Korg Prologue 8 e Korg Prologue 16

  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 19838
  • Loc: Torino
  • Thanks: 1213  

19-01-18 00.07

il manuale
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10566
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1131  

19-01-18 07.38

@ Pianolaio
Qui
emo

A 49-key, polyphonic analog polyphonic synthesizer and the 61-key, 16-channel version, which can be described as a "hybrid" synth by integrating a digital motor into the center of its fully analog circuit.

Close cousin of KORG's already famous Minilogue and Monologue, the prologue is a complete and fully programmable polyphonic analog synthesizer. Hormone boosted version, it is distinguished from these predecessors by a keyboard with large keys, a polyphony of 8 or 16 channels (depending on the model) and a new engine
digital sound (the multi-engine) greatly expanding the sound and customization possibilities. As you will understand, the prologue range includes two models: the 8-channel version of 49 keys and the 16-channel version of 61 keys. Let's find out more in detail what lies beneath this beast ...

Analog power

The prologue takes again the powerful analogical circuits which made the strength of its predecessors (Minilogue and Monologue), and thus proposes an incomparable quality of sound as well as an astonishing presence. More than 11000 electronic components have been used for its manufacture! The prologue is composed of 2VCO, 1VCF, 2EG, 1VCA and 1LFO. It also features the famous built-in oscillator allowing you to create unique waveforms to refine your harmonies and create breathtaking sounds. Add to that a bipolar low-pass filter and powerful distortion and you have a powerful analog palette to create deep bass, powerful leads, and the beautiful pads that are expected of a polyphonic synthesizer. Also note that the prologue is bi-timbral, and allows you to play two different programs simultaneously.

Despite its analog power, the prologue retains its ease of use and intuitive interface worthy of the latest KORG synthesizers. You will find on the panel the easy selection of channel modes (POLY, MONO, UNISSON, CHORD ...), the powerful arpeggiator, or the simplified selection (and sortable) of the 500 programs.

The freedom of digital

The ingenuity of the prologue goes beyond its analog design. Indeed, by adding to the original 2 VCOs a third MULTI ENGINE digital oscillator, KORG is exploring new experimental sites. This new engine, adding digital and FM waveforms, can be combined with analog VCOs to extend the sound potential of the prologue far beyond that of a traditional analog synthesizer. The noise generator, the VPM oscillator and the high-quality digital effects (modulation and delay / reverb) bring you complex metallic sounds and harmonics that you never thought possible.

Another novelty, and not least, this new engine MULTI ENGINE offers a USER mode that allows you to load oscillator programs of your own creation (and yes!) You can develop on the dedicated software (available in early spring 2018 ). There are sixteen slots for this parameter.
Carissimo! Intanto thanks, mi frulla per la testa di prendere un VA e questo post mi interessa molto. Trovassi anche il tempo di ascoltare le demo emo
Ma prima o poi lo trovo.
A presto

  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20270
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2290  

19-01-18 07.46

@ paolo_b3
Carissimo! Intanto thanks, mi frulla per la testa di prendere un VA e questo post mi interessa molto. Trovassi anche il tempo di ascoltare le demo emo
Ma prima o poi lo trovo.
A presto

Ma questo non é un VA caro Paolo, per cui vacci piano con le demo che magari poi ti viene voglia di RA emo emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10566
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1131  

19-01-18 12.52

@ maxpiano69
Ma questo non é un VA caro Paolo, per cui vacci piano con le demo che magari poi ti viene voglia di RA emo emo
Si lo avevo visto! (smetti di insinuare che non me ne intendo, capito!!! emo)
Volevo infatti fare una comparazione, con i limiti delle demo yt, ma non credo investirò cifre esose per uno strumento con cui per ora voglio divertirmi.
emoemoemo
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20270
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2290  

19-01-18 13.00

@ paolo_b3
Si lo avevo visto! (smetti di insinuare che non me ne intendo, capito!!! emo)
Volevo infatti fare una comparazione, con i limiti delle demo yt, ma non credo investirò cifre esose per uno strumento con cui per ora voglio divertirmi.
emoemoemo
Scusa emo emo

Comunque si son tanti dindi, roba per appassionati del genere, possiamo farci bastare i VA ed i softsynth emo

emo
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 1038
  • Loc: Milano
  • Thanks: 24  

19-01-18 14.26

@ maxpiano69
Scusa emo emo

Comunque si son tanti dindi, roba per appassionati del genere, possiamo farci bastare i VA ed i softsynth emo

emo
Farci bastare... E avanzare... Io sinceramente non sento il bisogno di real analog per suonare... Sarebbe solo fetish... Attualmente con Virus Ti, monark e Diva me ne avanzo come synth...

