Sondaggio utenti esperti Nord

  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 5189
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 229  

11-08-19 10.20

@ MiLord
morgan74 ha scritto:
qual è secondo voi il modello più azzeccato e conveniente da un punto di vista prezzo/ prestazioni?

Per me la migliore resta sempre la nord stage 2.
La ex ti dà più memoria per i pianoforti soprattutto ma quelli che puoi caricare sulla nord stage 2 sono più che sufficienti a coprire tutte le situazioni.
La 3 l'ho aspettata molto ma alla fine, se non utilizzi le nuove funzioni di split e suoni senza stacco, di cui per esempio io nel il mio modo di suonare, che è importante, non ho mai sentito la mancanza, non giustifica il salto di prezzo attuale. Se stai cercando una nord stage per il rapporto qualità prezzo. Secondo me.
Su questa base io dico che se ti prendi una nord stage 2 ora vai avanti per altri 10 anni finché non si spacca. E resti sempre a livello alto senza rimpiangere il resto.
Ovviamente le ultime hanno introdotto funzioni utili ma è fondamentale ciò che suoni. Tu devi saperlo emo
Per l maggiore memoria, stesso discorso di cui sopra.
Io la vedo come te. Ovvio che una 3 ti da di più, ma costa di più, se vuoi risparmiare una 2 ti da già quello che occorre. Da possessore della 2 (non ex) mi sento di affermare che non mi manca nulla.
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 2253
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 178  

11-08-19 11.07

La 3, non avendo lo stacco di suoni e la set list, può essere usata come unica tastiera in gruppi dove devi cambiare tanti suoni all'interno dello stesso pezzo. Con la 2 dovresti affiancarla a una seconda tastiera per forza. Dipende dalle esigenze. È questa la grande novità della 3.
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 5189
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 229  

11-08-19 11.48

@ hrestov
La 3, non avendo lo stacco di suoni e la set list, può essere usata come unica tastiera in gruppi dove devi cambiare tanti suoni all'interno dello stesso pezzo. Con la 2 dovresti affiancarla a una seconda tastiera per forza. Dipende dalle esigenze. È questa la grande novità della 3.
Vero, io però preferisco avere due tastiere, eccezione fatta per le situazioni semplici e volanti dove comunque me la cavo anche solo con il 2.
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1020
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 31  

11-08-19 11.59

hrestov ha scritto:
La 3, non avendo lo stacco di suoni e la set list, può essere usata come unica tastiera in gruppi dove devi cambiare tanti suoni all'interno dello stesso pezzo

Ed è sicuramente un'ottima aggiunta alle features della 2.
Ma io continuo a sostenere che le tastiere non debbano per forza andare bene per tutti i generi.
Chi compra un nord ha in mente un tipo di musicista, che è quello anni '70, con il moog sopra l'hammond e magari a fianco un rhodes. Punto.
Si sta snaturando questo concetto con gli ultimi modelli, e per carità, ben venga. Ma per chi come me ha in mente "quel tipo" ti tastierista anni '70, la 2 resta sempre il modello di riferimento. Perché certe funzioni non le considera fondamentali.
Sinceramente se dovessi suonare in gruppi dove continuo a cambiare patch e suoni guarderei altre tastiere, perché ci sono modelli sicuramente più performanti. La nord stage 3 rimane un ibrido fra i limiti della 2 e un sintetizzatore evoluto. Restandone da questo comunque troppo lontano ancora. Allora avrò sempre e comunque dei compromessi, che magari con yamaha , korg o kurzweil non ho.

Arci66 però mi quoti le frasi a metà emoemo
Io ho detto che con una nord stage 2 vai avanti altri 10 anni finchè non si spacca. Scherzosamente mi riferivo al fatto che se la tastiera non avrà problemi potrebbe, molto probabilmente, non essere sostituita ancora per 10 anni. E sarebbe già almeno 20 da oggi. Ma anche mai per me.
Gli manca soltanto, sporadicamente se vogliamo renderla compatibile al 100% dei generi, un terzo layer di synth.

