Yamaha MODX

  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10324
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1080  

19-08-21 18.08

fulezone ha scritto:
una mia amica che vende pianoforti ha escogitato una formula di affitto con eventuale riscatto

Qua è da tanto che lo fanno. Anche con gli appartamenti...

fulezone ha scritto:
ho visto tantissima gente svendere pianoforti a 2 o 300 euro

dipende anche dal pianoforte, un pianoforte con meccanica a baionetta per 200 € daglielo di corsa...
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1425
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 223  

19-08-21 19.01

giosanta ha scritto:
Tornando nel merito della discussione e considerata l'eccellente qualità dei suoni di piano mi chiedevo a quale livello sia la tastiera del Modx 8.


Sbaffone ha scritto:
è la stessa del p125, buona tastiera in relazione al peso


ne sei sicuro sicuro?
Nel senso... un mio amico ha preso pochi giorni fa una Modx8 (quindi nuova di stecca) e 3-4 mesi fa avevo avuto occasione di provare un P121 (che e' identica al 125) in negozio... e pur essendo MOLTO simili... invero... quella del modx mi sembra un pelo piu' rimbalzosa. Non pesante o scomoda sia chiaro, ma quella del P121 mi sembrava piu' "frenata"... come pure era quella di un P115 che provai di un amico.

non ci metto la mano sul fuoco perche' non sono così "raffinato" ma pur essendo le stesse forse su modx hanno modificato qualcosa... e personalmente ho trovato piu' piacevole quella del P121 ...
appena possibile vedro' di rifare la prova.... per sicurezza. Magari e' solo perche' e' nuova... a breve la riprovero' (dobbiamo trovarci in settimana...)

Tu hai avuto modo di provarle entrambe?


Comunque dopo un mesetto abbondante che ci smanetto devo dire che alcuni suoni li trovo veramente notevoli. Tra cui il suono di pianoforte (per la precisione sil CFX Stage) che mi piace tantissimo...
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3798
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 558  

19-08-21 22.07

A me i suoni di pianoforte, acustici ed elettrici mi erano già parsi notevoli dal tubo, oltre ad essere tantissimi, ma mi ha piacevolmente sorpreso la qualità con cui escono in live. Mi rendo conto che lo strumento nasce per altro, trattandosi di un sinth, ma ritengo resti una caratteristica interessante. Allo stesso prezzo c'è il 515 che conosco bene, sicuramente la tastiera è di altro livello, ma la palette sonora pur dei soli piani, non mi pare così ricca, particolarmente per gli elettrici, per non parlare delle capacità di editing, da cui la mia domanda sulla tastiera cui ha gentilmente risposto Sbaffone. Restano naturalmente due tipogie di strumento diverse.
Magari il CP88 salva capra e cavoli ma con extra di 600 euro..
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1906
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 345  

19-08-21 22.18

giosanta ha scritto:
Magari il CP88 salva capra e cavoli ma con extra di 600 euro..

Direi di sì...ha praticamente tutti i suoni di pianoforte e piano elettrico Yamaha, con una meccanica da digitale top. Altrimenti c'è il CP73, che costa meno ma monta la BH... l'ho provato di recente, è ottima anch'essa, solo che non è graduata, e questo mi fa strano ma ci si abitua. Però non va bene se uno cerca una siimulazione di pianoforte più corretta.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1906
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 345  

19-08-21 22.23

@ maxpiano69
Giá, l'unica cosa che non mi piace davvero della ModX8 é la dimensione eccessiva dello chassis in profonditá, che lo rende piuttosto voluminoso, ma per il resto (anche dopo aver provato quello di toniz1) devo dire che anche io sono stato positivamente impressionato dalla qualitá sonora di questa serie "mid-range" della Yamaha.
Vero, e effettivamente per com'è fatta la GHS avrebbe potuto essere più stretto, tipo la serie P o la MOXF8...tra l'altro io trovo le Modx/Montage molto brutte esteticamente, sarà un mio pallino, ma per quanto mi riguarda avrei preferito il design della moxf.
  • Cmajor7
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 1  

20-08-21 11.26

toniz1 ha scritto:
Ciao, io ho una modx7 da un paio di mesi e ancora non mi sono cimentato in architetture midi in quanto non ne ho bisogno.
Ma sei sicuro che non ci sia qualche impostazione a livello effetti da smanettare?
In quanto mi risulta che su modx ogni part di una performance si porta dietro i suoi effetti... per cui se sulla 1 hai un rhodes pescato da una perf di rhodes, suona correttamente senza settare nessun effetto. se ci aggiungi in split un hammond... l'hammond suonerà da hammond con i suoi effetti.
mi pare strano che se lo metti dalla part 9 (midi ch 9) in su.. e lo suoni via midi (perche' appunto la modx pilota solo le prime 8 part dalla keybed) ... non abbia effetti...
a meno che dalla 1 alla 8 non hai tutto pieno e li stai usando in contemporanea e per le >8 non ci sia piu' "posto" di elaborazione.

Hai provato a fare la stessa cosa mettendolo sulla 7 (ad esempio, se hai posto) togliere il KBD CTRL e farlo pilotare dal kurz???

