Ma il MIDI lo usate e per cosa?

  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

17-06-20 10.02

@ paolo_b3
Semplificando all'osso, per quanto riguarda l'aspetto della registrazione, con MIDI registri l'esecuzione, con l'audio over USB registri il suono.
Una volta registrata l'esecuzione la puoi utilizzare per suonare lo strumento che più ti piace, che naturalmente sappia leggere le informazioni MIDI che gli arriveranno.

Sono concetti che capisce anche un meccanico come me emo, per te dovrebbero essere famigliari, non accampare la "iustificazio non petita" (che non c'entra niente ma fa fico emo)
nono caro ingegnere, io sono uno studente a vita, non sono mai arrivato, mai.
Ti chiedo: ma l'audio che registri, passa dalla stessa interfaccia MIDI?
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12225
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 734  

17-06-20 10.07

@ mark_c
nono caro ingegnere, io sono uno studente a vita, non sono mai arrivato, mai.
Ti chiedo: ma l'audio che registri, passa dalla stessa interfaccia MIDI?
Dall'interfaccia midi passano i segnali MIDI, sia attraverso i cavi DIN (per le macchine che li hanno ancora) sia attraverso il cavo USB

L'audio passa attraverso le uscite audio, che possono essere i classici connettori (jack, RCA, cannon) o un cavo USB nel caso la macchina sia provvista della funzione "audio over USB", cosa che persuppone la presenza di una scheda audio (convertitore AD/DA) integrata.

Quindi in alcuni casi nel medesimo cavo USB possono passare sia i segnali MIDI che l'audio.
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

17-06-20 10.37

@ Cyrano
Dall'interfaccia midi passano i segnali MIDI, sia attraverso i cavi DIN (per le macchine che li hanno ancora) sia attraverso il cavo USB

L'audio passa attraverso le uscite audio, che possono essere i classici connettori (jack, RCA, cannon) o un cavo USB nel caso la macchina sia provvista della funzione "audio over USB", cosa che persuppone la presenza di una scheda audio (convertitore AD/DA) integrata.

Quindi in alcuni casi nel medesimo cavo USB possono passare sia i segnali MIDI che l'audio.
grazie maestro, finalmente mi è chiaro ed ho visto che c'è anche un cavo apposito per il mio piano per l'USB.
Quindi nei confronti del PC un piano viene visto via USB come se fosse una stampante o una macchina fotografica. Attraverso il suo driver dedicato ci si connette e si registrano i dati in arrivo dal piano. Pensavo invece che passasse tutto dai connettori pentapolari del midi, ecco la confusione.

cavo USB FP 80
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7239
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 428  

17-06-20 10.40

@ mark_c
nono caro ingegnere, io sono uno studente a vita, non sono mai arrivato, mai.
Ti chiedo: ma l'audio che registri, passa dalla stessa interfaccia MIDI?
No io ho una scheda audio, Tascam US125 una roba molto economica, e quando registro audio entro con l'out classico dello strumento o microfono nella Tascam e da li vado, ahite, nella DAW emo
Se registro MIDI invece uso Reason e vado, o con M-Audio o NS, mediante cavo USB direttamente dentro il PC.
Perchè registrare MIDI? Perchè ad esempio se decido di cambiare tonalità per adeguarmi alla voce ci metto un attimo sulla registrazione MIDI, mentre se ho registrato audio "L'è tutto da rifare".
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12225
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 734  

17-06-20 10.40

@ mark_c
grazie maestro, finalmente mi è chiaro ed ho visto che c'è anche un cavo apposito per il mio piano per l'USB.
Quindi nei confronti del PC un piano viene visto via USB come se fosse una stampante o una macchina fotografica. Attraverso il suo driver dedicato ci si connette e si registrano i dati in arrivo dal piano. Pensavo invece che passasse tutto dai connettori pentapolari del midi, ecco la confusione.

cavo USB FP 80
il cavo USB può avere diverse funzioni, non tutte implementate su tutte le macchine.

