Studiologic Numa X Piano (GT, 88, 73)

  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3196
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 384  

04-01-22 16.40

...e noi intanto in questi 2 giorni di attesa di una recensione dettagliata cercheremo di dare dei giudizi già definitivi in base a quello che hai detto...emo

Inizio io: ecco, vedete, i suoni fanno schifo.
E poi: eh, facile che la tastiera sia buona appena comprata, ma aspettiamo 6 mesi. Non si sanno ancora gli effetti collaterali a lungo termine.
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 4130
  • Loc: Siena
  • Thanks: 302  

04-01-22 16.40

Bob_Braces ha scritto:
suoni, boh, sia piani acustici che elettrici mi sembrano molto gonfi di bassi

Strano... da tutte le demo che ho ascoltato pareva il contrario..emoemo
Ciao
Paolo
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10653
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1002  

04-01-22 16.49

@ Bob_Braces
Dadopotter ha scritto:
resta come novità assoluta la tp110 e la modellazione fisica degli ep

Allora, mi è arrivata la 73, ma oggi (e mi sa anche domani) fatico a mettermici per bene.
Per ora mi sono limitato a scartarla, accenderla e strimpellare per 5 minuti.
Così a caldo:
- tastiera solida e scorrevole, direi assolutamente soddisfacente
- suoni, boh, sia piani acustici che elettrici mi sembrano molto gonfi di bassi
Appena la provo per davvero vi faccio sapere meglio.
tastiera solida e scorrevole…azz…è scacco. suoi suoni possono passare 10000 anni e ci sarà sempre qualcuno o qualcosa da ridire…secondo me le demo rendono bene l’idea. sopratutto su come si possa personalizzare.
  • Dadopotter
  • Membro: Expert
  • Risp: 1606
  • Loc: Torino
  • Thanks: 142  

04-01-22 17.10

@ zerinovic
tastiera solida e scorrevole…azz…è scacco. suoi suoni possono passare 10000 anni e ci sarà sempre qualcuno o qualcosa da ridire…secondo me le demo rendono bene l’idea. sopratutto su come si possa personalizzare.
verissimo!!! la keybed è essenziale, per i suoni esistono le regolazioni on board che aiutano molto ed un editor che può fare il suo
  • Bob_Braces
  • Membro: Senior
  • Risp: 263
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 98  

04-01-22 17.28

@ zerinovic
tastiera solida e scorrevole…azz…è scacco. suoi suoni possono passare 10000 anni e ci sarà sempre qualcuno o qualcosa da ridire…secondo me le demo rendono bene l’idea. sopratutto su come si possa personalizzare.
Solo per chiarezza, per scorrevole non intendo che è leggera (anzi, è piuttosto consistente), ma che si riescono a sgranare bene tutte le note e non dà quella sensazione di rallentamento gommoso che c'è altrove.
Io in realtà sono un organista e quindi, volente o nolente, abituato a digerire un po' di tutto in quanto a risposta dei tasti, insomma non sono un pianista esigente...
Per i suoni, qualche commento addietro parlavi di loudness, ecco al primo impatto confermo, per i miei gusti dovrò lavorare un po' di equalizzatore
  • GianfrixMG
  • Membro: Senior
  • Risp: 524
  • Loc: Bari
  • Thanks: 68  

04-01-22 17.35

@ Bob_Braces
Solo per chiarezza, per scorrevole non intendo che è leggera (anzi, è piuttosto consistente), ma che si riescono a sgranare bene tutte le note e non dà quella sensazione di rallentamento gommoso che c'è altrove.
Io in realtà sono un organista e quindi, volente o nolente, abituato a digerire un po' di tutto in quanto a risposta dei tasti, insomma non sono un pianista esigente...
Per i suoni, qualche commento addietro parlavi di loudness, ecco al primo impatto confermo, per i miei gusti dovrò lavorare un po' di equalizzatore
Domanda da un milione di dollari: hai mai provato la TP100? se si come la compareresti?