Arci66 ha scritto:
Io ho avuto la NS288EX e ora la NS3 compact, e differenza fra i due modelli c’è ne è, non è solo suoni senza stacco e xfade.

Qui mi interessa molto il tuo giudizio.
Io ho parlato di quelle due caratteristiche perché sono quelle che in maniera assoluta non erano presenti nei modelli precedenti.
Però ci sono altre aggiunte lo so.
Ma avendola provata più volte solo in negozio, mi baso anche su ciò che leggo in forum italiani e internazionali.
* Clone hammond
Migliorato a detta di tutti, ed effettivamente lo è. Ma molti lamentano uno strano riverbero di fondo sempre presente nel leslie e molti lamentano che non sono riusciti ad ottenere la stessa aggressività che avevano ottenuto con la 2. Non si parla di distorsione semplicemente, ma sembra che comunque questa sia meno vivace. Forse con meno carattere. In compenso hanno migliorato altro.
Però non è per forza un di più. Meglio da un lato, meno dall'altro.
* Synth
A detta di tutti, il suono del nord stage 2 è più vintage e quello del nord stage 3 più moderno. Forse più cristallino nel 3 ma appunto meno propenso agli anni '70.
Ciò è dovuto ai diversi sintetizzatori su cui sono basate le due tastiere.
Però non è per forza un miglioramento se voglio un suono magari più sporco ma più caldo. E qui lo stesso Emidio ne ha parlato da possessore di tutti e due gli strumenti.
* Pianoforti
Sono uguali. Manca sicuramente la memoria per i nuovi pianoforti. Se ce n'è necessità.
* Doppio display
Sicuramente più utile e performante.
* Gestione midi
Qui che io sappia, a meno che non abbiano sistemato con i nuovi aggiornamenti, la gestione midi è sì diversa, ma per vari aspetti molti rimpiangono quella del 2.
* Effetti
Sono uguali
* Gestione live
Nella 3 è più completa nella quantità di parametri. Ma appunto forse meno immediata della nord stage 2 che aveva il concetto di "una manopola - una funzione". Che è stata sempre il punto di forza degli stage.
Si perde un po' di immediatezza se si vogliono gestire più parametri contemporaneamente, ma comunque è una buona cosa, se ce n'è la necessità.

Per l'utente a cui è destinata la nord stage 2 come vedi il modello più recente non offre vantaggi da sfruttare.
E' che sta cambiando l'utente di riferimento

Però veramente mi piacerebbe un tuo giudizio.
emoemo
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 16890
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1599  

11-08-19 12.51

MiLord ha scritto:
* Pianoforti
Sono uguali. Manca sicuramente la memoria per i nuovi pianoforti. Se ce n'è necessità.


Ni, sul 3 c’è l’EQ dedicato/funzione Dyno sugli EP.
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1020
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 31  

11-08-19 13.00

@ maxpiano69
MiLord ha scritto:
* Pianoforti
Sono uguali. Manca sicuramente la memoria per i nuovi pianoforti. Se ce n'è necessità.


Ni, sul 3 c’è l’EQ dedicato/funzione Dyno sugli EP.
Vero, sapevo che qualcuno me lo avrebbe fatto notare, però in realtà agendo sapientemente sull'eq di base credo che potrei ottenere lo stesso effetto. La nuova funzione serve solo se si vuole tenere l'eq di base libero.
E' una cosa utile in più. Ma qui ci metto un altro "se ce n'è la necessità". Meglio comunque che ci sia, ma non mi sembra stravolga il suono o la suonabilità rispetto lo stage 2.
Fondamentalmente in più c'è solo l'effetto dyno ma io lo odio emoemoemo
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 16890
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1599  

