, sulla PC3LE è più difficile proprio per le limitazioni sugli effetti disponibili. Sulla MoXF invece non c'è clone ma con la libreria Organimation si ottengono risultati superiori rispetto ai preset (parliamo sempre di suoni campionati).
Roland jdxi alla fine è un grosso riassunto delle timbriche synt e drum machine roland degli ultimi 20 anni. Per ok prezzo che ha offre molto. Dopo anni di uso se viene a noia, si cercano altri sonorità? Korg wavewtation mi sembra quella che potrebbe avere timbrica completamente diversa rispetto a jdxi per i synth, ma personalmente la base di drum machine e basso trovo che sia poi comodo ideata con il jdxi. Qualcuno del forum mi ricordo che la usa come expander, suonandola da altra tastiera a passo normale per i suoi di synth che usa nei suoi spettacoli. Ci sono dei code interessanti di woodie piano shack su youtube dove filma il suo sistema di lavoro con jdxi., molto interessante, olte ad un video di 20 muniti della roland Australia dove viene mostrato l'uso completo di tutte le funzioni principali
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1481
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 132  

14-06-20 19.16

@ violino999
Roland jdxi alla fine è un grosso riassunto delle timbriche synt e drum machine roland degli ultimi 20 anni. Per ok prezzo che ha offre molto. Dopo anni di uso se viene a noia, si cercano altri sonorità? Korg wavewtation mi sembra quella che potrebbe avere timbrica completamente diversa rispetto a jdxi per i synth, ma personalmente la base di drum machine e basso trovo che sia poi comodo ideata con il jdxi. Qualcuno del forum mi ricordo che la usa come expander, suonandola da altra tastiera a passo normale per i suoi di synth che usa nei suoi spettacoli. Ci sono dei code interessanti di woodie piano shack su youtube dove filma il suo sistema di lavoro con jdxi., molto interessante, olte ad un video di 20 muniti della roland Australia dove viene mostrato l'uso completo di tutte le funzioni principali
Io il piccoletto seppur per pochi mesi l'ho esplorato a fondo, incluso chord mode aggiornato, programmazione patch nuove etc etc.
Molto figo come timbriche, il SuperNatural Synth suona bene ed è innegabile, ma anche le patch PCM pure erano interessanti, molto modernariato Roland (vedi JD Piano).
Ci sono nati alcuni pezzi inediti del mio gruppo (rock, peraltro).
Analog basico giusto da dire che c'era, molto buoni i drumkit, anche personalizzabili.
La mia idea è che col JD Xi ti mettono voglia di JD Xa, e col JD Xa ti mettono voglia di JD Xi perché alla fine sono strumenti complementari: uno ci mette un polysynth a 4 voci (o 4 monofonici) e un sequencer a 16 parti, l'altro le batterie.
Farne uno con tutto assieme no...