Ravenscroft per iPad

  • fusion79it
  • Membro: Senior
  • Risp: 603
  • Loc: Benevento
  • Thanks: 13  

03-07-17 18.50

@ Roberto_Forest
Come suoni sintetici siamo a buon livello, direi superiore alle mid level.
Come suoni acustici siamo un po' indietro, soprattutto perché la RAM è aumentata da poco e finora abbiamo pochi strumenti pesanti il giusto. E i suoni sono sempre più studio oriented che live oriented
grazie per le risposte ;)
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

03-07-17 19.05

@ fusion79it
grazie per le risposte ;)
Grazie a te per le precisazioni, hai capito che non volevo essere brusco o ironico ma cercare di non andare sul generico emo mi ritrovo con quel che ti ha giá detto hrestov, per il resto.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5572
  • Loc: Savona
  • Thanks: 630  

03-07-17 19.47

@ fusion79it
Scusate la banalità della domanda (e siate clementi): un ipad "ben equipaggiato", in un live rende a livello di una workstation mid level tipo krome/fa 06/ moxf?
io rispondo per quanto riguarda i pianoforti, e cambio un po' le carte in tavola:
- acustici: ho preferenza per questo Ravenscroft, non male il Module, direi che tutto sommato se la giocano con il piano del Krome; piani Roland un gradino sotto; sul Mox non mi esprimo... ieri ho sentito un piano agghiacciante uscire da un Mox, ma voglio sperare che fosse mal regolato!
- elettrici: giudizio sempre sospeso per Mox, che avevo provato ma non ho memoria dei piani elettrici. Qua primo gradino per Krome (sia per Rhodes che Wurlitzer), poi ricordo bei Rhodes su FA, su cui invece il Wurli era brutto; su iPad e iPhone, Module è valido, forse meglio ancora NeoSoul Keys.

Riassumendo: confrontando Apple con le tastiere che hai citato, sul pianoforte acustico vincono le app; sui piani elettrici no.
  • anonimo

03-07-17 19.53

il problema a mio avviso non sono i suoni ma se l'ipad ha la stabilità e l'immediatezza d'uso di una tastiera
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

03-07-17 19.57

@ anonimo
il problema a mio avviso non sono i suoni ma se l'ipad ha la stabilità e l'immediatezza d'uso di una tastiera
La stabilitá si, nel senso che se (una volta impostata correttaemente) una app o anche una combinazione di app funziona senza glitch, lo fará in modo ripetibile e stabile; sull'immediatezza di sicuro l'HW dedicato é chiaramente in vantaggio. Ma se devo usarlo per pochi suoni ed ho impostato bene le cose (canali midi e mapping dei pochi controlli che mi servono davvero) alla fine ... funziona.

@zaphod: anche a me piace molto NeosoulKeys che, come il Rav, anche se su iPad é ovviamente ridotto rispetto alla versione VST/AU, suona molto bene (ho la demo, aspetto la nuova versione...)
  • alemar78
  • Membro: Expert
  • Risp: 1048
  • Loc: Verona
  • Thanks: 29  

11-07-17 10.46

@ anonimo
il problema a mio avviso non sono i suoni ma se l'ipad ha la stabilità e l'immediatezza d'uso di una tastiera
Credo che l'iPad sia utilizzabile se la palette sonora di cui necessitiamo sia semplice dal punto di vista quantitativo (pochi suoni). Inizialmente avevo pensato di utilizzarlo per i miei live, poi ho approfondito un po' la faccenda, e sono giunto alla conclusione che non vale la pena, non per la qualità dei suoni (che è buona, a patto di spendere qualche soldino per le app ovviamente), ma perche utilizzo molti suoni, splitto in più punti entrambe le master e il tutto è decisamente più immediato con Mainstage. E comunque se non avessi un Mac con Mainstage non mi orienterei su iPad + app per quelle che sono le mie necessità.
Se dovessi faread esempio fare blues (piano + hammond) sarebbe un'opzione da considerare seriamente invece.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

