Mac mini in Live

  • bluesboy
  • Membro: Guest
  • Risp: 143
  • Loc: Lucca
  • Status:
  • Thanks: 2  

30-07-20 01.15

superbaffone ha scritto:

si parla di comodità e mi proponi un mac mini con ipad pro come schermo?

Esternavo solo una riflessione personale a "voce alta" basata sul come ho utilizzato in live un Ipad che già possiedo e di come questo potesseipoteticamente interagire con un mac mini.
La comodità è un elemento importante ma non necessariamente l'unico, speciamente quando si ragiona su setup basati su componente informatica e che magari comporta di per sé una spesa non trascurabile se si vogliono oggetti che garantiscano un minimo di longevità e di prestazioni.

superbaffone ha scritto:
a parte il costo totale che alla fine mi vien fuori un macbook di tutto rispetto, ti voglio vedere a far funzionare il tutto ed a comandare i software del mac (fatti per tastiera e mouse) con uno schermo touch.


Ci sono schermi esterni 2k da 13' (o più) hdmi a meno di 100 euro, mini tastiere e case personalizzabili ..ma non è questo il punto. Io stesso, ripeto, ho dei dubbi e non voglio convincere nessuno di nulla.
In questi giorni mi sono messo un pò a studiare Ableton Live che, per inciso, non è un software esclusivo Mac. Utilizzato su un sistema stabile e potente, ha delle potenzialità incredibili a 360° da tutti i punti di vista, in particolare per le performance dal vivo, non da ultimo per la possibilità di recepire i vari messaggi midi direttamente via masterkeyboard.
Lo so anch'io che con un MBP 16 pollici da € 3.000 (+ accessori, adattatori, Hd esterni) sarebbe tutto più comodo e più facile.
Sarà che avendo abbondantemente superato i 40 avrò una mentalità vecchia........non sono un professionista e mi scuso se mi faccio - per così dire- prendere la mano da una "filosofia" che probabilmente è oramai out.......perchè in vent'anni è cambiato il mondo e posti dove gruppi "strutturati" possono suoanre live non in acustico o dove si possono allestire spettacoli musicali sono oramai una rarità, almeno dalle mie parti.
Però mi ricordo quando nei gruppi usenet (periodo pre-social, pre-youtube, pre-tutto) nei forum di tastieristi era tutto un pulluare di ricerca, di ambizione, di entusiasmo, di approfondimento del protocollo midi appunto per provare ad arrivare a costituire - in rapporto qualità/prezzo - setup sempre più informatici, performanti e sempre più personalizzati.che potessero in qualche misura tenere il passo con la rapida evoluzione della tecnologia....le catene di effetti, il lancio delle sequenze, l'implementazione di video da prioettare in syncro, ecc. ecc.........oggi (legittimamente) si parla quasi sempre solo di immediatezza e di comodità, di sistemi in cui si utilizza un portatile di sei/sette anni fa (che in informatica è un'era geologica) perchè tanto.....per suonare - qui ed ora - 2 vsti in croce va più che bene.
  • superbaffone
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15569
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 560  

30-07-20 08.23

@ bluesboy
superbaffone ha scritto:

si parla di comodità e mi proponi un mac mini con ipad pro come schermo?

Esternavo solo una riflessione personale a "voce alta" basata sul come ho utilizzato in live un Ipad che già possiedo e di come questo potesseipoteticamente interagire con un mac mini.
La comodità è un elemento importante ma non necessariamente l'unico, speciamente quando si ragiona su setup basati su componente informatica e che magari comporta di per sé una spesa non trascurabile se si vogliono oggetti che garantiscano un minimo di longevità e di prestazioni.

superbaffone ha scritto:
a parte il costo totale che alla fine mi vien fuori un macbook di tutto rispetto, ti voglio vedere a far funzionare il tutto ed a comandare i software del mac (fatti per tastiera e mouse) con uno schermo touch.


Ci sono schermi esterni 2k da 13' (o più) hdmi a meno di 100 euro, mini tastiere e case personalizzabili ..ma non è questo il punto. Io stesso, ripeto, ho dei dubbi e non voglio convincere nessuno di nulla.
In questi giorni mi sono messo un pò a studiare Ableton Live che, per inciso, non è un software esclusivo Mac. Utilizzato su un sistema stabile e potente, ha delle potenzialità incredibili a 360° da tutti i punti di vista, in particolare per le performance dal vivo, non da ultimo per la possibilità di recepire i vari messaggi midi direttamente via masterkeyboard.
Lo so anch'io che con un MBP 16 pollici da € 3.000 (+ accessori, adattatori, Hd esterni) sarebbe tutto più comodo e più facile.
Sarà che avendo abbondantemente superato i 40 avrò una mentalità vecchia........non sono un professionista e mi scuso se mi faccio - per così dire- prendere la mano da una "filosofia" che probabilmente è oramai out.......perchè in vent'anni è cambiato il mondo e posti dove gruppi "strutturati" possono suoanre live non in acustico o dove si possono allestire spettacoli musicali sono oramai una rarità, almeno dalle mie parti.
Però mi ricordo quando nei gruppi usenet (periodo pre-social, pre-youtube, pre-tutto) nei forum di tastieristi era tutto un pulluare di ricerca, di ambizione, di entusiasmo, di approfondimento del protocollo midi appunto per provare ad arrivare a costituire - in rapporto qualità/prezzo - setup sempre più informatici, performanti e sempre più personalizzati.che potessero in qualche misura tenere il passo con la rapida evoluzione della tecnologia....le catene di effetti, il lancio delle sequenze, l'implementazione di video da prioettare in syncro, ecc. ecc.........oggi (legittimamente) si parla quasi sempre solo di immediatezza e di comodità, di sistemi in cui si utilizza un portatile di sei/sette anni fa (che in informatica è un'era geologica) perchè tanto.....per suonare - qui ed ora - 2 vsti in croce va più che bene.
ho fatto dei live in epoca preistorica con un minitower monitor tastiera mouse e vst, erano altri tempi e altra tecnologia, oggi per me non ha senso farlo infatti in giro si vedono solo portatili, con 1500€ prendi un macbook pro con 16gb di ram con 100€ ti prendi un ssd esterno e ne fai tante di cose senza complicarti la vita.
  • bluesboy
  • Membro: Guest
  • Risp: 143
  • Loc: Lucca
  • Status:
  • Thanks: 2  

30-07-20 10.31

superbaffone ha scritto:
ho fatto dei live in epoca preistorica con un minitower monitor tastiera mouse e vst, erano altri tempi e altra tecnologia,

emo
superbaffone ha scritto:
con 1500€ prendi un macbook pro con 16gb di ram

ricordavo prezzi superiori, meglio così. Anche se (forse) un hard disk un pochino più capiente converrebbe averlo a bordo di default ed allora si sale. Ma può darsi che già così sia più che sufficente per contenere agevolmente applicazioni corpose affidandosi a dischi esterni per le librerie.