Mi aspettavo comunque che non sarebbe stato un tasto leggero stile GHS.
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10653
  • Loc: Grosseto
  • Thanks: 1002  

04-01-22 17.35

Bob_Braces ha scritto:
Solo per chiarezza, per scorrevole non intendo che è leggera (anzi, è piuttosto consistente), ma che si riescono a sgranare bene tutte le note e non dà quella sensazione di rallentamento gommoso che c'è altrove.

si, infatti che è proprio il maggior difetto della tp 100 (la precedente)
Bob_Braces ha scritto:
Per i suoni, qualche commento addietro parlavi di loudness, ecco al primo impatto confermo, per i miei gusti dovrò lavorare un po' di equalizzatore

si, ma è una caratteristica che personalmente apprezzo, poi se c'è da aggiustare si fa.
  • Bob_Braces
  • Membro: Senior
  • Risp: 263
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 98  

04-01-22 17.36

Roberto_Forest ha scritto:
..e noi intanto in questi 2 giorni di attesa di una recensione dettagliata cercheremo di dare dei giudizi già definitivi in base a quello che hai detto.

Ero indeciso se buttare giù due righe volanti, proprio per il rischio degli effetti collaterali emo
Poi mi sono detto che la prima impressione ha comunque una sua importanza - biologicamente siamo programmati a giudicare una persona dopo qualche secondo, sarà un retaggio di quando vivevamo tra alberi e savana e le decisioni bisognava prenderle rapidamente - e allora mi sono detto: corriamolo 'sto rischio emo
  • Bob_Braces
  • Membro: Senior
  • Risp: 263
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 98  

04-01-22 17.38

berlex65 ha scritto:

Strano... da tutte le demo che ho ascoltato pareva il contrario.

Quando si dice, non cogliere gli avvertimenti...emo
  • Sbaffone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1400
  • Loc:
  • Thanks: 226  

04-01-22 20.38

bob i suoni di piano come sono dal vivo? sulle demo youtube lasciano qualche dubbio, altra cosa la latenza audio over usb che comanda un bel vst di piano com'è?
  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3196
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 384  

04-01-22 20.45

Comunque è difficile dare un giudizio su una keybed, spesso ci vogliono mesi per capirla.A me ci sono voluti mesi per capire che la HP di nord stage non era un granché. E anche in questo forum, se si guarda il passato, la Acuna (la prima tp100 mi pare) è stata definita inizialmente una tra le top per la meccanica, mentre ora, sempre per il forum, è una ciofeca.
  • Dadopotter
  • Membro: Expert
  • Risp: 1606
  • Loc: Torino
  • Thanks: 142  

04-01-22 21.40

@ Roberto_Forest
Comunque è difficile dare un giudizio su una keybed, spesso ci vogliono mesi per capirla.A me ci sono voluti mesi per capire che la HP di nord stage non era un granché. E anche in questo forum, se si guarda il passato, la Acuna (la prima tp100 mi pare) è stata definita inizialmente una tra le top per la meccanica, mentre ora, sempre per il forum, è una ciofeca.
vanno però premesse alcune cose importantissime su questo tema, da una parte l’evoluzione delle meccaniche pesate “leggere di peso” da parte della concorrenza (casio e medeli su tutte) e la verifica della tenuta media delle tp100 nel tempo (anche se pare quella di oggi sia stata migliorata)

seconda cosa invece è quella personale, per molti abituati a certe meccaniche più solide la differenza è grandissima per altri invece, magari più abituati alle waterfall, è una buona meccanica, per altri che riescono a mettere il compromesso davanti alla considerazione globale è suonabilissima, insomma va da utente ad utente in maniera assolutamente soggettiva
  • Bob_Braces
  • Membro: Senior
  • Risp: 263
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 98  