Ho provato a mettere l'Hammond anche nelle prime 8 tracce e non cambia nulla, tra l'altro la performance di partenza era composta solo da una parte. È vero che le parti aggiunte si portano anche i propri effetti, ma la performance di partenza, nel mio caso quella di un Rhodes (ma ho provato anche con il CFX Stage), mantiene gli effetti master, cioè quelli propri alla performance stessa che però non dovrebbero essere usati nelle parti aggiunte, semplicemente perché non c'entrano nulla con un Hammond (o con qualsiasi altra parte sì voglia aggiungere). Nel mixing c'è la possibilità di attenuare questi effetti a quanto ho capito ma, nel caso dell'Hammond in questione, l'effetto master preso dalla sua performance di partenza ha una distorsione che ovviamente perdo nel momento in cui aggiungo la parte dentro una già esistente. Gli effetti insert A e B restano (in questo caso rotary per entrambi), ma il suono viene castrato, suona cupo... Se hai tempo prova a fare un esperimento, non serve una tastiera midi accoppiata, la performance così composta suona anche direttamente sulla modx, ovviamente le parti vanno splittate altrimenti non si capisce... magari sbaglio io qualcosa!
Grazie comunque
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10051
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 870  

20-08-21 14.21

@ Cmajor7
toniz1 ha scritto:
Ciao, io ho una modx7 da un paio di mesi e ancora non mi sono cimentato in architetture midi in quanto non ne ho bisogno.
Ma sei sicuro che non ci sia qualche impostazione a livello effetti da smanettare?
In quanto mi risulta che su modx ogni part di una performance si porta dietro i suoi effetti... per cui se sulla 1 hai un rhodes pescato da una perf di rhodes, suona correttamente senza settare nessun effetto. se ci aggiungi in split un hammond... l'hammond suonerà da hammond con i suoi effetti.
mi pare strano che se lo metti dalla part 9 (midi ch 9) in su.. e lo suoni via midi (perche' appunto la modx pilota solo le prime 8 part dalla keybed) ... non abbia effetti...
a meno che dalla 1 alla 8 non hai tutto pieno e li stai usando in contemporanea e per le >8 non ci sia piu' "posto" di elaborazione.

Hai provato a fare la stessa cosa mettendolo sulla 7 (ad esempio, se hai posto) togliere il KBD CTRL e farlo pilotare dal kurz???

Ho provato a mettere l'Hammond anche nelle prime 8 tracce e non cambia nulla, tra l'altro la performance di partenza era composta solo da una parte. È vero che le parti aggiunte si portano anche i propri effetti, ma la performance di partenza, nel mio caso quella di un Rhodes (ma ho provato anche con il CFX Stage), mantiene gli effetti master, cioè quelli propri alla performance stessa che però non dovrebbero essere usati nelle parti aggiunte, semplicemente perché non c'entrano nulla con un Hammond (o con qualsiasi altra parte sì voglia aggiungere). Nel mixing c'è la possibilità di attenuare questi effetti a quanto ho capito ma, nel caso dell'Hammond in questione, l'effetto master preso dalla sua performance di partenza ha una distorsione che ovviamente perdo nel momento in cui aggiungo la parte dentro una già esistente. Gli effetti insert A e B restano (in questo caso rotary per entrambi), ma il suono viene castrato, suona cupo... Se hai tempo prova a fare un esperimento, non serve una tastiera midi accoppiata, la performance così composta suona anche direttamente sulla modx, ovviamente le parti vanno splittate altrimenti non si capisce... magari sbaglio io qualcosa!
Grazie comunque
se il suono é dettato dagli effetti master e non dagli insert é un problema…non ho capito, sugli insert A e B ci sono due rotary? e quindi su un suono puoi mettere max 4 effetti (di cui 2 master) + eq?
  • Cmajor7
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 1  

20-08-21 17.25

@ zerinovic
se il suono é dettato dagli effetti master e non dagli insert é un problema…non ho capito, sugli insert A e B ci sono due rotary? e quindi su un suono puoi mettere max 4 effetti (di cui 2 master) + eq?
Sembra proprio di sì. A meno che io non stia sbagliando qualche concetto di base, il che è probabile oltre che auspicabile... emo
  • zerinovic
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10051
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 870  

21-08-21 08.46

@ Cmajor7
Sembra proprio di sì. A meno che io non stia sbagliando qualche concetto di base, il che è probabile oltre che auspicabile... emo
mi sembra sia il tipico caso dove gli effetti e il routing vanno sistemati a mano, e trovare un compromesso accettabile, parti magari dalla performance dell’hammond e aggiungi il rhodes, se magari é piu facile aggiustare il routing/impostare effetti per il rhodes…importalo senza gli effetti e dal suono asciutto aggiungi la mandata al rev master, poi metti un phaser in insert, e cosi via…(oppure usare il kb3 del kurzemo?)
  • Cmajor7
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 1  

21-08-21 15.34

@ zerinovic
mi sembra sia il tipico caso dove gli effetti e il routing vanno sistemati a mano, e trovare un compromesso accettabile, parti magari dalla performance dell’hammond e aggiungi il rhodes, se magari é piu facile aggiustare il routing/impostare effetti per il rhodes…importalo senza gli effetti e dal suono asciutto aggiungi la mandata al rev master, poi metti un phaser in insert, e cosi via…(oppure usare il kb3 del kurzemo?)
È esattamente quello che ho fatto! Ho dovuto invertire tutte le "partenze" con le performance che avevano bisogno dell'Hammond.
Per quanto riguarda il kb3 ci sarebbe da scrivere un libro sul perché, almeno fino alla pc3 perché poi non ne ho avute più, Kurzweil abbia così trascurato gli organi. Incredibile... Ho dovuto fare uso di VB3 per una vita, piuttosto che suonare gli organi nativi... Poi gli anni passano e c'è l'esigenza di alleggerire fisicamente il setup, quindi Modx7 ed a brevissimo anche Kross 2, gli organi bene o male su entrambe si riescono a sistemare, almeno per le mie esigenze.... Grazie comunque per il tuo interesse!