1) collegare lo strumento ad un computer per scaricare e caricare dati

2) collegare lo strumento ad un computer per caricare updates del sistema operativo

3) collegare lo strumento ad un computer per caricare e scaricare files MIDI

4) collegare lo strumento ad un computer per caricare e scaricare files audio
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

17-06-20 10.44

@ Cyrano
il cavo USB può avere diverse funzioni, non tutte implementate su tutte le macchine.

1) collegare lo strumento ad un computer per scaricare e caricare dati

2) collegare lo strumento ad un computer per caricare updates del sistema operativo

3) collegare lo strumento ad un computer per caricare e scaricare files MIDI

4) collegare lo strumento ad un computer per caricare e scaricare files audio
ho notato che sul mio FP 80, avevo acquistato una interfaccia midi della roland, la connessione tra interfaccia e piano avviene attraverso due connettori pentapolari, poi dal lato PC via USB.
Non so se in questo caso passano dati audio dalla USB (non midi), boh.
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12225
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 734  

17-06-20 10.46

@ mark_c
ho notato che sul mio FP 80, avevo acquistato una interfaccia midi della roland, la connessione tra interfaccia e piano avviene attraverso due connettori pentapolari, poi dal lato PC via USB.
Non so se in questo caso passano dati audio dalla USB (non midi), boh.
da un'interfaccia MIDI passano solo dati MIDI
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

17-06-20 10.55

@ paolo_b3
No io ho una scheda audio, Tascam US125 una roba molto economica, e quando registro audio entro con l'out classico dello strumento o microfono nella Tascam e da li vado, ahite, nella DAW emo
Se registro MIDI invece uso Reason e vado, o con M-Audio o NS, mediante cavo USB direttamente dentro il PC.
Perchè registrare MIDI? Perchè ad esempio se decido di cambiare tonalità per adeguarmi alla voce ci metto un attimo sulla registrazione MIDI, mentre se ho registrato audio "L'è tutto da rifare".
scusa ma se registri in formato audio, non dovrebbe essere il convertitore A/D del tuo piano ad inviare su USB al PC dati già belli e pronti da memorizzare?

Cosa c'entra la scheda audio del PC?
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12225
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 734  

17-06-20 11.08

@ mark_c
scusa ma se registri in formato audio, non dovrebbe essere il convertitore A/D del tuo piano ad inviare su USB al PC dati già belli e pronti da memorizzare?

Cosa c'entra la scheda audio del PC?
Scheda audio dello strumento, non del PC
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7239
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 428  

17-06-20 11.42

@ mark_c
scusa ma se registri in formato audio, non dovrebbe essere il convertitore A/D del tuo piano ad inviare su USB al PC dati già belli e pronti da memorizzare?

Cosa c'entra la scheda audio del PC?
Questo può avvenire solo se il piano ha l'uscita audio over USB, in quel caso esce già un segnale audio digitale. Ma ad esempio NS ha solo le uscite analogiche e quindi il suono deve essere convertito in segnale digitale.
La scheda audio è un'entità esterna al PC collegata ad esso tramite cavo USB
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 5279
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 175  

17-06-20 11.51

@ mark_c
ho notato che sul mio FP 80, avevo acquistato una interfaccia midi della roland, la connessione tra interfaccia e piano avviene attraverso due connettori pentapolari, poi dal lato PC via USB.
Non so se in questo caso passano dati audio dalla USB (non midi), boh.
io ti consiglierei una ricerca su google per capire quantomeno le bas, altirmenti diventa complicato
tutorial midi
video
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1398
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 125  