06-01-22 22.00

@ Dadopotter
vanno però premesse alcune cose importantissime su questo tema, da una parte l’evoluzione delle meccaniche pesate “leggere di peso” da parte della concorrenza (casio e medeli su tutte) e la verifica della tenuta media delle tp100 nel tempo (anche se pare quella di oggi sia stata migliorata)

seconda cosa invece è quella personale, per molti abituati a certe meccaniche più solide la differenza è grandissima per altri invece, magari più abituati alle waterfall, è una buona meccanica, per altri che riescono a mettere il compromesso davanti alla considerazione globale è suonabilissima, insomma va da utente ad utente in maniera assolutamente soggettiva
Allora, oggi tra un impegno familiare e l'altro ci ho smacchinato un paio d'ore, anche se solo in cuffia.
Giusto per dare un po' di contesto, ho deciso di prendere una pesata compatta perché mi sono reso conto che ultimamente, per pigrizia, finisco per portarmi sempre solo il Nord Electro 3 73 (il waterfall), anche quando si tratta di prove o piccole situazioni prettamente pianistiche. Sono i casi nei quali in passato portavo l'FA-08, che non è pesantissimo, ma da spostare non molto comodo, soprattutto per via della lunghezza. Insomma l'FA, che ho ancora, sta per gran parte del tempo parcheggiato in casa.
Sono stato ad un passo da prendere il CP, che poi è scomparso dai negozi (oltre ad avere subito un bel boost del prezzo) e avevo valutato anche un Nord Piano 73 o un altro Nord Electro pesato, però, boh, due nord mi sembrava una roba da maniaco :-) e più cha altro un'occasione mancata per differenziare il setup.
Per venire all'X piano, "al tatto" dà una sensazione professionale, scocca in metallo, fianchetti in plastica, encoder e pulsanti consistenti.
La confezione è spartanissima, contiene lo strumento, il pedale sustain VFP1 e l'alimentatore. Non c'è non dico il manuale, ma nemmeno un singolo foglio quick start che dia due indicazioni di base o indichi dove andare a scaricarsi il pdf. Insomma, per questo bisogna arrangiarsi, anche se obiettivamente è tutto molto intutitivo per chi ha un po' di familiarità con il mondo delle tastiere.
Non ho esperienza di altre macchine Studiologic e non so quindi dire se l'interfaccia, chiamata UXLogic, sia o meno una novità, sicuramente è ben progettata, a me è bastato qualche minuto per capire come orientarmi.

Si accende in 16 secondi, per me un tempo più che accettabile. So che per alcuni questa è un'invariante, ma a me le macchine che impiegano un minuto per partire stanno sui bip...

Circa la tastiera, confermo assolutamente le impressioni positive dell'altro post: i tasti sono belli solidi, silenziosi, e non hanno gioco laterale. Sono disponibili tre curve di dinamica e per ognuna è poi possibile aumentare o diminuire la sensibilità del 25%. Se si aumenta la sensibilità, anche solo di qualche punto percentuale, non è più possibile abbassare il tasto senza farlo suonare. In pratica a quel punto viene sempre inviato un midi on con velocity piccola ma diversa da zero. C'è anche un parametro per bilanciare in modo differente la sensibilità dei tasti neri rispetto a quelli bianchi.
Come ho scritto, io non sono un pianista e quel poco di tecnica che avevo è piuttosto arrugginita. Negli anni di pianoforti (veri e digitali) ne ho però suonati tanti. Questa premessa per dire che, per quanto mi riguarda, la tastiera è ottima e suonabilissima, ma non l'ho trovata immediata nell'interazione tasto/suono. Il trigger delle note è piuttosto alto rispetto alla corsa complessiva del tasto e bisogna farci l'abitudine. Insomma, assomiglia più a una berlinetta sportiva a carburatori che a una Rolls, c'è da capirla per domarla e poi arrivano le soddisfazioni.

