Green Pass e musica dal vivo

  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20004
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2203  

30-07-21 22.36

wildcat80 ha scritto:
Quando dico che la gente parla senza sapere, mi riferisco a queste cose: è più facile pensare male, volare con la fantasia, piuttosto che rendersi conto che la medicina è una materia sconfinata anche per i medici, e che quando ci si ritrova ad affrontare una patologia nuova è veramente un terno al lotto?

Questo, tra tutto il resto, voglio quotarlo perché é fondamentale. Forse il rapido progresso della tecnologia degli ultimi anni ha creato l'illusione che tutto oggi sia velocemente fattibile o perlomeno conoscibile/prevedibile, questo vale magari per le scienze "esatte" e la medicina non lo é, ma non per un suo limite, bensí per la complessità intrinseca di ció che tratta, beninteso.

wildcat80 ha scritto:
Mi accaloro perché spero sempre di trovare persone come me, curiose ma consapevoli dei propri limiti di conoscenza, che sappiano apprezzare il fatto che vengano offerti degli spunti di cui riflettere.

Ed io ti ringrazio perché continui a farlo, a spiegare e cercare di far capire, altri avrebbero mollato o perso la speranza molto prima.
  • Tommyonsite
  • Membro: Guest
  • Risp: 35
  • Loc: Reggio Calabria
  • Status:
  • Thanks: 15  

30-07-21 23.34

@ maxpiano69
Tommyonsite ha scritto:
Sicuramente ci sono state vittime (purtroppo) anche tra chi stava bene, ma ci sono state delle terapie inesatte (per non dire sbagliate in quanto parlo per quello che ho sentito)

Quindi… tu sostieni delle cose e prendi le tue decisioni sulla base del “sentito dire” (da chi poi) e lo ritieni più valido di pareri medico/scientifici più accreditati…? Mi viene in mente “Mio cuggino” degli EELST (cosi almeno per un attimo usciamo da “Supporti Medicali” e torniamo a quelli Musicali) emo
Beh parlo perché due persone che sono state in terapia intensiva mi hanno riferito che prima di essere ricoverati hanno preso, uno per 8 gg e l'altra per 10 la tachipirina perché "col covid bisogna andarci cauti" detto dallo stesso medico curante.. Ma che vuol dire, io parlo per sentito dire e non parlo delle inefficienze, dell'ignoranza e del pressapochismo che c'è in circolazione per non innescare polemiche sterili e devo essere tacciato di creduloneria... Prova a chiedere info prima di esprimere giudizi su chi non conosci. Oppure chiedi al tuo di Cuggino se ti aggrada..
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

30-07-21 23.52

@ Tommyonsite
Beh parlo perché due persone che sono state in terapia intensiva mi hanno riferito che prima di essere ricoverati hanno preso, uno per 8 gg e l'altra per 10 la tachipirina perché "col covid bisogna andarci cauti" detto dallo stesso medico curante.. Ma che vuol dire, io parlo per sentito dire e non parlo delle inefficienze, dell'ignoranza e del pressapochismo che c'è in circolazione per non innescare polemiche sterili e devo essere tacciato di creduloneria... Prova a chiedere info prima di esprimere giudizi su chi non conosci. Oppure chiedi al tuo di Cuggino se ti aggrada..
Se per questo ci sono migliaia di morti che hanno fatto tutte le terapie decantate, gli eventi aneddotici sono quelli che ci toccano perché vicini... Ma non è mai detto che corrispondano alla realtà.
Io ho uno spettro di aneddoti così variegati in un senso e nell'altro, che l',unica cosa che mi sento di dire è beati voi che avete tutte queste certezze, perché ne ho viste veramente troppe.
Inclusi colleghi con anticorpi altissimi con l'ultima "influenza" fatta un mese prima che scoppiasse la bomba a livello mediatico.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 8699
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 884  

31-07-21 00.23

@ wildcat80
Mi accaloro perché spero sempre di trovare persone come me, curiose ma consapevoli dei propri limiti di conoscenza, che sappiano apprezzare il fatto che vengano offerti degli spunti di cui riflettere.
Ma io non sono contro i vaccini e riconosco la potenza del covid.
Sono contro i complottismi e cerco sempre di conoscere la verità, anche scomoda ed è per questo che mi sconvolge avere dubbi in questo momenti perché ho sentito dire "a casa in vigile attesa" dell'OMS che poi ha portato a situazioni irreversibili se ci si ammalava seriamente mentre tanti medici dicevano che anticipando l'intervento difficilmente ci si aggravava,
perché ho sentito generali dire che il vaccino XXXX era adatto soprattutto ai giovani salvo veder naufragare tutte le loro rassicurazioni sulle bare dei ventenni...

