Quanto fa schifo il DeepMind 12

  • anonimo

01-04-20 20.44

@ wildcat80
Io, contrariamente a quanto viene scritto negli annunci emo l'ho portato in giro diverse volte, e smanetto molto: fino ad adesso l'hardware appare solido, in 6 mesi non ha dato segni di cedimento.
Se dovessi dire solo la tastiera è molto leggiadra, le wheels sono robuste e i fader anche.
A dire il vero i presets mi hanno abbastanza deluso... Ho scaricato il manuale del Juno 6 e ho iniziato da lì, coi debiti accorgimenti del caso (tipo il filtro che ha una risonanza molto più spiccata).
Poi ho iniziato con gli effetti e la sincronizzazione degli oscillatori.
Infine ho iniziato a sperimentare il contro sequencer e la tonemod del secondo oscillatore.
È un apprendimento continui insomma.
Ho creato una bank di suoni vintage, se mi viene l'ispirazione carico qualche clip. Ci sono i classici più classici che non si può, dal Goom a una specie di revSync lead in stile Jupiter, passando per tappeti, brass, strings.
Dai postaci qualcosa.

A me il DM attizza.

Forse perché il mio primo synth è stato un juno 6
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5541
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 330  

01-04-20 22.51

wildcat80 ha scritto:
Io, contrariamente a quanto viene scritto negli annunci l'ho portato in giro diverse volte, e smanetto molto: fino ad adesso l'hardware appare solido, in 6 mesi non ha dato segni di cedimento.

teniamoci in contatto allora! emo se entro un anno confermi la "tenuta" allora ci farò un pensierino serio
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

02-04-20 10.47

kurz4ever ha scritto:
collegarle ad una master costa meno che prendere un Jupiter 8 o un OBX in buono stato... e il suono...boh... non so mica se sia di un livello così diverso...


Beh insomma non proprio. OK che il DeepMind tutto sommato è un buon synth, non suona male, è costruito bene ed ha un prezzo imbattibile, ma tra il suo suono e quello dei vintage che hai citato c'è un abisso, specialmente con l'Oberheim. La ciccia che ti da un OB-X nemmeno il Jupiter 8 riesce ad eguagliarla, figuriamoci il Behringer.

Poi chiaramente a livello di praticità non c'è storia, se ti servono suoni analogici il DeepMind di certo fa il suo sporco lavoro, e soprattutto ti risparmia i mal di testa che un Jupiter 8 o - specialmente - un OB-X ti può causare in quanto a guasti e manutenzione.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3685
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 618  

02-04-20 12.13

Ho un problema. Ho registrato un po' di clip audio dimostrative dei miei suoni, con la AG03 come interfaccia audio.
Il risultato è che quello che sento dalle cuffie monitor non corrisponde a quello che sento quando riproduco la registrazione: è tutto gonfio di medie e medio-basse frequenze, che rendono insopportabile quel filo di riverbero che ho applicato alle varie patch (parliamo di un 10/20% in modalità send).
Non riesco a venirne a capo.
È un problema di risposta in frequenza della scheda audio?
È un problema di Garage Band?
Non applico alcuna forma di equalizzazione o effetti esterni.
Se registro con il GoMixer il problema non si pone, però non è affatto agevole registrare più demo di più patches differenti.
Avete idee?
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3911
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 250  

02-04-20 12.16

@ mima85
kurz4ever ha scritto:
collegarle ad una master costa meno che prendere un Jupiter 8 o un OBX in buono stato... e il suono...boh... non so mica se sia di un livello così diverso...


Beh insomma non proprio. OK che il DeepMind tutto sommato è un buon synth, non suona male, è costruito bene ed ha un prezzo imbattibile, ma tra il suo suono e quello dei vintage che hai citato c'è un abisso, specialmente con l'Oberheim. La ciccia che ti da un OB-X nemmeno il Jupiter 8 riesce ad eguagliarla, figuriamoci il Behringer.

