Sintetizzatore serio

  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15434
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1978  

18-02-21 10.05

@ giulio12
Bhe insomma, nuovo sta a 1380.... Me lo compro nuovo piuttosto. Usato, se con meno di due anni di vita, gli darei al massimo 800 euro. Devo avere margine per eventuali avarie fuori garanzia.
È ovvio che lo comperi nuovo, perché nessuno te lo venderebbe ad 800€ Dai, siamo seri... capisco pagarlo 1000€, cioè 200E in più,ma 580€ in meno mi sembrano davvero troppi, se lo strumento è ancora in garanzia.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15434
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1978  

18-02-21 10.12

@ Steruny
Ma secondo mè non fermarti al Korg. Il mio consiglio è di provarli molto bene. A mè il Korg non è piaciuto.
Mentre mi ha fatto una bella impressione il già citato studiologic sledge. Hai una bella scelta. Sta a te provare le diverse Marche.
Tot capita, tot sententiae.
Pensare che con Prologue 16 ho trovato immediatamente la mia strada, mentre sia con Sledge giallo e poi quello nero, non riuscivo a cavare il ragno dal buco. Iniziando con una patch inizializzata, dopo oltre mezz'ra ero lì che ciurlavo ancora nel manico e non ero riuscito a produrre un timbro di pad decente...
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2911
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 101  

18-02-21 13.57

@ michelet
Tot capita, tot sententiae.
Pensare che con Prologue 16 ho trovato immediatamente la mia strada, mentre sia con Sledge giallo e poi quello nero, non riuscivo a cavare il ragno dal buco. Iniziando con una patch inizializzata, dopo oltre mezz'ra ero lì che ciurlavo ancora nel manico e non ero riuscito a produrre un timbro di pad decente...
Ma alla fine l'hai preso il Prologue 16?
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3566
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 204  

18-02-21 18.03

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
Ora c'è in offerta anche il Prophet rev.2 8
a quel prezzo non lo trovi in Italia emoemo..Per me è un grande e serio synth!
Ciao
Paolo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2873
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 227  

18-02-21 18.10

berlex65 ha scritto:
...Per me è un grande e serio synth!

"Ti piace vincere facile".
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 8520
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 682  

18-02-21 19.51

@ michelet
Tot capita, tot sententiae.
Pensare che con Prologue 16 ho trovato immediatamente la mia strada, mentre sia con Sledge giallo e poi quello nero, non riuscivo a cavare il ragno dal buco. Iniziando con una patch inizializzata, dopo oltre mezz'ra ero lì che ciurlavo ancora nel manico e non ero riuscito a produrre un timbro di pad decente...
Ma usate i preset!

Scusa Michele!!!

emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15434
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1978  

18-02-21 19.56

@ paolo_b3
Ma usate i preset!

Scusa Michele!!!

emo
Certo che uso i preset, quando servono. Però una prova per capire se lo strumento faccia o meno per me è proprio quella di premere il tasto EDIT e vedere quello che riesco a combinare in un tempo ragionevolmente contenuto.
Ho sempre sostenuto che acquistare un sintetizzatore e fermarsi ai soli preset è penalizzante per la propria intelligenza. Almeno adattare le timbriche alle proprie esigenze è il minimo della pena. Poi, partire da zero è ovviamente più impegnativo, ma dà la misura di quanto intuitiva possa essere la catena di sintesi. Con Sledge non mi sono trovato affatto ed è un po' quello che accade con Blofeld. che ho da almeno tre anni e con cui vivo un rapporto di odio ed amore.
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 8520
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 682  

18-02-21 20.01

@ michelet
Certo che uso i preset, quando servono. Però una prova per capire se lo strumento faccia o meno per me è proprio quella di premere il tasto EDIT e vedere quello che riesco a combinare in un tempo ragionevolmente contenuto.
Ho sempre sostenuto che acquistare un sintetizzatore e fermarsi ai soli preset è penalizzante per la propria intelligenza. Almeno adattare le timbriche alle proprie esigenze è il minimo della pena. Poi, partire da zero è ovviamente più impegnativo, ma dà la misura di quanto intuitiva possa essere la catena di sintesi. Con Sledge non mi sono trovato affatto ed è un po' quello che accade con Blofeld. che ho da almeno tre anni e con cui vivo un rapporto di odio ed amore.
Ma mi hai preso sul serio? emoemoemo

Sono un presettaro, ma mi rendo conto che sto sprecando delle opportunità, nel mio caso potenziali, molto potenziali. Purtroppo il tempo è tiranno...
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15434
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1978  

18-02-21 20.23

@ paolo_b3
Ma mi hai preso sul serio? emoemoemo

Sono un presettaro, ma mi rendo conto che sto sprecando delle opportunità, nel mio caso potenziali, molto potenziali. Purtroppo il tempo è tiranno...
Il tempo è tiranno per tutti, però non fa parte del mio modus operandi adattarmi passivamente a quello che un sintetizzatore offre. Nel corso degli anni ho investito molto in banchi suoni di terze parti, però li considero sempre come basi di partenza, a meno che la patch non vada bene immediatamente. È un'evenienza abbastanza rara, ma capita.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 2520
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 315  