Nell'usato girano macchine da paura a prezzi molto bassi... Non avessi il Ti, mi prendo un B desktop a poco più di 500 euro ce ne sono sul mercatino, o magari uno sledge, ci sono vecchi digitali come il mio Trinity plus che suonano da paura... Poi vabbè parlo da squattrinato... CIAVESSI il grano un Ob6 o un Pro6, e un bel Matrixbrute perchè no?
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5542
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 330  

19-01-18 15.14

@ Synthex77
Farci bastare... E avanzare... Io sinceramente non sento il bisogno di real analog per suonare... Sarebbe solo fetish... Attualmente con Virus Ti, monark e Diva me ne avanzo come synth...

Nell'usato girano macchine da paura a prezzi molto bassi... Non avessi il Ti, mi prendo un B desktop a poco più di 500 euro ce ne sono sul mercatino, o magari uno sledge, ci sono vecchi digitali come il mio Trinity plus che suonano da paura... Poi vabbè parlo da squattrinato... CIAVESSI il grano un Ob6 o un Pro6, e un bel Matrixbrute perchè no?
c'è... vuoi dirmi che dopo tutta la roba che hai avuto ora stai preso con Virus TI, monark e Diva?
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1450
  • Loc: Milano
  • Thanks: 296  

19-01-18 18.50

paolo_b3 ha scritto:
Carissimo! Intanto thanks, mi frulla per la testa di prendere un VA e questo post mi interessa molto.

Ueillààà!
Ciao Paolo!
Dai compra che la suoniamo alla prossima Reunion emoemo
emo
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17850
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 1089  

20-01-18 08.07

@ anonimo
Mi piacciono
Ottimo il design, riporta ai polifonici dei primi 80.
Il suono sembra interessante, ma dopo la grande abbuffata di analogici degli ultimi anni, oggi da uno strumento di 2000€ si pretende il massimo.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10566
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1131  

20-01-18 08.25

@ Pianolaio
paolo_b3 ha scritto:
Carissimo! Intanto thanks, mi frulla per la testa di prendere un VA e questo post mi interessa molto.

Ueillààà!
Ciao Paolo!
Dai compra che la suoniamo alla prossima Reunion emoemo
emo
Effettivamente l'analogico è il vero synth, fa "sovvenire" ad un periodo musicale a me molto caro. Ma la cifra è importante, se lo comperi tu e poi provo il tuo emo
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1450
  • Loc: Milano
  • Thanks: 296  

20-01-18 10.26

@ paolo_b3
Effettivamente l'analogico è il vero synth, fa "sovvenire" ad un periodo musicale a me molto caro. Ma la cifra è importante, se lo comperi tu e poi provo il tuo emo
emo
emo emo
  • giangisan
  • Membro: Senior
  • Risp: 193
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 12  

20-01-18 11.05

@ anumj
Ottimo il design, riporta ai polifonici dei primi 80.
Il suono sembra interessante, ma dopo la grande abbuffata di analogici degli ultimi anni, oggi da uno strumento di 2000€ si pretende il massimo.
mi sembra di vedere una versione più grande del minilogue ,certo con molte più funzioni,ma fare uno sforzo economico del genere mi fa propendere verso strumenti più costosi ma con più sostanza come ob6 oppure al risparmio dm12.



  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15882
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 2140  

20-01-18 11.36

@ giangisan
mi sembra di vedere una versione più grande del minilogue ,certo con molte più funzioni,ma fare uno sforzo economico del genere mi fa propendere verso strumenti più costosi ma con più sostanza come ob6 oppure al risparmio dm12.



