Pia congregazione anti-birignao

  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 14.40

@ markelly2
markelly2 ha scritto:
Quindi in questo universo l'innovatore del jazz è stato Coltrane, magari in un altro poteva essere Kabhy Lame

Mi è venuta un'altra riflessione (seriamente): perché NON sono io, Giorgia?
Innanzitutto sappiamo tutti di chi è figlia Giorgia, e quanto supporto abbia avuto da produttori e case discografiche (e quindi radio e televisione).

In secundis, Giorgia ha senz’altro un ottimo timbro vocale ed è perfettamente intonata, quindi le caratteristiche per essere un’ottima cantante ce le ha. Per converso, Graziana Borciani e Francesca Folloni hanno qualità tecniche ed interpretative identiche a se non superiori a quelle di Giorgia, ma sono semi sconosciute.

In tertiis, ha scelto di lavorare in un settore musicale scientificamente prodotto per incontrare i gusti sempliciotti e rudimentali della gente di oggi, ed è stata guidata passo passo nel costruirsi il personaggio, pompato dai media, di “super tecnica” e “grande interprete”, ove addirittura i suoi difetti invece che venir estirpati da un buon maestro di canto vengono eletti a “caratteristiche” positive.

  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 153
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 46  

01-09-21 14.41

WTF_Bach ha scritto:
Quindi i muggiti di Giorgia sono da equipararsi al Mantegna e a Picasso, e non alla sua voglia di “famolo strano per guadagnà du sordi”…

È evidente che non è minimamente ciò che volevo dire, infatti non l'ho detto (tra l'altro Picasso lo trovo fuori contesto in una discussione come questa).
Data la tua risposta, è altrettanto evidente che oggi non riesco a trasmettere correttamente le mie opinioni, sarà l'avvicinarsi dell'equinozio ?
Ciao. emo
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 14.41

@ igiardinidimarzo
WTF_Bach ha scritto:
Sai, io sono di formazione marxista materialista dialettica, aborro l’idealismo.


mi permetto un'altra pro-vocazione: la tua è una in-formazione marxista,etc...: in realtà la tua formazione affonda le radici Altrove, e tu ci giri intorno, ben sapendo che, prima o poi, è con Quello che dovrai fare i conti...
Da molto discutiamo di questo, caro Amico…vedremo, vedremo.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 15.12

@ claudio101
markelly2 ha scritto:
Già nella lingua parlata, sfido a trovare qualcuno che pronunci tutte le parole come la grammatica richiede,

Chi è un grado di pronunciare correttamente "s'era fatta sera" ? Si potrebbe anche porre un'altra questione: un attore/trice, oltre al resto, deve possedere una pronuncia impeccabile per trasmettere emozioni o, a volte, certe imperfezioni sono il "sale"? emoemo
Premesso ciò, quoto totalmente le riflessioni di Markelly2, e - in ragione a quanto ho aggiunto - riterrei altresì che, nei limiti della ragionevolezza, il dotarsi di particolarità riconoscibili subito, sia anzi un esercizio che difficilmente riesce a tutti, il rischio è di cadere nel grottesco involontario.
A mio irrisorio parere, su capisce.emo

Ho riletto, ma continuo a non focalizzare bene.

Certo, una piccola imperfezione, un’inflessione dialettale, un dettaglio possono creare quell’unicità che non guasta, ma infarcire OGNI canzone, ed OGNI frase, di melismi e di muggiti e mugugni tanto perché “fa strano” è cosa ben diversa.

Ecco, Proietti quando racconta le barzellette con accento romano ha un suo perché, in primis perché È romano, in secundis perché l’accento romano sottintende un mondo fatto di ironia, sarcasmo e sfottimento che ben si accordano al raccontare una barzelletta.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 8723
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 889  

01-09-21 15.24

Giorgia...
Questo forum è visto, e molto, anche da chi non è iscritto ...evito i particolari.

