Piano MIDI files con differente colorazione L/R

  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

13-04-22 23.00

Okay, il titolo è sibillino... emo

La domanda molto meno: esiste un nome specifico per i files midi di piano solo in cui le note suonate dalla mano destra sono poste su un canale diverso da quelle suonate dalla sinistra?

Questo ovviamente consente di visualizzare i files midi su app per adulti emo (cioè bandite agli studenti in erba di solfeggio... emo) come l'ottima Piano From Above, con la possibilità di distinguere chiaramente quanto riportato in chiave di violino, da quanto invece in chiave di basso, come ad esempio QUI

Grazie a tutti emo

P.S. Ehm, si: bisognerebbe imparare a leggere più rapidamente gli spartiti... emo
  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3253
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 397  

14-04-22 07.46

Mah… emo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2789
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 528  

14-04-22 07.53

monika_A3 ha scritto:
esiste un nome specifico per i files midi di piano solo in cui le note suonate dalla mano destra sono poste su un canale diverso da quelle suonate dalla sinistra?

Non credo che ci sia un nome specifico che ti permette di capire quanti canali ha il file midi senza aprirlo.
Ci sono software tipo Musescore che ti permettono di aprire il file midi in un attimo e dividono la parte di piano nelle due chiavi, ma presumo che questa divisione debba comunque essere stata fatta a monte da chi ha creato il file.
Una volta importato il file da Musescore, c'è anche il modo di farglielo aprire con vista dall'alto come dici tu, ma non ho mai fatto caso se fa uso di colori diversi.
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

14-04-22 08.05

Dallaluna69 ha scritto:
questa divisione debba comunque essere stata fatta a monte da chi ha creato il file


Eh, si: perchè sebbene esistano modi un po' artigianali (e particolarmente laboriosi... emo) per ottenere questo genere di ripartizione, di fatto si tratta di due tracce midi separate, quindi poste su canali differenti.

Si trovano in giro alcuni midi realizzati in questo modo (presumo per esigenze didattico-amatoriale) ma reperirli è spesso impresa impervia...
  • jeedo
  • Membro: Senior
  • Risp: 586
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 153  

14-04-22 08.55

monika_A3 ha scritto:
La domanda molto meno: esiste un nome specifico per i files midi di piano solo in cui le note suonate dalla mano destra sono poste su un canale diverso da quelle suonate dalla sinistra?

No, non c'è un nome specifico; la caratteristica che chiedi dipende esclusivamente da chi ha preparato il file midi.
monika_A3 ha scritto:
Si trovano in giro alcuni midi realizzati in questo modo (presumo per esigenze didattico-amatoriale) ma reperirli è spesso impresa impervia...

Non so se conosci IMSLP, un grande database di partiture di pubblico dominio di brani classici. Talvolta gli spartiti, sono accompagnati da uno o più file midi; nel caso di brani per pianoforte qualche volta mi è capitato di trovare il midi file con 2 tracce separate, mano DX e mano SX.
emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11641
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1381  

14-04-22 09.55

@ monika_A3
Okay, il titolo è sibillino... emo

La domanda molto meno: esiste un nome specifico per i files midi di piano solo in cui le note suonate dalla mano destra sono poste su un canale diverso da quelle suonate dalla sinistra?

Questo ovviamente consente di visualizzare i files midi su app per adulti emo (cioè bandite agli studenti in erba di solfeggio... emo) come l'ottima Piano From Above, con la possibilità di distinguere chiaramente quanto riportato in chiave di violino, da quanto invece in chiave di basso, come ad esempio QUI

Grazie a tutti emo

P.S. Ehm, si: bisognerebbe imparare a leggere più rapidamente gli spartiti... emo
Vado a memoria, non ricordo bene, c'era un software, tipo Notation, che partendo da un file audio ti scriveva la partitura per pianoforte a due mani. Magari c'è qualcuno che se lo ricorda.
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

14-04-22 10.00

jeedo ha scritto:
Non so se conosci IMSLP, un grande database di partiture di pubblico dominio di brani classici


Thanksone! emo Ogni tanto c'ho gironzolato: non ricordavo che ci fossero anche midi

Grazie mille emo
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

14-04-22 10.07

@ paolo_b3
Vado a memoria, non ricordo bene, c'era un software, tipo Notation, che partendo da un file audio ti scriveva la partitura per pianoforte a due mani. Magari c'è qualcuno che se lo ricorda.
Grazie per la dritta: interessante come faccia a riuscirci (penso a qualche pezzo come questo in cui ci sono passaggi ''a mani sovrapposte'') emo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2789
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 528  

14-04-22 10.30

monika_A3 ha scritto:
passaggi ''a mani sovrapposte

Di solito tutti questi software interpretano quello che "sentono". Quindi se il pianista (per dire) inverte le parti delle mani, lui non può comprenderlo.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11641
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1381  

14-04-22 10.36

@ monika_A3
Grazie per la dritta: interessante come faccia a riuscirci (penso a qualche pezzo come questo in cui ci sono passaggi ''a mani sovrapposte'') emo
Secondo me divide le note in base alla loro "altezza". Alla fine il cervello umano è il più difficile da emulare, altro che Rhodes, Hammond e compagnia bella..
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11641
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1381  