OB-6 piace moltissimo anche a me, però ha un prezzo da infarto, considerando che ha "solo" 6 voci di poifonia. Quindi, a parità di prezzo, Prologue potrebbe essere preferibile, anche se è facile che abbia tutt'altro suono (che potrebbe piacere o meno).
Rimane comunque un fatto assodato, il prezzo di questi strumenti, alla faccia del progresso tecnologico e delle economie di scala, viene tenuto sempre (troppo) elevato. Del resto, certe teorie poitiche insegnano che se tutti devono avere tutto, non ce ne sarà mai abbastanza per nessuno.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11457
  • Loc: Como
  • Thanks: 1066  

20-01-18 13.44

michelet ha scritto:
Rimane comunque un fatto assodato, il prezzo di questi strumenti, alla faccia del progresso tecnologico e delle economie di scala, viene tenuto sempre (troppo) elevato


Beh oddio... Jupiter 8, OB-X/Xa/8 e compagnia suonante ai loro tempi costavano l'equivalente odierno di circa 15'000 euro... Oggi con $2'000 (quindi a spanne circa 1'700 euro) ti porti a casa il Prologue 16, e con una millata di euro in più il P6 e l'OB-6, anche se è vero che in questi ultimi 2 synth il nome gioca un fattore non trascurabile nel prezzo. Ma siamo comunque ben lontani dai 15'000 euro che uno avrebbe dovuto sborsare negli anni '80. A me sembra che progresso tecnologico ed economie di scala in questo caso abbiano influito non di poco ad abbassare il prezzo di questi strumenti.

Quando si parla di synth analogici, bisogna sempre tener conto che l'elettronica analogica è parecchio più stronza di quella digitale perché la sua stabilità risente degli influssi ambientali (umidità e temperatura), e bisogna prendere dei provvedimenti, a livello circuitale e di firmware, per adeguarla costantemente alle variazioni ambientali e mantenerla nei parametri corretti. E questi provvedimenti hanno un costo. Inoltre, la circuiteria di una voce dev'essere replicata pari pari per il numero di voci di polifonia del synth, e anche questo ha un costo non indifferente.

A me 2'000$ per un polifonico da 16 voci, ogni voce con 2 VCO discreti più il terzo oscillatore digitale, con filtro e VCA sempre analogici, ed in più una sezione effetti integrata, non mi sembra un prezzo troppo elevato. Specialmente considerando che anche Korg è un marchio di prestigio, e quindi avrebbe potuto pompare parecchio sul prezzo solo per il nome.
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 19838
  • Loc: Torino
  • Thanks: 1213  

26-01-18 17.52

dal crucco l'otto voci costa 1.499 neurozzi
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20270
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2290  

26-01-18 18.03

@ afr
dal crucco l'otto voci costa 1.499 neurozzi
A quel prezzo circa ci prendi anche il DSI Rev2 8 voci.

Intanto c'é questo Video di Sonicstate dal Namm, dai commenti sul tubo leggo che la tastiera non ha aftertouch... interessante invece la possibilitá di caricare user samples nella sezione digitale.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10566
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1131  

26-01-18 18.05

mima85 ha scritto:
Beh oddio... Jupiter 8, OB-X/Xa/8 e compagnia suonante ai loro tempi costavano l'equivalente odierno di circa 15'000 euro...


OBXa forse un po di più: attorno ai 12 "pali" nel 1982 quando lo stipendio medio era di 500.000 L.it. , quindi vicino ai 30.000 € di oggi.
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 19838
  • Loc: Torino
  • Thanks: 1213  

26-01-18 18.15

@ maxpiano69
A quel prezzo circa ci prendi anche il DSI Rev2 8 voci.

Intanto c'é questo Video di Sonicstate dal Namm, dai commenti sul tubo leggo che la tastiera non ha aftertouch... interessante invece la possibilitá di caricare user samples nella sezione digitale.
Ma il REV 2 ha i DCO o i VCO?


edit visto ... 2 DCO contro 2 VCO + un terzo OSC digitale del prologue
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20270
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2290  

26-01-18 18.26

@ afr
Ma il REV 2 ha i DCO o i VCO?


edit visto ... 2 DCO contro 2 VCO + un terzo OSC digitale del prologue
Solo per evitare fraintendimenti dovuti alla terminologia: DCO e VCO sono due tipologie di oscillatori analogici. Non confondiamo i DCO (oscillatori analogici a tutti gli effetti, seppure controllati da un segnale digitale ciclico che fa da trigger) con degli oscillatori puramente numerici (DDS) e/o la simulazione digitale di oscillatori analogici propria dei VA.

Detto ció, il DSI Rev2 impiega dei DCO, come giá in passato la serie Juno 6/60/106 di Roland, il Prophet 08, Oberheim Matrix 6/1000... a parte gli infiniti dibattiti al riguardo, alla fine quel che conta é il suono
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5542
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 330  

26-01-18 19.08

per il momento da quanto ho sentito sono più propenso verso il Rev2