Giorgia è nata e cresciuta nella musica Black, ha fatto lunga gavetta anche nel gruppo da show di un suo zio semi famoso, poi ha cominciato ad esprimersi in un gruppo romano di cui il padre era leader: gli "io vorrei la pelle nera" e li, ragazzi miei, Giorgia era uno spettacolo! Il padre era la voce più nera d'Italia e con lei ogni concerto era da brividi!
Poi ci fù l'accoppiata artistica con il chitarrista Marco Rinalduzzi e vennero fuori cose, a livello di canzone, veramente belle.
Lei salì ancora più in alto e ancor di più si appoggiò al suo modo "virtuosistico" di usare la voce.
In molti, anch'io, la criticavano dicendo che era partita per la tangente, che interpretava un elenco telefonico spacciandolo per arte...
Gorgheggia, svisa, lo fa anche bene e gli piace tanto e forse pensa che la gente la segua per questa capacità ma non si è accorta che è troppo o forse non ha capito la differenza tra l'espressività da regalare al pubblico e l'egoismo di sondare i propri limiti spacciandoli per musica.
...un po' come per i tanti "giezzisti" romani, quelli che mi hanno fatto odiare quell'ambiente.
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 153
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 46  

01-09-21 15.35

WTF_Bach ha scritto:
Ecco, Proietti quando racconta le barzellette con accento romano ha un suo perché, in primis perché È romano, in secundis perché l’accento romano sottintende un mondo fatto di ironia, sarcasmo e sfottimento che ben si accordano al raccontare una barzelletta.

Oppure, immaginiamo Eduardo de Filippo doppiato in perfetto italiano, senza accenti ed inflessioni.
Credo che probabilmente siamo più allineati di quanto possa sembrare, partiamo solo da punti diversi ma, con i distinguo del caso, i concetti in comune stanno affiorando.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 15.46

@ claudio101
WTF_Bach ha scritto:
Ecco, Proietti quando racconta le barzellette con accento romano ha un suo perché, in primis perché È romano, in secundis perché l’accento romano sottintende un mondo fatto di ironia, sarcasmo e sfottimento che ben si accordano al raccontare una barzelletta.

Oppure, immaginiamo Eduardo de Filippo doppiato in perfetto italiano, senza accenti ed inflessioni.
Credo che probabilmente siamo più allineati di quanto possa sembrare, partiamo solo da punti diversi ma, con i distinguo del caso, i concetti in comune stanno affiorando.
Su questo siamo d’accordo.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10327
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1080  

01-09-21 15.49

vin_roma ha scritto:
In molti, anch'io, la criticavano dicendo che era partita per la tangente, che interpretava un elenco telefonico spacciandolo per arte..

Non lo sapevo, ma l'ho sempre pensato anche io. O meglio non per i birignao, ma mi pare che passi dai piano (abbastanza pochi) a forte senza una gradualità. Mi trasmette poco, benchè a mio modesto parere abbia un "gran bello strumento".
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3170
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 247  

01-09-21 15.58

@ WTF_Bach
Innanzitutto sappiamo tutti di chi è figlia Giorgia, e quanto supporto abbia avuto da produttori e case discografiche (e quindi radio e televisione).

In secundis, Giorgia ha senz’altro un ottimo timbro vocale ed è perfettamente intonata, quindi le caratteristiche per essere un’ottima cantante ce le ha. Per converso, Graziana Borciani e Francesca Folloni hanno qualità tecniche ed interpretative identiche a se non superiori a quelle di Giorgia, ma sono semi sconosciute.

In tertiis, ha scelto di lavorare in un settore musicale scientificamente prodotto per incontrare i gusti sempliciotti e rudimentali della gente di oggi, ed è stata guidata passo passo nel costruirsi il personaggio, pompato dai media, di “super tecnica” e “grande interprete”, ove addirittura i suoi difetti invece che venir estirpati da un buon maestro di canto vengono eletti a “caratteristiche” positive.

Io invece credo che la verità sia un'altra: io non so cantare bene come lei. Ecco tutto.

L'unico problema di Giorgia, a mio parere, non sono i birignao, bensì le canzoni.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 16.58

@ markelly2
Io invece credo che la verità sia un'altra: io non so cantare bene come lei. Ecco tutto.

L'unico problema di Giorgia, a mio parere, non sono i birignao, bensì le canzoni.
Beh le canzoni sono di alterno valore, e spesso arrangiate molto bene.

