Pianista concertista iniziando a 18 anni?

04-08-23 06.36

Ciao a tutti e scusate il disturbo, volevo condividere con voi la mia storia velocemente: un giorno, quando avevo circa 10 anni, mio nonno mi fece avvicinare al mondo della musica, comprandomi una mini tastiera da credo 30 tasti, da allora non ho mai smesso di amare il pianoforte, questa passione è continuata per tutto il periodo delle medie e delle superiori, ma purtroppo, per svariati motivi, non avevo mai pensato di concedermi delle lezioni private per imparare qualcosa seriamente, e mi sono sempre limitato a usare quella mini tastiera imitando la posizione dei tasti di pezzi (semplici) che vedevo su YouTube. Adesso ho 18 anni e finalmente ho deciso di andare da un insegnante privato e ho un buon pianoforte, digitale, ma comunque buono (Yamaha Arius ydp145). Ecco sono preoccupato di non poter più diventare un pianista a livello professionale... Sono disposto a fare di tutto per diventare bravo, ho sviluppato una sorta di rabbia per la vita per non aver sfruttato il tempo a mia disposizione, e non ho intenzione di perdere più un solo secondo, voglio mettere tutto me stesso nel pianoforte. Dite che è possibile diventare bravi partendo da zero a quest'età? ripeto, niente scuse, io ho passione e forza di volontà, ho solo perso qualche anno...🥺
  • Constrictor
  • Membro: Expert
  • Risp: 2845
  • Loc: Cosenza
  • Thanks: 176  

04-08-23 07.17

@ Alfredoadice
Ciao a tutti e scusate il disturbo, volevo condividere con voi la mia storia velocemente: un giorno, quando avevo circa 10 anni, mio nonno mi fece avvicinare al mondo della musica, comprandomi una mini tastiera da credo 30 tasti, da allora non ho mai smesso di amare il pianoforte, questa passione è continuata per tutto il periodo delle medie e delle superiori, ma purtroppo, per svariati motivi, non avevo mai pensato di concedermi delle lezioni private per imparare qualcosa seriamente, e mi sono sempre limitato a usare quella mini tastiera imitando la posizione dei tasti di pezzi (semplici) che vedevo su YouTube. Adesso ho 18 anni e finalmente ho deciso di andare da un insegnante privato e ho un buon pianoforte, digitale, ma comunque buono (Yamaha Arius ydp145). Ecco sono preoccupato di non poter più diventare un pianista a livello professionale... Sono disposto a fare di tutto per diventare bravo, ho sviluppato una sorta di rabbia per la vita per non aver sfruttato il tempo a mia disposizione, e non ho intenzione di perdere più un solo secondo, voglio mettere tutto me stesso nel pianoforte. Dite che è possibile diventare bravi partendo da zero a quest'età? ripeto, niente scuse, io ho passione e forza di volontà, ho solo perso qualche anno...🥺
Buongiorno, a 18 anni, correggere le inevitabili cattive abitudini d'impostazione, che normalmente sono conseguenti ad una duttilità non più presente nelle articolazioni, la vedo davvero dura. Per il resto, Lei può anche essere un novello Vladmir Horowitz che, in quanto ad impostazione delle mani, lasciamo stare.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 2448
  • Loc: .
  • Thanks: 788  

04-08-23 13.08

È possibilissimo. L’impostazione della mano può venir corretta da un buon insegnante, quindi è fondamentale trovare l’insegnante giusto - e, credimi, non è affatto una cosa scontata.

Poi c’è l’aspetto artistico: non tutti sono adatti a fare i musicisti, ci vogliono la passione, l’intenzione, la voglia di “dire qualcosa”.

Detto ciò, metti in programma almeno sei/otto ore di studio quotidiano per una decina d’anni.
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4724
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1029  

04-08-23 13.10

Ciao,

Non sono d'accordo con la prima cosa scritta da Constrictor, a patto di avere un buon insegnante (cosa fondamentale) e di studiare bene e con dedizione puoi correggere i probabili difetti di impostazione, e sicuramente raggiungere un buon livello nel giro di qualche anno, o anche raggiungere un livello alto, teoricamente è possibile, questo dipende soltanto da te e da quanto sei disposto a spendere in termini di impegno. Secondo me hai tutto il tempo per diventare un musicista di livello buono o anche ottimo, è una cosa che si può fare anche a età ben superiori alla tua...

...ma diventare un pianista concertista, intendo professionista, sinceramente è molto più difficile, anche se tu fossi un prodigio a questa età lo sarebbe ancora di più , molto spesso i concertisti alla tua età sono già diplomati in conservatorio, o comunque già hanno un elevatissimo livello di padronanza dello strumento. Già diplomarsi in pianoforte al conservatorio non è proprio uno scherzo, dopodiché non basta per fare il concertista classico, per quello serve un qualcosa in più, una facilità, una naturalezza e una velocità d'apprendimento nel suonare superiori. La differenza non sta tanto nei pezzi che affrontano (a volte anche lì), ma con quale facilità li dominano quando devono portarli in concerto.

