un abisso di dolore

  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

21-07-21 15.20

@ d_phatt
Lungi da me ridurre tutto alla scuola, anzi tutt'altro, i problemi stanno in molte cose...ma mi sembra che tutti qui ne siano consapevoli.

Magari questo forum fosse un buon campione della popolazione italiana (e non solo), purtroppo non è così.
La famiglia è la base, dove i figli passano la maggior parte del tempo, in cui devono (o dovrebbero) essere educati. Troppo facile fare lo scaricabarile sulle scuole, che hanno il compito di insegnare a leggere, scrivere, contare, comprendere, interpretare, fungere da palestre di socializzazione dove i bambini e ragazzi possano mettere in pratica l'educazione trasmessagli dalla famiglia... ma le scuole non hanno assolutamente il compito di educare ogni singolo al rispetto di sé e del mondo esterno, sarebbe impossibile per ovvio motivi. Al limite la scuola può trasmettere delle nozioni ( es. Non gettare carte in terra) ma poi sta ai genitori farle rispettare nella quotidianità.

Io credo che oggi, complice anche una crisi dei valori umani, sia molto difficile essere "figlio". Il ruolo della famiglia è fragile, le separazioni e i divorzi sono diventati la normalità e i figli, che non hanno chiesto di essere messi al mondo per soffrire, spesso devono subire in silenzio il distacco e i litigi dei genitori con gravi ripercussioni sulla psiche. Non c'entra niente la cultura, lo status sociale, etc esistono laureati che sono pessimi genitori e analfabeti che sono genitori esemplari. Come al solito occorre tanta fortuna, nascere sotto la buona stella e augurarsi che il cammino sia il meno doloroso possibile.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10183
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1027  

21-07-21 15.35

@ claudio101
Giovenale: panem et circenses, massima aspirazione delle masse: incredibile, dopo due millenni il concetto funziona ancora.
Con i tempi che corrono c'è pure chi spera che l'Italia non solo vada sempre male ma, possibilmente, anche peggio. E non mi si venga a dire che tutto il mondo è paese, l'immobilismo inizia proprio da queste basi e affermazioni del genere mi hanno letteralmente disintegrato le sfere.
Forse non ho colto il senso del tuo post, ma non sto dicendo che spero che l'Italia vada anche peggio.
Ci sono dei problemi, è ovvio, ma come facciamo a risolverli? Quali provvedimenti mettiamo in campo per contrastare il malessere diffuso che impervia nella penisola?

Facciamo un esempio, visto che se ne parla spesso: il Reddito di Cittadinanza. Lo modifichiamo in modo tale che chi ne usufruisce per 4 ore fa un corso di formazione obbligatorio e per 4 ore fa l'ausiliario dell'ordine pubblico, tipo gli insegnanti di ruolo ma in esubero che fanno gli ausiliari del traffico.
Vediamo se i pentastellati prendono ancora il 32% alle prossime elezioni politiche?

Qualche anno fa il ministro Calderoli è andato in piazza ed ha bruciato 21.000 leggi. Abbiamo semplificato?
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 15.38

Spectrum ha scritto:
La famiglia è la base, dove i figli passano la maggior parte del tempo, in cui devono (o dovrebbero) essere educati


... mmm .... attenzione... non e' piu' così...

ora nel 90% dei casi lavorano entrambi i genitori... e tuo figlio lo vedi si e no 3 ore... (almeno io il mio)... 1 prima di cena e 2 dopo...
io arrivo a casa alle 18.30 e lui alle 17.00 (fa tutti i pomeriggi...)

che mi sia preso per tempo ad insegnarli (per quanto posso) l'educazione e un comportamento corretto questo e' vero (infatti per ora nessuno si e' lamentato quando mio figlio e' in giro) ma dire che la scuola dove MINIMO passano 5 ore al giorno non debba anche insegnare... il rispetto, l'educazione, che ad ogni azione corrisponde una reazione, la socialità e tutto il resto.. ne passa... infatti vedi il DISASTRO che e' accaduto per tutte le classi in DAD quest'anno e mezzo.
chi e' messo peggio sono le superiori... che tra adolescenza e mancanza di una figura autorevole (prof) davanti... hanno aumentato il lassismo.
... non e' l'università... e' la SCUOLA...

poi sono d'accordo che le famiglie sono "fragili"... tutto quello che hai detto... ma se un figlio lo metti al mondo, te ne dovresti assumere le responsabilità anche se con il partner non vai piu' d'accordo... e pertanto seguirlo (o farlo seguire se proprio non si e' in grado).
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 15.48

paolo_b3 ha scritto:
Facciamo un esempio, visto che se ne parla spesso: il Reddito di Cittadinanza. Lo modifichiamo in modo tale che chi ne usufruisce per 4 ore fa un corso di formazione obbligatorio e per 4 ore fa l'ausiliario dell'ordine pubblico, tipo gli insegnanti di ruolo ma in esubero che fanno gli ausiliari del traffico.
Vediamo se i pentastellati prendono ancora il 32% alle prossime elezioni politiche?


