Soluzione per le basi dal vivo: Live Multitrack

  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1848
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 341  

30-09-20 00.11

@ ziokiller
Purtroppo devo dissentire. Questo discorso valeva fino a 6 ~ 8 anni fa, ma ora anche le disttribuzioni linux x86 e x64 sono diventate belle ciccione, per cui un vecchio portatile resta un vecchio portatile anche se ci metti Ubuntu 20.04. Se invece ci metti Ubuntu 10 allora forse hai qualche speranza...

E poi, di tanto in tanto si sente qualcuno che chiede le versioni per Linux ma, ad essere sincero, io non ho mai visto nessuno usare un computer Linux per la musica dal vivo o in studio. Diverso è il caso delle piattaforme embedded che oramai la fanno da padrone anche nel settore musicale, ma quello è tutt'altro discorso, il punto è che non ho mai incontrato qualcuno che tirasse fuori da una borsa un vecchio portatile con Linux per farci una serata intera con virtual instrument o sequenze. Purtroppo Linux resta ancora una visione lontana per il mondo consumer.
Innanzitutto, se ho ben capito chi sei dai thread sul Seven e sul Gemini, e cioè il creatore della parte software di questi strumenti, devo per prima cosa portarti sinceramente i miei complimenti e la mia ammirazione (per quello che valgono) per il tuo lavoro.

Nella mia esperienza, installando versioni piuttosto recenti ma leggere di Ubuntu e Debian (quelle con ambiente desktop LXDE) ho recuperato vecchi portatili alla grande, come il mio primo computer con Core Duo e un portatilino Atom di mia sorella che di default aveva Windows 7 ed era francamente inutilizzabile. Dopo averci messo Lubuntu erano veloci e reattivi, mi pare fosse la 14:04 all'epoca, ma credo che anche con le versioni LXDE/LXQT più recenti cambierebbe poco, dopotutto la stessa Raspbian è una Debian 10 modificata.
La mia idea non era tanto di un computer con Ubuntu e plugin che generano suoni, quanto un semplice portatilino delegato eventualmente solo al software per le sequenze e usato a mo' di modulo solo per quello. Comunque capisco che probabilmente se questo richiede una riscrittura massiccia non ne vale la pena, poche persone sarebbero interessate a una soluzione del genere, forse quasi nessuno.
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

30-09-20 11.07

d_phatt ha scritto:
se ho ben capito chi sei dai thread sul Seven e sul Gemini, e cioè il creatore della parte software di questi strumenti, devo per prima cosa portarti sinceramente i miei complimenti e la mia ammirazione (per quello che valgono) per il tuo lavoro.

Sì sono io, ti ringrazio molto per i complimenti, credimi che valgono e tanto.

d_phatt ha scritto:
Dopo averci messo Lubuntu erano veloci e reattivi, mi pare fosse la 14:04 all'epoca

Beh, la 14.04 era un'ottima distribuzione, ma poi ho avuto l'impressione che la sanità mentale di chi fa le distribuzioni sia andata calando nel tempo emoemo
L'ultima che ho provato su x86 era la 19.04 e la prova l'ho fatta in una virtual machine, ma l'esperienza non è stata del tutto positiva rispetto a quanto invece accadeva con le distribuzioni passate.

d_phatt ha scritto:
Comunque capisco che probabilmente se questo richiede una riscrittura massiccia non ne vale la pena, poche persone sarebbero interessate a una soluzione del genere, forse quasi nessuno.

Il punto è che per uno sviluppatore (o, peggio ancora, per chi produce anche hardware) mantenere versioni diverse dello stesso prodotto è un impegno notevole, e la cosa diventa accettabile solo se c'è una reale necessità.