18-02-21 21.25

Io amo il sound design. Però ci sono alcune macchine in cui effettivamente non sento bisogno di fare chissà cosa, tranne minimi aggiustamenti.
Nella fattispecie tutto il maremagnum di suoni dei nuovi prodotti Roland ricade in questo caso.
Giorni fa ho dovuto registrare un solo in cui ho fatto veramente due ritocchi minimi, perché il suono era praticamente perfetto.
  • sterky
  • Membro: Expert
  • Risp: 4134
  • Loc: Trento
  • Status:
  • Thanks: 195  

18-02-21 23.14

Asm hydrasynth e mandi tutti a casa!!
  • dxmat
  • Membro: Senior
  • Risp: 601
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 48  

18-02-21 23.53

@ sterky
Asm hydrasynth e mandi tutti a casa!!
per determinate sonorità sicuramente
  • pentatonic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2158
  • Loc: Mantova
  • Status:
  • Thanks: 77  

19-02-21 14.39

@ sterky
Asm hydrasynth e mandi tutti a casa!!
la mia impressione è che Hydra sia un synth fantastico, ma le possibilità di editing così profonde necessitano di una conoscenza approfondita della sintesi.
Anche la classica attività di smanettamento casuale partendo dai preset non va molto lontano.

E usarla per suonare solo i preset mi sembra uno spreco.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 2520
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 315  

19-02-21 15.03

Comunque per un primo synth in assoluto è conveniente il formato tutto a vista. Con 1500 si possono prendere cose molto interessanti.
  • sterky
  • Membro: Expert
  • Risp: 4134
  • Loc: Trento
  • Status:
  • Thanks: 195  

19-02-21 15.38

@ pentatonic
la mia impressione è che Hydra sia un synth fantastico, ma le possibilità di editing così profonde necessitano di una conoscenza approfondita della sintesi.
Anche la classica attività di smanettamento casuale partendo dai preset non va molto lontano.

E usarla per suonare solo i preset mi sembra uno spreco.
concordo pienamente, la sintesi è molto standard, ma la struttura è molto versatile e se non si sa cosa si schiaccia si rischia di perdersi.....
ma il nostro forumer ha chiesto un synth serio!!!!
  • PandaR1
  • Membro: Senior
  • Risp: 718
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 79  

19-02-21 15.48

@ giulio12
Ciao a tutti. Attualmente utilizzo un Kawai mp11 se ed una pa4x con cui copro praticamente tutte le mie esigenze. Vorrei ampliare la mia tavolozza sonora con un sintetizzatore puro con cui tirare fuori bei suoni solisti di carattere ed idee nuove utilizzando l'arpeggiatore. Ho visto il Korg Prologue 8 o 16. C'è altro da tenere in considerazione che valga la pena di provare per un budget massimo di 1500 euro? Lascerei stare tutte le workstation medie che hanno anche funzionalità da sinth.
uno
e
due
emo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2873
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 227  

19-02-21 16.30

PandaR1 ha scritto:
uno
e
due

GRANDE!
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1462
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 48  

19-02-21 17.44

@ dxmat
per determinate sonorità sicuramente
Direi per tutte le sonorita'. Io ho fatto pulizia di tutti i preset acid (sequenziati ecc), poi ci ho messo i miei e non ha difficolta' a coprire tutto : dai suoni alla blade runner, a quelli piu' digitali, dai bei lead, ai classici brass synth ecc.

Ovviamente occorre sapere bene cosa si vuole da un sintetizzatore : analogico, digitale, semplicita' di programmazione, versatilita' timbrica ecc.. Ogni sintetizzatore ha la sua personalita'.

Io non andrei alla cieca comunque : Hydrasynth e' spettacolare, ma va un po' domato.

La lista e' lunga ma bisogna prima scremare le caratteristiche tecniche : analogico o digitale, Va, wavetable?... che suoni mi servono per il genere che suono?..

Si parte da queste basi e poi si sceglie : fortunatamente oggi c'e' tutto, per ogni tipo di portafogli e per ogni caratteristica sonora.

  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2911
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 101  

19-02-21 18.00

@ PandaR1
uno
e
due
emo
Grazie per il prezioso contenuto tecnico fornitoci..
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2911
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 101  

19-02-21 19.09

@ valenciano
Direi per tutte le sonorita'. Io ho fatto pulizia di tutti i preset acid (sequenziati ecc), poi ci ho messo i miei e non ha difficolta' a coprire tutto : dai suoni alla blade runner, a quelli piu' digitali, dai bei lead, ai classici brass synth ecc.

Ovviamente occorre sapere bene cosa si vuole da un sintetizzatore : analogico, digitale, semplicita' di programmazione, versatilita' timbrica ecc.. Ogni sintetizzatore ha la sua personalita'.

Io non andrei alla cieca comunque : Hydrasynth e' spettacolare, ma va un po' domato.

La lista e' lunga ma bisogna prima scremare le caratteristiche tecniche : analogico o digitale, Va, wavetable?... che suoni mi servono per il genere che suono?..

Si parte da queste basi e poi si sceglie : fortunatamente oggi c'e' tutto, per ogni tipo di portafogli e per ogni caratteristica sonora.

Certamente questa discussione l'ho aperta per cercare di individuare quali strumenti potrebbero andarmi bene e quali saranno oggetto di prova sul campo. Ho tempo per studiare i modelli che mi avete consigliato e per fare la migliore scelta con tutta calma e ponderatezza. Grazie per i consigli. Un Thanks