14-04-22 10.58

@ monika_A3
Grazie per la dritta: interessante come faccia a riuscirci (penso a qualche pezzo come questo in cui ci sono passaggi ''a mani sovrapposte'') emo
Mi è venuto in mente, quello che provai era Audioscore Lite, è una versione freeware. Se cerchi in rete secondo me si trova.
  • jeedo
  • Membro: Senior
  • Risp: 586
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 153  

14-04-22 11.40

Monika, puoi dare un'occhiata anche a QUESTO sito. Dovrebbero esserci esclusivamente midi files di brani classici realizzati secondo le specifiche che chiedi; il Preludio di Rachmaninov e la sonatina di Mozart, che ho testato con Musescore, avevano mano dx e mano sx separate.
emo
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

14-04-22 19.51

jeedo ha scritto:
il Preludio di Rachmaninov


Grazie mille! E' proprio quello che cercavo!
emo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2931
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 553  

14-04-22 22.21

@ paolo_b3
Secondo me divide le note in base alla loro "altezza". Alla fine il cervello umano è il più difficile da emulare, altro che Rhodes, Hammond e compagnia bella..
Alla fine un algoritmo più raffinato (cioè più che un semplice split su C4 o qualsiasi altra nota) è anche possibile idearlo, però rimarrebbero comunque diversi casi particolari che lo manderebbero in confusione.
Se si cercano alte percentuali di accuratezza mi sa che diventa un problema tutt'altro che facile...
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11641
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1381  

14-04-22 22.34

d_phatt ha scritto:
rimarrebbero comunque diversi casi particolari

Tipo il mio... emoemoemo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2931
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 553  

14-04-22 23.25

@ paolo_b3
d_phatt ha scritto:
rimarrebbero comunque diversi casi particolari

Tipo il mio... emoemoemo
Eh sì che il mio...emo

Ah, ma leggendo meglio vedo il software che usavi partiva da un file audio, ero convinto partisse da un file MIDI. E allora è una cosa completamente diversa da quella che pensavo emo
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2931
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 553  

14-04-22 23.29

Andando a memoria mi pare che Ardour (che è una DAW) abbia una funzione per separare un file MIDI monocanale in due canali distinti impostando una nota come punto di split. Ora non ho sottomano il PC per verificare, non ho mai avuto la necessità di usarla.
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 359
  • Loc: Bologna
  • Thanks: 49  

15-04-22 03.09

d_phatt ha scritto:
vedo il software che usavi partiva da un file audio


Non precisamente, in realtà Piano From Above parte da un file audio, per ottenere una specie di piano roll inclinato a 90 gradi (... l'avevo specificato sin dal primo post che si trattava di un'app per adulti emo), e diciamo che il valore aggiunto è quello di consentire di ''leggere'' le note in arrivo...

E' davvero un'ottima app, devo dire emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11641
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1381  

15-04-22 11.10

@ d_phatt
Eh sì che il mio...emo

Ah, ma leggendo meglio vedo il software che usavi partiva da un file audio, ero convinto partisse da un file MIDI. E allora è una cosa completamente diversa da quella che pensavo emo
Si partire da un file audio è un po' più complicato che partire dal midi. Un po' come trasformare una scansione di un documento scritto a macchina in un file Word
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 2931
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 553  

15-04-22 11.41

@ monika_A3
d_phatt ha scritto:
vedo il software che usavi partiva da un file audio


Non precisamente, in realtà Piano From Above parte da un file audio, per ottenere una specie di piano roll inclinato a 90 gradi (... l'avevo specificato sin dal primo post che si trattava di un'app per adulti emo), e diciamo che il valore aggiunto è quello di consentire di ''leggere'' le note in arrivo...

E' davvero un'ottima app, devo dire emo
Sì, ho capito qual è la visualizzazione (emo), un paio di volte ho usato dei video del genere "al contrario", cioè traducendoli manualmente in spartiti per velocizzare delle trascrizioni senza dover partire da zero.

Comunque è solo questione di abitudine. Alla fine uno spartito non è poi tanto diverso da un piano roll (normale, non ruotato), è sempre una sorta di "matrice" (o "tabella", o "piano cartesiano") con le altezze disposte in verticale e il tempo sull'asse orizzontale. A un adulto che abba già le basi basta qualche settimana di pratica per leggere con grande fluidità e facilità. Il problema semmai è leggere a prima vista, lì è tutto un altro paio di maniche e serve una grande esperienza con la scrittura su pentagramma, ma non che leggere a prima vista un piano roll sia più facile...anzi, è il contrario.

P.S. un mio insegnante di pianoforte mi lesse a prima vista l'intero primo tempo di una sonata di Haydn, lungo molte pagine e tutt'altro che banale da suonare. Si è bloccato (per un paio di secondi) solo due volte. Ogni tanto lo vedevo che stava sul filo del rasoio, lì lì per sbagliare, e invece tirava avanti con una precisione incredibile. Una macchina.