Facendo una stima dell'utenza dei sistemi operativi in campo musicale, oggigiorno siamo ad un 60% Windows e 40% Mac, mentre Linux non riesce nemmeno a guadagnare l'1%.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1848
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 341  

30-09-20 16.02

ziokiller ha scritto:
Beh, la 14.04 era un'ottima distribuzione, ma poi ho avuto l'impressione che la sanità mentale di chi fa le distribuzioni sia andata calando nel tempo

Beh sicuramente Ubuntu è andata peggiorando sotto molti aspetti, Debian (per restare sul "mainstream") non mi sembra in compenso, è il solito trattore rock solid, e all'occorrenza anche leggero.
ziokiller ha scritto:
Linux non riesce nemmeno a guadagnare l'1%

Purtroppo questa stima sembra essere molto realistica e capisco bene il discorso.
Al di là di tutto, questo nuovo software è interessante!
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1671
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 105  

30-09-20 16.31

Bellissima idea, i miei complimenti.
Se posso permettermi di dare un suggerimento, credo che visualizzare anche le waveform delle tracce non sarebbe male.
Ti dico questo perchè una delle cose che non mi hanno portato ad abbandonare il notebook e Reaper (che è leggerissimo) per gestire queste cose, è proprio il fatto che anche guardare le tracce, mi fanno ricordare alcune cose (tipo, qui ci sono i cori, lì c'è il silenzio). E' vero che potresti usare i marker, ma non è proprio la stessa cosa immagino.
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

30-09-20 16.50

@ artemiasalina
Bellissima idea, i miei complimenti.
Se posso permettermi di dare un suggerimento, credo che visualizzare anche le waveform delle tracce non sarebbe male.
Ti dico questo perchè una delle cose che non mi hanno portato ad abbandonare il notebook e Reaper (che è leggerissimo) per gestire queste cose, è proprio il fatto che anche guardare le tracce, mi fanno ricordare alcune cose (tipo, qui ci sono i cori, lì c'è il silenzio). E' vero che potresti usare i marker, ma non è proprio la stessa cosa immagino.
Questa delle waveform è una delle prime cose che feci ma poi mi sono dovuto scontrare col fatto di doverle sovrapporre visto che è un multitraccia.
Questo mi ha creato notevoli problemi fino a che sono giunto al punto di doverle abbandonare.
Il problema principale del disegno waveform è dovuto dal fatto che tu dovresti vedere l'onda disegnata del mix totale dei canali. Questo costringerebbe a dover ricalcolare tutto ad ogni traccia che viene inserita o eliminata.
Si può fare ma si perde tutta l'immediatezza del software. Ora puoi passare da una song all'altro in una frazione di secondo...
Diciamo che con l'uso del click e aggiungendo una traccia guida,come si usa fare da tempo, che ti da delle indicazioni lungo il brano, non dovrebbe essere necessario dover guardare lo schermo.
Va in play e buonanotte. Il principio sarebbe quello.
Ad ogni modo questo software ha miliardi di possibili espansioni però allo stesso tempo vorrei mantenerlo facile e pratico da usare.
Di sicuro i controlli sulle azioni, via midi, sono una delle prime cose da aggiungere.
Grazie!
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1671
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 105  

01-10-20 08.44

@ fusionman
Questa delle waveform è una delle prime cose che feci ma poi mi sono dovuto scontrare col fatto di doverle sovrapporre visto che è un multitraccia.
Questo mi ha creato notevoli problemi fino a che sono giunto al punto di doverle abbandonare.
Il problema principale del disegno waveform è dovuto dal fatto che tu dovresti vedere l'onda disegnata del mix totale dei canali. Questo costringerebbe a dover ricalcolare tutto ad ogni traccia che viene inserita o eliminata.
Si può fare ma si perde tutta l'immediatezza del software. Ora puoi passare da una song all'altro in una frazione di secondo...
Diciamo che con l'uso del click e aggiungendo una traccia guida,come si usa fare da tempo, che ti da delle indicazioni lungo il brano, non dovrebbe essere necessario dover guardare lo schermo.
Va in play e buonanotte. Il principio sarebbe quello.
Ad ogni modo questo software ha miliardi di possibili espansioni però allo stesso tempo vorrei mantenerlo facile e pratico da usare.
Di sicuro i controlli sulle azioni, via midi, sono una delle prime cose da aggiungere.
Grazie!
Si capisco la difficoltà effettivamente e il voler mantenere la soluzione snella.
E' possibile scaricare il manuale da qualche parte? Ho provato il software, ma alcune cosa non mi sono chiarissime, come ad esempio la possibilità di rinominare i marker, o spostarsi tra i marker. L'unica cosa che non mi piace molto è che pure se ho 2 tracce nel progetto, vedo cmq tutti i canali del mix attivo, ma è un po' come un mixer fisico, a prescindere da quanti ne usi li hai tutti lì.
Rinnovo i complimenti per un lavoro importante, effettivamente c'era un buco in questo settore.
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