per me va bene... cosi' almeno le 8 ore che uno sta a fare il corso e l'ausiliario dell'ordine pubblico non va a lavorare in nero prendendo piu' di chi si smazza 8-10 ore al di e paga il RDC a questo qui...
che poi i pentastellati non prendano il 32% alle prossime politiche nn mi puo' fregare di meno...(ho capito il senso)...

ma il RDC lo dai a certe condizioni stai "stipendiando" un cittadino.. che deve "lavorare".... e quando trova lavoro... basta...
ma se prende 700 e passa euro stando a casa a grattarsi la panza e 950 facendo 160 ore di lavoro... chi glielo fa fare? me lo spieghi?
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

21-07-21 15.48

toniz1 ha scritto:
ma se un figlio lo metti al mondo, te ne dovresti assumere le responsabilità anche se con il partner non vai piu' d'accordo... e pertanto seguirlo (o farlo seguire se proprio non si e' in grado).

Non conta la quantità ma la qualità del tempo che si trascorre con i figli.
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 15.52

@ anonimo
toniz1 ha scritto:
ma se un figlio lo metti al mondo, te ne dovresti assumere le responsabilità anche se con il partner non vai piu' d'accordo... e pertanto seguirlo (o farlo seguire se proprio non si e' in grado).

Non conta la quantità ma la qualità del tempo che si trascorre con i figli.
d'accordissimo emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10183
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1027  

21-07-21 16.04

@ toniz1
paolo_b3 ha scritto:
Facciamo un esempio, visto che se ne parla spesso: il Reddito di Cittadinanza. Lo modifichiamo in modo tale che chi ne usufruisce per 4 ore fa un corso di formazione obbligatorio e per 4 ore fa l'ausiliario dell'ordine pubblico, tipo gli insegnanti di ruolo ma in esubero che fanno gli ausiliari del traffico.
Vediamo se i pentastellati prendono ancora il 32% alle prossime elezioni politiche?


per me va bene... cosi' almeno le 8 ore che uno sta a fare il corso e l'ausiliario dell'ordine pubblico non va a lavorare in nero prendendo piu' di chi si smazza 8-10 ore al di e paga il RDC a questo qui...
che poi i pentastellati non prendano il 32% alle prossime politiche nn mi puo' fregare di meno...(ho capito il senso)...

ma il RDC lo dai a certe condizioni stai "stipendiando" un cittadino.. che deve "lavorare".... e quando trova lavoro... basta...
ma se prende 700 e passa euro stando a casa a grattarsi la panza e 950 facendo 160 ore di lavoro... chi glielo fa fare? me lo spieghi?
"Stando a casa a grattarsi la panza" è una volontà politica e come tale può essere modificata. io ho fatto una proposta, magari è una minchiata, ma credo che trovare un modo per garantire il reddito a chi perde il lavoro a 50 anni e non ha una specializzazione sia un principio corretto e personalmente lo condivido. Del resto abbiamo anche visto che il governo ha incentivato aziende che poi hanno delocalizzato la produzione, magari anche venduto le proprie attività a società straniere, ma non ho registrato tutta questa indignazione.
  • lucaGiack
  • Membro: Senior
  • Risp: 445
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 28  

21-07-21 16.07

@ anonimo
toniz1 ha scritto:
ma se un figlio lo metti al mondo, te ne dovresti assumere le responsabilità anche se con il partner non vai piu' d'accordo... e pertanto seguirlo (o farlo seguire se proprio non si e' in grado).

Non conta la quantità ma la qualità del tempo che si trascorre con i figli.
Conta anche la quantità
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 16.18

@ paolo_b3
"Stando a casa a grattarsi la panza" è una volontà politica e come tale può essere modificata. io ho fatto una proposta, magari è una minchiata, ma credo che trovare un modo per garantire il reddito a chi perde il lavoro a 50 anni e non ha una specializzazione sia un principio corretto e personalmente lo condivido. Del resto abbiamo anche visto che il governo ha incentivato aziende che poi hanno delocalizzato la produzione, magari anche venduto le proprie attività a società straniere, ma non ho registrato tutta questa indignazione.
attenzione... io non vorrei essere frainteso.
A me il RDC sta bene. Non come assistenza sempiterna a chi non fa nulla, ma come sostegno temporaneo per chi e' rimasto a casa, cerca lavoro e non lo trova (dopo che e' terminata la "disoccupazione" o come si chiama).
Chi e' in cerca del primo lavoro, nn ha la disoccupazione (se ho ben capito) ma percepisce il RDC ... finche' nn trova lavoro... ma deve essere "incentivato" a trovarlo o aiutato a impararne uno... quindi una proposta tipo la tua... "te lo do e intanto ti insegno qualcosa" ha senso... magari anche solo 1/2 giornata per dare il tempo di andarselo a cercare il lavoro... (nn che sia il periodo migliore questo eh?.. ma almeno da noi, un lavoro se lo cerchi lo trovi)...