I suoni: suonandola i piani mi sono sembrati migliori rispetto alla primissima impressione, anche perché ho tolto un po' di bassi con l'eq.
La cosa che mi piace di più è la qualità "paddosa" che acquista il suono quando si apre il sustain sui piano e mezzi piano.
In generale, mi sembrano piuttosto diversi dalla filosofia "pronti via" di Nord. In cuffia c'è un panorama stereo veramente ampio che sono curioso di vedere come rende live, così come tutto il grosso lavoro che evidentemente è stato fatto sui dettagli (risonanze, rumori meccanici, ecc.).
[continua]
  • Bob_Braces
  • Membro: Senior
  • Risp: 263
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 98  

06-01-22 22.02

@ Bob_Braces
Allora, oggi tra un impegno familiare e l'altro ci ho smacchinato un paio d'ore, anche se solo in cuffia.
Giusto per dare un po' di contesto, ho deciso di prendere una pesata compatta perché mi sono reso conto che ultimamente, per pigrizia, finisco per portarmi sempre solo il Nord Electro 3 73 (il waterfall), anche quando si tratta di prove o piccole situazioni prettamente pianistiche. Sono i casi nei quali in passato portavo l'FA-08, che non è pesantissimo, ma da spostare non molto comodo, soprattutto per via della lunghezza. Insomma l'FA, che ho ancora, sta per gran parte del tempo parcheggiato in casa.
Sono stato ad un passo da prendere il CP, che poi è scomparso dai negozi (oltre ad avere subito un bel boost del prezzo) e avevo valutato anche un Nord Piano 73 o un altro Nord Electro pesato, però, boh, due nord mi sembrava una roba da maniaco :-) e più cha altro un'occasione mancata per differenziare il setup.
Per venire all'X piano, "al tatto" dà una sensazione professionale, scocca in metallo, fianchetti in plastica, encoder e pulsanti consistenti.
La confezione è spartanissima, contiene lo strumento, il pedale sustain VFP1 e l'alimentatore. Non c'è non dico il manuale, ma nemmeno un singolo foglio quick start che dia due indicazioni di base o indichi dove andare a scaricarsi il pdf. Insomma, per questo bisogna arrangiarsi, anche se obiettivamente è tutto molto intutitivo per chi ha un po' di familiarità con il mondo delle tastiere.
Non ho esperienza di altre macchine Studiologic e non so quindi dire se l'interfaccia, chiamata UXLogic, sia o meno una novità, sicuramente è ben progettata, a me è bastato qualche minuto per capire come orientarmi.

Si accende in 16 secondi, per me un tempo più che accettabile. So che per alcuni questa è un'invariante, ma a me le macchine che impiegano un minuto per partire stanno sui bip...

Circa la tastiera, confermo assolutamente le impressioni positive dell'altro post: i tasti sono belli solidi, silenziosi, e non hanno gioco laterale. Sono disponibili tre curve di dinamica e per ognuna è poi possibile aumentare o diminuire la sensibilità del 25%. Se si aumenta la sensibilità, anche solo di qualche punto percentuale, non è più possibile abbassare il tasto senza farlo suonare. In pratica a quel punto viene sempre inviato un midi on con velocity piccola ma diversa da zero. C'è anche un parametro per bilanciare in modo differente la sensibilità dei tasti neri rispetto a quelli bianchi.
Come ho scritto, io non sono un pianista e quel poco di tecnica che avevo è piuttosto arrugginita. Negli anni di pianoforti (veri e digitali) ne ho però suonati tanti. Questa premessa per dire che, per quanto mi riguarda, la tastiera è ottima e suonabilissima, ma non l'ho trovata immediata nell'interazione tasto/suono. Il trigger delle note è piuttosto alto rispetto alla corsa complessiva del tasto e bisogna farci l'abitudine. Insomma, assomiglia più a una berlinetta sportiva a carburatori che a una Rolls, c'è da capirla per domarla e poi arrivano le soddisfazioni.