Potrei scrivere per ore dei miei dubbi e a "naso" sento che in questo caso non c'è l'etica che si è adottata verso il vaiolo, polio etc...

In un convegno farmaceutico non si gioisce per le vite salvate ma per i guadagni ottenuti e oggi non lo stanno certo nascondendo.

Un non vaccinato al ristorante ci andrà col tampone ...un vaccinato no, entra libero. Perché?
Se uno è libero di non vaccinarsi perché deve rischiare l'infezione da un vaccinato che non garantisce nessuno? Faccia il tampone anche lui se lo scopo è la salute, come per l'aereo . .oppure lo scopo è un altro?


Insomma, qualcuno ringrazia che le cose stiano andando così
...e non parliamo dei conflitti di interesse di Burioni, di come si contano i positivi, di come si dichiara un guarito.
Motivi di leciti dubbi ne hanno creati tanti, non è colpa mia se non sono un medico e sto sul chi va là.
Avrebbero dovuto essere più chiare le istituzioni, ma si vede che la chiarezza, al di là della pura medicina, è scomoda.
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17833
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 1080  

31-07-21 00.39

vin_roma ha scritto:
Un non vaccinato al ristorante ci andrà col tampone ...un vaccinato no, entra libero. Perché?
Se uno è libero di non vaccinarsi perché deve rischiare l'infezione da un vaccinato che non garantisce nessuno? Faccia il tampone anche lui se lo scopo è la salute, come per l'aereo . .oppure lo scopo è un altro?


Perchè il non vaccinato rischia: a) di ammalarsi b) di andare ad intasare il sistema sanitario c) di morire.
il vaccinato no.

Non è che ci vuole la laurea in virologia per capirlo.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 8699
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 884  

31-07-21 00.49

@ anumj
vin_roma ha scritto:
Un non vaccinato al ristorante ci andrà col tampone ...un vaccinato no, entra libero. Perché?
Se uno è libero di non vaccinarsi perché deve rischiare l'infezione da un vaccinato che non garantisce nessuno? Faccia il tampone anche lui se lo scopo è la salute, come per l'aereo . .oppure lo scopo è un altro?


Perchè il non vaccinato rischia: a) di ammalarsi b) di andare ad intasare il sistema sanitario c) di morire.
il vaccinato no.

Non è che ci vuole la laurea in virologia per capirlo.
Parlo in termini assoluti:
Se io ho diritto di non vaccinarmi, tu stato mi devi garantire. Che stai dicendo?
Allora perché in aereo non gli importa del vaccino e vogliono il tampone?
Ah, perché se fossimo tutti vaccinati...
L'apoteosi dell'utopia: vallo a chiedere ad un pakistano o ad un peruano che ti siede vicino il vaccino...

Ripeto, il vaccino, con l'intetconnessione mondiale attualr, non lo vedo risolutivo, serve solo ad illudere. Il virus farà il suo corso e noi non faremo in tempo a porvi rimedio e finirà come con la spagnola e il tutto alla fine sarà stata solo una palestra per l'esercizio del potere.

E comunque io mi vaccinerò, ma senza orgoglio.
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17833
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 1080  

31-07-21 00.54

@ vin_roma
Parlo in termini assoluti:
Se io ho diritto di non vaccinarmi, tu stato mi devi garantire. Che stai dicendo?
Allora perché in aereo non gli importa del vaccino e vogliono il tampone?
Ah, perché se fossimo tutti vaccinati...
L'apoteosi dell'utopia: vallo a chiedere ad un pakistano o ad un peruano che ti siede vicino il vaccino...

