I nostri setup live nel tempo

  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7963
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 558  

24-07-20 07.37

@ 1paolo
La ps60? E’un ottimo strumento per i live, leggera e performante ..
Si, solo con quella si affrontano già situazioni non troppo complesse a livello di sonorità. Ovviamente manca tutta la parte di pianoforte acustico, anche perchè su una synth action 61 non ci faresti granchè. I rhodes invece sono dignitosi.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

24-07-20 08.12

@ paolo_b3
Si, solo con quella si affrontano già situazioni non troppo complesse a livello di sonorità. Ovviamente manca tutta la parte di pianoforte acustico, anche perchè su una synth action 61 non ci faresti granchè. I rhodes invece sono dignitosi.
L’ho provata da un amico di Torino che ce l’ha in vendita su MM a 350€; e’ in ballottaggio con una Kurzweil pc3le6 in caso di concretizzazione di un progetto live (in coppia con la NC2..)
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7963
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 558  

24-07-20 08.22

@ 1paolo
L’ho provata da un amico di Torino che ce l’ha in vendita su MM a 350€; e’ in ballottaggio con una Kurzweil pc3le6 in caso di concretizzazione di un progetto live (in coppia con la NC2..)
Con 6 + 6 parti (split + layer) ci fai un sacco di roba. Ha già una buona implementazione MIDI, io con il Kawai ci facevo delle patch abbastanza complesse. E poi ha di buono che il suono "esce", te la consiglio.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

24-07-20 10.49

@ 1paolo
Terminata l'esperienza Ondasferica (tribute Pink Floyd astigiana) ho venduto la K2500 ed è scattata la GAS da compravendite: tutta la gamma Korg da M1 a M50 (di cui mi è rimasta impressa soprattutto Trinity) più svariate altre tastiere tipo Kurzweil sp4-7 e Roland Fantom X8 (una vera bara da 30 kg) per utilizzo in home studio, Xiosynth, Mx49, etc.
Poi nuovo progetto live, Noone in perfect, cover band Classic rock 70/80 con setup "classico" : Kurzweil PC1se + seconda tastiera Korg (N5, Triton le, Micro X).
Terminata anche l'ultima esperienza live (almeno per ora..) ho preso una master M audio Keystation 88 mk2 con due rack: M1r e Tx7 oltre ad utilizzare Ipad con Garage band + Roland juno d, successivamente venduti, per arrivare al mio attuale setup (su consiglio di Zeri..) di cui sono pienamente soddisfatto per l'utilizzo in home studio.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

25-07-20 14.37

Prossimo setup live, se ci sarà: semipesata 76/88 sotto (NC2 o NS a seconda del progetto) e 61 synth action sopra (Pc3le6 o Kronos sempre a seconda del progetto)
  • victory63
  • Membro: Guest
  • Risp: 111
  • Loc: Lucca
  • Status:
  • Thanks: 4  

25-07-20 22.16

@ 1paolo
Prossimo setup live, se ci sarà: semipesata 76/88 sotto (NC2 o NS a seconda del progetto) e 61 synth action sopra (Pc3le6 o Kronos sempre a seconda del progetto)
Allora: Anni 80, Yamaha dx 21 ( si questa sconosciuta) e Poly 800.
Poi dopo un lungo periodo Bassistico sono tornato con :
Roland XP 50
Poi distrutta la Roland mi sono buttato sull'usato:
KORG 01w fd Kurzweill K 2000
a cui ho affiancato per un breve periodo Motif classic.
Poi tenendo solo il kurz ho preso il Korg Kross.
Ultimamente ho solo un Roland Juno ds e sinceramente mi basta ,o a dirla tutta me lo faccio bastare.😃
  • victory63
  • Membro: Guest
  • Risp: 111
  • Loc: Lucca
  • Status:
  • Thanks: 4  

25-07-20 22.19

@ victory63
Allora: Anni 80, Yamaha dx 21 ( si questa sconosciuta) e Poly 800.
Poi dopo un lungo periodo Bassistico sono tornato con :
Roland XP 50
Poi distrutta la Roland mi sono buttato sull'usato:
KORG 01w fd Kurzweill K 2000
a cui ho affiancato per un breve periodo Motif classic.
Poi tenendo solo il kurz ho preso il Korg Kross.
Ultimamente ho solo un Roland Juno ds e sinceramente mi basta ,o a dirla tutta me lo faccio bastare.😃
Scusami 1Paolo ,non volevo commentare il tuo post ho fatto un po' di casino?,chiedo scusa.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

26-07-20 00.06

@ victory63
Scusami 1Paolo ,non volevo commentare il tuo post ho fatto un po' di casino?,chiedo scusa.
Ma no figurati; abbiamo avuto setup simili nel tempo: tu poly800 e io poly 61, poi tu k2000 e 01w ed io k2500 e o1w; poi xp50 ed io jw50..emo
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

31-07-20 12.13


zerinovic ha scritto:
cme uf60 classic+macbook mainstage 2011-2012

questo setup in live?
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 8877
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 677  