ma se stai parcheggiato "a grattarti la panza" ... "intanto ci penso" e magari vai pure a lavorare in nero (nei campi, per una pizzeria, da remoto.. che ne so)... questo nn mi sta bene.

o sei nel sistema o sei fuori... senno' sei uno dei furbetti.

io ne ho di amici che sono stati a casa causa delocalizzazione... ma se in turchia o in rep ceca la produttività e' 2-3 volte che in Italia e i costi sono circa la metà (dato sentito alla radio su FOCUSECONOMIA su radio 24 la settimana scorsa per cui potrebbe essere "poco preciso")... non e' tutta colpa degli industriali brutti e cattivi che portano via le fabbriche.

  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 16.20

@ lucaGiack
Conta anche la quantità
concordo...
a tuo figlio 10 minuti di qualità fregano poco piuttosto che essere stato 5 ore in giro a camminare in montagna o in bici...
devono anche avere il "tempo" di entrare in sintonia...

noi adulti siamo fatti e finiti... loro stanno crescendo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10183
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1027  

21-07-21 16.23

@ toniz1
attenzione... io non vorrei essere frainteso.
A me il RDC sta bene. Non come assistenza sempiterna a chi non fa nulla, ma come sostegno temporaneo per chi e' rimasto a casa, cerca lavoro e non lo trova (dopo che e' terminata la "disoccupazione" o come si chiama).
Chi e' in cerca del primo lavoro, nn ha la disoccupazione (se ho ben capito) ma percepisce il RDC ... finche' nn trova lavoro... ma deve essere "incentivato" a trovarlo o aiutato a impararne uno... quindi una proposta tipo la tua... "te lo do e intanto ti insegno qualcosa" ha senso... magari anche solo 1/2 giornata per dare il tempo di andarselo a cercare il lavoro... (nn che sia il periodo migliore questo eh?.. ma almeno da noi, un lavoro se lo cerchi lo trovi)...

ma se stai parcheggiato "a grattarti la panza" ... "intanto ci penso" e magari vai pure a lavorare in nero (nei campi, per una pizzeria, da remoto.. che ne so)... questo nn mi sta bene.

o sei nel sistema o sei fuori... senno' sei uno dei furbetti.

io ne ho di amici che sono stati a casa causa delocalizzazione... ma se in turchia o in rep ceca la produttività e' 2-3 volte che in Italia e i costi sono circa la metà (dato sentito alla radio su FOCUSECONOMIA su radio 24 la settimana scorsa per cui potrebbe essere "poco preciso")... non e' tutta colpa degli industriali brutti e cattivi che portano via le fabbriche.

Termino qui in questa discussione, siamo troppo off topic rispetto ad un argomento che merita rispetto.
Ne parleremo altrove.
Non è un'accusa nei tuoi confronti, sia ben chiaro.
  • 1paolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3013
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 246  

21-07-21 16.29

toniz1 ha scritto:
A me il RDC sta bene. Non come assistenza sempiterna a chi non fa nulla, ma come sostegno temporaneo per chi e' rimasto a casa, cerca lavoro e non lo trova (dopo che e' terminata la "disoccupazione" o come si chiama).

Ma per quello esisteva già la cassa integrazione di cui le grandi aziende nostrane hanno largamente abusato negli ultimi 30 anni.. ; come strumento di sostegno temporaneo comunque assolveva ai suoi compiti.
il Reddito di cittadinanza invece è una pura e semplice promessa elettorale di scambio che peraltro è andata a buon fine (visto che chi l'ha proposta ha preso i voti degli interessati che, evidentemente, sono tantissimi..)
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1335
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 184  

21-07-21 16.32

@ paolo_b3
Termino qui in questa discussione, siamo troppo off topic rispetto ad un argomento che merita rispetto.
Ne parleremo altrove.
Non è un'accusa nei tuoi confronti, sia ben chiaro.
scusate mi sono lasciato prendere la mano...
giusto.

emo
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 149
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 43  

21-07-21 16.45

@ paolo_b3
Forse non ho colto il senso del tuo post, ma non sto dicendo che spero che l'Italia vada anche peggio.
Ci sono dei problemi, è ovvio, ma come facciamo a risolverli? Quali provvedimenti mettiamo in campo per contrastare il malessere diffuso che impervia nella penisola?