Ripeto, il vaccino, con l'intetconnessione mondiale attualr, non lo vedo risolutivo, serve solo ad illudere. Il virus farà il suo corso e noi non faremo in tempo a porvi rimedio e finirà come con la spagnola e il tutto alla fine sarà stata solo una palestra per l'esercizio del potere.

E comunque io mi vaccinerò, ma senza orgoglio.
No, scusami, ho capito male il tuo post precedente.
In effetti, la tua osservazione ha senso. Il gp non è garanzia di assenza di virus.

Credo che lo scopo del gp sia semplicemente quello di incentivare la vaccinazione e, visto il numero di prenotazioni in crescita, pare abbia avuto il suo effetto.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20004
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2203  

31-07-21 02.33

@ Tommyonsite
Beh parlo perché due persone che sono state in terapia intensiva mi hanno riferito che prima di essere ricoverati hanno preso, uno per 8 gg e l'altra per 10 la tachipirina perché "col covid bisogna andarci cauti" detto dallo stesso medico curante.. Ma che vuol dire, io parlo per sentito dire e non parlo delle inefficienze, dell'ignoranza e del pressapochismo che c'è in circolazione per non innescare polemiche sterili e devo essere tacciato di creduloneria... Prova a chiedere info prima di esprimere giudizi su chi non conosci. Oppure chiedi al tuo di Cuggino se ti aggrada..
Non ti ho dato del credulone né inteso esprimere un giudizio su di te (non lo farei neanche se ci conoscessimo) ma solo e soltanto nello specifico cioé quello che avevi scritto (vorrei fosse chiaro), ovvero che secondo me su certi argomenti é pericoloso andare per "sentito dire", che poi come vediamo, a furia di essere ripetuti, per qualcuno assurgono a "veritá" (ed il riferimento a quella canzone era anche per alleggerire un po' il discorso, ma evidentemente é stato interpretato diversamente, e ci puó stare).
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10005
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 865  

01-08-21 07.47

comunque il green pass viene accettato al ritorno dalla spagna (almeno il mio per avvenuta guarigione entro i 180g,o tampone A o M 48 ore prima o ciclo vaccinale completo) comunque tenetevi aggiornati sul sito della farnesina se viaggiate, perché le regole cambiano di frequente. ah indovinate tra spagna e italia dove fanno più controlli e sono meglio organizzati…? poi se avete tim gran figata, telefonate e navigate con tutti (numeri spagnoli e italiani)come foste in italia. (roaming movistar)
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

01-08-21 12.45

Guarda mio fratello vive a Barcelona. A maggio è venuto a casa, e mi ha chiamato da Malpensa perché non c'era un posto dove fare un tampone, mentre mesi prima era tutto organizzato.
Per rientrare invece doveva avere il tampone.
In compenso dice che la gente se ne frega abbastanza, tanto che Barcelona è sotto restrizioni da tempo, avevano riaperto le discoteche e le hanno dovute richiudere.
  • noname
  • Membro: Senior
  • Risp: 225
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 58  

01-08-21 13.05

@ Roberto_Forest
Il vaccino È la soluzione al problema. Forse potrà non essere l'unica, ma al momento è quella che sta funzionando su larga scala. Perché dici che il vaccino non è la soluzione?
perchè continuano a dire che durante una pandemia non si deve mai vaccinare in quanto, chi ha fatto medicina lo sa meglio di me, si creano varianti a,b,c,d,e,......
Alla fine poi, viene abbastanza naturale pensare che lo fanno di proposito per incassare.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10005
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 865  

01-08-21 13.10

@ noname
perchè continuano a dire che durante una pandemia non si deve mai vaccinare in quanto, chi ha fatto medicina lo sa meglio di me, si creano varianti a,b,c,d,e,......
Alla fine poi, viene abbastanza naturale pensare che lo fanno di proposito per incassare.
come si é espresso anche Ricciardi..
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

01-08-21 13.51

Ma ancora con questo video?
Il concetto è molto più articolato.