01-10-20 09.06

@ artemiasalina
Si capisco la difficoltà effettivamente e il voler mantenere la soluzione snella.
E' possibile scaricare il manuale da qualche parte? Ho provato il software, ma alcune cosa non mi sono chiarissime, come ad esempio la possibilità di rinominare i marker, o spostarsi tra i marker. L'unica cosa che non mi piace molto è che pure se ho 2 tracce nel progetto, vedo cmq tutti i canali del mix attivo, ma è un po' come un mixer fisico, a prescindere da quanti ne usi li hai tutti lì.
Rinnovo i complimenti per un lavoro importante, effettivamente c'era un buco in questo settore.
Se l'hai installato trovi il manuale sotto "start" -> "Tantalum Audio" nel caso usi windows. In effetti è il caso che mettessi anche un download dedicato sul sito. Dopo lo faccio.
I marker non si possono rinominare. Sono numerici...puoi metterne quanti ne vuoi e muoverti o con le frecce direzionali o col tastierino numerico (sempre in win).
Thx ;)
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1671
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 105  

01-10-20 09.31

@ fusionman
Se l'hai installato trovi il manuale sotto "start" -> "Tantalum Audio" nel caso usi windows. In effetti è il caso che mettessi anche un download dedicato sul sito. Dopo lo faccio.
I marker non si possono rinominare. Sono numerici...puoi metterne quanti ne vuoi e muoverti o con le frecce direzionali o col tastierino numerico (sempre in win).
Thx ;)
Trovato, grazie.
Allora...altro suggerimento è di poter rinominare i marker...eheh.
Così si potrebbero creare dei riferimenti visuali (Strofa, ritornello, stacco etc etc).
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

01-10-20 10.36

@ artemiasalina
Trovato, grazie.
Allora...altro suggerimento è di poter rinominare i marker...eheh.
Così si potrebbero creare dei riferimenti visuali (Strofa, ritornello, stacco etc etc).
Annoto. Grazie!
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10446
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 518  

05-10-20 19.11

emoemoemo
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

08-10-20 13.59

Implementazione midi quasi terminata. Sarà possibile comandare le funzioni principali tramite dispositivi esterni.
Al momento sono previsti "play, stop, pause, song up, song down".
Con questo update diventerà molto più comodo e non ci sarà bisogno di mettere le mani sul computer.
  • angelo72
  • Membro: Expert
  • Risp: 2721
  • Loc: Potenza
  • Status:
  • Thanks: 53  

08-10-20 15.20

@ fusionman
Implementazione midi quasi terminata. Sarà possibile comandare le funzioni principali tramite dispositivi esterni.
Al momento sono previsti "play, stop, pause, song up, song down".
Con questo update diventerà molto più comodo e non ci sarà bisogno di mettere le mani sul computer.
Ottimo emoemo
dal momento che io utilizzo da qualche anno per le sequenze cubasis per ipad, aspetterò la futura uscita per ios emo
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

08-10-20 15.48

@ angelo72
Ottimo emoemo
dal momento che io utilizzo da qualche anno per le sequenze cubasis per ipad, aspetterò la futura uscita per ios emo
In teoria non sarebbe nemmeno complicato. Ho solo tanta paura delle limitazioni imposte per la sicurezza, tipo per caricare una traccia devi fare il giro del mondo come e quando dicono loro, non hai i permesso per x e y, comprare certificazioni che costano altrimenti il software è considerato non sicuro e tante altre belle cose.
Devo dire che un po' ho giurato a me stesso di mandare a cagare apple e tutto il suo mondo fatato ma potrei cambiare idea.
Ciao e grazie emo
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

15-10-20 09.18

Ciao a tutti. Nuova release 1.1.0
E' stato introdotto il midi per poter pilotare le azioni da un device esterno.
Sono stati inoltre corretti bugs e fatte ottimizzazioni di design.