11-08-19 13.26

@ MiLord
Vero, sapevo che qualcuno me lo avrebbe fatto notare, però in realtà agendo sapientemente sull'eq di base credo che potrei ottenere lo stesso effetto. La nuova funzione serve solo se si vuole tenere l'eq di base libero.
E' una cosa utile in più. Ma qui ci metto un altro "se ce n'è la necessità". Meglio comunque che ci sia, ma non mi sembra stravolga il suono o la suonabilità rispetto lo stage 2.
Fondamentalmente in più c'è solo l'effetto dyno ma io lo odio emoemoemo
emo scusa ma dovevo farlo, si tutto il resto mi trovi sostanzialmente d’accordo, infatti ho ancora rimane li emo
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 2016
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 69  

11-08-19 15.03

MiLord ha scritto:
Però veramente mi piacerebbe un tuo giudizio

Il mio giudizio e’ semplice, la scheda tecnica su quello che c’e In più o è diverso la hai fatta, evidentemente il mio giudizio globale ne esce a favore. Probabilmente perché su alcuni punti valuto differentemente i vs.
Il motore dell’organo e’ identico a quello del NE5D che ho avuto fra la ns2ex e la NS3, inoltre e’ quasi identico a quello del CD2D (ho avuto anche quelloemo). Io lo trovo migliore del motore che avevo su ns2ex, poi è degustibus.
Anche lato synth credo che non ci sia proprio confronto, almeno su la dotazione, poi anche li si può preferire il suono del NS2 (che dovrebbe essere un pezzo di wave).

Anche i filtri su la sez. piano che la memoria in più sia lato piano che campioni ad averla in più non fa male.
Insomma io lo trovo superiore.
Il mio commento era relativo al tuo vederlo valido per I prossimi 10
Io consiglierei di puntare all’ultimo modello, per esigenze più immediate e “budget limited” ne convengo che accaparrarsi una NS2 oggi è straconsigliabile.emo
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1020
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 31  

11-08-19 16.48

@ Arci66
MiLord ha scritto:
Però veramente mi piacerebbe un tuo giudizio

Il mio giudizio e’ semplice, la scheda tecnica su quello che c’e In più o è diverso la hai fatta, evidentemente il mio giudizio globale ne esce a favore. Probabilmente perché su alcuni punti valuto differentemente i vs.
Il motore dell’organo e’ identico a quello del NE5D che ho avuto fra la ns2ex e la NS3, inoltre e’ quasi identico a quello del CD2D (ho avuto anche quelloemo). Io lo trovo migliore del motore che avevo su ns2ex, poi è degustibus.
Anche lato synth credo che non ci sia proprio confronto, almeno su la dotazione, poi anche li si può preferire il suono del NS2 (che dovrebbe essere un pezzo di wave).

Anche i filtri su la sez. piano che la memoria in più sia lato piano che campioni ad averla in più non fa male.
Insomma io lo trovo superiore.
Il mio commento era relativo al tuo vederlo valido per I prossimi 10
Io consiglierei di puntare all’ultimo modello, per esigenze più immediate e “budget limited” ne convengo che accaparrarsi una NS2 oggi è straconsigliabile.emo
emoemo
  • taglia74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1149
  • Loc: Modena
  • Status:
  • Thanks: 32  

11-08-19 19.52

@ MiLord
hrestov ha scritto:
La 3, non avendo lo stacco di suoni e la set list, può essere usata come unica tastiera in gruppi dove devi cambiare tanti suoni all'interno dello stesso pezzo

Ed è sicuramente un'ottima aggiunta alle features della 2.
Ma io continuo a sostenere che le tastiere non debbano per forza andare bene per tutti i generi.
Chi compra un nord ha in mente un tipo di musicista, che è quello anni '70, con il moog sopra l'hammond e magari a fianco un rhodes. Punto.
Si sta snaturando questo concetto con gli ultimi modelli, e per carità, ben venga. Ma per chi come me ha in mente "quel tipo" ti tastierista anni '70, la 2 resta sempre il modello di riferimento. Perché certe funzioni non le considera fondamentali.
Sinceramente se dovessi suonare in gruppi dove continuo a cambiare patch e suoni guarderei altre tastiere, perché ci sono modelli sicuramente più performanti. La nord stage 3 rimane un ibrido fra i limiti della 2 e un sintetizzatore evoluto. Restandone da questo comunque troppo lontano ancora. Allora avrò sempre e comunque dei compromessi, che magari con yamaha , korg o kurzweil non ho.