Poi chiaramente a livello di praticità non c'è storia, se ti servono suoni analogici il DeepMind di certo fa il suo sporco lavoro, e soprattutto ti risparmia i mal di testa che un Jupiter 8 o - specialmente - un OB-X ti può causare in quanto a guasti e manutenzione.
ascolta qui e poi sappimi dire...
certo che OBX è the king, mica ho detto che sia meglio DM, ma ho detto che non è che giochi in un'altra lega, quanto al suono... poi probabilmente sono io poco esigente, però...
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

02-04-20 13.08

kurz4ever ha scritto:
ascolta qui e poi sappimi dire...


Aspettavo al varco il link di quel video emo

Il Jupiter 8 l'ho avuto per un anno e mezzo e tra un problema tecnico e l'altro ho comunque avuto occasione di smanettarci un bel po', quindi conosco il suo suono. Il DeepMind l'ho provato poco, ma tra quella prova e le demo che ho visto un po' un'idea su come suona me la sono fatta. E ti posso dire che il Jupiter 8 suona molto più setoso, naturale e meno dritto del DeepMind, e questa differenza la si sente anche nel video che hai linkato. Video in cui tra l'altro il tizio non è che si spinga molto nello spremere il Jupiter 8, probabilmente per restare allineato a quelle che sono le possibilità del DeepMind. Che ci può stare, perché se si vuole confrontare il suono di due synth si deve trovare il minimo comune denominatore tra i due e programmarli nel modo più simile possibile, altrimenti il confronto non ha senso.

Ma fai per esempio uno sweep lento di filtro, con la pendenza impostata su 12 dB/ottava e con la risonanza al massimo, e sul Jupiter 8 sentirai gli armonici che letteralmente cantano. Questo è forse più di tutti il tratto che mi manca del Jupiter 8. Sul DeepMind una cosa del genere da quel che ricordo dalle prove che ho fatto non l'ho sentita. Piuttosto quel tratto un po' l'ho ritrovato nel Korg DW-8000, che anche lui ha dei filtri molto "canterini".

Per quanto riguarda gli Oberheim invece, proprio non c'è storia. Io ho l'OB-8, che della serie OB è quello considerato meno grosso di tutti. Ed in quanto a ciccia già lui spazza via perfino il Jupiter 8, d'altro canto la seta e l'eleganza dei suoni del Jupiter 8 non le ritrovi su nessun altro synth.

Quindi, per quel che è la mia esperienza in prima persona che ho avuto con queste macchine, posso affermare che si, in quanto a suono i grossi poly degli anni '80 sono su una lega diversa rispetto al DeepMind. La famiglia dei suoni è quella, cioè quelli della sintesi sottrattiva analogica, ma la resa è piuttosto differente. Questo non significa che il DeepMind sia da buttare, anzi, come ho detto è un bel synth, è costruito bene, suona bene e costa poco ed è una manna dal cielo per chi vuole un poly analogico a DCO con una polifonia decente senza svenarsi. E con l'uso del double mode (per il quale ci vuole il DeepMind 12) ed un po' di trucchetti sulla modulazione dei DCO si può anche in parte replicare il comportamento instabile dei VCO per farlo suonare più vintage.

Ma diamo pane al pane e vino al vino, in quanto a suono i Jupiter, gli Oberheim ed i loro colleghi analogici degli anni '80 sono su un altro piano.
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3911
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 250  

02-04-20 14.51

@ mima85
kurz4ever ha scritto:
ascolta qui e poi sappimi dire...


Aspettavo al varco il link di quel video emo

Il Jupiter 8 l'ho avuto per un anno e mezzo e tra un problema tecnico e l'altro ho comunque avuto occasione di smanettarci un bel po', quindi conosco il suo suono. Il DeepMind l'ho provato poco, ma tra quella prova e le demo che ho visto un po' un'idea su come suona me la sono fatta. E ti posso dire che il Jupiter 8 suona molto più setoso, naturale e meno dritto del DeepMind, e questa differenza la si sente anche nel video che hai linkato. Video in cui tra l'altro il tizio non è che si spinga molto nello spremere il Jupiter 8, probabilmente per restare allineato a quelle che sono le possibilità del DeepMind. Che ci può stare, perché se si vuole confrontare il suono di due synth si deve trovare il minimo comune denominatore tra i due e programmarli nel modo più simile possibile, altrimenti il confronto non ha senso.