11-07-17 18.29

@ alemar78
Credo che l'iPad sia utilizzabile se la palette sonora di cui necessitiamo sia semplice dal punto di vista quantitativo (pochi suoni). Inizialmente avevo pensato di utilizzarlo per i miei live, poi ho approfondito un po' la faccenda, e sono giunto alla conclusione che non vale la pena, non per la qualità dei suoni (che è buona, a patto di spendere qualche soldino per le app ovviamente), ma perche utilizzo molti suoni, splitto in più punti entrambe le master e il tutto è decisamente più immediato con Mainstage. E comunque se non avessi un Mac con Mainstage non mi orienterei su iPad + app per quelle che sono le mie necessità.
Se dovessi faread esempio fare blues (piano + hammond) sarebbe un'opzione da considerare seriamente invece.
Per la gestione split etc., con iMIdiPatchbay puoi fare moltissimo (comprando le estensioni per gestire fino a 4 master), ovviamente non arrivi alla flessibilitá di Mainstage ma puoi potenzialmente coprire molte situazioni anche di media complessitá. Chiaramente non i casi in cui fai 10 split per master emoemo
  • alemar78
  • Membro: Expert
  • Risp: 1048
  • Loc: Verona
  • Thanks: 29  

12-07-17 10.27

@ maxpiano69
Per la gestione split etc., con iMIdiPatchbay puoi fare moltissimo (comprando le estensioni per gestire fino a 4 master), ovviamente non arrivi alla flessibilitá di Mainstage ma puoi potenzialmente coprire molte situazioni anche di media complessitá. Chiaramente non i casi in cui fai 10 split per master emoemo
Sì sì certo, conosco l'esistenza di quell'App, ma appunto avendo già Mainstage non ho mai avuto reali motivazioni per approfondire ulteriormente l'utilizzo di iPad in live.
Comunque, se uno ha già un iPad in casa (e non ha un Mac o PC Win) sono d'accordo con te e sono convinto che, magari con un po' di sacrificio iniziale in termini di tempo dedicato alle configurazioni, si possa considerare seriamente l'idea di usarlo come unica sorgente sonora.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

31-07-17 22.38

Sul sito di Vi Labs adesso é presente una pagina anche per la versione per iOS, con una tabella comparativa rispetto alla versione per computer https://www.vilabsaudio.com/ravenscroft275ios... interessante...emo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2827
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 534  

01-08-17 01.41

@ maxpiano69
Sul sito di Vi Labs adesso é presente una pagina anche per la versione per iOS, con una tabella comparativa rispetto alla versione per computer https://www.vilabsaudio.com/ravenscroft275ios... interessante...emo
Grazie Max!
Devo dire che adesso, con l'iphone 6 a 369 euro, la cosa inizia a essere interessante. Visto che il mio cell ha 5 anni e prima o poi mi abbandonerà, ho una mezza idea di come sostituirlo.
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5663
  • Loc: Monza
  • Thanks: 254  

01-08-17 12.03

segnalo anche gli sconti fino al 5 settembre sui prodotti Vi Labs...
  • anonimo

01-08-17 13.48

@ maxpiano69
Sul sito di Vi Labs adesso é presente una pagina anche per la versione per iOS, con una tabella comparativa rispetto alla versione per computer https://www.vilabsaudio.com/ravenscroft275ios... interessante...emo
gli mancano una sacco di cose, molti dettagli importanti dei vst non ci sono, può andare in situazioni di emergenza ma resta inferiore rispetto ai suoni dentro i nuovi stage, esempio per me che ho il ne5hp risulta inutile
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

01-08-17 14.30

@ anonimo
gli mancano una sacco di cose, molti dettagli importanti dei vst non ci sono, può andare in situazioni di emergenza ma resta inferiore rispetto ai suoni dentro i nuovi stage, esempio per me che ho il ne5hp risulta inutile
Non sarei cosí categorico, i velocity layers ci sono tutti ed anche gli artefatti principali (non ne puoi regolare il volume, ma ci sono), mancano UnaCorda, Half Pedaling e Mute Strikes, hai solo il microfonaggio Close, ma per un uso live "medio", in cui molti dettagli non si sentirebbero comunque, secondo me puó essere valido.