Qui l'applicazione

Youtube video demo della nuova feature
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

04-11-20 18.10

Aggiornamento 1.1.2
- Corretto un problema sull'equalizzatore.
- E' stato corretto un bug che impediva l'uso corretto in versione demo.
- Sono state allargate le maglie per la versione demo ed ora consente l'utilizzo full limitando solo il caricamento dei salvataggi e il play ad 1 minuto massimo per cui adesso è possibile provare meglio il software, e vi invito a farlo e farmi magari sapere se vi piace.
- E' stata migliorata la stabilità sia sul cambio manuale delle song che tramite midi. Ora i cambi sono veloci ed a prova di crash.

Ciao a tutti.
Live Multitrack
  • fusionman
  • Membro: Expert
  • Risp: 940
  • Loc: Salerno
  • Status:
  • Thanks: 66  

25-02-21 11.06

@ fusionman
Aggiornamento 1.1.2
- Corretto un problema sull'equalizzatore.
- E' stato corretto un bug che impediva l'uso corretto in versione demo.
- Sono state allargate le maglie per la versione demo ed ora consente l'utilizzo full limitando solo il caricamento dei salvataggi e il play ad 1 minuto massimo per cui adesso è possibile provare meglio il software, e vi invito a farlo e farmi magari sapere se vi piace.
- E' stata migliorata la stabilità sia sul cambio manuale delle song che tramite midi. Ora i cambi sono veloci ed a prova di crash.

Ciao a tutti.
Live Multitrack
Vi segnalo il prossimo aggiornamento che arriverà fra non molto.
Aggiunta nativa di riverberi a convoluzione e possibilità di usarne di propri
Equalizzatore grafico avanzato in sostituzione del precedente
Rimodulazione del sistema di gestione per traccia con sottomenu dedicato

Qui un breve assaggio delle novità
Qui il software live multitrack
Ricordo che è possibile scaricare e testare tutto in versione demo.

Saluti
  • RudiRioli
  • Membro: Senior
  • Risp: 407
  • Loc: Macerata
  • Status:
  • Thanks: 50  

25-02-21 12.11

@ fusionman
Vi segnalo il prossimo aggiornamento che arriverà fra non molto.
Aggiunta nativa di riverberi a convoluzione e possibilità di usarne di propri
Equalizzatore grafico avanzato in sostituzione del precedente
Rimodulazione del sistema di gestione per traccia con sottomenu dedicato

Qui un breve assaggio delle novità
Qui il software live multitrack
Ricordo che è possibile scaricare e testare tutto in versione demo.

Saluti
non è affatto male....

sai io inserirei la possibilita di usarlo come mixer in live ed anche la possibilita di registrare al volo in multitraccia cosi sarebbe davvero bello...
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

25-02-21 15.02

@ d_phatt
ziokiller ha scritto:
Beh, la 14.04 era un'ottima distribuzione, ma poi ho avuto l'impressione che la sanità mentale di chi fa le distribuzioni sia andata calando nel tempo

Beh sicuramente Ubuntu è andata peggiorando sotto molti aspetti, Debian (per restare sul "mainstream") non mi sembra in compenso, è il solito trattore rock solid, e all'occorrenza anche leggero.
ziokiller ha scritto:
Linux non riesce nemmeno a guadagnare l'1%

Purtroppo questa stima sembra essere molto realistica e capisco bene il discorso.
Al di là di tutto, questo nuovo software è interessante!
Per tornare sul discorso Linux... ultimamente io e Michele abbiamo fatto un po' di esperimenti, per esempio abbiamo compilato il Live Multitrack anche sotto Ubuntu 20.04.1 e funziona bene, però al momento l'abbiamo provato solo in una virtual machine.

Gli ultimi tre plugin che ho rilasciato sotto il marchio GSi, cioè VariSpeed (free), EasyConvolver (free) e EQuity (shareware) li ho pubblicati anche per Linux, anche se non ho visto tutto questo hype, a dimostrazione del fatto che l'utenza Linux è ancora scarsa, ma riconosco che c'è del potenziale.

Ho anche avuto modo di provare brevemente qualche host di ultima generazione fra cui "Carla" e devo dire che i progressi si vedono. Una cosa interessante è il Raspberry Pi Desktop, che altro non è che un Debian x64 ma con l'interfaccia grafica leggera e veloce del vecchio Raspbian.