Arci66 però mi quoti le frasi a metà emoemo
Io ho detto che con una nord stage 2 vai avanti altri 10 anni finchè non si spacca. Scherzosamente mi riferivo al fatto che se la tastiera non avrà problemi potrebbe, molto probabilmente, non essere sostituita ancora per 10 anni. E sarebbe già almeno 20 da oggi. Ma anche mai per me.
Gli manca soltanto, sporadicamente se vogliamo renderla compatibile al 100% dei generi, un terzo layer di synth.

Arci66 ha scritto:
Io ho avuto la NS288EX e ora la NS3 compact, e differenza fra i due modelli c’è ne è, non è solo suoni senza stacco e xfade.

Qui mi interessa molto il tuo giudizio.
Io ho parlato di quelle due caratteristiche perché sono quelle che in maniera assoluta non erano presenti nei modelli precedenti.
Però ci sono altre aggiunte lo so.
Ma avendola provata più volte solo in negozio, mi baso anche su ciò che leggo in forum italiani e internazionali.
* Clone hammond
Migliorato a detta di tutti, ed effettivamente lo è. Ma molti lamentano uno strano riverbero di fondo sempre presente nel leslie e molti lamentano che non sono riusciti ad ottenere la stessa aggressività che avevano ottenuto con la 2. Non si parla di distorsione semplicemente, ma sembra che comunque questa sia meno vivace. Forse con meno carattere. In compenso hanno migliorato altro.
Però non è per forza un di più. Meglio da un lato, meno dall'altro.
* Synth
A detta di tutti, il suono del nord stage 2 è più vintage e quello del nord stage 3 più moderno. Forse più cristallino nel 3 ma appunto meno propenso agli anni '70.
Ciò è dovuto ai diversi sintetizzatori su cui sono basate le due tastiere.
Però non è per forza un miglioramento se voglio un suono magari più sporco ma più caldo. E qui lo stesso Emidio ne ha parlato da possessore di tutti e due gli strumenti.
* Pianoforti
Sono uguali. Manca sicuramente la memoria per i nuovi pianoforti. Se ce n'è necessità.
* Doppio display
Sicuramente più utile e performante.
* Gestione midi
Qui che io sappia, a meno che non abbiano sistemato con i nuovi aggiornamenti, la gestione midi è sì diversa, ma per vari aspetti molti rimpiangono quella del 2.
* Effetti
Sono uguali
* Gestione live
Nella 3 è più completa nella quantità di parametri. Ma appunto forse meno immediata della nord stage 2 che aveva il concetto di "una manopola - una funzione". Che è stata sempre il punto di forza degli stage.
Si perde un po' di immediatezza se si vogliono gestire più parametri contemporaneamente, ma comunque è una buona cosa, se ce n'è la necessità.

Per l'utente a cui è destinata la nord stage 2 come vedi il modello più recente non offre vantaggi da sfruttare.
E' che sta cambiando l'utente di riferimento

Però veramente mi piacerebbe un tuo giudizio.
emoemo
Attenzione che sulla 3 gli effetti non sono proprio uguali. Hai il doppio degli effetti e maggiori possibilità di morphing oltre che un delay analogico ed un reverbero dry che non hai sulla ns2.
Di contro si perde qualcosina sulla sezione extern su cui non hai più il potenziometro con led, cosa che manca anche sulla modulazione di risonanza synth (che puoi fare naturalmente ma non hai il potenziometro con led purtroppo).
Per me il salto dalla 2 alla 3 è notevole.
Sulla 4 mi piacerebbe vedere una migliore sezione ep e wurli magari di tipo modellato come per gli organi anziché basata su campioni com'è attualmente e che onestamente non mi soddisfa gra che...ma stiamo nel mondo dei sogni ;--)
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 2253
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 178  