Ma fai per esempio uno sweep lento di filtro, con la pendenza impostata su 12 dB/ottava e con la risonanza al massimo, e sul Jupiter 8 sentirai gli armonici che letteralmente cantano. Questo è forse più di tutti il tratto che mi manca del Jupiter 8. Sul DeepMind una cosa del genere da quel che ricordo dalle prove che ho fatto non l'ho sentita. Piuttosto quel tratto un po' l'ho ritrovato nel Korg DW-8000, che anche lui ha dei filtri molto "canterini".

Per quanto riguarda gli Oberheim invece, proprio non c'è storia. Io ho l'OB-8, che della serie OB è quello considerato meno grosso di tutti. Ed in quanto a ciccia già lui spazza via perfino il Jupiter 8, d'altro canto la seta e l'eleganza dei suoni del Jupiter 8 non le ritrovi su nessun altro synth.

Quindi, per quel che è la mia esperienza in prima persona che ho avuto con queste macchine, posso affermare che si, in quanto a suono i grossi poly degli anni '80 sono su una lega diversa rispetto al DeepMind. La famiglia dei suoni è quella, cioè quelli della sintesi sottrattiva analogica, ma la resa è piuttosto differente. Questo non significa che il DeepMind sia da buttare, anzi, come ho detto è un bel synth, è costruito bene, suona bene e costa poco ed è una manna dal cielo per chi vuole un poly analogico a DCO con una polifonia decente senza svenarsi. E con l'uso del double mode (per il quale ci vuole il DeepMind 12) ed un po' di trucchetti sulla modulazione dei DCO si può anche in parte replicare il comportamento instabile dei VCO per farlo suonare più vintage.

Ma diamo pane al pane e vino al vino, in quanto a suono i Jupiter, gli Oberheim ed i loro colleghi analogici degli anni '80 sono su un altro piano.
che dire io come esperienza ho solo la memoria del poly 800 e del juno 106 , avuti tren't anni fa.... e qui il juno lo ritrovo bene... ma appunto probabilmente son poco esigente io...
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3685
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 618  

02-04-20 14.53

@ kurz4ever
che dire io come esperienza ho solo la memoria del poly 800 e del juno 106 , avuti tren't anni fa.... e qui il juno lo ritrovo bene... ma appunto probabilmente son poco esigente io...
Peraltro il confronto fra Jupiter e DM lo trovo scorretto, se guardiamo la parte analogica ha una struttura di sintesi molto più simile al Juno
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

02-04-20 15.00

kurz4ever ha scritto:
e qui il juno lo ritrovo bene


Certo, perché il DeepMind è ispirato proprio al Juno 106, quindi tra i polifonici anni '80 è quello a cui si avvicina di più per precisa scelta del costruttore. Col Juno assolutamente ci sta di fare delle analogie, è con i polifonici più grossi che diventano un po' tirate per il collo.

Chissà cosa riuscirà a tirar fuori Behringer con i cloni dell'OB-Xa e del CS-80.
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3911
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 250  

02-04-20 15.04

mima85 ha scritto:
Chissà cosa riuscirà a tirar fuori Behringer con i cloni dell'OB-Xa e del CS-80.

Chissà SE riuscirà FINALMENTE a tirar fuori i cloni dell'OB-Xa e del CS-80. (e se i negozi li terranno)emo
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

02-04-20 15.17

kurz4ever ha scritto:
Chissà SE riuscirà FINALMENTE a tirar fuori i cloni dell'OB-Xa e del CS-80


Beh pertanto un primo prototipo funzionante dell'UB-Xa esiste. Chiaramente dev'essere ancora rifinito come si può sentire facilmente dal video, però c'è e suona. Per ciò che concerne i tempi sicuramente ci sarà ancora da aspettare un bel po', anche considerata l'attuale emergenza sanitaria in corso.