E... per restare in tema RPi, la settimana scorsa sono riuscito a compilare ed eseguire con successo il Crumar Performer su una Pi4 da 4 Gb di RAM, riscontrando un impiego massimo della CPU di circa 40% con tutti gli effetti accesi e impiegando la polifonia massima. Ancora non abbiamo considerato di rilasciare pubblicamente la versione RPi, proprio perché, nonostante i post sui social, il riscontro è praticamente zero... allora ci si pone la domanda: vale la pena investire tempo (= denaro) su un lavoro che interessa un pubblico che, standoci anche largo, entrerebbe in un autobus?



  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3761
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 234  

25-02-21 15.22

Lasciamo stare linux..

ziokiller ha scritto:
E... per restare in tema RPi, la settimana scorsa sono riuscito a compilare ed eseguire con successo il Crumar Performer su una Pi4 da 4 Gb di RAM, riscontrando un impiego massimo della CPU di circa 40% con tutti gli effetti accesi e impiegando la polifonia massima. Ancora non abbiamo considerato di rilasciare pubblicamente la versione RPi, proprio perché, nonostante i post sui social, il riscontro è praticamente zero... allora ci si pone la domanda: vale la pena investire tempo (= denaro) su un lavoro che interessa un pubblico che, standoci anche largo, entrerebbe in un autobus

anche di questo, sforzandomi, non ho capito di che si sta parlando...qual'è l'argomento? E' difficile aumentare il pubblico/platea se non si conosce la materia: scusa ma non sono più un bambino curioso emoemo.
cos'è il Pi4? e RPi?

Ciao
Paolo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1848
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 341  

25-02-21 20.24

@ ziokiller
Per tornare sul discorso Linux... ultimamente io e Michele abbiamo fatto un po' di esperimenti, per esempio abbiamo compilato il Live Multitrack anche sotto Ubuntu 20.04.1 e funziona bene, però al momento l'abbiamo provato solo in una virtual machine.

Gli ultimi tre plugin che ho rilasciato sotto il marchio GSi, cioè VariSpeed (free), EasyConvolver (free) e EQuity (shareware) li ho pubblicati anche per Linux, anche se non ho visto tutto questo hype, a dimostrazione del fatto che l'utenza Linux è ancora scarsa, ma riconosco che c'è del potenziale.

Ho anche avuto modo di provare brevemente qualche host di ultima generazione fra cui "Carla" e devo dire che i progressi si vedono. Una cosa interessante è il Raspberry Pi Desktop, che altro non è che un Debian x64 ma con l'interfaccia grafica leggera e veloce del vecchio Raspbian.

E... per restare in tema RPi, la settimana scorsa sono riuscito a compilare ed eseguire con successo il Crumar Performer su una Pi4 da 4 Gb di RAM, riscontrando un impiego massimo della CPU di circa 40% con tutti gli effetti accesi e impiegando la polifonia massima. Ancora non abbiamo considerato di rilasciare pubblicamente la versione RPi, proprio perché, nonostante i post sui social, il riscontro è praticamente zero... allora ci si pone la domanda: vale la pena investire tempo (= denaro) su un lavoro che interessa un pubblico che, standoci anche largo, entrerebbe in un autobus?



...no, probabilmente non conviene, e lo dico con sommo dispiacere. D'altra parte, che i numeri fossero risicati lo immaginavo.

Le cose sul fronte della produzione musicale con Linux sono molto migliorate rispetto a un tempo, ormai si possono fare parecchie cose e ci sono alcuni ottimi software, sia free che proprietari...certo in genere chi è interessato a queste cose già "proviene" dal mondo Linux in qualche modo, e quindi non molte persone in percentuale (poche se escludiamo informatici, tecnici, ecc...), anche se forse non sono così poche viste come numero complessivo di individui.

Comunque è davvero interessante il vostro tentativo, un problema è che ora come ora (ma spero di sbagliarmi) un software come Live Multitrack probabilmente è fortemente penalizzato dato che, al di là di questo o quel sistema operativo...non ci sono possibilità di suonare live, adesso come adesso per esempio a me non servirebbe ad esempio. Ma se mai dovessi prenderlo sicuramente lo userei con Linux, per dire. Mentre Varispeed non me lo faccio di certo sfuggire...(P.S. L'interfaccia grafica è bellissima).