Facciamo un esempio, visto che se ne parla spesso: il Reddito di Cittadinanza. Lo modifichiamo in modo tale che chi ne usufruisce per 4 ore fa un corso di formazione obbligatorio e per 4 ore fa l'ausiliario dell'ordine pubblico, tipo gli insegnanti di ruolo ma in esubero che fanno gli ausiliari del traffico.
Vediamo se i pentastellati prendono ancora il 32% alle prossime elezioni politiche?

Qualche anno fa il ministro Calderoli è andato in piazza ed ha bruciato 21.000 leggi. Abbiamo semplificato?
Paolo chiedo scusa: così come l'ho scritta poteva dare adito a fraintendimenti, non intendevo affatto includerti fra coloro che sperano vada anche peggio.
Era una considerazione a carattere generale, indirizzata a certi bei tipi che amano cavalcare le onde emozionali sperando nel caos e relative derive ideologiche di un certo stampo. Eh sì, ci sono anche quelli...
emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10183
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1027  

21-07-21 16.59

@ claudio101
Paolo chiedo scusa: così come l'ho scritta poteva dare adito a fraintendimenti, non intendevo affatto includerti fra coloro che sperano vada anche peggio.
Era una considerazione a carattere generale, indirizzata a certi bei tipi che amano cavalcare le onde emozionali sperando nel caos e relative derive ideologiche di un certo stampo. Eh sì, ci sono anche quelli...
emo
Non ti preoccupare, in ogni caso non sono permaloso, ma in questo caso non era proprio chiaro a cosa ti riferivi. In definitiva ciascuno ha il diritto di esprimere il proprio parere.

emo
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

21-07-21 19.19

@ lucaGiack
Conta anche la quantità
Certo, ma se è risicata allora meglio puntare sulla qualità massima della relazione nel poco tempo disponibile.
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

21-07-21 19.31

@ toniz1
attenzione... io non vorrei essere frainteso.
A me il RDC sta bene. Non come assistenza sempiterna a chi non fa nulla, ma come sostegno temporaneo per chi e' rimasto a casa, cerca lavoro e non lo trova (dopo che e' terminata la "disoccupazione" o come si chiama).
Chi e' in cerca del primo lavoro, nn ha la disoccupazione (se ho ben capito) ma percepisce il RDC ... finche' nn trova lavoro... ma deve essere "incentivato" a trovarlo o aiutato a impararne uno... quindi una proposta tipo la tua... "te lo do e intanto ti insegno qualcosa" ha senso... magari anche solo 1/2 giornata per dare il tempo di andarselo a cercare il lavoro... (nn che sia il periodo migliore questo eh?.. ma almeno da noi, un lavoro se lo cerchi lo trovi)...

ma se stai parcheggiato "a grattarti la panza" ... "intanto ci penso" e magari vai pure a lavorare in nero (nei campi, per una pizzeria, da remoto.. che ne so)... questo nn mi sta bene.

o sei nel sistema o sei fuori... senno' sei uno dei furbetti.

io ne ho di amici che sono stati a casa causa delocalizzazione... ma se in turchia o in rep ceca la produttività e' 2-3 volte che in Italia e i costi sono circa la metà (dato sentito alla radio su FOCUSECONOMIA su radio 24 la settimana scorsa per cui potrebbe essere "poco preciso")... non e' tutta colpa degli industriali brutti e cattivi che portano via le fabbriche.

Ma se il lavoro non c'è... Non lo inventano di certo i navigator. Il RDC è stato implementato per evitare che la drammatica situazione sociale degenerasse in guerriglia urbana (si sa come vanno a finire poi certe cose), la ricerca del lavoro è una scusa perché il lavoro non c'è e soprattutto non c'è una classe politica adeguata a sfide così grandi come l'innovazione tecnologica, che in un paese industrializzato oggigiorno è la prima fonte di lavoro. Il giochino delle tre chiamate dall'ufficio dell'impiego è stato mutuato dal programma tedesco Hartz IV, che di per sé è già fallace, non avendo prodotto in Germania i risultati sperati. Se non funziona l'originale, figuriamoci la fotocopia. Ma Grillo questo lo sapeva già, infatti la proposta del RDC deve essere interpretata in senso populista ("a voi i vitalizi, a noi poveri il rdc").
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 145  

21-07-21 19.36

@ paolo_b3
Termino qui in questa discussione, siamo troppo off topic rispetto ad un argomento che merita rispetto.
Ne parleremo altrove.
Non è un'accusa nei tuoi confronti, sia ben chiaro.
Pardon per l'off topic, mi sono fatto prendere anche io la mano.