Comunque se sono arrivati fin la, con tutto l'hype e le promesse che hanno messo in giro a riguardo di questo progetto, non credo proprio che si fermeranno. Sarebbe un durissimo colpo alla loro immagine, Behringer è da poco tempo nel settore dei sintetizzatori ed è un marchio che è da sempre associato a prodotti audio per il settore entry-level, quindi ha una reputazione un po' ballerina. Deve fare molta attenzione a come muoversi ed un passo falso come l'annullare un progetto così promettente potrebbe avere forti conseguenze.
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17850
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 1089  

03-04-20 13.39

@ mima85
kurz4ever ha scritto:
Chissà SE riuscirà FINALMENTE a tirar fuori i cloni dell'OB-Xa e del CS-80


Beh pertanto un primo prototipo funzionante dell'UB-Xa esiste. Chiaramente dev'essere ancora rifinito come si può sentire facilmente dal video, però c'è e suona. Per ciò che concerne i tempi sicuramente ci sarà ancora da aspettare un bel po', anche considerata l'attuale emergenza sanitaria in corso.

Comunque se sono arrivati fin la, con tutto l'hype e le promesse che hanno messo in giro a riguardo di questo progetto, non credo proprio che si fermeranno. Sarebbe un durissimo colpo alla loro immagine, Behringer è da poco tempo nel settore dei sintetizzatori ed è un marchio che è da sempre associato a prodotti audio per il settore entry-level, quindi ha una reputazione un po' ballerina. Deve fare molta attenzione a come muoversi ed un passo falso come l'annullare un progetto così promettente potrebbe avere forti conseguenze.
L'emergenza sanitaria tra l'altro favorirà più produttori come Behringer che puntano a prezzi bassi e a prodotti allettanti.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

03-04-20 13.44

@ anumj
L'emergenza sanitaria tra l'altro favorirà più produttori come Behringer che puntano a prezzi bassi e a prodotti allettanti.
Speriamo che faccia scendere anche i prezzi del vintage. Così mi ricompro il Jupiter 8 a 1'500 euro (seeeeeeh... sogna emo)
  • anonimo

03-04-20 14.10

@ mima85
Speriamo che faccia scendere anche i prezzi del vintage. Così mi ricompro il Jupiter 8 a 1'500 euro (seeeeeeh... sogna emo)
Volevi dire 15 000?
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11454
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1066  

03-04-20 14.13

@ anonimo
Volevi dire 15 000?
Questo è quello che costa adesso.
  • anonimo

03-04-20 14.16

@ mima85
Questo è quello che costa adesso.
emoemoemo
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1704
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 106  

04-04-20 13.37

superbaffone ha scritto:
Se giri le manopole a caso chiaro che suona male

emoemoemo
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5541
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 330  

04-04-20 14.17

@ anumj
L'emergenza sanitaria tra l'altro favorirà più produttori come Behringer che puntano a prezzi bassi e a prodotti allettanti.
molto interessante il Behringer CAT invece, ho ascoltato dei suoni molto interessanti e il prezzo è sempre buono
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17850
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 1089  

04-04-20 14.58

@ SimonKeyb
molto interessante il Behringer CAT invece, ho ascoltato dei suoni molto interessanti e il prezzo è sempre buono
Il cat è stato uno dei più bei synth che ho avuto.
  • anumj
  • Membro: Supporter
  • Risp: 17850
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 1089  

04-04-20 15.03

mima85 ha scritto:
Beh pertanto un primo prototipo funzionante dell'UB-Xa esiste. Chiaramente dev'essere ancora rifinito come si può sentire facilmente dal video, però c'è e suona.


Minchia, sono passati 4 anni da quando è apparso su Keyboard ed è ancora da rifinire?
Secondo me dietro c'è Oberheim che rompe il cazzo, come fece Roland a suo tempo con la 808.