17-06-20 12.10

È molto semplice in realtà il concetto.
Il MIDI è lo spartito, molto dettagliato.
Audio è come lo senti.
Il collegamento USB è molto flessibile, perché in base alle specifiche dei vari strumenti consente lo scambio di dati audio e/o MIDI.
Gli strumenti più recenti hanno audio over USB e MIDI.
Un solo cavo, su cui possono viaggiare i dati relativi a due tipologie di informazione, e in molto casi bidirezionali entrambi.
Per questo tipo di comunicazione serve uno strumento costruito per supportare audio over USB e USB MIDI.
In molti casi però, soprattutto gli strumenti meno recenti, non hanno questa possibilità, hanno magari il solo MIDI USB e le uscite audio analogiche.
Strumenti ancora più vecchi hanno uscite audio analogiche e MIDI DIN.
In base alle capacità di collegamento dello strumento, serve acquistare interfacce adatte.
Caso ideale: strumento moderno con audio over USB e MIDI USB. Basta un cavo USB.
Situazione intermedia: MIDI USB e uscite audio analogiche. Bastano una schedina audio USB a cui collegare le uscite audio dello strumento e un cavo USB.
Situazione più vecchia: MIDI DIN e audio analogico.
Ci sono 2 soluzioni: comprare un'interfaccia che integri audio e MIDI (quindi porte MIDI DIN e ingressi audio), oppure un'interfaccia MIDI - USB e una schedina audio.
Pensa che collegando uno strumento in maniera doppia, cioè audio e MIDI, puoi registrare contemporaneamente da una parte la tua bella traccia audio della tua esecuzione, e dall'altra il flusso dati MIDI che puoi ad esempio convertire in uno spartito (cosa che faccio per tenere memoria di frasi, assoli, etc etc).
Il tutto in unica botta.
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

17-06-20 13.33

siete stati tutti chiarissimi emo
  • pj_korg_tri
  • Membro: Senior
  • Risp: 622
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 16  

17-06-20 15.25

@ sterky
Occhio, midi è un linguaggio. Esso può andare via connettore 5 poli (quello vecchio) o usb.
Audio è diverso, anche se è via usb.
Il pc lavora in digitale, ecco perché servequalcosa che converta l’audio in digitale.
Spesso ormai queste schede sono integrate nelle tastiere, per cui audio via usb.
Mp3 è un formato dell’audio (come wav o aiff)

Detto ciò si, io spesso (quasi sempre) registro il midi, lo correggo, poi imposto che il midi mi faccia suonare la tastiera e registro l’audio.
Molto comodo soprattutto se devi trovare il suono giusto (mentre il midi fa suonare la tastiera io lavoro sui suoni).
Modi di lavorare diversi...
aggiungo anche la mia, ma solo per dire che uso il MIDI con la stessa "filosofia" di Sterky (e mi pare di capire anche di altri forumers).
si registra in MIDI (dalla tua master), ottenendo "dentro" l DAW appunto tracce MIDi che poi potrai manipolare molto agevolmente (in realta' l'immediatezza dipende dall DAW che si usa), a partire dalla Trasposizione, allo spostamento di blocchi (oppure al cantante a cui non piace l'ultimo accordo della strofa, e allora midifichi solo quello, senza risuonare tutto); in MIDI registro anche le tracce della batteria e basso.. che poi invieranno i dati agli strumenti che vuoi, siano fisici (tastiere od expander) o virtuali (vst software).
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15042
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1906  

17-06-20 19.34

@ mark_c
mi sono intrufolato in una discussione nella quale ho fatto alcune domande intorno al mondo delle DAW.
Ma il MIDI che spazio occupa se da quanto ho capito registrate non tanto attraverso il protocollo MIDI ma attraverso la presa USB in MP3 o similare?