11-08-19 21.15

A me in realtà le simulazioni amp di nord hanno deluso. Voi riuscite a usare la simulazione del twin reverb? Io vorrei usarla, con tutte le altre tastiere e vst l'ho usata, ma con nord non riesco. Estremamente nasale, che con l'eq non riesco a risolvere.
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 2599
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 168  

11-08-19 21.17

@ hrestov
A me in realtà le simulazioni amp di nord hanno deluso. Voi riuscite a usare la simulazione del twin reverb? Io vorrei usarla, con tutte le altre tastiere e vst l'ho usata, ma con nord non riesco. Estremamente nasale, che con l'eq non riesco a risolvere.
Quoto.
  • taglia74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1149
  • Loc: Modena
  • Status:
  • Thanks: 32  

11-08-19 21.20

@ hrestov
A me in realtà le simulazioni amp di nord hanno deluso. Voi riuscite a usare la simulazione del twin reverb? Io vorrei usarla, con tutte le altre tastiere e vst l'ho usata, ma con nord non riesco. Estremamente nasale, che con l'eq non riesco a risolvere.
Quoto
  • zaphod
  • Membro: Expert
  • Risp: 4243
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 318  

11-08-19 21.38

taglia74 ha scritto:
Attenzione che sulla 3 gli effetti non sono proprio uguali. Hai il doppio degli effetti e maggiori possibilità di morphing oltre che un delay analogico ed un reverbero dry che non hai sulla ns2

possibile? Il delay analogico ce l'avevo persino sul NS classic... (arrivato, se ricordo bene, dopo un OS update)
Sulla 2 l'hanno tolto per rimetterlo poi sulla 3?
  • taglia74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1149
  • Loc: Modena
  • Status:
  • Thanks: 32  

11-08-19 21.41

@ zaphod
taglia74 ha scritto:
Attenzione che sulla 3 gli effetti non sono proprio uguali. Hai il doppio degli effetti e maggiori possibilità di morphing oltre che un delay analogico ed un reverbero dry che non hai sulla ns2

possibile? Il delay analogico ce l'avevo persino sul NS classic... (arrivato, se ricordo bene, dopo un OS update)
Sulla 2 l'hanno tolto per rimetterlo poi sulla 3?
Forse mi sono espresso male. C'è l'analog mode che a memoria non c'era sulla 2....oppure non me n'ero mai accorto :--)
  • zaphod
  • Membro: Expert
  • Risp: 4243
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 318  

11-08-19 22.48

@ taglia74
Forse mi sono espresso male. C'è l'analog mode che a memoria non c'era sulla 2....oppure non me n'ero mai accorto :--)
Si, ovvio, non era un vero delay analogico, era solo un’emulazione... mi pare strano che non l’avessero implementata anche sul NS2!
  • MiLord
  • Membro: Expert
  • Risp: 1020
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 31  

12-08-19 00.00

taglia74 ha scritto:
Hai il doppio degli effetti e maggiori possibilità di morphing

Sì infatti ho detto che ha maggiori possibilità, ma quello che dico è che non serviranno mai il doppio degli effetti all'utente specifico per lo stage.
Non mi spiego bene, non dico che non siano utili, ma l'utente nord stage è sempre stato (o meglio avrebbe sempre dovuto essere) chi cerca il meglio in una sola tastiera riferendosi ai classici strumenti vintage anni 60/70.
Non cerca per forza chissà quale altra feature. Certo che poi è meglio averle! Ma dimmi la verità quando mai hai usato più effetti che nello stage 2?
Servono! Non dico di no! Tutto serve!!! Ma la filosofia dello stage è un'altra. Se si cercano più features si deve andare su una ws o un synth evoluto.
E' proprio la filosofia con la quale suonate che dovrebbe portarvi a scegliere lo strumento adatto a voi. Non il contrario!
Intendiamoci, avere tutto è meglio, ma se il nuovo strumento sacrifica alcune caratteristiche che hanno reso lo stage 2 lo strumento migliore per il live allora si sta parlando di un altro strumento. Non di uno stage.
Hanno aumentato molto ma hanno tolto anche, e a sfavore del controllo diretto. Come gli encoders.
Allo stage 2 bastava solo un layer per i synth in più e lo stacco dei suoni.
Ah poi gli encoders! Ecco questo sì che è un minus a favore dello stage 2! Hanno aumentato la possibilità di morphing ma non li puoi vedere come nello stage 2 in tempo reale grazie al movimento dei leds. Che servono moltissimo!
Si potrà immagino dal display. Spero. Ma non ditemi che è uguale.
  • taglia74
  • Membro: Expert
  • Risp: 1149
  • Loc: Modena
  • Status:
  • Thanks: 32  