Se la popolazione è immune, vuoi per immunità naturale o provocata, può emergere una variante più contagiosa.
Quando la pressione sul virus è elevata, finiscono per selezionare i ceppi intermedi, dotati cioè di elevata capacità di infettare ma letalità più bassa.
Questo perché si selezionano ceppi capaci di infettare ma non decimare la popolazione.
Con la variante Delta la letalità è ancora oggetto di studio, perché l'efficacia della vaccinazione nell'evitare la malattia severa falsa le carte (siamo sul bilancio 100:1 per i decessi fra non vaccinati e vaccinati, con due popolazioni grossomodo equivalenti).
Succederà che diventi un raffreddore? Possibile.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10005
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 865  

01-08-21 14.18

@ wildcat80
Ma ancora con questo video?
Il concetto è molto più articolato.

Se la popolazione è immune, vuoi per immunità naturale o provocata, può emergere una variante più contagiosa.
Quando la pressione sul virus è elevata, finiscono per selezionare i ceppi intermedi, dotati cioè di elevata capacità di infettare ma letalità più bassa.
Questo perché si selezionano ceppi capaci di infettare ma non decimare la popolazione.
Con la variante Delta la letalità è ancora oggetto di studio, perché l'efficacia della vaccinazione nell'evitare la malattia severa falsa le carte (siamo sul bilancio 100:1 per i decessi fra non vaccinati e vaccinati, con due popolazioni grossomodo equivalenti).
Succederà che diventi un raffreddore? Possibile.
si ma dai…lo hai detto anche tu che l’immunita acquisita naturalmente da un soggetto che non ha subito cure pesanti é molto piu solida, anche del vaccino. non é nemmeno una novità,la conferma di questo fatto é che abbiano cominciato a parlare di varianti quando si é cominciato a vaccinare.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20004
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2203  

01-08-21 14.33

La variante Delta é stata rilevata inizialmente in India (infatti si chiama "indiana") dove la vaccinazione era pressoché marginale: quindi cosa dovrebbe "venire naturale" pensare a fronte di questo fatto, rispetto al discorso (ipotetico) che le varianti le generi la diffusione dei vaccini?

La veritá alla fine é che la materia é troppo complessa per affidarsi a ragionamenti a senso, ad orecchio o comunque troppo facili e autoconsolatori, perché forse costa meno sforzo e fa piú comodo pensare che ci sia una volontá di qualcuno e dei responsabili cui puntare il dito, piuttosto che accettare che la Natura é in continua evoluzione e quindi puó ancora riservare "sorprese", magari per ricordarci la fragilitá e finitezza della nostra condizione umana (come quella di tutti gli esseri viventi, peraltro, in questo é democratica...) che comporta che quando si tratta di salute non per tutto ci siano spiegazioni e rimedi sicuri/facili/rapidamente disponibili?

Il paradosso é che mentre gli addetti ai lavori hanno ancora dubbi, che poi sono il motore della ricerca, chi non ha alcuna competenza in materia presenta le sue illazioni come certezze... meraviglioso.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

01-08-21 14.40

@ zerinovic
si ma dai…lo hai detto anche tu che l’immunita acquisita naturalmente da un soggetto che non ha subito cure pesanti é molto piu solida, anche del vaccino. non é nemmeno una novità,la conferma di questo fatto é che abbiano cominciato a parlare di varianti quando si é cominciato a vaccinare.
Non è che sia proprio così, nel senso che si parla di varianti dal momento in cui c'è stata la possibilità di sequenziare i genomi virali in maniera approfondita.
Qui puoi trovare un articolo scientifico che parla di varianti, articolo pubblicato un anno fa, e che quindi si rifà ai dati dei mesi precedenti.
Hai visto i dati ISS?
Le % di positivi, ricoverati, intubati e morti suddivise per non vaccinati, semivaccinati e vaccinati?
Dobbiamo prenderne atto: i vaccini, ad un costo umano, brutto a dirsi, trascurabile rispetto alla malattia, sono l'unico presidio efficace.
E lo dico a malincuore, perché mi sarei evitato volentieri un pomeriggio in un PS pieno di Covid per fare una risonanza encefalica per la paralisi di Bell dopo la seconda dose.
Se i vaccini selezionano un ceppo più contagiosi e meno letale, ben venga.
Se i vaccini selezioneranno un ceppo più pericoloso, sono pronto a fare retromarcia.
La medicina, il suo progresso, è frutto di un continuo correggere il tiro.
Da studente sono rimasto sconvolto quando ho sentito un cattedratico dire "Marco, ti ricordi quando negli anni 80 facevamo le pancolectomie per il colon irritabile, e dopo un anno stavano tutti peggio?".
Erano gli anni 80, dopo 20 anni si sapeva che il colon irritabile non doveva essere operato.
Magari fra qualche anno diremo lo stesso del vaccino.
O dei tanti farmaci che pensate saranno la panacea, acqua di Lourdes senza effetti indesiderati?
Ora è così.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