Penso però che se togliesse il birignao l’insieme non ci perderebbe per nulla emo
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

01-09-21 17.01

@ vin_roma
Giorgia...
Questo forum è visto, e molto, anche da chi non è iscritto ...evito i particolari.

Giorgia è nata e cresciuta nella musica Black, ha fatto lunga gavetta anche nel gruppo da show di un suo zio semi famoso, poi ha cominciato ad esprimersi in un gruppo romano di cui il padre era leader: gli "io vorrei la pelle nera" e li, ragazzi miei, Giorgia era uno spettacolo! Il padre era la voce più nera d'Italia e con lei ogni concerto era da brividi!
Poi ci fù l'accoppiata artistica con il chitarrista Marco Rinalduzzi e vennero fuori cose, a livello di canzone, veramente belle.
Lei salì ancora più in alto e ancor di più si appoggiò al suo modo "virtuosistico" di usare la voce.
In molti, anch'io, la criticavano dicendo che era partita per la tangente, che interpretava un elenco telefonico spacciandolo per arte...
Gorgheggia, svisa, lo fa anche bene e gli piace tanto e forse pensa che la gente la segua per questa capacità ma non si è accorta che è troppo o forse non ha capito la differenza tra l'espressività da regalare al pubblico e l'egoismo di sondare i propri limiti spacciandoli per musica.
...un po' come per i tanti "giezzisti" romani, quelli che mi hanno fatto odiare quell'ambiente.
Come non essere d’accordo?
  • doremi58
  • Membro: Expert
  • Risp: 1226
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 119  

06-09-21 11.24

@ WTF_Bach
Ascoltando Caterina Valente, ci si rende conto come sia possibile cantare in maniera espressiva e musicale senza ricorrere a quei birignao tipo â, ø, û e muggiti simili da colica intestinale, o quegli orridi melismi che farebbero vomitare un sacerdote azteco, tipici di Ivana Spagna e Giorgia, ma anche in minor prevalenza di mostri sacri come Mina e la Vanoni.

Rimarcando che la tentazione del birignao affligge, chissà perché, quasi esclusivamente i cantanti di sesso femminile, decreto con sentenza inappellabile della corte suprema musicale che gli adepti (o meglio adepte) del birignao vengano private delle corde vocali e impiegate nella pulizia delle toilettes degli stadi nei dopo concerto.

Ricordo che la legge prevede una pena aggiuntiva per questo reato: l'ascolto forzato di Pulun Vage Sudu Raula Digay.
Il birignao e\o lo gnocco in bocca é una moda vocale italiana (ma si difendono bene anche all'estero, soprattutto negli usa). Da noi, purtroppo, va avanti da anni ed ha reso molte belle voci insopportabili e inascoltabili. E' un modo di cantare che purtoppo é diventato una moda. Bisogna rassegnarsi.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

06-09-21 12.25

@ doremi58
Il birignao e\o lo gnocco in bocca é una moda vocale italiana (ma si difendono bene anche all'estero, soprattutto negli usa). Da noi, purtroppo, va avanti da anni ed ha reso molte belle voci insopportabili e inascoltabili. E' un modo di cantare che purtoppo é diventato una moda. Bisogna rassegnarsi.
Non so perché ma non riesco a rassegnarmici.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10327
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1080  

06-09-21 14.15

Che pena infliggiamo a Ian Gillan? emo
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

06-09-21 14.17

@ paolo_b3
Che pena infliggiamo a Ian Gillan? emo
Non avverto alcun birignao emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10327
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1080  

06-09-21 14.22

@ WTF_Bach
Non avverto alcun birignao emo
Glissa alla nota piena dell'inizio strofa. Quindi non è da considerarsi un'interpretazione maligna? Niente tratti di corda o vergine di norimberga o discografia completa dell'omonimo?
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 712
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 198  

06-09-21 14.31

@ paolo_b3
Glissa alla nota piena dell'inizio strofa. Quindi non è da considerarsi un'interpretazione maligna? Niente tratti di corda o vergine di norimberga o discografia completa dell'omonimo?
Il portamento, se usato con parsimonia e opportunamente, è una tecnica che tutti i cantanti devono saper usare.

Diverso è glissare ogni nota belando come una suora orsolina con la parotite.