12-08-19 06.46

@ MiLord
taglia74 ha scritto:
Hai il doppio degli effetti e maggiori possibilità di morphing

Sì infatti ho detto che ha maggiori possibilità, ma quello che dico è che non serviranno mai il doppio degli effetti all'utente specifico per lo stage.
Non mi spiego bene, non dico che non siano utili, ma l'utente nord stage è sempre stato (o meglio avrebbe sempre dovuto essere) chi cerca il meglio in una sola tastiera riferendosi ai classici strumenti vintage anni 60/70.
Non cerca per forza chissà quale altra feature. Certo che poi è meglio averle! Ma dimmi la verità quando mai hai usato più effetti che nello stage 2?
Servono! Non dico di no! Tutto serve!!! Ma la filosofia dello stage è un'altra. Se si cercano più features si deve andare su una ws o un synth evoluto.
E' proprio la filosofia con la quale suonate che dovrebbe portarvi a scegliere lo strumento adatto a voi. Non il contrario!
Intendiamoci, avere tutto è meglio, ma se il nuovo strumento sacrifica alcune caratteristiche che hanno reso lo stage 2 lo strumento migliore per il live allora si sta parlando di un altro strumento. Non di uno stage.
Hanno aumentato molto ma hanno tolto anche, e a sfavore del controllo diretto. Come gli encoders.
Allo stage 2 bastava solo un layer per i synth in più e lo stacco dei suoni.
Ah poi gli encoders! Ecco questo sì che è un minus a favore dello stage 2! Hanno aumentato la possibilità di morphing ma non li puoi vedere come nello stage 2 in tempo reale grazie al movimento dei leds. Che servono moltissimo!
Si potrà immagino dal display. Spero. Ma non ditemi che è uguale.
Bhe se lavori molto con la sezione synth il raddoppio degli effetti conta eccome. Puoi dare molta piu presenza complessità al singolo programma. Poi anche per le altre tipologie fa comunque risparmiare dei program. Anche l'hammond secondo me è migliore sulla 3.
Gli encoder tolti sono una grossa cazzata e secondo me pure la dinamica con cui rispondono era meglio sulla 2.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 16890
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1599  

12-08-19 08.06

@ taglia74
Forse mi sono espresso male. C'è l'analog mode che a memoria non c'era sulla 2....oppure non me n'ero mai accorto :--)
C'é, é un global setting. Comunque altre differenze, specie sulla sezione effetti, ci sono e basta guardare la NS3 Comparison chart, ma non vedo un "raddoppio" in generale, a meno che non ti riferisci a quelli globali (reverb e comp) che ora sono attivabili per singolo panel (quello si un bel vantaggio)
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 2016
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 69  

12-08-19 08.21

MiLord ha scritto:
Ma la filosofia dello stage è un'altra. Se si cercano più features si deve andare su una ws o un synth evoluto.

La NS3 mantiene fede e conserva, con qualche piccola differenza, l’architettura di un NS.
Con NS gli effetti, all’occorrenza, vengono aggiunti in coda alla catena di sintesi, se hai una WS puo’ invece essere necessario modificare i preset perché troppo “effettati” che mal si amalgamano con un mix live. Io ho suonato in passato in gruppo con Yamaha xs e xf e trovo molto più pratico ed immediato fare la modifica dell’ultimo momento su la sezione fx quando ti rendi conto che il preset preparato a casa va aggiustato al mix ed alla amplificazione disponibile.