01-08-21 15.02

Volevo dire ancora una cosa.
Se veramente ci fosse la mano lunga di "loro", com'è possibile che due colossi come J&J e AZ abbiano dovuto prendere atto del buco nell'acqua?
Se comandassero davvero quanto si dice, non sarebbe andata così.
Il mondo è un posto brutto, ma non così brutto.
Ed è per questo che, come si dice a Genova, continuo a pestare acqua nel mortaio e a lavare la testa all'asino (non sono offese ma modi di dire che significano fare cose che difficilmente portano a un risultato).
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10005
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 865  

01-08-21 15.58

maxpiano69 ha scritto:
La variante Delta é stata rilevata inizialmente in India (infatti si chiama "indiana") dove la vaccinazione era pressoché marginale: quindi cosa dovrebbe "venire naturale" pensare a fronte di questo fatto, rispetto al discorso (ipotetico) che le varianti le generi la diffusione dei vaccini?

se guardi i tempi questa era la situazione al 3 marzo, poi come scritto nell’articolo si é iniziato a vaccinare e poi il resto lo conosciamo già,adesso i casi sono diminuiti, ma c’è stato un periodo che avanza parallelo alla vaccinazione.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20004
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2203  

01-08-21 16.09

@ zerinovic
maxpiano69 ha scritto:
La variante Delta é stata rilevata inizialmente in India (infatti si chiama "indiana") dove la vaccinazione era pressoché marginale: quindi cosa dovrebbe "venire naturale" pensare a fronte di questo fatto, rispetto al discorso (ipotetico) che le varianti le generi la diffusione dei vaccini?

se guardi i tempi questa era la situazione al 3 marzo, poi come scritto nell’articolo si é iniziato a vaccinare e poi il resto lo conosciamo già,adesso i casi sono diminuiti, ma c’è stato un periodo che avanza parallelo alla vaccinazione.
Davvero mi stai suggerendo di guardare dati del CoVid-19 su "ilMeteo.it"...? In ogni caso la rilevazione della variante Delta é antecedente, siamo verso fine 2020 (la rilevazione, quindi la sua generazione é ulteriormente antecedente, di poco o tanto che sia) ed anche quell'articolo dice che in India le vaccinazioni erano marginali ("I dati di fine febbraio, però, mostrano che solo lo 0,8% dei residenti ha ricevuto una dose").
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3489
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 552  

01-08-21 16.19

@ maxpiano69
Davvero mi stai suggerendo di guardare dati del CoVid-19 su "ilMeteo.it"...? In ogni caso la rilevazione della variante Delta é antecedente, siamo verso fine 2020 (la rilevazione, quindi la sua generazione é ulteriormente antecedente, di poco o tanto che sia) ed anche quell'articolo dice che in India le vaccinazioni erano marginali ("I dati di fine febbraio, però, mostrano che solo lo 0,8% dei residenti ha ricevuto una dose").
Guarda i dati sono attendibili tanto quelli ufficiali forniti da Google, proviene tutto dallo stesso database.
Il punto è un altro.
L'articolo non parla di varianti, parla di picchi e di % di vaccinazione della popolazione risibili (0.8%).
Da lì a trovare il nesso con la vaccinazione è come dire che l'introduzione della TV a colori ha provocato la riduzione della natalità in Italia.

Però adesso mi girano veramente i coglioni.
Io cerco di condividere sempre dati provenienti da fonti di rilievo scientifico, università di Bologna, ISS, società Italiana di Farmacologia, società Italiana di epidemiologia, e devo sostenere un confronto alla pari con gli articoli de il meteo.it, postati senza neppure sincerarsi della sequenza temporale degli eventi?