31-07-20 12.36

@ 1paolo

zerinovic ha scritto:
cme uf60 classic+macbook mainstage 2011-2012

questo setup in live?
si
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

31-07-20 12.39

@ zerinovic
si
Il PC per utilizzo live mi mette un po' di ansia… per quante ne ho sentite (mai provato ..). Pensavo di provare con iPad, se mi capiterà..
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 8877
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 677  

31-07-20 12.50

@ 1paolo
Il PC per utilizzo live mi mette un po' di ansia… per quante ne ho sentite (mai provato ..). Pensavo di provare con iPad, se mi capiterà..
in effetti poi ho smesso...emo no comunque era affidabile, abbastanza, ero un po’ maniacale sul cavo usb e sul minijack, stavo attento a non forzarlo, e che stasse fermo,usavo componenti di ottima qualità. ed usavo solo software apple, guarda penso che é il computer piu stabile che abbia mai avuto. il mitico macbook early 2008 bianco.
  • GianfrixMG
  • Membro: Senior
  • Risp: 189
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 16  

31-07-20 13.04

@ 1paolo
Il PC per utilizzo live mi mette un po' di ansia… per quante ne ho sentite (mai provato ..). Pensavo di provare con iPad, se mi capiterà..
Se guardi un qualsiasi teardown della Korg Kronos scoprirai che è in realtà basato totalmente su hardware standard da PC. Su di esso è installato una distribuzione Linux proprietaria che esegue soft synth proprietari. Quindi, per come la vedo io, con il software ed hardware giusto dovrebbe essere più che possibile suonare con tranquillità. Per lo stesso motivo non utilizzerei mai Windows per i live emo
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

31-07-20 13.49

@ GianfrixMG
Se guardi un qualsiasi teardown della Korg Kronos scoprirai che è in realtà basato totalmente su hardware standard da PC. Su di esso è installato una distribuzione Linux proprietaria che esegue soft synth proprietari. Quindi, per come la vedo io, con il software ed hardware giusto dovrebbe essere più che possibile suonare con tranquillità. Per lo stesso motivo non utilizzerei mai Windows per i live emo
Ma stai parlando di una tastiera; io intendevo il Pc
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 19008
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1907  

31-07-20 14.05

Sabato 25 ho suonato per 2 ore e mezza continuate in duo piano+voce usandomaster+Nanokontrol e il mio Macbook Pro del 2012 con Mainstage ( Scarbee MkI + Vintage D + pad/strings di Mainstage), abbinato alla fida Motu Ultralite: nessunissimo problema.

@1paolo: GianfrixMG stava solo facendo notare che anche Kronos è di fatto un PC con Linux che fa girare dei VST, solo che è ottimizzato. Quindi non si può generalizzare ma dipende da "quale PC/OS" e "configurato come"
  • anonimo
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15699
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 580  

31-07-20 14.17

@ maxpiano69
Sabato 25 ho suonato per 2 ore e mezza continuate in duo piano+voce usandomaster+Nanokontrol e il mio Macbook Pro del 2012 con Mainstage ( Scarbee MkI + Vintage D + pad/strings di Mainstage), abbinato alla fida Motu Ultralite: nessunissimo problema.

@1paolo: GianfrixMG stava solo facendo notare che anche Kronos è di fatto un PC con Linux che fa girare dei VST, solo che è ottimizzato. Quindi non si può generalizzare ma dipende da "quale PC/OS" e "configurato come"
che master hai usato?
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

31-07-20 14.49

maxpiano69 ha scritto:
anche Kronos è di fatto un PC

questo lo so, e non è solo Kronos ma è comunque "inscatolato" e ottimizzato .. però mi state dicendo che il Pc è "sdoganato" nei live e mi fido, è solo che sentivo parecchi lamentarsi sulla poca affidabilità ma probabilmente dipende dalla qualità del Pc stesso. In ogni caso Ipad credo sia più comodo (forse meno performante) nei live.
  • GianfrixMG
  • Membro: Senior
  • Risp: 189
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 16  

31-07-20 16.38

1paolo ha scritto:
questo lo so, e non è solo Kronos ma è comunque "inscatolato" e ottimizzato

Purtroppo di macchine dedicate ce ne sono ben poche. Attualmente conosco solo Zynthian, basato su Raspberry Pi ed è tanta roba, ma non so quanto effettivamente sia usabile per i live.

1paolo ha scritto:
è solo che sentivo parecchi lamentarsi della poca affidabilità ma probabilmente dipende dalla qualità del Pc stesso.

Probabilmente un Mac è meno problematico grazie anche a Mainstage, ma ritengo che su PC vada fatto un po' di lavoro

1paolo ha scritto:
In ogni caso Ipad credo sia più comodo (forse meno performante) nei live

Meno performante non credo. Probabilmente più scomodo se si vogliono usare più app contemporaneamente, anche se credo ci sia roba tipo AudioBus che aiuti a tal riguardo.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2099
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 99  

03-08-20 06.34

Pensavo, in caso di live, di usare IPad Air pilotato da Nc2 utilizzando audio over usb e una 61 synth action Korg/Kurzweil. Per home studio solo Nc2+iPad Air

06-08-20 14.34

@ GianfrixMG
1paolo ha scritto:
questo lo so, e non è solo Kronos ma è comunque "inscatolato" e ottimizzato

Purtroppo di macchine dedicate ce ne sono ben poche. Attualmente conosco solo Zynthian, basato su Raspberry Pi ed è tanta roba, ma non so quanto effettivamente sia usabile per i live.