Io l'ho conosciuto uno così, era pure parecchio più giovane di me. In conservatorio c'erano quelli che studiavano per diventare bravi, quelli bravi, quelli veramente forti forti e poi c'era lui, che si è diplomato a 18 anni, che aveva (e ha) un repertorio immenso e suonava i pezzi con un controllo totale, che eseguiva gli studi trascendentali di Liszt con grandissima pulizia, insomma, un'altra marcia proprio, uno di quelli che in 7/8 anni raggiungono un livello che gli altri neanche in 100 anni di studio...e non è detto che basti per fare il concertista professionista, la competizione è spietata. È insomma uno degli obiettivi più malsani che un essere umano si possa porre emo

Comunque, non per spezzare i tuoi sogni, anche perché non è che se non sei un concertista professionista sei un fallito, i modi di godersi la musica sono tanti e le soddisfazioni che uno si può togliere studiando pure. E se poi hai passione, volontà e dedizione, studia, i limiti te li porrai dopo, inutile pensarci troppo adesso. Magari sei uno come quello di cui sopra e fai in un anno quello che io farei in tre o in dieci anni, o forse mai, chi lo sa. Studia e vedrai dopo dove puoi arrivare, l'importante è non sacrificare una cosa per la quale hai grande passione.
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4724
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1029  

04-08-23 13.58

N.B. altro dettaglio fondamentale, un musicista professionista non è necessariamente un concertista classico, anzi, per molti non è così, sono tante e piuttosto varie le tipologie di professionalità possibili per un musicista, e nulla è automaticamente precluso in tal senso. Quello che conta davvero è studiare tanto, farsi il mazzo e essere competenti in ciò che si fa, come in ogni altro ambito del resto.
  • PandaR1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1642
  • Loc: Genova
  • Thanks: 275  

04-08-23 13.59

@ d_phatt
N.B. altro dettaglio fondamentale, un musicista professionista non è necessariamente un concertista classico, anzi, per molti non è così, sono tante e piuttosto varie le tipologie di professionalità possibili per un musicista, e nulla è automaticamente precluso in tal senso. Quello che conta davvero è studiare tanto, farsi il mazzo e essere competenti in ciò che si fa, come in ogni altro ambito del resto.
Oppure usare l'autotune emoemoemoemo
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4724
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1029  

04-08-23 14.02

@ PandaR1
Oppure usare l'autotune emoemoemoemo
Chiaro emo
  • Constrictor
  • Membro: Expert
  • Risp: 2845
  • Loc: Cosenza
  • Thanks: 176  

04-08-23 14.03

d_phatt ha scritto:
Non sono d'accordo con la prima cosa scritta da Constrictor

In realtà, ho scritto "la vedo dura", il che non significa impossibile.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 2448
  • Loc: .
  • Thanks: 788  

04-08-23 14.05

@ d_phatt
N.B. altro dettaglio fondamentale, un musicista professionista non è necessariamente un concertista classico, anzi, per molti non è così, sono tante e piuttosto varie le tipologie di professionalità possibili per un musicista, e nulla è automaticamente precluso in tal senso. Quello che conta davvero è studiare tanto, farsi il mazzo e essere competenti in ciò che si fa, come in ogni altro ambito del resto.
Alle sagge parole dell'amico Phatt aggiungo un suggerimento accorato: non darti per nessuna ragione al jazz o alla musica barocca.
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4724
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1029  

04-08-23 14.05

@ Constrictor
d_phatt ha scritto:
Non sono d'accordo con la prima cosa scritta da Constrictor

In realtà, ho scritto "la vedo dura", il che non significa impossibile.
Ok, comunque diciamo che secondo me è perfettamente fattibile, a patto (condizione veramente necessaria e fondamentale) di avere un insegnante che sa il fatto suo, altrimenti la vedo dura anche io.

WTF_Bach ha scritto:
Alle sagge parole dell'amico Phatt aggiungo un suggerimento accorato: non darti per nessuna ragione al jazz o alla musica barocca.

emoemoemoemo
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 3475
  • Loc: Verona
  • Thanks: 806  

04-08-23 15.23

my two cents...e benvenuto.

Intanto inizia, lo strumento ce l'hai, la voglia anche... trovati un bravo insegnate.... e comincia.
Studia e divertiti.
Ne riparliamo tra un annetto.
In ogni caso avrai imparato qualcosa... avrai capito meglio cosa e quanto ci vuole a fare... quello che ti porrai come obiettivo... e allora vedremo.
Soprattutto avrai cominciato a suonare uno strumento come si deve... e ne trarrai soddisfazione.
Farne una professione... in caso viene dopo.

Per ora impara e divertiti.
emoemoemo