Correggetemi pure, non conosco ancora bene questo settore.
Il protocollo MIDI 1.0 (anche se si sta già ampiamente parlando del 2.0) è ancora un versatilissimo sistema per mettere in comunicazione strumenti musicali tra loro, e questi al computer, tramite idonea interfaccia.
Nel corso degli anni si è anche sviluppato il protocollo USB over MIDI, che consente di utilizzare un cavo USB da stampante (tanto per essere chiari) e moltiplicare le possibili porte MIDI ed i relativi canali.
Con il protocollo MIDI si possono fare tantissime cose, dal semplice pilotare una tastiera da un'altra tastiera fino all'automatizzazione dei missaggi con mixer digitali.
Il limite è solo la fantasia dell'utilizzatore.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 2853
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 83  

18-06-20 13.18

Per cosa uso il midi, per anni ho avuto svariate tastiere arranger, tutte keybed mediocri e suoni gm, adesso o una workstation 88 tasti pesati decenti, con oltre 2000 suoni synth fantastici e a parte o un modulo arranger con tutto quello che serve, per cui non ho i compromessi di una keybed mediocre e in più se l'arranger non serve lo lascio a casa
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

18-06-20 22.20

@ michelet
Il protocollo MIDI 1.0 (anche se si sta già ampiamente parlando del 2.0) è ancora un versatilissimo sistema per mettere in comunicazione strumenti musicali tra loro, e questi al computer, tramite idonea interfaccia.
Nel corso degli anni si è anche sviluppato il protocollo USB over MIDI, che consente di utilizzare un cavo USB da stampante (tanto per essere chiari) e moltiplicare le possibili porte MIDI ed i relativi canali.
Con il protocollo MIDI si possono fare tantissime cose, dal semplice pilotare una tastiera da un'altra tastiera fino all'automatizzazione dei missaggi con mixer digitali.
Il limite è solo la fantasia dell'utilizzatore.
però al di la di pilotare dispositivi leggo che molto raramente lo usate per creare file midi: ho capito male?
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 2839
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 236  

18-06-20 23.44

@ mark_c
però al di la di pilotare dispositivi leggo che molto raramente lo usate per creare file midi: ho capito male?
Beh... si.. effettivamente possiamo dire che "molto raramente lo uso per creare file midi".
Se proprio vogliamo parlare di file midi, diciamo che spesso (prima) usavo "modificare" file midi già esistenti.
Creare un file midi oggi come oggi chi lo fa? Lo fa chi crea dei file midi per (diciamo) rivendita.
Se ho una tastiera midi e mi servono le basi compro i file midi con pochi Euro.
Per il resto, ormai, singolarmente penso che nessuno lo faccia per se essendoci ormai tutta la tecnologia possibile per creare file "audio".

Non dimenticare di mettere un Thanks al mio profilo emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15042
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1906  

19-06-20 08.07

@ mark_c
però al di la di pilotare dispositivi leggo che molto raramente lo usate per creare file midi: ho capito male?
Davo per scontato che il protocollo MIDI servisse per ascoltare le basi MIDI, trarre da esse spunti per i nostri arrangiamenti. In linea di massima non faccio trascrizioni e rendering di canzoni o musiche d’altri, a meno non siano estremamente facili, perché è un lavoro certosino che richiede molto tempo e pazienza.
Significherebbe ascoltare la versione originale, suddividerla per parti significative, importare la traccia audio nella DAW, inserire dei marker per ripetere a ciclo continuo le sezioni che non ci riescono subito. Bisogna fare l’analisi armonica, capire che accordi sono stati impiegati e come sono stati suonati, con quali strumenti ecc.
Se la canzone è di fondamentale importanza, si può dedicarle più tempo di altre, però lo ritengo un lavoro dall’equilibrio tempo impiegato / risultato abbastanza in perdita.
  • mark_c
  • Membro: Expert
  • Risp: 2055
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 50  

19-06-20 08.50

quindi avevo capito giusto che lato "editing musicale" interessa poco il midi, alla musescore tanto per capirci, ed usate principalmente il protocollo per scambiare messaggi tra strumenti.
E magari memorizzare settaggi attraverso le DAW? con le quali risettate con un click il tutto.

Non so però se attraverso il MIDI avete la possibilità di settare completamente tutto uno strumento cioè, anzichè lavorare sul piccolo display della tastiera, avere tutto più comodamente sul video del vostro PC.