I suoni: suonandola i piani mi sono sembrati migliori rispetto alla primissima impressione, anche perché ho tolto un po' di bassi con l'eq.
La cosa che mi piace di più è la qualità "paddosa" che acquista il suono quando si apre il sustain sui piano e mezzi piano.
In generale, mi sembrano piuttosto diversi dalla filosofia "pronti via" di Nord. In cuffia c'è un panorama stereo veramente ampio che sono curioso di vedere come rende live, così come tutto il grosso lavoro che evidentemente è stato fatto sui dettagli (risonanze, rumori meccanici, ecc.).
[continua]
[continua]
Ci sono quattro parametri per modificare il suono dei piani acustici, ma di fatto quello "di sostanza" è solo uno, quello che schiarisce o scurisce il suono. Con questo si possono fare modifiche molto pesanti, ma, come è giusto che sia, la pasta del suono di volta in volta resta quella. Gli altri tre parametri servono a modulare risonanze e il rumuore del pedale sustain (altri rumori che si sentono suonando, non ho trovato come moderarli).
La sezione di interfaccia/modifica del suono devo dire che mi ha ricordato un po' la parte Supernatural dell'FA-08. I suoni sono invece diversi da Roland, solo per dirne una i campioni sono molto lunghi.
Il suono più "facile" da gestire (l'interazione col tasto mi sembra più semplice, perdona di più) è il Japan. Per i miei gusti è però un po' troppo ruffiano, con l'eq a V parecchio accentuata.

Nella piccola demo (poi magari la metto nel lab) che ho preparato ho invece usato l'American, che è più nervosetto, ma mi sembra più sincero. E' un'ovvietà dire che va a gusti.

La demo non ha alcuna velleità artistica, né alcun filo logico se non quello di provare a stressare la dinamica e provare ad esplorare stili e situazioni diverse (un po' come quando provo uno strumento in negozio).
E' suonata tutta di seguito alla come viene viene, ci sono parti improvvisate, piccoli riff, frammenti di roba celebre. In tutta serenità, note ciccate e imprecisioni sono tutte attribuili a me e non alla qualità della tastiera. Quello che conto di migliorare con l'uso, è il relax a velocità di crociera, risentendomi, mi sembra un po' di tirare avanti sul tempo.
Ho comunque registrato il midi, quindi se a qualcuno interessa risentirlo con gli altri piani basta fare un fischio.

Per piani elettrici e altri suoni mi faccio risentire nei prossimi giorni.
  • Sbaffone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1400
  • Loc:
  • Thanks: 226  

06-01-22 22.19

ottimo grazie bob, bella anche la demo
  • JoelFan
  • Membro: Expert
  • Risp: 2504
  • Loc: Milano
  • Thanks: 343  

06-01-22 22.22

Ottimo.
L'ho presa anche io e credo proprio che questa tastiera venderà un bel po' (arriva tra qualche dì).
  • MarianoM
  • Membro: Senior
  • Risp: 447
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 20  

07-01-22 00.42

Complimenti per la demo, molto ben strutturata e ben suonata, bravissimo.
In definitiva per i compuni mortali, che tempi di consegna ci sono? Presso quali negozi vi è maggiore disponibilità (intendo dire megastore online oppure pensate si trovino anche a rivenditori "locali" nelle principali città) ?
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1928
  • Loc: Verona
  • Thanks: 380  

07-01-22 01.18

Complimenti Bob! emoemo
Bella demo emo... se il buongiorno si vede dal mattino, da come hai suonato direi che il nuovo acqusto ti garba proprio.emo

Grazie anche per la bella rece ben dettagliata.. aspettiamo il resto, quando hai tempo.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2664
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 475  

07-01-22 01.53

Demo molto gustosa, complimenti bob_braces e grazie emo
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 20929
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2483  

07-01-22 09.24

Thanks anche da parte mia per la recensione e la demo (mi piacciono di più "all'impronta" come l'hai fatta tu che troppo preparate) emo