1paolo ha scritto:
è solo che sentivo parecchi lamentarsi della poca affidabilità ma probabilmente dipende dalla qualità del Pc stesso.

Probabilmente un Mac è meno problematico grazie anche a Mainstage, ma ritengo che su PC vada fatto un po' di lavoro

1paolo ha scritto:
In ogni caso Ipad credo sia più comodo (forse meno performante) nei live

Meno performante non credo. Probabilmente più scomodo se si vogliono usare più app contemporaneamente, anche se credo ci sia roba tipo AudioBus che aiuti a tal riguardo.
Questo thread è bellssimo, entusiasmante per uno come me che non ha vissuto la trasformazione dall'analogico al digitale e tutte le tecnologie annesse.
Premetto che pur essendo nato alla fine degli anni Ottanta sono appassionato di strumenti vintage. Quando ho iniziato a suonare, più o meno nei primi anni Duemila, ero fortemente affascinato dall'analogico e dai monofonici classici, anche perché il repertorio che ambito a suonare era quello di quegli anni piuttosto che quello a cui ambivano i miei coetanei. Soltanto nel corso degli anni ho rivalutato tutta la gamma di strumenti che il decennio 1980 ci ha consegnato, senza la cui tecnologia non sarebbero mai esistiti i campioni di oggi.
Ad ogni buon conto, tutta questa premessa per dire che nel mio set-up ho sempre cercato un bilanciamento tra sound vintage e contemporaneo, con il budget che avevo e compatibilmente alle situazioni musicali che ho dovuto affrontare.

A inizio anni Duemila mi esibì per un paio di anni con un piano elettrico verticale (che fu il mio primo pianoforte quando iniziai a suonare): un Generalmusic di cui non ricordo il modello, primi anni 90. Inizialmente le mie finanze non mi permettevano di acquistare altro; poi, dovetti cambiarlo dopo qualche anno perchè era intrasportabile. La mia prima pianola nel 2006 fu una Yamaha DGX 305, 76 tasti "semipesati", in sostanza un arranger buono per fare il pianobar, non certo per una band che aspirava a proporre il suono delle band Progressive degli anni '70. Tuttavia ero davvero un ragazzino e non avevo modo di informarmi (nonostante internet esistesse già, chissà..forse questo forum no??) e se avessi avuto le giuste dritte con la stessa cifra o poco più avrei potuto prendere sull'usato una macchina migliore, anche se datata. Ricordo, ad ogni modo, di aver usato quella DGX all'estremo delle sue possibilità, tribolando non poco per richiamare/salvare timbri e set-up dalla sua microscopica memoria interna.

Qualche anno più tardi decisi di investire un pò più seriamente sulla strumentazione e da quel momento è iniziato un sodalizio con Kurzweil tanto che avrebbero potuto conferirmi il titolo di endorser onorario (emo) perchè nella mia zona quasi nessuno aveva mai visto dal vivo quel tipo di macchine. Nello stesso periodo acquistai su eBay un Odyssey originale degli anni '70: un'occasione che non potevo lasciarmi sfuggire visto i miei tentativi in quegli anni di mettere le mani su un vero analogico (e poi avevo una specie di malattia per ARP, complice Maestro Fariselli di AREA ed altri simili ascolti). Lo acquistati e lo tenni per alcuni anni, pur ahimè, non sfruttandolo al massimo delle sue potenzialità per la musica che dovevo fare e per la mia ancora giovane e ingenuta età. Portarlo dal vivo inoltre era piuttosto difficoltoso per via dell'accordatura.
...Insomma, è in questo modo che costruii man mano il mio set-up:

2006-2008: Yamaha DXG 305
2008-2010: Kurzweil PC2, ARP Odyssey MK II
2010-2012: Kurzweil PC1x, ARP Odyssey MK II, Yamaha DX7 (in prestito)
2012: Kawai MP5, ARP Odyssey MK II
2013-2014: Kurzweil SP-5, Numa Organ
2014: Yamaha MOX8 (per un breve periodo), Numa Organ
2014-2016: Kurzweil PC3LE8, Crumar Mojo
2016-2020: Kurzweil Forte SE, Numa Organ 2

Al momento sono nuovamente in fase cambio strumentazione, sperando di trovare un set-up comodo e definitivo, dal momento che non è la macchina/strumento che fa la musica ma il musicista, la creatività, gli stimoli, il suo background e ovviamente i suoi studi. Il mio cambio di strumenti è stato principalmente dettato dal mutare delle esigenze e delle situazioni live (ad es. dovetti vendere il Mojo perchè era troppo ingobrante e troppo stressante da portare in giro, però suonava davvero davvero bene).
emo