The JUPITER-X & Xm Story

  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1444
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 128  

26-01-20 20.59

Parlando di analogici, il confronto con il Juno è spaventoso.
Con i fratelli maggiori serve qualche ritocco ma resta sbalorditivo.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10761
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 830  

26-01-20 21.05

@ wildcat80
Parlando di analogici, il confronto con il Juno è spaventoso.
Con i fratelli maggiori serve qualche ritocco ma resta sbalorditivo.
Ho visto quel video di Synthmania. Concordo anch'io nel dire che la somiglianza è notevole.

D'altra parte si è già visto cosa sono riusciti a fare con l'ACB, che anzi in quanto ad emulazione è ancora più precisa dei Model Banks del nuovo Jupiter, quindi la cosa non mi sorprende più di quel tanto.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1444
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 128  

26-01-20 21.18

Appunto, la tecnologia da loro indicata come meno accurata riesce comunque a rendere molto bene, con il plus della polifonia a 32 voci peraltro.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 2868
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 83  

26-01-20 22.38

@ wildcat80
Appunto, la tecnologia da loro indicata come meno accurata riesce comunque a rendere molto bene, con il plus della polifonia a 32 voci peraltro.
quindi non la penso solo io che suona molto bene oppure non ho capito il commento!
  • dxmat
  • Membro: Senior
  • Risp: 537
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 37  

27-01-20 06.06

La somiglianza è notevole certamente, trovo solo che negli accordi il suono si
ingolfi risultando meno definito e profondo rispetto al confronto analogico.
Differenze comunque non apprezzabili in mix.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15076
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1912  

27-01-20 12.05

@ dxmat
La somiglianza è notevole certamente, trovo solo che negli accordi il suono si
ingolfi risultando meno definito e profondo rispetto al confronto analogico.
Differenze comunque non apprezzabili in mix.
Ho l'impressione che il livello di dettaglio di questi nuovi motori di sintesi virtual analog sia talmente elevato, da non far rimpiangere gli originali. Nelle ultime versioni del firmware, almeno per Jupter Xm (e che verrà certamente implementato anche in Fantom e Jupiter X) c'è perfino la simulazione della scordatura degli oscillatori. Meglio di così...
Una cosa è certa: questi nuovi strumenti metteranno fine, in parte perché feticisti del vintage ce ne sono sempre. a tutte quelle sporche speculazioni messe in atto da venditori senza scrupoli.
Di recente ho visto su eBay un Jupiter 6, apparentemente il perfette condizioni, restaurato ecc. ecc. ad oltre 4000€. Se li avessi, li spenderei per un Fantom 8, non per uno strumento vintage che sai funzionante al momento dell'acquisto ma non sai quanto durerà prima di dover essere riparato. E, anche fosse riparabile, è sempre un terno al lotto sperare che non si guasti ancora, magari in un altro settore della circuiteria.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 1444
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 128  

27-01-20 12.29

Comunque lo comprerei di corsa, nonostante i minitasti, ha una bella polifonia e altro materiale sonoro oltre ai motori VA dei 3 big degli anni 80.
  • dxmat
  • Membro: Senior
  • Risp: 537
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 37  

27-01-20 17.37

michelet ha scritto:
Ho l'impressione che il livello di dettaglio di questi nuovi motori di sintesi virtual analog sia talmente elevato, da non far rimpiangere gli originali.


Si, si infatti, ti do ragione.
Per essere un digitale suona molto analog e piuttosto aderente allo strumento originale emulato.
Personalmente non ho avuto modo di provarlo, ho ascoltato con attenzione il video di Synthmania
dove c’é un bel confronto.
A dirla tutta dove ho trovato il Jupiter Xm in grande affanno è nella riproduzione del XV-5080
dove avverto un suono piuttosto piatto rispetto all’originale. La cosa mi ha colpito essendo un digitale che emula un digitale ma credo possa essere dovuto a delle differenze a carico della sezione effetti.

Comunque un bel synth, magari poco innovativo ma versatile.


  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15076
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1912  

27-01-20 17.42

@ dxmat
michelet ha scritto:
Ho l'impressione che il livello di dettaglio di questi nuovi motori di sintesi virtual analog sia talmente elevato, da non far rimpiangere gli originali.


Si, si infatti, ti do ragione.
Per essere un digitale suona molto analog e piuttosto aderente allo strumento originale emulato.
Personalmente non ho avuto modo di provarlo, ho ascoltato con attenzione il video di Synthmania
dove c’é un bel confronto.
A dirla tutta dove ho trovato il Jupiter Xm in grande affanno è nella riproduzione del XV-5080
dove avverto un suono piuttosto piatto rispetto all’originale. La cosa mi ha colpito essendo un digitale che emula un digitale ma credo possa essere dovuto a delle differenze a carico della sezione effetti.

Comunque un bel synth, magari poco innovativo ma versatile.


Per adesso il video di Paolo è l'unico disponibile. In realtà, ero stato in negozio una quindicina di giorni fa per provare Fantom, ma non era disponibile. C'era anche un Jupiter Xm da cui, però, il tizio che lo provava non si staccava neanche a martellate sui testicoli. Siccome è uno strumento che non mi interessa, in primis per le dimensioni, ed in secundis perché non mi piace chiedere la carità a gente maleducata, ho lasciato perdere.
Premesso che Fantom incorporerà i modelli fisici di Jupiter X, il mio interesse è rivolto principalmente alla workstation e, in secondo luogo, a Jupiter X.
  • Purpleman
  • Membro: Guest
  • Risp: 74
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 4  

29-02-20 21.23

dxmat ha scritto:
A dirla tutta dove ho trovato il Jupiter Xm in grande affanno è nella riproduzione del XV-5080
dove avverto un suono piuttosto piatto rispetto all’originale.

Non ho compreso bene se i nuovi Jupiter nel loro motore si sintesi possiedono, tra le altre cose, anche le forme d'onda del 5080, delle schede SRX, dell'Integra 7 con i suoni Supernatural, o un mix di tutto questo, per cui è possibile fare effettivamente confronti tra queste macchine?
Grazie
  • motif74
  • Membro: Senior
  • Risp: 361
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 23  

01-03-20 15.13

@ michelet
Per adesso il video di Paolo è l'unico disponibile. In realtà, ero stato in negozio una quindicina di giorni fa per provare Fantom, ma non era disponibile. C'era anche un Jupiter Xm da cui, però, il tizio che lo provava non si staccava neanche a martellate sui testicoli. Siccome è uno strumento che non mi interessa, in primis per le dimensioni, ed in secundis perché non mi piace chiedere la carità a gente maleducata, ho lasciato perdere.
Premesso che Fantom incorporerà i modelli fisici di Jupiter X, il mio interesse è rivolto principalmente alla workstation e, in secondo luogo, a Jupiter X.
Ciao Michele. Non credo assolutamente che sul Fantom verranno implementati i model Banks. Non lo dico tanto per dire ma perché una persona autorevole di cui non farò il nome, me l'ha confermato. Per cui uno, teoricamente, dovrebbe avere Fantom e Jupiter X/XM. Se poi ci pensate un attimo, per Roland implementare sul Fantom i Model Banks presenti su Jupiter, equivarrebbe ad una mossa commerciale azzardata e priva di senso...a quel punto verrebbe meno l'aspetto commerciale dello Jupiter stesso. Un'altra cosa invece è lo scambio di patch fra "macchine" che implementano lo Zen Core. Credetimi, è così...