E poi non tutti hanno giá la versione desktop e/o un Nord Electro 5... (che peraltro, pur avendo i campioni Una-corda e l'Half Pedal, non ti permette di usarli a meno di inviargli il relativo CC via MIDI, ad esempio, dato che non prevede il triple pedal)
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5663
  • Loc: Monza
  • Thanks: 254  

01-08-17 15.20

@ maxpiano69
Non sarei cosí categorico, i velocity layers ci sono tutti ed anche gli artefatti principali (non ne puoi regolare il volume, ma ci sono), mancano UnaCorda, Half Pedaling e Mute Strikes, hai solo il microfonaggio Close, ma per un uso live "medio", in cui molti dettagli non si sentirebbero comunque, secondo me puó essere valido.

E poi non tutti hanno giá la versione desktop e/o un Nord Electro 5... (che peraltro, pur avendo i campioni Una-corda e l'Half Pedal, non ti permette di usarli a meno di inviargli il relativo CC via MIDI, ad esempio, dato che non prevede il triple pedal)
e se devi fare una prova al volo (tipo per me che lavoro non vicinissimo a casa) e in sala c'è una master col solo telefono puoi cavartela...
  • alemar78
  • Membro: Expert
  • Risp: 1048
  • Loc: Verona
  • Thanks: 29  

01-08-17 15.55

@ benjomy
e se devi fare una prova al volo (tipo per me che lavoro non vicinissimo a casa) e in sala c'è una master col solo telefono puoi cavartela...
Vero, ma devi sempre viaggiare col connection kit in tasca...
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

01-08-17 17.00

@ alemar78
Vero, ma devi sempre viaggiare col connection kit in tasca...
Capirai che disagio... (per completezza aggiungici anche un cavo USB e magari anche un cavetto audio minijack/2x jack, puoi mettere tutto in tasca o assieme agli spartiti ed in ogni caso ingombra meno di una tastiera, mica male, specie se non sei in auto emo)
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5663
  • Loc: Monza
  • Thanks: 254  

01-08-17 18.11

@ maxpiano69
Capirai che disagio... (per completezza aggiungici anche un cavo USB e magari anche un cavetto audio minijack/2x jack, puoi mettere tutto in tasca o assieme agli spartiti ed in ogni caso ingombra meno di una tastiera, mica male, specie se non sei in auto emo)
se poi suoni a memoria....emo
  • anonimo

02-08-17 10.55

@ maxpiano69
Non sarei cosí categorico, i velocity layers ci sono tutti ed anche gli artefatti principali (non ne puoi regolare il volume, ma ci sono), mancano UnaCorda, Half Pedaling e Mute Strikes, hai solo il microfonaggio Close, ma per un uso live "medio", in cui molti dettagli non si sentirebbero comunque, secondo me puó essere valido.

E poi non tutti hanno giá la versione desktop e/o un Nord Electro 5... (che peraltro, pur avendo i campioni Una-corda e l'Half Pedal, non ti permette di usarli a meno di inviargli il relativo CC via MIDI, ad esempio, dato che non prevede il triple pedal)
Leggo anche "Keys, pedal, sympathetic
resonances volumes control" direi che manca parecchia roba, poi quando suono ho un monitoraggio stereo perché voglio sentire bene quindi i dettagli li sento.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21430
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2642  

02-08-17 11.18

@ anonimo
Leggo anche "Keys, pedal, sympathetic
resonances volumes control" direi che manca parecchia roba, poi quando suono ho un monitoraggio stereo perché voglio sentire bene quindi i dettagli li sento.
É quello che ho scritto, non puoi regolarne il volume, ma ci sono; almeno della sympathetic resonance ne sono certo (perché l'ho verificato ovvero ho fatto il classico test); d'altro canto anche sul Nord Electro le possibilitá di regolazione di quei parametri sono minime...

Fermo restando che qui parliamo di un SW da poche decine di € e non stiamo dicendo che vale la pena comprare un iPad o un iPhone solo per quello, almeno io non intendo assolutamente dire quello, ma se uno di quei dispositivi lo hai giá...
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5663
  • Loc: Monza
  • Thanks: 254  

02-08-17 11.37

usato con iphone 6 da qualche problema
sia di polifonia , non nel senso che taglia le note ma nel senso che si avvertono degli scricchiolii anche con latenza a 512, che di crash totale del programma con blocco totale...emoemo